Storie originali > Favola
Ricorda la storia  |      
Autore: felinala    10/03/2022    6 recensioni
C'era una volta un locale che serviva piatti di soli funghi; il locale era magico e nessuno vi era mai uscito uguale a come vi era entrato... vuoi entrare anche tu al Fungo Magico?
(partecipa al contest "il prima e il dopo" di Earth e Milla4)
Genere: Commedia, Fantasy, Generale | Stato: completa
Tipo di coppia: Nessuna
Note: nessuna | Avvertimenti: nessuno
Per recensire esegui il login o registrati.
Dimensione del testo A A A
Che Il Preparato Agisca 


 
 
1



Yolanda Patisserie adorava i funghi. 
Al Fungo Magico, il suo ristorante-pasticceria, letteralmente il suo mondo, non esisteva infatti altra forma, altro accostamento, che non assomigliasse o contenesse funghi. Lasagne? Di funghi!
Carne? Accompagnata con funghi! Dolcetti? Amorevolmente plasmati come funghi. 

Poteva sembrare un luogo bizzarro, ma il Fungo Magico custodiva un segreto: Yolanda, nelle viscere della cucina, preparava una potente polvere magica con spore coltivate personalmente. 
Nessuno era mai uscito dal locale uguale a come era entrato: la polvere magica faceva emergere la vera natura delle persone… ma questo era un segreto, e il suo "Che il preparato agisca" mormorato posando il piatto, era visto come un bizzarro buon appetito.
(110)
 



2



"Che il preparato agisca" mormorò la signora, servizievole. 
Simpatica, cicciottella, la proprietaria del Fungo Magico pareva a Lilly una nonnina delle fiabe, per questo quell'augurio l'aveva lasciata perplessa. 
Certo, aveva visto le espressioni delle persone cambiare mangiando, ma il profumino della lasagna aveva battuto tutte le perplessità. 
Era squisita! 
A metà porzione scoppiava di felicità: cantare! Sopra il tavolo! Stava per provarci quando notò qualcun altro con il suo stesso impulso; ispirata si uni a lui. Dall'alto del tavolo videro però meravigliati gli altri allontanarsi e avvicinarsi come molle impazzite e le loro facce… spaventate! Come se avessero visto demoni o mostri!
I due si guardarono in faccia e risero. 





 
3



Rumore di piatti e bicchieri in caduta: per fortuna sembravano anche pochi! 
Due voci si sgolavano nella sala del suo prezioso locale: cantavano allegre. Sbirciando, notò che erano il giovane biondo che aveva preso le scaloppine ai funghi e la ragazza mora della lasagna. Sorrise: se lo aspettava! Ormai sapeva scrutare a fondo l'anima delle persone a cui serviva i suoi manicaretti magici e, di conseguenza, consigliava loro ciò che avrebbero gradito assaggiare e la polvere che avrebbe risaltato la loro personalità; quei due avevano proprio bisogno di scoprirsi istrionici sotto quella timidezza!
"Nonna, sono strani i tuoi ospiti!"
"Nient'affatto, mio caro Blue, è il veleno che ha fatto effetto..."



 
FINE


NA: lo so, questa è solo l'ennesima prova che la mia testa non sta bene e partorisce cose bizzarre, lo so… 

Che dire? L’ispirazione per i funghi mi è venuta leggendo qui:   https://it.wikipedia.org/wiki/Amanita_muscaria

Per i nomi…. Mi scuso con Elsira, non ho saputo resistere U_U
Grazie alle giudicie (Earth e Milla) e a chi leggerà
Alla prossima!
Nala
 
  
Leggi le 6 recensioni
Ricorda la storia  |       |  Torna su
Cosa pensi della storia?
Per recensire esegui il login oppure registrati.
Torna indietro / Vai alla categoria: Storie originali > Favola / Vai alla pagina dell'autore: felinala