Recensioni per
A che ora è la fine del mondo?
di WindoftheNight

Questa storia ha ottenuto 5 recensioni.
Positive : 5
Neutre o critiche: 0


Devi essere loggato per recensire.
Registrati o fai il login.
Recensore Master
17/11/21, ore 19:35

Ciao,
piacere di conoscerti. ^^
Mi ha incuriosita il titolo della tua storia, che ho letto volentieri. Trovo molto originale la conclusione, che ci pone davanti a una fine comunque. E qui i cicli millenari dei Maya purtroppo non c'entrano.
La storia è molto pulita e possiede un'atmosfera "familiare", il rating arancio è forse troppo. Non comprendo invece gli spazi tra i paragrafi, sono fastidiosissimi e rubano la scena al tuo bel racconto.
Un saluto. ^^

Recensore Master
16/11/21, ore 21:25

complimenti sia a james(ironia)che a te per la storia(sincera).

Recensore Veterano
13/11/21, ore 18:25

Ma che diamine, James, ti eri scordato che anche il tuo ragazzo aveva una fifa tremenda della fine del mondo?
Scherzi a parte, quelli sono stati giorni strani, in cui anche i più scettici si sono chiesti, almeno una volta, se la fine del mondo sarebbe davvero avvenuta. Io l'ho fatto, e di certo non sono una credulona.
Bello questo racconto dal finale tragico. Un po' mi fa arrabbiare con James, mi fa provare pena per lui.
Mi piace il modo in cui termini i tuoi racconti, in questo caso con la scena di disperazione della parrucchiera che, solo un istante prima, si era fatta delle grasse risate ai danni della collega. E' come se tu lasciassi in sospeso il racconto, dando modo al lettore di immaginarsi il seguito.
Complimenti e a presto, Black!

Recensore Master
08/11/21, ore 22:37

Ciao, eccomi a leggere la tua ultimissima produzione! Vedi un po' gli scherzi che ti fa il destino, verrebbe da dire. Oppure, come direbbero certi vecchietti, "quando è l'ora, è l'ora" e da quell'ora non si può scappare. Quando uno ha paura tutto fruscia, e se smette di frusciare (come la radio, in questo caso) può accadere qualsiasi imprevisto. In questo caso, l'imprevisto che accade è un veloce passaggio della Signora con la falce, che invece di mietere l'intera umanità come vorrebbe l'antica profezia Maya, si accontenta di portarsi via il più fifone. O comunque uno dei più fifoni. Come dire che la paura uccide, ti butta in braccio alla morte e tu ci arrivi che neanche te ne accorgi. Ovvero: occhio a prendersi gioco del potere della suggestione. La suggestione fa le sue vittime peggio della realtà, anzi diventa a sua volta realtà. Spiaccicamento sotto a un'auto per uno e sensi di colpa come se non ci fosse un domani per l'altro. Che poi, ironia dell'ironia della sorte: il colmo per uno che ha paura che il mondo finisca è... lasciarci le penne da solo, mentre il resto del mondo va avanti ;))
Scherzi a parte, il finale è tragico ma si rimane talmente stupefatti che non si sa se mettersi a ridere, darsi una manata in fronte o afferrare un cornetto (quello rosso napoletano, naturalmente). E c'è anche quella scintilla un po' thriller, quando improvvisamente la radio s'interrompe... per un attimo sì, ho creduto anch'io che fosse arrivata la fine del mondo.

Recensore Junior
08/11/21, ore 22:27

Allora la storia mi piace. E' carino vedere il contrasto tra un ragazzo superstizioso e uno sciettico. Mi piace anche l'idea dello scherzo. L'unica cosa che non ho capito bene cosa succede , quando viene spenta la radio. Dovresti spiegarlo meglio.