Fumetti/Cartoni americani > Street Sharks
Ricorda la storia  |      
Autore: Marlena_Libby    15/01/2022    2 recensioni
Come i fratelli Bolton hanno conosciuto Benz e sono diventati suoi amici
Genere: Generale | Stato: completa
Tipo di coppia: Nessuna
Note: Missing Moments | Avvertimenti: nessuno
Per recensire esegui il login o registrati.
Dimensione del testo A A A
Era una giornata come tante a Fission City, tranne che per una persona: Benz avrebbe cominciato proprio quel giorno a lavorare all'università e si sentiva molto emozionato.
Stava camminando tranquillamente, quando sentì una voce fredda e minacciosa alle sue spalle: - Dammi il portafoglio!
Si voltò e vide un uomo che gli stava puntando contro un coltello.
Era veramente brutto: aveva i capelli neri e arruffati, la pelle abbronzata e piena di sudore, sorrideva in maniera ripugnante e gli mancava qualche dente.
- Ehi, ehi, calma amico! - provò a dire Benz.
- Chiudi il becco e dammi il portafoglio! - gridò quell'uomo con rabbia spingendolo per terra.
Poi all'improvviso arrivò un drone dal quale spuntarono un paio di pinze che tolsero di mano il coltello all'uomo.
- Ehi, ridammelo subito! - disse lui correndogli dietro cercando di riprendersi il coltello.
Il drone però fece cadere l'arnese in un tombino.
- Allora? Ti è piaciuto il mio giochetto?
A parlare era stato un ragazzo con i capelli neri che aveva in mano un telecomando con cui aveva comandato il drone.
- Ti farò passare la voglia di giocare!
- Oh, davvero?
In quel momento arrivarono altri tre ragazzi che assomigliavano molto al primo, solo che avevano i capelli castani: uno aveva dei rollerblade ai piedi, il secondo indossava un Jet Pack e il terzo era più muscoloso rispetto agli altri.
- Vediamo se hai il coraggio di affrontarci tutti! - disse quest'ultimo.
L'uomo a quel punto ebbe paura e scappò via.
Poi i quattro ragazzi aiutarono Benz ad alzarsi.
- Grazie mille! Se non ci fosse stati voi me la sarei vista davvero brutta!
- Non c'è di che! Ci piace dare una mano quando occorre! - disse quello con i capelli neri. - Comunque, io sono John.
- Io mi chiamo Robert, ma puoi chiamarmi Bobby.
- Io invece sono Clint.
- E io sono Coop.
- Piacere di conoscervi! - disse Benz stringendo a ognuno la mano. - Io mi chiamo Benz.
- Cosa sono quelli? - chiese Bobby indicando i fogli che Benz aveva in mano.
- Oh, solo alcuni progetti a cui sto lavorando. Sapete, oggi è il mio primo giorno di lavoro all'università di Fission City!
- Se vuoi possiamo accompagnarti. Anche nostro padre lavora lì - disse Clint.
- Sarebbe fantastico! - disse Benz. - E per sdebitarmi, dopo il lavoro vi offro qualche hamburger!
- Grande! - esclamarono i fratelli.




NOTE MIE: ciao a tutti! Eccomi con la prima storia dell'anno! E in un fandom che ne aveva proprio bisogno! Ho visto gli Street Sharks l'anno scorso su YouTube, c'è un canale che ha caricato tutti gli episodi. Mi è piaciuto davvero molto! Le avventure dei fratelli Bolton sono davvero ricche di azione! La cosa che mi è piaciuta di più è stato vedere quanto fossero legati i quattro fratelli e quanto tenessero ai loro amici, soprattutto a Benz! Ricordo ancora quando nel secondo episodio era stato rapito dal Dr. Paradigm e gli squali non hanno esitato un attimo ad andare a salvarlo! Benz poi è il mio personaggio preferito della serie: è intelligente e simpaticissimo! Così ho deciso di scrivere una storia che spiega come i fratelli Bolton l'hanno conosciuto e sono diventati suoi amici! Come potete vedere, anche prima della trasformazione in squali avevano la stoffa degli eroi! Un po' mi dispiace che questo fandom sia completamente vuoto, ma mi sento onorata a essere la prima a portarci una storia! Spero di riuscire a portarne delle altre e che questo faccia venire voglia anche ad altri di scrivere sugli Street Sharks! Alla prossima!
   
 
Leggi le 2 recensioni
Ricorda la storia  |       |  Torna su
Cosa pensi della storia?
Per recensire esegui il login oppure registrati.
Torna indietro / Vai alla categoria: Fumetti/Cartoni americani > Street Sharks / Vai alla pagina dell'autore: Marlena_Libby