Recensioni di Spettro94

Queste sono le ultime cinque recensioni che l'utente ha lasciato nella sezione nell'ambito del programma recensioni.


Recensione alla storia Le ombre del trono - 10/07/19, ore 16:37
Capitolo 17: per il bene del Regno
Allora... Lessi il capitolo stamattina, quindi se mi fossi dimenticato qualcosa non picchiarmi *mette le mani aventi* xD Dunque, una domanda me la sono sempre fatta ed è: ma Dany conoscerà mai Drogo? Non nascondo di essermi già fatto qualche film su come possa andare questa storia, tipo che Rhaegar e Ned muoiono nello stesso modo dei libri, circa, e che Dany viene aiutata ad andare in esilio nelle Città libere. Potrebbe non essere così, ma di certo è tutto nato da questa fatidica domanda. 
È stato interessante leggere di lei, di come sia comunque influenzata più da Viserys che Rhaegar. La Dany che tutti conosciamo c’è, ma come da partenza è ancora velata dall’innocenza e una vita più semplice; per quanto semplice possa essere avere a che fare con Cersei. Non prova amore per la regina, rispetta il fratello, disprezza il nipote... circa, e quelli più piccoli non le fanno molto effetto. Di concetto è molto simile a come si relaziona il fratello maggiore un po’ verso tutti i commensali... eccetto Jon; o forse anche Jon. Dany è confusa su di lui, come potrebbe essere diversamente? Così come Rhaegar è confuso. La differenza è che il sentimento del Re è sfumato da mille altre sensazioni accessorie. Come l’amore, il dovere, il sogno, la pietà, la colpa, l’angoscia. Tutto un concentrato che non può non far scattare un punto interrogativo sulla testa del neo lord “Baratheon”.
Insomma, un gran bel casino. Venire a conoscenza degli Estranei l’ha reso solo più grave. E vogliamo parlare dei Tyrell? Sono uguali ai Lannister, se omettiamo che predicano bene e razzolano male, mentre i biondi di Castel granito cercano di mostrarsi sempre superiori. La loro parte nel “complotto Jon” sembra essere in favore di Rhaegar... ma sarà sempre così? Il fatto che Renly ne sia coinvolto darà solo nuovi dispiaceri a Stannis, dovesse scoprire la verità. Al che mi sto chiedendo: Lannister e Dorne(?) da una parte, Tyrell, Stark, Tully dall’altra, con quale esercito potrà sperare Cersei di mantenere il potere, se Jon dovesse essere nominato erede? Immagino che i Baratheon e gli Arryn diverranno pedine importanti...
E adesso è ufficiale: i capitoli sono inediti al 100% ^^
Sono ansioso di scoprire come finirà questa storia a distanza di così tanti anni. Perciò non ti fermare. Dovessi anche scrivere “kaudojehdohhs” come titolo di ogni capitolo, a me va bene lo stesso xD
A presto!
Spettro94
Recensione alla storia Le ombre del trono - 30/06/19, ore 23:15
Capitolo 16: Voci dalla Barriera
No, no. Lo ricordo, questo capitolo! Mi stavo scervellando da un po’ proprio per l’ultimo pezzo, quello di Robert; cominciavo a temere che l’avessi saltato capitoli fa. Un capitolo tra i più sentimentali, tra parentesi. Definisce due personaggi in particolare: Jon e Rhaegar.
Non è la prima volta che ti faccio i complimenti per l’IC dei personaggi. Stavolta, aggiungo che Arya nei dialogo tra Jon e Tyrion è calzata cosi bene da essere naturale al 100% Non so, forse c’è davvero alchimia tra quei tre, perché dove Lyanna, capitoli fa, l’ho sentita come un’intrusione, in questo caso l’effetto è stato l’esatto contrario :) Tutta la scena è stata gestita bene. Molto bene, con tanto di appresione di Jaime verso i Metalupi; oserei dire che, qualora accadesse qualcosa di spiacevole, sarebbero due le lupe con cui dovrebbe avere a che fare. Benjen come suo solito inizia un trip verso la cupezza che è proporzionale alla vicinanza con la Barriera. Per sua fortuna, però, forse se la scampa. Gli Estranei hanno già iniziato a uscire allo scoperto, prima che lui si accasasse tra i dispersi; a lui si sostituirà Robert. Ci arriveremo,
Dal dialogo con Marsh accade l’inevitabile: Jon riscopre il dolore di un padre che non lo ama, e che anzi lo desidera morto con crescente fervore. Piange, davanti ad Arya, e per assurdo credo che questo evento possa legarli più della semplice affinità caratteriale. Sono Stark per aspetto, affini per carattere, ora legati per le loro diversità rispetto alla norma. È commovente il loro abbraccio. 
Dalla commozione... alle preoccupazioni. Rhaegar comprende una volta per tutte ciò che a Ned occorre ben poco per intuire: Joffrey è un Re Folle 2.0. Più giovane e potenzialmente più sanguinario. Con Cersei e il potere dei Lannister a dare supporto nelle sue eventuali nefandezze. La situazione é critica prima ancora di diventarlo, e Rhaegar nella difficoltà non può fare a meno di indulgere nel suo vecchio sogno, che è la sua croce e delizia. Il Principe che fu promesso, la Profezia, il misticismo che sfocia nell’ossessione e un pensiero, razionale ma irrazionale, di considerare l’ascesa di Jon come suo erede. 
Ned cerca di troncare questa malsana idea sul nascere, sia per istinto di protezione, sia per buonsenso. Suo nipote ha sofferto molto. Perché ferirlo ancora, rischiando che piu di una famiglia vada a fondo a causa di un gioco mortale? Logico, ma lo è anche il Re, nella sua ipocrisia di fondo: te la se ti di lasciare che Joff prenda il suo posto? Te la senti... di lasciare tua figlia nelle sue grinfie? 
Chissà chi l’ha combinata a Joffrey... xD
Infine, Robert. Mettersi dalla parte dei bruti per invadere il Sud? Ormai cova tanto veleno che se gli dicessero che bere l’Altofuoco può dargli la forza di uccidere i Targaryen, lo tracannerebbe come se fosse vinoh. La domanda che mi faccio, di cui immagino avremo risposta nel suo eventuale e prossimo Pov, è... A Lyanna sarà ancora fedele? Il bello è che se dovesse cadere la Barriera, la sua ex moglie si trova giusto giusto a Grande Inverno... Chissà che riunione...
A presto!
Spettro94
 
Recensione alla storia Le ombre del trono - 23/06/19, ore 09:04
Capitolo 15: Chi parte e chi rimane
Sì, questo è il capitolo zero, nel senso che, se non è inedito, il prossimo lo sarà sicuramente. Ho vaghi ricordi di questo. Potrei averlo letto come no; non riesco a ricordarmi bene xD Prima di iniziare, vorrei concludere questa introduzione dicendoti che rispetterò questo respec... ma non ne vedevo la necessità. Jon poteva benissimo essere uno scudiero. Specificare che lo sarebbe stato di Mormont potrebbe essere sconveniente, vista la penuria di uomini nei Guardiani della notte, ma ciò non toglie che di scudieri ce ne sono a iosa in tutti i Sette Regni, alcuni molto vecchi: anche questo è specificato nei libri. Ser Hugh, Ser Lancel, Ser Duncan l’Alto, sono esempi di cavalieri che hanno raggiunto il titolo poco prima e oltre il ventennio; Jaime è stato un prodigio, a farlo prima. Inoltre, Robert Baratheon è rimasto protetto di Jon Arryn anche dopo la morte di Steffon, padre di Robert, e lo è rimasto finché da Lord non diventò Re. L’età e lo status non sono mai stati un obbligo, vedi chi viene insignito dopo le Acque Nere o Podrik stesso, che passa da Tyrion a Brienne e nessuno dei due è cavaliere; si direbbe più un paggio che uno scudiero. Di fondo, uno scudiero deve imparare a giostrare e combattere dal suo cavaliere, il fatto che inizi a farlo in tenera età è logico se dovesse imparare, ma Jon le basi di tutto questo le ha già; deve solo perfezionarsi. 
Passando al capitolo, abbiamo un Robb assolutamente depresso e un Theon più vicino a lui di quanto già non fosse; non penso sia un bene per Robb, visto come andrà a finire... e se dovesse finire come sappiamo. Magari una vicinanza più profonda potrebbe spingere Theon a restare, anziché votarsi al padre. Lo scopriremo. Per il momento li vediamo nel cortile, per salutare tutti, eccetto Lyanna e Catelyn, - preparate le tute antisommossa - Rickon, e ovviamente Cagnaccio; ecco, Cagnaccio da solo mi fa mooooolta paura. Jon è preoccupato per la cicatrice, ma se Tyrion sapesse ciò che gli accadrà nel giro di pochi mesi sarebbe il primo a pestarlo saltellando sulle gambette; è quel genere di cicatrice che rende un personaggio più figo di quanto già non fosse, e non ha perso il naso per procurarsela.
Nella seconda parte, ancora una volta Jon è vicino allo scoprire la verità ma non abbastanza da afferrarla. Lyanna è scossa ma sa ancora ragionare e celare le sue emozioni sempre più pressanti e ingestibili, soprattutto per lei, che ha sangue di lupo. Rhaegar se ne va, saggiamente oserei dire, e Ned... pure. Curiosamente, anche Stannis se n’è andato prima del tempo... Che abbia finalmente capito? Per ora non lo possiamo sapere, solo fare congetture, come per l’assassino.
In ultimo, uno dei Pov che odio di più in assoluto prende forma: Sansa, ed è più odiosa che mai. Persa nei suoi sogni, la fanciulla è bella quanto lenta di affetto verso la sua famiglia. Lo prova, ma finché non aprirà gli occhi, e ci vorrà tanto, quel sentimento rimane sopito e in superficie rimane solo fastidio. Verso Jon, verso Arya, verso il suo retaggio che la teneva lontana dalle terre che lei ammirava nelle ballate. Riacquista il buon umore solo quando a Jon e Arya viene concesso di andare alla Barriera, così da non farla vergognare; e ho detto tutto. Nemmeno nota che il re e il padre probabilmente sono probabilmente sbiancati alla notizia; non che l’abbiano fatto anche Jon e Arya, ma erano troppo eccitati e presi a convincerli da capire. Così, il solo Bran sarà compagnia di Sansa... Se dovesse morire o fuggire Estate, spacco l’Ipad, ti avverto xD
Myrcella e Tommen infine, che spiegano come questo Jaime sia un uomo più attento ai figli, almeno gli ultimi due, il Lannister decide di viaggiare con Tyrion, Jon e Arya, per fare la guardia al suo “protetto” e non più scudiero. Vanno alla volta di Robert Baratheon e, forse, della verità troppo a lungo taciuto. Sempre che Robert non abbia fatto la fine di Benjen...
A presto!
Spettro94
Recensione alla storia Le ombre del trono - 18/06/19, ore 16:54
Capitolo 14: L'uomo col pugnale
Eccolo, finalmente! Il capitolo incrminato e, credo, l’ultimo degli editi. Bisogna vedere se riconoscerò il prossimo, ma i ricordi principali si fermano qui... Chissà perché xD
Non vedo altre logiche soluzioni: qui c’è un mistero bello esagerato per le mani, che, non so quanto a lungo devo guardare, promette una bella seduta di analisi e sottolineature. Ci arriveremo. Prima di tutto, Ned. È vero che la caduta di Bran avviene durante la caccia, ma rimane che questa potrebbe essere il primo di tre bruschi risvegli: se l’inganno di Ditocorto verrà ordito, sarà maestro Luwin a svegliarlo, e se Bran dovesse cadere, sarebbe il terzo. O forse questo complotto di Jon sostituirà entrambi quei tragici eventi. In ogni caso, in questo vediamo una Cat praticamente tornata di pensiero anti-Jon e Ned che da zio premuroso e padrone di casa va a invischiarsi in una situazione di poco antisgamo. Una barzelletta, quasi. Jaime, Cersei, Rhaegar, Lyanna, tutti vicino al povero Jon, che giustamente doveva sopperire alle cicatrici che gli avrebbe lasciato... Varamyr? Insomma, il metamorfo che lo sfregia con il falco. È curioso che in quella stanza tutti sanno di Jon meno che Stannis; penso che pure Spettro sappia. E le situazioni che si sono venute a creare lasciano adito a ben pochi dubbi, come quelli che avrà Stannis vedendo ricomparire Lyanna dopo... ore? - Concediamo a Rhaegar il beneficio del dubbio xD - Con un vestito più appropriato; ce ne ha messo di tempo...
E dopo la soddisfazione dello schiaffo a Cersei; anche qui, Karma che si ripete, visto che Rhaegar non è Robert. Andiamo ad analizzare la situazione. Mettiamo cappello e pipa, lente d’ingrandimento...
Chi ha cercato di assassinare Jon? E con cosa? Riferimento alla daga di Valyria non è stato ancora fatto.
Cersei? No, lo escludo. Clamorosamente, è stata a mio avviso la persona più onesta del capitolo. 
Joffrey? Sì, potrebbe. Ha commissionato l’assassinio di Bran solo perché ha sentito la madre che suggeriva una fine indolore, non vuoi che lo faccia con il figlio di un doppiamente traditore che l’ha umiliato ed è stato perdonato dal padre? Gli ingranaggi sarebbero così oliati che mi sono suggerito prudenza.
Baelish, al posto della lettera? Beh, di certo non poteva far iniziare le danze con la morte di Jon Arryn, perché mi pare non ci sia stata. Come l’ha scoperto? Basta un Robert ubriaco.
Varys? Se il piano è mettere il falso Aegon, sì. Ma dipende se tu lo consideri il falso Aegon e se questa fic si spinge fino al complotto di Varys. Inoltre, dovremmo supporre che Varys parteggi davvero per i Balckfire, visto che Rhaegar è Targaryen puro.
Se quello che dice Jaime dovesse essere preso a indizio, parlo del sangue Stark combinato ai Targaryen, le ragioni dovrebbero virare al soprannaturale e a qualcuno che non vuole un sangue così forte in giro. Potrebbe essere la Cittadella come un Corvo a Tre Occhi. Un’ipotesi che tengo, ma è troppo fantasiosa, ancora.
Tywin? Completerebbe il set di figli morti al di fuori di quelli con Cersei. Ma è troppo lontano e troppo sottile come stratega per rischiare che diano la colpa a Cersei
Connignton? Solo le la frustrazione e il riavvicinarsi di Rhaegar e Lyanna fosse diventato insopportabile. Ma a questo punto, penso che avrebbe provato a uccidere di persona.
I Martell? Avrebbe senso, se Doran fosse d’accordo. Dopotutto Viserys sa, più o meno, e Arianne l’ha mezza chiamata capitoli fa. È possibile. 
Melisandre? Teoria metafisica xD Il quadro dato a Stannis è stato più figlio del caso che altro. Mai dire mai, ma non ci credo più di tanto.
E dopo aver chiamato mezzo mondo, della serie qualcuno è stato e a gettare la rete azzecchi per forza xD, ecco la teoria fantasiosa e, clamorosamente, quella che credo possibile: i Tyrell?
La cara Olenna sa. Margery vuole essere la regina. Quale modo migliore per renderla, se non aizzare lupo e leone l’uno contro l’altro? Insomma, vedo Baratheon, Stark, Tully, Tyrell, forse Arryn se non si chiamano fuori. Dorne, Lannister e Terre della Corona potrebbero mai prevalere, soprattutto se il re dovesse trovarsi il figlio contro? Insomma, fossi in Olenna un moneta la getterei... magari si riesce a combinare qualcosa d’interessante. Mal che vada, muore Jon e promette Margery a Joffrey. Voglio dire, sappiamo che l’assassino ha colpito Jon, ma il suo compito era davvero uccidere o simulare di farlo. Spettro ha reagito alla minaccia, ma di morte o ferita? Non lo sapremo mai... per ora.
Diciamo che l’ordine di possibilità che do sono Olenna, Martell, Joffrey. Con Baelish alla porta. 
A presto!
Spettro-che-vuole-un-biscotto94
Recensione alla storia Le ombre del trono - 14/06/19, ore 23:02
Capitolo 13: I figli di Rhaegar
Un editore? Buona fortuna, allora. Anche io sto maturando l’idea di pubblicare un libro, percio sapere che qualcuno ce la sta facendo mi rincuora; sono sicuro che se ha chiesto il romanzo completo dopo due capitoli, sia interessato.
Per ora, siamo a Grande Inverno, con Jon protagonista e Joffrey che, invece, si vede precludere ogni baldanzosa possibilità di schernire Robb da... un bel morso. Sarà l’unico, prima di tornare ad Approdo del Re? Mi è piaciuto molto vedere che il rapporto con Arya non è cambiato. Dieci anni, pochi mesi. Loro due hanno un’affinità naturale che li avvicina; sarà anche per questo che Martin, in origine, li vedeva come coppia? Strano sarebbe stato, ma in un mondo dove fratelli e sorelle si scambiano effusioni anche fuori dalla tradizione lo è davvero? Bello vedere Jon, l’unico che dovrebbe non fare queste cose, prendere di petto Joffrey e attirare l’attenzione. È giovane, ancora non ha preso con la giusta gravità il ruolo di lord, ma questo non lo salverà dall’ennesima sgridata di Stannis. Per ora solo odio di Connington e Cersei, - che novità! - ma stranamente non del Mastino. Non ce lo vedo Clegane uccidere un lord davanti a tutti, almeno non questo primo Sandor, ma è stata solo un’impressione o si è davvero fermato più per inconscio rispetto che buonsenso? Può essere solo un’impressione. 
E fu così che, a cicli praticamente di sette anni ciascuno, Jon si trova per l’ennesima volta nell’ufficio del preside. Volevo dire “del Re”... Volevo dire “del padre” xD Rhaegar, che segretamente non può fare a meno di fare il padre per l’unico figlio a cui non dovrebbe mostrare interesse, ovviamente tiene fede alle sue promesse e, come è logico che sia, le comincia a incrinare paragonando Jon a Joffrey. A parte la J iniziale, i due non potrebbero essere più diversi; e una domandina sarebbe lecita. Dove l’uno è puro Nord delle sua Lyanna, l’altro è foreste come un gatto d’appartamento che fa spuntare la mano da comò per spaventarne un altro. Dove l’uno è dedito all’onore e il sacrificio, l’altro dispensa minacce di morte come fossero caramelle. Dove uno antepone la vita di un animale alla propria, l’altro li tortura. Ok, potrei andare avanti per ora xD
Il punto è che la frase “Vorresti un drago? Te ne darei uno, se ne avessi” è Rhaegar allo stato puro. Rispecchia il suo percorso, di vita ma nello specifico di questi tredici capitoli, e l’entità del il suo rimpianto. Se avesse avuto un drago, Lyanna in quel momento sarebbe al suo fianco e la sua eredità in mani addirittura più sicure delle sue. Bisognerà attendere Dany, per questo...
Lieto di vedere che Jaime è Jaime, sai cosa intendo xD, e che Lyanna si é insediata a tal punto nel suo cervello che - l’immagine è strana - forse per Brienne potrebbe fungere da cavatappi per stappare il blocco di una Cersei che, tutt’ora, gli ottunde il cervello.
E nel realizzare solo adesso che Gendry non verrà mai al mondo... mi dileguo silenzioso, col sapore ferroso e marcio di Joffrey sulle labbra xD
A presto!
Spettro94