Storie originali > Drammatico
Segui la storia  |       
Autore: Myzat    07/01/2022    1 recensioni
La storia di Dalila, una ragazza di ventisei anni dall'apparente vita normale, che finisce rinchiusa in psichiatra in seguito ad un grave incidente.
Qui, attraverso le sue lettere ed il parere dello psichiatra che la segue, si ricostruisce lentamente il puzzle delle sue vicende.
Genere: Drammatico, Malinconico, Sentimentale | Stato: in corso
Tipo di coppia: Het
Note: nessuna | Avvertimenti: Tematiche delicate
Capitoli:
   >>
Per recensire esegui il login o registrati.
Dimensione del testo A A A

PREFAZIONE

 

 

«Io sono convinto che l'uomo non rinuncerà mai alla vera, autentica sofferenza... Giacché la sofferenza è la vera origine della coscienza... In realtà io continuo a pormi una domanda oziosa: che cos'è meglio, una felicità da quattro soldi o delle sublimi sofferenze? Dite su, che cos'è meglio?»

F. Dostoevskij, Ricordi del sottosuolo 
Tutti soffriamo, per un motivo o per un altro, nel corso della nostra vita. Ma cos'è davvero il dolore, questa forza cieca che ci attraversa come lame lungo tutto il corpo? 
Questo dolore di vivere, che ci circonda ogni giorno, ogni minuto della nostra vita?
Sicuramente coesistono i momenti di felicità pura, quelli che riempiono il nostro cuore e la nostra anima di semplice gioia e li ricordiamo sempre; eppure, tendiamo noi esseri umani a vivere di più la sofferenza, il dolore, ed a ricordarlo meglio, come cicatrici sulla pelle. 
Probabilmente sono cicatrici, seppur in senso figurato. 
Eschilo, nella sua Agamennone, cita il:
πάθει μάθος 
Egli affronta nella sua opera i temi del male e della sofferenza che colpiscono gli uomini nei loro rapporti intimi con il divino e la società.
Eppure, dovendo dare una spiegazione più precisa del Pathei Mathos, è il passaggio del dolore e della sofferenza, che ci forgia fino ad acquisire un valore dalla sofferenza stessa e a renderla qualcosa di talmente importante da farci crescere, e darci esperienza.
Il dolore ha un importante ruolo educativo perché il senso del tragico si può trovare solo quando si ha a che fare con veri valori e vere passioni dell'animo umano.
Perciò, "conoscere attraverso il dolore" è l'espressione che mi è sembrata più adatta per questa storia, questo "romanzo", dai tratti psicologici e lugubri. Un viaggio all'interno del dolore per comprenderne davvero il significato e renderlo proprio al fine di una crescita dell'istinto e dell'essere.
A tratti potrebbe sembrare un romanzo di indice filosofico, ma ciò è dovuto ai miei studi ed alla mia passione per la filosofia, come per la psicoanalisi. Ciò mi ha portata a creare questo, il frutto delle mie passioni.
Potrebbe risultare una lettura pesante, ma mi auguro che per chi ci si addentrerà non lo sia, ma anzi, spero che possa suscitarvi una reazione, magari positiva, ma anche negativa. Che faccia riflettere, per quel poco che sono riuscita a creare. Eppure, in cuor mio, mi auguro che l'esito sia positivo per questa primo mio esperimento di una storia completa, non troppo lunga, ma completa. 
Ammetto che non è stato facile, non è stato facile perché questa storia mi ha un po' provata. L'immedesimazione è dovuta anche al mio viavai tra psichiatri e psicoterapeuti, quindi ho scritto di un ambiente non nuovo a me, ma anzi più che conosciuto... E non è stato semplice, alle volte ho avuto dei lunghi blocchi dello scrittore perché scrivere mi feriva, eppure finalmente posso dire di essere qui, a pubblicare questo mio elaborato. 
Chiusa questa piccola prefazione, spero solo che possa piacere e soprattutto che io possa avere delle recensioni positive, o anche negative va benissimo. L'importante alla fine è il responso. 
Grazie mille per essere arrivati fin qua
Myzat
   
 
Leggi le 1 recensioni
Segui la storia  |        |  Torna su
Cosa pensi della storia?
Per recensire esegui il login oppure registrati.
Capitoli:
   >>
Torna indietro / Vai alla categoria: Storie originali > Drammatico / Vai alla pagina dell'autore: Myzat