Recensioni per
Wolfen - Vol. 1
di Primavere

Questa storia ha ottenuto 41 recensioni.
Positive : 41
Neutre o critiche: 0


Devi essere loggato per recensire.
Registrati o fai il login.
[Precedente] 1 2 3 [Prossimo]
Recensore Master
31/07/21, ore 17:38

Ciao e buone ferie innanzitutto!
Anche io sto contando ansiosamente i giorni che mi separato dal meritato riposo :)

Chi non ha tempo di riposarsi invece sono i nostri lupetti; Sasha ci prova ad essere intraprendente e un risultato lo portaa  casa con Aisha, ma probabilmente non quello che voleva lui.
Adesso però ha qualche informazione in più sulle motivazioni che hanno portato a Mosca i due fratelli.
I Novick conducono esperimenti sui lupi, ma dubito che sia per la sostanza stupefacente, deve esserci in ballo qualcosa di più grosso e da brava complottara col pallino per le trame apocalittiche sto facendo alcune ipotesi °-°

Sereb invece mi da un sacco di preoccupazioni; il suo tempismo sulla fuga è stato pessimo e ha finito per coinvolgere anche Andrej, che era la sua carta migliore per uscire da lì.
Certo... il fatto che non sappia trasformarsi complica le cose e di parecchio anche!

Ci lasci col fiato sospeso sulla sorte dei due,chi è stato colpito? Di chi è il sangue?
Spero non sia niente di definitvo e irrimediabile perché ho sentito odore di ship e mi dispiacerebbe se svanisse così presto °-°

 

Recensore Veterano
18/07/21, ore 20:32

Buonasera.

Alla fine sì, ho voluto dare la priorità a questa storia, e devo dire che non me ne pento affatto che ho ritrovato, con un tocco di nostalgia, certe atmosfere passate di cui abbiamo già parlato - e poi tutta questa Russia, sebbene non sia più l'amata Santa Russia ma una sua versione degenerata e 'sconfitta', ah...irriga il mio Cuore di lugubre amore!

Tolto il fatto che sebbene non ricordi molto delle tue storie passate a livello 'artistico', avevo la vaga rimembranza che il tuo stile fosse particolarmente scorrevole seppur non si negasse la corposità dettagliata in stile 'Les Misérables', qui ho trovato meno Hugo (e non è una critica, che lo sfoltimento ben si accorda con il contesto) ma sempre la solita, ineccepibile caratterizzazione dei personaggi che passa, soprattutto, per i dialoghi.

Inoltre, complimenti perché non è semplice scrivere scene d'azione come ce ne hai mostrate all'inizio, io per altro non amo molto il genere e spesso mi annoia o mi perdo nei meandri degli eventi, mentre qui, invece, il giusto equilibrio tra descrizioni centrate e coreografia della lotta mi è parso molto gradevole.

Passo ai personaggi, che sebbene tu abbia già delineato in maniera piuttosto concreta la situazione di questo distopico panorama, sono certa i futuri capitoli entreranno più nel dettaglio.

E si parte col botto!
Non mi aspettavo una fellatio già nel primo capitolo, non che la cosa mi dispiaccia chiaramente, anche perché ci dà subito la misura di come funzioni questo mondo e quali siano le monete di scambio preferenziali.
E poi, quale gioco di equilibri migliore del sesso per delineare un rapporto tra due personaggi come Sergej ed Andrej?
Non so, sembra che Andrej sia piuttosto certo del suo potere su Sergej, e questa certezza è pericolosa, in un certo senso mette nella stessa paradossale Luce la maturità e la giovinezza di Andrej. E’ vero, Sergej potrebbe acconsentire ad affidargli il lupo definitivamente, per una sorta di debole o di preferenza nei suoi riguardi, ma nel caso dovesse anche solo sospettare le intenzioni di Andrej non penso la seduzione potrà essere un laccio sufficiente ad offrire protezione al ragazzo.
A volte gli uomini si svegliano dall’incanto della lussuria quando è in gioco la loro missione, quando subiscono un tradimento, anche quando questa missione è bieca e deprecabile come quella dell’Organizatsja. Ed allora rivelano quanto siano in realtà spietati.

Ed in tutto questo, Sotarov è da tenere d'occhio, è il classico elemento che non brilla nè per aspetto, nè per acume, nè per simpatia, che insomma non può piacere quasi a nessuno perché è ricettacolo di tutte le gelosie e le invidie propriamente umane, di tutte quelle sfaccettature non propriamente encomiabili dell'Ego, e che, proprio per questo, ad un certo punto verrà sopraffatto da tutte le emozioni ed i sentimenti degradanti (anche se, mi duole dirlo, tutti i torti PER ORA non pare averli purtroppo, che Andrej sembrerebbe davvero un raccomandato, ma essendo solo all'inizio sospendo il giudizio) avendo il suo momento di gloria nel ruolo di sassolino nell'ingranaggio.
Ovvero: mi aspetto che in un qualsiasi momento cruciale della storia ci metterà del suo...se non altro per puro, semplice, viscerale odio per Andrej.
Ed allora la faccenda prenderà un declivio sempre più tragico.
Lo tengo d'occhio. Che lo sappia.

Sereb...oh, io avevo già deciso che lui sarebbe stato il MIO di pupillo, da quando avevo letto il nome. Ma anche qui, devo attendere per deliberare, ma sappi che il selvaggio fascino della sua Anima ferita m’ha già vinta.
Bellissima la sua alterigia, l’alterigia del puro che guarda a colui che, per sopravvivere, invece si insudicia.

Insomma, sono sicura di aver dimenticato qualche cosa, ma è solo il primo capitolo, quindi credo possa fermarmi qui, giusto?

Ti chiedo perdono per il testo connesso e dalle inflessioni vagamente immature, ma non sono più avvezza a lasciare recensioni e mi sento tornata sedicenne! XD

Recensore Master
18/07/21, ore 16:23

Ma ciao Primavere!

Inizio con vero piacere questa storia che è cruda e ci mostra un mondo crudele e spietato, dove gli uomini sopravvissuti sono peggiori dei lupi (e quanto è vero e quanto mi torna in mente Hobbes), ma che possiede una sua liricità incredibile, che è merito del tuo stile molto chiaro e molto avvolgente al tempo stesso. Ed è inutile dire che ho amato la parte mitologica. Il racconto parte da un errore. Sereb viene catturato da Nikolaj, che troppo tardi si accorge dell’errore e vorrebbe liberarlo. Le due personalità dei protagonisti già presentano alcune caratteristiche che consentono di incasellarli – o, perlomeno, di iniziare a farlo, perché questo primo capitolo spiega, accenna e lascia intendere un sostrato molto curato.

Nikolaj inganna e sfrutta tutto quello che possiede (anche se stesso) per ottenere ciò che vuole e sopravvivere. Ne è una prova la relazione con Sergej, che va letta in un’ottica utilitaristica: Nikolaj ha dei vantaggi a essere l’amante del capo in termine di desideri esauditi (ottiene il lupo) che fanno superare il problema insito nell’avere a che fare con un personaggio come Sergej, che sappiamo essere in grado, insieme ai suoi uomini, di fare cose molto brutte. E quando non le specifichi, le cose brutte, sembrano ancora più brutte. È interessante notare come Nikolaj provi piacere nell’irretire il prossimo, nell’averlo in suo potere – come nel caso di Sergej, che non riesce a resistergli e diventa manipolabile.

Se il rapporto col capo è utilitaristico, quello con i colleghi appare conflittuale. Gli viene rinfacciato il fatto di prestare i propri favori sessuali e c’è un evidente risentimento in Sotarov, ma Nikolaj sfoggia quel tipo di sicurezza ostentata che consente di sopravvivere nelle organizzazioni criminali e simili. E poi c’è anche questo fatto della sua natura di lupo a caratterizzarlo. Al contrario di Sereb, che ha un’attrazione non ancora chiarita verso la città e una apparente nobiltà d’animo, Nikolaj, non accettato nemmeno dalla famiglia, mostra il pragmatismo di chi vive solo e ha come obiettivo la sopravvivenza ed è disposto a fare tutto ciò che è in suo potere per farlo. Ho anche altre suggestioni in mente, ma prima di metterle per iscritto vorrei andare avanti con la lettura: intanto, ti faccio i miei più vivi complimenti per questo incipit avvolgente, per la prosa bella, per la forza della tua scrittura.
Assolutamente a presto,
Shilyss

Recensore Master
11/07/21, ore 18:18
Cap. 8:

Ciao^^
amo sempre tantissimo l'atmosfera cupa e fredda di questa tua storia. C'è il buio, c'è il ghiacio, c'è una città dove non ci sono più regole, a parte quelle delle varie organizzazioni mafiose che si contendono il territorio.
Come dice Ljuba, le carte dei diritti sono state bruciate da tempo.
Fedele al suo ruolo, Ilyas cerca ovviamente di ribellarsi alle regole che Ljuba propone, ma la sorella lo richiama alla ragionevolezza, più che all'ordine.
Ancora una volta intravediamo i poteri di Sasha. Egli ne è totalmente inconsapevole, ma pare che sia un lupo particolarmente forte. La faccenda della lettura del pensiero ha aperto un altro spiraglio su quella che deve essere una combinazione di capacità e forza decisamente rara. Penso che tutti sappiano che una volta che avrà preso coscienza di tutto quanto diventerà piuttosto difficile da gestire.
Come sempre sono bellissime le interazioni fra i personaggi. Tutte le organizzazioni mafiose sono tarate su equilibri delicatissimi, e penso che basti un Ilya qualunque che fa la cazzata per scatenare di colpo tutte le rivalità che adesso sono tenute a freno. Verrebbe fuori una guerra, e chi lo sa dove si fermerebbe? (o se si fermerebbe).
Un capitolo bellissimo, che ho letto col fiato sospeso. Complimenti e a presto (pausa estiva permettendo).

Nuovo recensore
11/07/21, ore 17:02
Cap. 8:

Ciao Primavere, eccomi anche qui! :)
È un capitolo bello denso questo, in cui vengono messi in luce degli aspetti importanti del mondo che hai costruito e vengono fuori un bel po' di altarini.
I lupi effettivamente hanno un'organizzazione molto particolare, che delle differenze con quella degli umani ce le ha. Ci sono relativamente poche regole da rispettare, a tenere tutti sotto il proprio controllo e ad assicurarsi che nessuno faccia casini (o distrugga certi piani che vengono organizzati di nascosto) c'è questo Ljuba Vosikiev, personaggio enigmatico e scaltro, che ero curiosissima di veder comparire da quando l'hai nominato di sfuggita nei primissimi capitoli.
Sasha fra i tre sembra quello più allettato all'idea di entrare in questo "gruppo", d'altronde credo sia quello che avrebbe più da guadagnarci viste le sue origini. Aisha rimane silenziosa tutto il tempo, mentre Ilyas oppone l'ultima resistenza, ma alla fine pure lui cede e accetta di sottostare alle regole. I due fratelli non sono di certo soddisfatti di quanto è avvenuto, ma hanno altri piani e non possono permettersi di lasciare Mosca, quindi per loro non c'è molta scelta.
Vosikiev e Raisa raccontano poi la storia della difficile convivenza tra lupi e umani, che da tempi molto lontani dà grattacapi a entrambi. Alla fine hanno prevalso gli umani e i vulkulaki sono stati costretti a nascondersi e scappare, ma c'è ancora chi spera di sovvertire l'ordine costituito e si organizza per portare a termine tale piano.
La seconda parte del capitolo è dedicata ad Andrej e Raisa, personaggi molto diversi tra loro che qui però trovano dei punti d'incontro. Andrej si trova ancora sotto il giogo di Sergej Novikh e giustamente si pone delle domande sulla propria moralità. Sopportare Sergej anche quando mostra disprezzo nei confronti dei lupi (insomma, usarli come tappezzeria non è proprio una grande forma di apprezzamento ^^'') è parte del piano, ma ha senso che Andrej si domandi fino a che punto tutto questo sia lecito.
Ti dirò, da un certo punto di vista è "positivo" che il lupo bianco sia finito tra le mani di Sergej e non quelle di altri suoi familiari molto più intelligenti di lui, che avrebbero subito smascherato l'inganno. Se i Novikh scoprissero il segreto dei vulkulaki ci sarebbe un patatrac immane, mi auguro che Andrej riesca a liberare Sereb (anche se già tremo all'idea che qualcosa possa andare storto).
È molto interessante anche il discorso di Raisa sui poteri dei lupi, che in cambio del loro ovvio vantaggio richiedono qualcosa, in genere un enorme sforzo emotivo o fisico.
Molto bello questo capitolo, ci sentiamo presto! ^_^

Recensore Master
07/07/21, ore 20:49
Cap. 8:

Eccomi ^^
Mi sono letta il capitolo tutto d'un fiato e le cose cominciano ad entrare nel vivo!

Si sono delineati più chiaramente gli equilibri di potere e i meccanismi sociali su cui si regge la società del lupi, che praticamente procede in parallelo con quella degli umani da secoli.
A volte i due percorsi si sovrappongono, a volte i due mondi convivono a stretto contatto come nelle strade di Mosca, ma sempre sotto la condizione del silenzio e della segretezza da parte dei Vulkulaki.
Il terzetto sembra colpito dalle parole di Ljuba e presumo che i fratelli dovranno confrontarsi insieme a Sasha, perché ognuno ha motivazioni per restare e per andarsene.

In tutto ciò Lukas sembra molto scontento di fargli da balia e non gli do torto, badare a questi tre potrebbe essere fonte di problemi infiniti, specie se, come ha intuito Raisa, stanno cercando qualcuno della Mafya, magari pure un pezzo grosso.

Andrej è in una poszione tutt'altro che invidiabile, essere "intimo" di un nobile darà pure qualche vantaggio, ma gli svantaggi sono molti e la prospettiva di vita è molto incerta, sta puntando tutto sul piano di fuga del lupo bianco, come se fosse una specie di riscatto personale, incrocio le zampe e spero che vada a buon fine :3

Nel mentre gradirei una porzione di freddo moscovita, con queste temperature mi evaporano anche i pensieri °-°

Recensore Master
04/07/21, ore 12:17
Cap. 7:

Non credo ci sia un personaggio che non mi piaccia. Ora ovviamente amo anche Andrej e Sereb, dato che PALESEMENTE Sereb l'ha difeso da quello che era a conti fatti uno stupro - mafioso di merda.
Continuo a dire sexy e interessante, ma veramente lo penso. Come vedi, con un po' di tempo libero, sono riuscita a recensire tutto. Faccio schifo a recensire, lo so, ma volevo comunque lasciarti la mia impressione!

Recensore Master
04/07/21, ore 12:05
Cap. 6:

"A me piacciono le tue lentiggini".
SASHA ma tutto bene?! Ma che è, High School Musical? Che teneri però, penso che al momento siano la mia coppia preferita, forse perché sono la solita scema che adora le coppie tenerine anche in situazioni obiettivamente di merda. Tipo questa. Però ci sta, ed è molto molto interessante vedere come nonostante tutto i lupi siano uniti, anche se chiaramente sono spesso in schieramenti opposti. E' interessante perché fa capire che c'è comunque il sangue ad unirli, contro noi umani.
Va da sè, che tifo per i lupi.

Recensore Master
04/07/21, ore 11:53

Sasha è LETTERALMENTE un cucciolo. E dai, lo shippo un bel po' con Aisha che invece madonna, deve aver avuto una vita merdosissima e per questo probabilmente Sasha la sconcerta un po', con le sue reazioni da persona DECENTE. Mi chiedo come Sasha non sia diventato un emerito pezzo di merda come il resto dei suoi fratelli o innumeravoli cugini. C'è stata un'influenza DAVVERO positiva nella sua vita? Non intendo qualcuno di genericamente non psicopatico o violento, ma davvero una brava persona.

Recensore Master
04/07/21, ore 11:42
Cap. 4:

Sexy sexy sexy
E' decisamente questa la parola che mi rimbomba in testa mentre leggevo. Il che penso di avertelo già detto, ci sta di brutto. Mi piacciono tantissimo le descrizioni, il modo in cui tutti cercano di sopravvivere e reprimere le proprie emozioni, ma alla fine dei salmi, non facciano un gran lavoro. Mi dispiace solo non riuscire a leggere e recensire con la velocità che vorrei, perché questa storia merita.

Recensore Master
03/07/21, ore 15:34

Ciao ^^
Mi è piaciuto molto questo primo capitolo!
Parto subito rassicurandoti sul fatto che, secondo me, la prima parte non risulta affatto confusa nonostante l'assenza del nome di Sereb: personalmente ho letto tutto senza problemi e anzi, leggere tutti i suoi pensieri senza avergli ancora attribuito un'identità l'ho trovato un bel modo per renderli ancora più “puri”, proprio come il lupo che è e proprio come la forma (proprio da lupo) che ha assunto durante la sua fuga dagli umani.
Sereb già mi piace ma, lo ammetto, il mio primo vero debole è stato per Andrej: non ci posso fare nulla, io letteralmente AMO i personaggi come lui, di quelli che sanno come va il mondo e si adattano di conseguenza; in sostanza, tutto quello che fanno è dettato da un puro e “semplice” istinto di adattamento e sopravvivenza, senza contare che a furia di stare a contatto con gli umani (cosa che Sereb invece ha fortemente ripudiato) ha ormai imparato come cavarsela in mezzo a loro e sopravvivere – non a caso, tutto il flusso di pensieri legato alla sua concezione di essere umano che vuole sempre e solo sentirsi dire quello che vuole effettivamente sentirsi dire, che si appropria di tutto quello che vuole con cattiveria e che, sostanzialmente, è una creatura infima che tende a discriminare il “diverso” mi è piaciuto molto.
Questo però non vuole assolutamente dire che io non abbia altrettanto apprezzato Sereb, anzi, come già ho scritto mi piace come personaggio e ho adorato il modo in cui hai delineato la sua rancorosa frustrazione dell'essere rinchiuso in una gabbia, riflettendo perfettamente l'essenza del lupo che, come tipo di animale, tutto è tranne che addomesticabile al punto tale da sottostare agli esseri umani. Credo che il lupo sia una tra le creature più libere di questo mondo – o meglio, potrebbe esserlo se solo noi esseri umani non lo avessimo portato a un passo dall'estinzione, cosa che, a quanto pare, è uno dei punti cardine di questa storia, dato che i lupi, soprattutto quelli puri, sono descritti come creature estremamente rare.
Il richiamo della Città ha sicuramente messo Sereb nei guai ma, al contempo, sono felice che Andrej abbia deciso di aiutarlo a evadere e, ancora di più, sono felice che le sue intenzioni fossero quelle di parlargli e di confrontarsi con lui ancor prima di catturarlo poiché aveva compreso di aver trovato un suo simile.
Sono molto curiosa di sapere come si evolverà la storia (e sinceramente già solo con questo primo capitolo promette bene) e spero di proseguire presto nella lettura ^^
Alla prossima!

M a k o

P.S.: sono ANNI che ho “Wolf's Rain” nella lista di Anime da guardare e ancora non l'ho fatto, direi che ho trovato un valido motivo per non fare l'ennesimo re-watch di una serie a caso di YGO che già so a memoria per guardare qualcosa di nuovo!

Nuovo recensore
25/06/21, ore 15:57
Cap. 7:

Ciao! :)
C'è bisogno di ampliare quello che diceva Raisa la volta scorsa: sono tutti quelli che circondano Sergej ad avere bisogno di sostegno morale, mica soltanto suo fratello! °-°
Sergej è tremendo ma questo già si sapeva. Fa l'irriverente con tutti, è tremendo con i suoi collaboratori, poi quando le cose cominciano a sfuggire leggermente al suo controllo prende borse e valigie e taglia la corda. Mah.
Nel frattempo Lukas e Ilyas si fanno una piacevole (per modo di dire) chiacchierata a tu per tu e Lukas condivide alcune informazioni importantissime.
Si sa ancora poco dell'organizzazione dei vulkulaki a Mosca, eppure la (minima) descrizione fatta da Lukas la rende già molto interessante nel contesto della tua storia. Direi che è inusuale, poiché le gerarchie e i piccoli centri di potere sono invece una parte integrante della società "umana". I lupi, invece, nei contatti fra loro sembrano seguire principi ben diversi: si associano liberamente, seguono un codice imprescindibile pur non essendo sottoposti a gerarchie e si aggregano per interesse sia personale che collettivo. Ho pensato a una specie di legge del branco (non quella degli scout, però ^^) ma la situazione mi sembra molto più complicata di così.
È molto particolare, hai pensato a tutto fin nel minimo dettaglio e questo si nota. Nel prossimo capitolo spiegherai tutto per filo e per segno (e immagino comparirà questo misteriosissimo quanto interessante Ljuba Vosikiev), non vedo l'ora di leggere.
A presto!

Recensore Master
23/06/21, ore 17:47
Cap. 7:

Ciao!
Oh in questo capitolo abbiamo un doppio confronto: da una parte Andrej che si ritrova in una brutta posizione (non è un eufemismo!) e viene salvato inaspettatamente dal lupo bianco e dall'altra Ilyas e Lukas che si parlano molto fuor di metafora, mettendo in chiaro alcuni punti della loro "relazione".
Credo che al mercenario piaccia davvero il ragazzo, non solo fisicamente, ma anche per il suo carattere che non si piega nonostante la situazione difficile, direi un tipico giovane maschio Alfa :3
La situazione resta comunque molto incerta per tutti, il lupo prigioniero ha davanti a sé la triste prospettiva di essere trasformato in droga e cappotto di pelliccia, il gruppetto di Ilyas & Co. deve vedersela con questo Ljuba, ma considerando che testa calda è il ragazzo potrebbe succedere di tutto!
Mi metto sotto il ventilatore e aspetto gli sviluppi :3

Nuovo recensore
23/06/21, ore 09:13
Cap. 7:

Cosa non sono questi due mammmamia!!! Ovviamente sto parlando di Lukas e Ilyas, sono partita per loro ahaha

Ciao! Che bello continuare a leggere questa storia, la trama si fa più fitta e finalmente si capisce qualcosa di come funzionano le cose tra i lupi mutaforma anche se non ancora ben capito come sono organizzati. c'è questo Luba o come si scrive (scusami ma io coi nomi russi non ce la faccio) che è il capo, giusto? Però non è un capo supremo, sembra che ognuno abbia un ruolo, un po' un'affiliazione/organizzazione segreta. Sono molto curiosa! 
Ho amato la scena tra Ilyas e Lukas, Ilyas soprattutto è proprio fantastico, ha queste pose da stronzetto ma poi nasconde un dolore dentro che ti angoscia. La parte in cui dice che ha già provato tutto il male possibile per non averne più paura mi ha scosso e credo abbia scosso anche Lukas, che mi è piaciuto tantissimo anche in questo capitolo, anche se la minaccia a Aisha mammamia che pesante. Spero proprio fosse un bluff, mi ha dato quest'idea, non l'avrebbe fatto mai, vero?
A proposito sempre di Lukas, si scopre qualcosa del suo passato; chi è questa Sonja? Comparirà? Ilyas avrà una rivale in amore? Non so se sperarlo o meno, lo confesso. Se ho capito bene era la sua amante, ma chissà cosa è successo poi.
Invece Andrej poverino mi ha fatto proprio pena in questo capitolo, si vede tutta la sua impotenza e la parte in cui non vuole guardare il lupo bianco perché non può sopportare quegli occhi che lo vedono e lo giudicano mi ha fatto star male come quella di Ilyas. Spero le cose migliorino per lui e il lupo bianco di cui un giorno imparerò a scrivere il nome.
Comunque anche lo scorso capitolo era molto bello, trovo davvero incredibile il modo in cui scrivi, in cui descrivi i particolari e i personaggi, sembra di respirare l'atmosfera di questa Mosca decadente, fredda e feroce. Spero in un aggiornamento molto presto :)

Recensore Master
21/06/21, ore 17:51
Cap. 7:

Ciao^^
in questo capitolo abbiamo due interazioni decisamente difficili, due persone che cercano disperatamente di interagire, e altre due che se ne stanno sdegnosamente sulle loro.
Il lupo bianco sembra non volere a nessun costo l'aiuto di Andrej, anche se di sicuro ha sentito cosa gli succederà. Probabilmente lo disprezza, ma sembra anche che con il suo ululato lo aiuti a uscire da una situazione che sarebbe stata a dir poco incresciosa.
Dall'altra parte abbiamo Lukas e Ilyas: il primo cerca in qualche modo di imporsi, ma l'altro reagisce alle sue manifestazioni di autorità con una provocazione dopo l'altra, vanificandole di fatto tutte quante. Solo la minaccia di far del male alla sorella sortisce qualche effetto, che però subito dopo viene vanificato dal fatto che nonostante tutto Lukas non riesce a rimanere indifferente al fascino al tempo stesso animale e virile del ragazzotto. La situazione mi pare piuttosto esplosiva, sono curiosissimo di vedere cosa succederà.
Come sempre complimenti: dialoghi stupendi, veramente mozzafiato!

[Precedente] 1 2 3 [Prossimo]