Storie originali > Fantascienza
Segui la storia  |       
Autore: The Lone Soldier    28/06/2024    0 recensioni
Serie seguito de "Viaggio nella Dimensione Oscura" in essa vedremo le conseguenze dell'uccisione dell'Altopadre, il creatore del mondo di Nexus Prime, formatosi mettendo insieme realtà morenti provenienti da vari universi governato dal Principe Eron, principale sospettato dell'omicidio per mano dei demoni ed Eviil, lo Stregone Supremo, alla ricerca di Merilinn, la figlia dell'Altopadre rapita
Genere: Avventura, Fantasy, Science-fiction | Stato: in corso
Tipo di coppia: Nessuna
Note: nessuna | Avvertimenti: nessuno
Capitoli:
   >>
Per recensire esegui il login o registrati.
Dimensione del testo A A A
La luce che emanava l’Altopadre svanì e ci fu come un bagliore nel cielo e il Principe Eron, un uomo dai capelli bianchi lunghi fino alla base del collo e tirati indietro vestito completamente di nero, con guanti di pelle anch’essi di quel colore, osservava il cielo dalla terrazza del suo palazzo.
Sbuffò e si guardò le mani, creò delle piccole sfere di energia che si unirono tramite un raggio di elettricità.
-Padrone! –
Un essere di piccola statura che aveva un respiratore alla bocca e un jetpack sulla schiena per potersi muovere, torso nudo e una cintura di castità nel basso, si avvicinò al Principe.
Il regnate si voltò tenendo le mani unite.
-Il Creatore è morto. Nexus Prime ha perso la propria divinità! –
Pianse a dirotto ed Eron si piegò verso di lui allungandogli la mano.
-Era solo questione di tempo prima che qualcuno potesse minare la sua grandezza ma io, sovrano di questo mondo fatto di diverse realtà, guiderò i miei sudditi verso una nuova era! Tu mi seguirai Grim? –
Questo era il nome dell’uomo di bassa statura.
Costui, però, cambiò improvvisamente espressione del viso.
-Per anni vi ho servito senza battere ciglio ma so che c’è lei dietro l’uccisione del Creatore. So com’è avvenuta perché i miei occhi sanno guardare lontano. I demoni hanno fatto tutto questo e li ha mandati lei! –
Eron si sorprese di cotanta arroganza.
-Come osi porti così dinanzi a chi regna? Come avrei potuto organizzare un simile tradimento? Mi offendi, sai? –
Grim incanalò l’energia del jetpack e andò contro il principe mettendo la testa a modi ariete e gli batté contro il petto.
Eron indietreggiò di poco e l’afferrò per i lati del collo.
-Questo è troppo! –
I suoi occhi divennero bianchi, attorno a sé c’era vento ed elettricità.
Spinse via Grim e si alzò dal pavimento in ceramica grigio tenendo le braccia aperte.
All’altezza del petto si formò una sfera bianca carica di energia ed essa venne scagliata contro Grim che tentò, attraverso il jetpack, di fuggire ma venne attirato verso di essa e fu vittima di scariche elettriche continue di forte intensità fino a quando il suo corpo non esplose.
-Ora cosa farai? –
Si calmò e tornò a terra mentre le scariche elettriche vennero annullate.
Dietro di sé apparve una struttura a specchio e da lì uscì una donna dai capelli neri a caschetto, una corona dorata sul capo e indossava una lunga tunica bianca candita ricca di ornamenti dorati e teneva una spada alla vita.
-Principe Eron! Ha visto le luci? –
-Cleopatra! Cosa ti porta qui alla mia umile dimora dalla tua realtà? Sei qui perché ti senti insoddisfatta? –
Dalla struttura a specchio apparve un giovane dai capelli biondi e lunghi, corpo possente e un’armatura dorata a protezione del petto, sandali e un giavellotto che teneva sulla schiena.
-Io e mio figlio Cesarione siamo qui perché vogliamo sapere che è successo al Creatore e se lei è dietro alla sua morte ma non siamo qui per farle qualcosa! –
Cleopatra vide il corpo senza vita di Grim, o almeno ciò che ne rimaneva.
Cesarione, invece, puntò la punta del giavellotto contro il Principe Eron.
-Io la vedo in modo diverso rispetto a mia madre. Il Creatore ci ha salvato da morte certa e se siamo qui è per merito suo. Se lei è il responsabile … -
Cleopatra fece abbassare l’arma del figlio.
-Non siamo qui per minacciarlo ma sapere se lui è responsabile e senza interessi nello scoprirlo! –
Eron voltò le spalle ai due.
Si toccò la testa, come se sentisse qualcosa.
Si voltò di scatto e guardò il cielo.
-Ci aveva avvisati e ora ecco qua! Hathor, la regnante del Multiverso ha inviato l’essere più potente qui per fermarci! –
Madre e figlio guardarono sia il Principe che il cielo.
-Come agiamo? – chiese Cleopatra.
-Lo fermeremo. A qualunque costo! –
-E Tolomeus? Hai sentito le voci secondo cui … -
-…vuole il mio trono? Ne sono al corrente ma dobbiamo prima fermare lo Stregone Supremo Eviil. Lasciamo che si perdi in queste realtà e se sarà forte abbastanza da arrivare a me, lo batterò e lo ucciderò! –
   
 
Leggi le 0 recensioni
Segui la storia  |        |  Torna su
Cosa pensi della storia?
Per recensire esegui il login oppure registrati.
Capitoli:
   >>
Torna indietro / Vai alla categoria: Storie originali > Fantascienza / Vai alla pagina dell'autore: The Lone Soldier