Recensioni per
And watch me fall into your arms again.
di SheHadTroubleWithHerself

Questa storia ha ottenuto 8 recensioni.
Positive : 8
Neutre o critiche: 0


Devi essere loggato per recensire.
Registrati o fai il login.
Recensore Junior
02/06/13, ore 14:58

mi hai fatto piangere, giuro.
Questa os è bellissimaa
sei davvero brava a scrivere e non vedo l'ora di leggere altre tue storie

xx

Recensore Veterano
15/04/13, ore 09:32

Ehi, ma questa mi ha fatto piangere!
Non giusto.
E' scritta bene, e, ok, si commenta da sola perch non riesco a dire di pi.
Brava davvero :)
Un bacione

Recensore Master
14/04/13, ore 16:37

Bip, bip, bip…
Riconoscerei tra mille questo suono, mi è familiare.
E’ una delle tante macchine ospedaliere che mi aiuta a restare in vita.
Ho una strana patologia che ostacola il mio cuore. Lui non batte mai regolarmente.
Come sempre, apro gli occhi e vedo mia madre al mio fianco dormire sulla sedia blu di plastica.
Poso la mia mano sulla sua con lo scopo di tranquillizzarmi, ho sempre paura di non poterla più stringere.
Si, perché quella maledetta macchina non mi assicura una vita lunga. Non mi assicura niente e io mi addormento spesso con l’ansia addosso.
Ansia perché non potrei più vedere la mia famiglia.
Ansia perché ho solo 15 anni e non ho fatto niente nella mia vita se non prendere dei brutti voti a scuola e avere ragazzi stronzi.
Ansia perché ho dei sogni che voglio realizzare e non so come poterlo fare.
Voglio poter vedere i miei amati idoli ai loro concerti, piangere dalla gioia perché riuscirei a vederli oltre ad ascoltarli da una semplice radiolina rovinata.
Mia madre mi sveglia e mi regala un sorriso mentre si stiracchia e si lamenta silenziosamente di avere dolori dappertutto.
Mi chiede se voglio la colazione, ma non ho fame.
Voglio solo potermi sgranchire le gambe andando in giro per l’ospedale. Perciò mi alzo e mi porto dietro quel carrellino con sopra il famoso macchinario.
C’è una sala svago nell’ospedale, è lì che posso ricevere le mie visite. Solitamente vengono Emily e Cher ma oggi non possono.
Mi metto davanti alla finestra aperta, oggi fa molto caldo e il sole scalda la mia pelle pallida.
Nella sala entra un infermiera, si chiama Jennifer. E’ l’unica con cui parlo.
Ci avvisa che oggi sarebbero arrivati due ragazzi per del volontariato.
E’ strano, perché nessuno viene in questo ospedale, è troppo trasandato. Ma evidentemente qualcuno ha deciso che avrebbe speso un pomeriggio ad “ammuffire” qua dentro.
Jennifer mi sorride, non so perché ma mi contagia e sorrido anch’io.
Abbasso lo sguardo e vedo davanti alla porta un paio di Supra e delle Converse.
Mi ricordano due componenti della mia band preferita, gli One Direction.
Mi volto di nuovo verso la finestra per evitar di versare lacrime, da un po’ di tempo non riesco neanche più a pensarli.
Prendo il mio Mp3 e ascolto “Over Again” continuando a fissare il paesaggio fuori.
Le lacrime sono troppe, non riesco a ricacciarle via.
La musica sovrasta qualsiasi rumore, voce o movimento, ora ci sono solo io e LORO.
Credo di non essere l’unica che sogna di abbracciarli e baciarli e nonostante sappia quanto sia difficile continuo a farlo, perché è l’unica cosa che mi è rimasta.
La canzone diminuisce di volume e sento i bambini divertirsi e ridere. Mi giro e vedo i due ragazzi girati di schiena che fanno saltare i piccoli Jeremy e Scott, affetti da leucemia.
La canzone è finita e mentre aspetto la prossima sento quei ragazzi ridere.
Quella risata, inconfondibile, unica, travolgente.
I miei occhi si fanno presto lucidi, provocando uno strano bruciore.
Strappo le cuffie dalle orecchie per poterla sentire mentre si intensifica riempiendo tutta la stanza che in poco tempo sembra più accesa.
-‘Niall…’-sussurro-
E adesso che ci penso, riconosco il tatuaggio dell’altro ragazzo.
-Liam…’-sussurro, di nuovo-
Non credo mi abbiano sentito. Resto immobile, finché non si girano spontaneamente verso la mia direzione.
Mi sorridono. Rimango bloccata ma ricambio finché tutto si fa buio.



La parte iniziale è stupenda.
Mi piace un casino.
Quest'os è stupenda.
Ciao bella

Recensore Veterano
14/04/13, ore 14:51

Eccomi, mi piaciuta un sacco.
l'idea molto bella peccato che non sia una ff
Amo come scrivi dvjsvnkends
xx

Recensore Veterano
14/04/13, ore 14:40

ciao bella:)
ne è valsa la pena leggere questa os.
davvero, mi è piaciuta un sacco.
l'idea è molto bella e credo che sarebbe potuta ssere tranquillamente una fanfiction :)
il modo in cui scrivi è davvero fantastico!
questa os mi è piaicuta un sacco ma del resto, da una scrittrice come te cosa ci si può aspettare se non una os così bella?:)
complimenti! c:
xx,ro<3

Recensore Veterano
14/04/13, ore 14:06

Ciao!! E' veramente bellissima, mi hai fatto quasi piangere! Sei una scrittrice favolosa, mille complimenti! Ciao!! :) :)

Recensore Junior
14/04/13, ore 13:44

oddio, ti giuro sto piangendo ahahah
'la mia malattia mi ha sconfitta' *lacrime a gogo*
hahaha scrivi bene complimenti, mi piace il modo in cui spieghi le cose.
appena scrivi altro avvisami che passo ahhaa
ps. leggi il primo capitolo della mia nuova storia?
non so se continuare, non sono brava
grazie in anticipo, un bacio xx

Recensore Master
14/04/13, ore 13:23

ma sei fuori? ho pianto! poi critta benissimo! non sottovalutarti pi nella scrittura percj ci metto poco a raggiungere casa tua -_-" ahhahahah che teneri quando giocano con i bambini :3 *^* adoro questa Os e vedi di scriverne altre *^*