Storie originali > Drammatico
Ricorda la storia  |      
Autore: 0_Europa_0    10/01/2022    2 recensioni
Ascoltatemi, parlatene.
(Autobiografico)
Genere: Drammatico | Stato: completa
Tipo di coppia: Nessuna
Note: nessuna | Avvertimenti: Tematiche delicate
Per recensire esegui il login o registrati.
Dimensione del testo A A A

Io  sono una persona egoista, pigra, generosa talvolta, invidiosa altre volte.

Forse lo sei pure tu, forse lo nascondi e te ne vergogni come me, ma forse, invece, lo sfoggi, come se indossassi prada.

Io sono una persona che non vuole annoiarvi, non ho intenzione di farvi perdere il vostro tempo, a leggere storie scritte da una persona che non apprezzate nemmeno per la sua superficie, perciò ve lo dico subito: IO SONO UNA PERSONA PREVEDIBILE.

Sono banale ragazzi, e so che potrebbe essere qualcosa di tipo "WOW", è difficile, ma è così

Nonostante ciò, voglio ammorbarvi, ne ho bisogno.

Non voglio dire cose come "vi mostrerò la mia bellissima maschera", non dirò che io sono "rotta dentro", io sono solo una ragazza, vado al liceo artistico, mi piace L'anatomia, sono una frana in matematica ,ed ho tentato il suicido qualche mese fa.

Ecco, molte persone pensano che il suicidio sia una cosa sbagliata, insomma, hanno un'idea chiara, io invece non lo so, pensò che alla fine sia qualcosa che molti non possono comprendere abbastanza per poter interferire.

Io sono una persona che ha tentato il suicidio , credetemi però: io ho paura di morire, onestamente, sono codarda, preferirei che qualcuno mi spingesse da un tetto alto, preferirei che succedesse qualcosa fuori dal mio potere.

So che ho paura di morire perché ,se penso alla inspiegabile tristezza che senza una ragione concreta a volte mi attanaglia, e dico di voler morire, spero sempre che non succeda davvero.

So di aver paura della morte perché se guardo la finestra dalla quale mi sarei volentieri buttata quel giorno, ora ho un incredibile senso di vertigini.

Io ne sono terrorizzata.

Il suicidio è qualcosa di cui mi sarei pentita probabilmente, attualmente continuo a rimandare il momento giusto per essere felice, aspetto il momento in cui studierò all'università microbiologia ,il momento in cui avrò più amici o cose del genere.

Io ho pensato al suicidio, ho tentato , 2 volte nelle stessa notte, ho fallito, ed ho dovuto passare 5 giorni nel reparto psichiatrico di un ospedale, devo dire che ho trovato persone simpatiche, mi sono sentita colpevole, dopotutto si vedeva che quelle persone erano molto più disastrate di me.

È solo ira quella che provo se penso che quei 5 giorni alla fine non sono serviti.

Qui voglio essere seria, se ti tagli, se soffri di disturbi alimentari, di depressione e simili... non saranno 5 giorni in ospedale con 3 colloqui con psicologi e psichiatri che ti chiedono se ti piace disegnare o se hai provato a buttarti dalla finestra per "seguire una corrente giovanile" a tirartene fuori.

Che poi questo periodo in ospedale non è valso lo pena della freddezza di alcune persone, della la loro violenza, di alcune persone che ti guardano come se gli avessi sterminato la famiglia ed il criceto.

Io sono egoista, sono pigra, sono invidiosa, ma non sono Irriconoscente, per tutto ciò che è stato bello nella mia vita io ho detto 10 volte grazie.

Perché si, mi hanno detto anche questo.

Credete che abbiano ragione, Sono davvero ,l'egoismo l'irriconoscenza quelle presenti in questa situazione?.

Non ne ho idea, se me lo chiedo non trovo risposte certe, e non so dove mettere le mani.
_____________________________________________________________________________________________________________________________

E così finisce questo breve scritto, di presentazione, di grande sfogo.

Credetemi, se siete arrivati fino a qui ed avete ascoltato questa ragazzina, ve ne sono grata.

Dopo questa brevissima storia ne scriverò altre, più allegre, ve lo giuro, se vorrete e se vorrò, tratteranno di fantasia, guerra, mistero, horror...sarà interessante.

Concludo con esattamente 620 parole, che fastidio.

(Se volete commentate, mi farebbe piacere, e se avete dei problemi, se avete quelle strane ondate di tristezza, parlatene, è molto importante).

CIAO A TUTTI
 

 

   
 
Leggi le 2 recensioni
Ricorda la storia  |       |  Torna su
Cosa pensi della storia?
Per recensire esegui il login oppure registrati.
Torna indietro / Vai alla categoria: Storie originali > Drammatico / Vai alla pagina dell'autore: 0_Europa_0