Storie originali > Commedia
Segui la storia  |       
Autore: erofaalbivio    01/08/2022    0 recensioni
Racconto incentrato sull'incapacità di scegliere, di innamorarsi e di prendere decisioni del protagonista, tale Giovanni detto Giorgio.
Due ragazze, un amico, i genitori e il lavoro, sono tutta la vita di Giovanni. Quasi tutta. Perché c'è la musica, che già da sola potrebbe bastare per essere tutta la sua vita, tanta l'importanza avuta, ma viene tenuta bassa, come a fare da sottofondo, come se fosse meglio viverla in parallelo e dedicarle meno attenzione di quello che si meriti. Fino a che non accade l'impensabile. La musica cessa di suonare.
Consiglio di ascoltare le canzoni che troverete nei link, in ogni capitolo, per assaporare, durante la lettura, lo stato d'animo del protagonista.
Ogni canzone, ogni pezzo menzionato, occupa una parte importante dell'esistenza di Giovanni, tanto dal non riuscire a capire se, questa, possa aver addirittura preso il posto delle emozioni.
Il linguaggio in alcuni tratti è sufficientemente scurrile.
Vengono descritte scene di sesso, in maniera soft.
Per ascoltare i brani, facenti parte la colonna sonora del racconto, ho creato una playlist su Spotify, questo è il link:
https://open.spotify.com/playlist/279XVEqAedQkvHkZ4Jxn5V?si=b8641b10ff7e417e
Genere: Commedia, Sentimentale, Song-fic | Stato: completa
Tipo di coppia: Het
Note: nessuna | Avvertimenti: Triangolo
Capitoli:
 <<    >>
Per recensire esegui il login o registrati.
Dimensione del testo A A A

"Giovanni, vuoi tu prendere la qui presente Elisa, come tua legittima sposa, per amarla, onorarla e rispettarla, in salute e in malattia, in ricchezza e in povertà, finché morte non vi separi?"

"Lo voglio"

...

"Elisa, non ho scelto parole ridondanti per convincerti a sposarmi, ma ho scritto un pensiero, forse una poesia, per dimostrarti che, qualsiasi cosa accada, io ti sarò sempre vicino. Sei illegale":

Io con te
mangio la mela ogni giorno
e non mi interessa se resterò mortale.
Non ho dubbi, preferisco vivere.

Non mi importa di sopravvivere al sole
se non posso stare con te,
assaggiarti ogni giorno
e gustare la tua mela.

E sono contento perché
il giorno che verrò giudicato
potrò rispondere, fiero di me:
Hai mai assaggiato una mela?

A chi interessa la solitudine?
La colpa non è mia,
ho incontrato l'amore
assaporandone la mela.

A un certo punto della mia vita
ho dovuto scegliere
se tenere la bocca allappata
o leccare il succo della mela.

Il nostro futuro è tra un'ora,
più in là non vado,
ma qualsiasi accada
noi non ci salviamo.

   
 
Leggi le 0 recensioni
Segui la storia  |        |  Torna su
Cosa pensi della storia?
Per recensire esegui il login oppure registrati.
Capitoli:
 <<    >>
Torna indietro / Vai alla categoria: Storie originali > Commedia / Vai alla pagina dell'autore: erofaalbivio