Recensioni di Lisaralin

Queste sono le ultime cinque recensioni che l'utente ha lasciato nella sezione nell'ambito del programma recensioni.


Recensione alla storia Eroic icecream - 05/09/17, ore 19:31
Capitolo 1: Eroic icecream
Ma è carinissima!
Che sia nel suo mondo o ai giorni nostri, non c'è bullo che possa reggere il confronto con la piccola Lyanna Mormont. Il tentativo di Rickon di fare l'eroe è perfettamente inutile data la determinazione e la prontezza di Lyanna, ma è adorabile lo stesso :) Peccato che questi due personaggi non abbiano avuto la possibilità di incontrarsi nella serie: sarei stata curiosa di scoprire se sarebbero andati d'accordo (ma probabilmente il povero Rickon sarebbe finito bullizzato da lei, altro che eroe :P ).
Davvero una drabble leggera e graziosa ^^
Recensione alla storia La colpa del fodero e della spada - 12/05/16, ore 12:36
Capitolo 1: La colpa del fodero e della spada
Ben arrivata nel fandom di GoT!
Io adoro i Lannister e ovviamente il rapporto simbiotico tra Jaime e Cersei. Mi piace qui la metafora del fodero e della spada, che rappresenta efficacemente questo legame: non banale lussuria, appunto, ma fatto naturale. Il fodero non desidera la spada, è fatto per adattarsi alla spada, così come la spada trova il suo posto naturale nel fodero. Non c'è gusto per il perverso, non c'è desiderio proibito di sovvertire la natura... semplicemente, i due si amano perché non possono farne a meno, perché non può che essere così. Eppure, quello che ai loro occhi è il sentimento più puro e meraviglioso, agli occhi del mondo è il peccato più grande. E il destino sembra dare ragione al mondo nel momento in cui i figli, e soprattutto l'innocente Myrcella, pagano per le colpe dei genitori.
Un altro aspetto che mi è piaciuto molto è la riflessione di Cersei sul maschile e il femminile... se fosse nata nel nostro mondo, al giorno d'oggi, Cersei sarebbe sicuramente una donna in carriera, una manager affermata magari, avrebbe tutte le porte spalancate davanti a sé e la possibilità di realizzare ogni desiderio. Nel mondo di Westeros invece è relegata in un angolo con l'ago in mano, è merce di scambio nei piani dinastici di una serie di uomini che hanno in mano ogni scelta importante della sua vita. E anche il suo desiderio più innocente, impedire che Myrcella non subisca lo stesso destino, è condannato a non avverarsi.
Riguardo l'evoluzione del rapporto tra Jaime e Cersei, sono molto curiosa di vedere che piega prenderà la serie tv. Nei libri - non so se li hai letti, ma mi pare di sì da molti piccoli riferimenti che compaiono in questa storia, tra cui il figlio abortito di Cersei e Robert - le cose hanno già iniziato a prendere una piega piuttosto negativa. In molti teorizzano che i due finiranno per uccidersi a vicenda, morendo insieme così come insieme erano nati. Staremo a vedere!
Recensione alla storia Their bones - 09/05/16, ore 20:44
Capitolo 1: Their bones
Grazie per questa storia, ne sentivo davvero il bisogno. Devo ancora elaborare del tutto il lutto per il Roose della serie: non sarà quello del libro, ma a me piaceva. Mi piaceva parecchio. Avevo anche un debole per la sua voce, ma questa è un'altra storia XD
E niente, amo come tratti il punto di vista di Roose. Calcolatore, composto, spassionato. Non odia veramente il figlio. Forse non odia veramente nessuno, forse insieme al sangue le sanguisughe gli hanno succhiato via anche la capacità di provare sentimenti forti. Non fa uccidere Ramsay per odio, lo fa perché gli conviene, perché gli è utile. Non ne gioisce e non se ne dispiace.
Il dialogo con lady Dustin poi è un capolavoro con la sua danza di sottintesi e mezze verità. Composto e misurato come è Roose. Lei è un personaggio femminile che mi ha sempre intrigato, la vedo - come tu qui la mostri - come una delle poche persone che potrebbe stare al passo di Roose e dei suoi piani. Mi piace molto.
Do un'occhiata anche su AO3, mi fa piacere trovare cose nuove scritte da te ;)
Recensione alla storia Regina tu Sarai - 08/05/16, ore 12:57
Capitolo 1: Regina tu Sarai
Bella carrellata dei pensieri di Cersei in diversi momenti della sua vita :)
Per quanto sia malvagia e odiosa rimane uno dei miei personaggi preferiti della saga, perché a livello narrativo è complessa e interessante, e malgrado la cattiveria riesce comunque a provare dei sentimenti positivi per Jaime ma soprattutto per i suoi figli, che ama di un amore vero, sincero e viscerale.
Concordo sul fatto che la sua ossessione per la profezia di Maggy - ma chi non ne sarebbe ossessionato, soprattutto dal momento che questa comincia davvero ad avverarsi? - sia affascinante e molto importante per comprendere a fondo il suo personaggio. Mi piace la descrizione del corpo di Cersei che si osserva allo specchio: ogni piccolo segno dello scorrere del tempo appare ingigantito ai suoi occhi. In realtà è ancora una bellissima donna, ma il suo sguardo ossessionato vede solo i segni della rovina, la condanna imminente. E allo stesso tempo trema di fronte alla bellezza di Margaery che fiorisce rigogliosa e senza la minima imperfezione.
Bello anche il paragone con la strega di Biancaneve, non ci avevo mai pensato ma in effetti è palesissimo :)
Recensione alla storia Come una farfalla senz'ali - 02/05/16, ore 12:34
Capitolo 1: Come una farfalla senz'ali
Ciao e benvenuta nel vortice che è GoT... vedrai, non riuscirai più a staccartene XD
Sansa è un personaggio che inizialmente non sopportavo, ma che ho imparato a rivalutare solo con il tempo. In fondo è facile immedesimarsi in lei, perché penso che qualsiasi ragazza normale precipitata nella sua situazione proverebbe lo stesso senso di disperazione e smarrimento. E in effetti la trovo un personaggio molto più realistico di Arya, che invece si mette a combattere e uccidere come se non avesse mai fatto altro in vita sua.
La similitudine della farfalla mi è piaciuta molto, ma soprattutto mi è piaciuta la seconda drabble con la riflessione di Sansa su tutto ciò che era e ciò che non è. Una negazione e un verbo al passato. Nessuna affermazione, nessun presente. Nessuna identità, solo un vuoto. Perché se a una farfalla strappi le sue ali, cosa rimane di lei? Può definirsi ancora farfalla? Una bella metafora per rappresentare la perdita di identità di Sansa durante questo periodo terribile della sua vita.
Buon proseguimento con GoT allora! ;)