Recensioni per
Sognare un cielo di mostri
di Ark

Questa storia ha ottenuto 11 recensioni.
Positive : 11
Neutre o critiche: 0


Devi essere loggato per recensire.
Registrati o fai il login.
Recensore Veterano

Scott in questo capitolo mi ha ricordato tanto una di quelle vittime di abusi psicologici che viene quasi convinta dal criminale di essere il colpevole di tutto quello che di brutto accade intorno a lui - e non è giusto! Scott è un biscottino di panna che andrebbe premiato solo di esistere!
C'è questa bellissima debate nella mia testa dove uno discute sul fatto che adesso "è fantastico" perchè Scottino mio è libero come il vento e può guardare ad un certo timidone con poca autostima e convinto di essere un cane in procinto di subire il trauma dell'abbandono; l'altra parte invece vuole ricordare che Scottino soffre, e soffre tantissimo (tra l'altro, se non ricordo male, una delle cause delle paralisi del sonno è proprio da ricercare nello stress) quindi certamente va compatito. Fermato no, mai, e infatti io ho amato alla follia l'appoggio che Thomas gli ha offerto per mollare una donna come Mandy - perchè diamine, andava lasciata! Ma che problemi ha questa?
E adesso cerco di non sclerare, ma... io sono troppo felice di questo capitolo. Cioè, io ricordo che nell'altro capitolo mi era pure sorta la domanda "ma 'sti due come si mettono insieme" e avevo avuto il terrore che sarebbe anche dovuto passare del tempo prima di avere la mia dose di fluff - anche perchè ricordo il capitolo su Wattpad in cui dicevi a chiare lettere quanto Thomas fosse cieco, di fronte ai suoi sentimenti - povero biscottino!
E invece adesso... fluff! Aiuto emotivo offerto per mollare una ragazza di troppo nella mia otp. Una dolcissima promessa a chiudere il capitolo... io SONO FELICE. tanto, tanto felice. Grazie per avermi regalato questa piccola perla di felicità. E lo so che, se avessi voluto, questa perla avrei potuto prenderla prima, e che sono davvero una pessima pessima amica (specie dopo il bellissimo regalo che mi hai fatto!!!) ma davvero, non mi silenzio per crudeltà nei tuoi confronti - questo mai - ma perchè sono proprio imbranata a coordinarmi con la mia stessa vita.
Alla prossima!

Recensore Junior
14/09/21, ore 11:58

Partiamo subito con questo capitolo dedicato a me e ai miei elefanti <3
Le sue buffe scarpe con i lacci, amorino.
Maledetta guida che parla in italiano!
Sfiorò la gamba di Thomas per attirare la sua attenzione, facendolo sobbalzare.
Breve momento di shipping selvaggio.
Come sempre, complimenti a te e al tuo essere capace di alternare capitoli che mi fanno morire dal ridere a capitoli di trama fitta che mi fanno incuriosire ben più di un thriller di Donato.
Mi sto centellinando questa storia apposta per avere il mio momento di gioia quotidiano, ma sappi che la voglia di scoprire cosa succede è tanta e forte.
Ormai per me sei Stefano Benni, in ogni caso. Ti chiamerò Elianto.

Recensore Junior
13/09/21, ore 14:03

anche il test del cavolo rosso e la prova dell’anello concordavano sull’arrivo di una bambina
TIRA SUBITO FUORI COME POSSO FARE QUESTI TEST, CHE RIMANGO INCINTA APPOSTA!
Facile, considerando che la maggior parte degli avversari non conosceva la differenza tra un pedone e un alfiere. Questo però era meglio non dirlo.
Okay, mi ha definitivamente conquistato. Non so giocare a scacchi, però sento attrazione sessuale nei suoi confronti.
«Quanto ci si aspetta che un sasso cada verso il suolo.»
Ho avuto un orgasmo, Vostro Onore, chiedo scusa.
Thomas non amava le relazioni sociali. Se c’era un vantaggio nel frequentare il club di scacchi, era che i professori e gli studenti lo lasciavano in pace, aspettandosi che chiunque trovasse divertente passare il proprio tempo a muovere statuine di legno fosse per natura un po’ asociale.
Thomas, facciamo un figlio.
«Era customizzabile, così l’abbiamo chiamata Steve.»
TJHGERKLASFòLDEò
Con la coda dell’occhio captò lo scintillio del sorriso da squalo di Scott. «Ci vediamo, Thomas.»
Ship? Mmh, sì, ship.
Al prossimo capitolo, Comandante. Come sempre, grazie.

Recensore Veterano
11/09/21, ore 07:17

Innanzitutto scusa per l'enorme ritardo. è stato un periodo che definire nero è un eufemismo, e praticamente mi sono assentata da tutti i siti che frequento di solito. Questo aggiornamento l'avevo visto, ma mi era mancata sia la testa che il tempo di leggerlo con attenzione - e tu mi conosci: quando leggo qualcosa di bello, voglio farlo con la mente leggera e la possibiità di godermelo fino in fondo.
Detto questo, quindi scusandomi ancora per il ritardo, fammi parlare del capitolo: Devo dire che qui ancora di più ho avuto la possibilità di vedere nell'interiorità di Thomas. Posso proprio capire che di lui si può dire che sia un introverso, e che praticamente ha un grado di diffidenza verso il prossimo over novemila mentre una fiducia verso se stesso e quanto vale abbastanza bassa. Quando si verifica quell'episodio al castello, dove il poverino rischia quasi di cadere e tutti a fargli i complimenti per aver "smorzato l'atmosfera" per poco non volevo prendere a randellate in testa Claudia, perchè magari la violenza potrebbe essere utile a ricordarle che al mondo esistono proprio delle persone preposte al ruolo di intrattenitori, e etichettare qualcuno che ha appena conosciuto a fare una cosa del genere solo perchè non è del giro ma ha avuto modo di conoscerlo è particolarmente svilente. Essendoci anche passata - ed essendo questa la causa principale, o comunque una delle più importanti, della mia bassa autostima - quando lo leggo mi ci sento particolarmente male.
E mi sento male quando leggo di come Thomas e Scott si parlano e quasi si scontrano alla fine del capitolo. Scott l'ho adorato in quella negazione nei confronti di Thomas, ma al di là di tutto capisco benissimo che, pure a conoscere come stanno le cose e come andranno, per adesso tra i due non c'è affatto quel legame sentimentale che vorrei vederci. Anzi, direi che qui, a livello amoroso, siamo proprio agli inizi. Immagino che ci vorranno altri episodi per far sbocciare la cosa - e ciò mi fa sperare in nuovi capitoli su Thomas, diciamocelo.
Alla prossima - e scusa ancora l'enorme ritardo

Recensore Junior
09/09/21, ore 10:26

Eccoci finalmente qui per l'appuntamento quotidiano (ieri saltato causa emicrania, sigh)!
«Il Dio del Cielo è qui tra noi. E porta le pantofole!»
Aspetto che qualcuno mi dica una cosa del genere da tutta una vita.
Sul fondo della stanza, incatenato alla parete, c’era il ragazzo della vasca. Era addormentato, con le mani legate dietro la schiena e la testa reclinata sul muro. Gli avevano rifilato un collare troppo largo, pensato per una mucca adulta, e ora appariva come una larga collana di anelli d’acciaio spessi mezzo centimetro.
TU LO SAI CHE LO AMO, VERO? PERCHE' MAGARI LO HAI DIMENTICATO.
ma era come cercare una bacca di vaniglia in un fascio servomotore
COMUNQUE SCUSA MA QUESTA E' LA COSA PIU' POETICA CHE ABBIA MAI LETTO IN VITA MIA.
Se solo il capitano della sua vecchia squadra avesse potuto vederlo, forse avrebbe smesso di cercare di rimpiazzarlo con la tartaruga del parco acquatico.
YTREUYHFJKSDLCò
e la cosa più simile a una foresta che avesse mai visto era il petto del capo bagnino
JENNY
«Dannati i giovini che corrono»
Amen, direi anche.
“Il Dio del Cielo può e deve Farsi i Fatti Altrui”
Sono un'adepta.
Raccontò in poche parole il loro incontro e del suo desiderio di schiacciare la salamandra parlante, forse con più enfasi del necessario.
Ci tengo a ribadire che lo amo.
Strofinò il mento tra le dita. «Sembri aver bisogno di una caramella.»
Clarisse rilassò le spalle. «Sì, ho tanto bisogno di una caramella.»

Anche io, Clarisse, anche io.
«Voi della CRUSCA siete un branco di incompetenti»
GYTKIDELOWSOEIFRU
«Devo interrogare il medico che ha eseguito l’autopsia e vedere cosa posso ricavarne» concluse in un sospiro. «E preghiamo le Stelle, che ce la mandino buona.»
Adolph fece una smorfia. «Le Stelle? Tu disonori il Dio del Cielo per le Stelle?»
Thomas sollevò la mano. «Io sono ateo.»
Lei alzò gli occhi al cielo. «Siamo all’asilo, Adolph? Il mio giocattolo è migliore del tuo?»
«No. » Il reverendo incrociò le braccia sul petto. «Ma il mio giocattolo è migliore.»

TUTTO
QUESTO
INTERO
DIALOGO
TI AMO

Domanda importante: Vostro Onore, ho il permesso di shippare Clarisse e Thomas? Grazie, Vostro Onore.
Tornerò domani per la mia colazione.
Nel frattempo sappi che tadb.

Recensore Junior
07/09/21, ore 15:22

Allora, sappi che
edicato a Kyrie Eleison, per non dimenticare a chi è intestato il conto corrente
ogni volta che mi dedichi qualcosa piango.

Ho apprezzato molto questo capitolo perché, anche se il trip allucinogeno si è un po' affievolito, mi piace molto il modo in cui si sta sviluppando la trama.
E qui ti meriti un applauso perché sei in grado di scrivere cose a sfondo comico con una trama, che non è da tutti, anzi.
Sono contenta che l'atmosfera da Leone Cane Fifone stia continuando ad adornare tutta la storia perché sembra proprio che tu stia sguazzando nelle acque giuste per te.
Come sempre, complimenti. Amo ciò che scrivi e amo come lo scrivi.
Grazie di aver condiviso questo gioiellino, ci vediamo al capitolo di domani <3

Recensore Junior
06/09/21, ore 10:00

Ignorerò il turbamento che ha scosso la mia anima quando ho visto che con "aggiornamento" intendevi S E D I C I C A P I T O L I e farò finta di nulla, tanto lo sappiamo tutti che non sei umano.
Passando a cose più importanti:
«Mi chiamo Thomas» ripeté al commissario, l’uomo nascosto dietro al giornale bucato. «Thomas Thomas.»

«I tuoi devono proprio amarti» sibilò la salamandra. Thomas la fissò. Pochi minuti prima il rettile, un gatto sulla soglia dell’obesità e una ragazza vestita da netturbino l’avevano strappato alla sua vasca e trascinato in quella stanza. Qualcuno – non ricordava chi – gli aveva coperto le spalle con una coperta arancione che prudeva sul collo. La salamandra aveva un costumino. E parlava. Allungò la mano per toccarla, solo per vederla nascondersi dietro un portapenne.
Il commissario annuì, pensoso. «Allora, tu sei Thomas e vieni dalla… da dove hai detto che vieni?»
Sbatté le palpebre. «Dalla Terra, signore. Grossa palla, tanta acqua.»

MI SEMBRA DI ESSERE IN UN TRIP ALLUCINOGENO ED E' TUTTO BELLISSIMO.

«Recluta» la corresse la salamandra, ricevendo in cambio uno sguardo di fuoco.
Personaggio preferito.
Sogno o non sogno, parlare a una ragazza con addosso jeans sdruciti e il maglione sformato dei Black Eyed Peas ereditato da sua madre era imbarazzante persino per Thomas, abituato a farsi rubare la merenda anche quando non andava a scuola.
GLI VOGLIO COSI' BENE, KOBO, LO CAPISCI?

«Thomas Thomas, diciassette anni, secondo alla competizione per lo sputo più lungo»
*inserire gif del gatto che piange*

«Settebello!»

«Smithson, non c’è il settebello nella briscola.»

«Rinuncia alla tua futile coltre di falsità e consegnami la coppa.»

«Non c’è nessuna coppa, Smithson.»

Io ti giuro che ti amo.

«Sono imprenditore di me stesso.»
Boh, io onestamente non penso che tu possa conquistarmi più di così.

Hai qualcosa di Stefano Benni nell'età d'oro, tipo in Elianto o Margherita Dolcevita. Effettivamente, devo dire che ti vedrei benissimo ad essere l'autore segreto dietro Elianto. Sei di più, però. Trip allucinogeno allungato con uno o due tre cocktail molto molto forti.
Complimenti, signor Hackerman, non vedo l'ora di continuare.

Recensore Master
05/09/21, ore 15:25

Ciao,
ho iniziato questa storia per curiosità, suscitata dal titolo, e sono rimato colpito dallo stile un po' nonsense ma tutto sommato divertente. Descrizioni efficaci e dettagliate si alternano a personaggi e luoghi paradossali. Indubbiamente è una storia che stimola la curiosità, e sulla quale non mi sento di dare un giudizio fin dal primo capitolo, se non sulla notevole fantasia dimostrata.
MaxT :)

Recensore Veterano
19/08/21, ore 20:34

"Lo stavano usando, ma non nel modo che aveva immaginato" e io qui sto morendo! Ho come l'impressione che ci sia praticamente un'enorme malinteso, ma non capisco se sono io che sto fraintendendo - perchè il mio cervello è ormai tristemente deviato - o se sto capendo bene e Thomas sta fraintendendo (o forse non sta fraintendendo nessuno e io e Thomas abbiamo capito entrambi la stessa cosa).
Comunque... rieccomi qua! Te l'ho detto che sarei tornata, vero? Quasi non ci speravo, all'idea che ci fosse un altro capitolo, e adesso invece c'è questo sequel che mi ha strizzato il cuore per il povero Thomas T.T
La cosa potrei averla equivocata io, ma Thomas mi da l'idea di uno che non ha amici, un vero e proprio asociale. Di più, è uno che non solo non ha amici, ma non li vuole perchè... ecco, questo sto cercando di capirlo. Io credo che usi la maschera del sarcasmo per evitare di interagire troppo con gli altri, la usa quasi per schermarsi e non approfondire i rapporti con gli altri - ecco perchè ci rimane quando trova un bigliettino di Mandy che lo invita a... chissà cosa XD
No, davvero, se penso che proprio nella recensione precedente avevo detto che quel gruppetto mi dava l'idea di amiconi top che avevano eletto Thomas per l'aiuto che gli avevano dato e che invece sono il gruppo top che trovi nel liceo e che sa come farti sentire (come dice Thomas) qualcuno di esterno, una ruota di scorta convocata solo quando l'altra si sgonfia... io piango per il mio bambino Thomas. Anzi, voglio essere crudele e dirtelo: qui sto amando Thomas molto di più di quanto non lo abbia amato nella versione ufficiale. Non fraintendermi, ti prego: io amo il Thomas che viaggia con Clarissa e il prete alla ricerca di un motivo per cui dietro all'omicidio di McGoffy ci sia un simile e intricato mistero (più capire perchè diamine una vasca ha avuto il magico potere di trasportarlo in un mondo lontano letteralmente anni luce dal suo pianeta) però qui... mi dà l'idea di essere molto approfondito, e mi entra proprio nel cuore, ecco. Adesso voglio adottare anche Thomas! Cioè, il mio primo figlio è e resterà sempre Lucas, ma Thomas... lui sarà il secondogenito, ecco. Anche se in teoria Lucas dovrebbe essere più piccolo di Thomas, ma queste sono quisquiglie, non ci perdiamo nelle pagliuzze d'erba!
Seriamente parlando... se da un lato su Wattpad non esiste più il capitolo, per fortuna nella sezione notifiche è rimasto ancora il titolo - quindi SO, mia cara, che l'hai nominato con questa bella frazione: 1/4. quindi posso ben sperare che ci sarà un seguito? :3
Alla prossima!

Recensore Veterano
18/08/21, ore 20:22

Io che arrivo fino in fondo e trovo una dedica bellissima *.* T.T non me la merito nemmeno, e non provarci nemmeno a sminuirti - anzi, sappi che, adesso che ho scoperto questo posto, posso beccare tutte le bozze che produrrai XD
Comunque... Coooomunque... SCOOOOTT! LUI! SCOTT! E ho infranto non so quante regole di questo sito solo all'inizio della recensione ma MIO DIO LUI è SCOOTT! Come hai potuto nascondermelo!? Come hai potuto negare di farmelo conoscere quando hai pubblicato la storia su Wattpad, anche solo per errore?
Comunque... no, davvero, comunque. adesso mi calmo, promesso.
Seriamente, quindi... cosa non ti convince, di questa bozza? Io credo che sia fantastico questa finestra sul passato del nostro Thomas (x2) e quando ho letto l'inizio... ah, accidenti, peccato che tu non conosca Due Fantagenitori, altrimenti ti avrei subito chiesto se non ti fossi ispirata alla storia di Timmy Turner XD anche i suoi genitori erano convinti che sarebbe nata una splendida femminuccia, ed è per questo che quel povero disgraziato, a 10 anni, ancora è costretto a indossare un "ridicolo cappello rosa" e una maglietta dello stesso colore (no, a Dimmsdale non rimborsano nulla). Siccome Timmy Turner è uno dei pochi bambini che mi piacciano in assoluto, il fatto che Thomas abbia qualcosa in comune con lui è qualcosa che mi rende assolutamente felice.
Poi... Scott! Il mio amico Scott! Per come ne avevi parlato nella tua raccolta, ero assolutamente convinta che non lo avrei visto in giro tanto presto, e invece questo ragazzone si trova qui, in questo capitolo. Dal poco che ho letto, mi da i vibe di un alfa del suo gruppo (e non c'entra niente che in Tenn Wolf ci sia il protagonista alfa che si chiama Scott, no no) che comunque non è nemmeno malvagio, anzi: sembrano un po' IL GRUPPO, i fighi della scuola che tutti vorrebbero come amici, ma è bello vedere che non sono disumani - meno bello il fatto che abbiano accerchiato un povero sfigato che voleva solo finire la giornata solo per fargli superare il livello di un gioco. Che poi... gli scacchi? Esiste davvero un gioco di questo tipo?
No, davvero, mi piace tantissimo. Conosco questa storia e la amo per il suo mondo stellare, ma è fantastico questo mondo normale dove Thomas è solo un ragazzo delle superiori - e sta per sbocciare la sua storia d'amore con Scott. Ti prego! Devo sapere come 'sti due finiscono insieme. Soprattutto: come ha fatto Scott a innamorarsi di lui?
Ah, sento che ci sono ancora tantissime cose che voglio chiederti, ma come al solito il mio cervello inferiore di papera non mi permette di mettere ordine nei miei pensieri. La cosa fighissima, però, è che qui su EFP posso fare le mie adorate recensioni senza dovermi preoccupare del limite dei caratteri di Wattpad! Ah, è una liberazione! Ecco perchè mi vedi qui, perchè così posso buttarti addosso il mio mare di parole senza dovermi curare di nulla :3
Seriamente parlando: grazie per avermi permesso di vedere questo capitolo nonostante non lo volessi pubblicare. Onestamente non ho guardato cosa c'è dopo, quindi non so se continua - ma ovviamente lo faccio appena premo "invia recensione" e nel caso mi divertirò parecchio :3
E scusa per il ritardo! Lo so che ti avevo promesso di farmi sentire ieri, ma poi c'è stata questa videochiamata d'emergenza con una mia amica per un esame da fare, e alla fine non ce l'ho fatta T.T scusami.
Ma sta tranquilla che torno. Sempre. Io sono come gli scarafaggi: non ti liberi mai di me
Alla prossima

Recensore Junior
03/08/21, ore 14:20

Allora, signor Ark, lei mi sta veramente viziando perché due (2) storie dedicate a me nel giro di una settimana non sono qualcosa a cui posso sopravvivere senza riportare danni al kuore, quindi comincio con un enorme grazie (per non parlare del fatto che siano due fic tue).
Secondariamente, vedo un simpatico "Stato: in corso" da cui deduco che questa storia continuerà, PERCHE' SAPPI CHE SE QUESTA STORIA NON DOVESSE CONTINUARE IO, LA CAMPAGNA E LA TOSCANA, SAREMMO PRONTI A TROVARTI, OVUNQUE TU SIA, E COSTRINGERTI A SCRIVERE IL SEGUITO. Con fare gentile, perché siamo fatti così.
Non c'è modo di articolare i miei pensieri in maniera sensata, quindi farò una lista perché mi piacciono le liste:
- la vibe da Leone il cane fifone che ho provato all'inizio sono indescrivibili. Dean rimane il miglior personaggio e lo immagino rosa perché sì;
- NON PUOI PIAZZARE LI' UN PERSONAGGIO, FAMMI AFFEZIONARE CON I DETTAGLI SULLA LIQUIRIZIA E IL DENTISTA E POI UCCIDERMELO. Cioè, puoi, perché è così che funziona la scrittura, però sei comunque una brutta persona;
- ho letto HOOVERbrouck per tutta la storia e non me ne pento. Also, dopo la descrizione, per me il dentista è diventato Erwin e non mi pento neanche di questo;
- a proposito di descrizioni. LE DESCRIZIONI. Tu lo sai che ti invidierò finché campo per il modo in cui sai descrivere tutto. Tipo che non devo neanche sforzarmi per immaginare cose a caso perché è lì, scritto, perfetto. Io boh, non so veramente che dirti;
- Sulla sua scia iniziarono a verificarsi eventi sempre più strani e seccanti. Dean s’innervosì: iniziò ad abbaiare senza sosta, finché la signora Bennis non si diede una svegliata e, afferrata la cornetta, chiese aiuto alla COSCA, sigla che sta per COrpo Stella CAdente – quella che voi e io chiameremmo polizia. COLPO DI SCENA LANCIATO COSI' NELL'IPERSPAZIO, SENZA CHE NESSUNO SE LO ASPETTASSE. HUBRIJUNEDKSL;
- Clarisse è bellissima e io la amo. Ho iniziato ad amarla qui: Per tale ragione la sedicenne Clarisse Johns, centoventesima nella classifica delle matricole del suo anno, cavalcava un mezzo robotico a tutta velocità invece di guardare film vietati ai minori nel buio della cameretta. ed ora sento che ci ameremo per tutta la vita;
- IL CYBER-GATTO;
- LA PRINCIPESSA SALAMANDRA YHWQTGEdws;
- S A M M Y M A N G I A B L A T T E;
- Superarono le occhiatacce di un cyber-vitello e le attenzioni indesiderate al pelo di Basset NON STO RESPIRANDO;
- Qui, nascosto da un giornale a cui erano stati praticati due buchi per gli occhi, stava l’uomo più importante di Hovebrouck dopo il sindaco. NON STO DECISAMENTE RESPIRANDO;
- E se l’attesa della risoluzione dell’enigma di Hovebrouck fosse essa stessa l’enigma di Hovebrouck? ciao, sono morta soffocata e a recensire è il mio fantasma;
- Al suo interno, con le ginocchia al petto e le mani a schermarsi il capo, c’era un ragazzo che aveva l’aria di aver appena vissuto l’apocalisse. non so chi sia né cosa voglia, ma la mia anima è già sua.
Ora, terminata questa poetica lista, ti devo far sapere che mi dissocio dai tuoi "sensibili lettori" perché, oggettivamente, esiste una critica da farti. No, non esiste, è talmente inesistente che il cervello umano non è nemmeno in grado di concepirla.
Sai scrivere una storia seria costellandola di elementi assurdi e ironia senza scalfire la trama e gli elementi, appunto, seri. E non lo sanno fare tutti, anzi, lo sanno fare proprio in pochi.
Mi hai fatta ridere, ma ora sono curiosa come la gatta che va al lardo e ci lascia lo zampino perché DEVO sapere cosa succede dopo.
E poi, senti, diciamolo, scrivi da dio. Letteralmente. Non mi mangiavo il fegato d'invidia così da un sacco di tempo (non perché io sia particolarmente brava ma perché in genere leggo poche fic, proprio per cercare di averlo ancora, un fegato. In questi ultimi mesi però ho letto più del dovuto e, te lo giuro, per me al momento sei davvero lassù, tra le stelle, che guardi noi poveri comuni mortali e ci compatisci).
Detto questo, dammi il seguito.

[Tipo di coppia: Het, Shonen-ai *inserire emoji degli occhi che fissano*]