Recensioni per
Il dono più prezioso
di crazy lion

Questa storia ha ottenuto 4 recensioni.
Positive : 4
Neutre o critiche: 0


Devi essere loggato per recensire.
Registrati o fai il login.
Recensore Master
17/07/22, ore 13:52

Storia che soffre un pò per il format, ma molto dolce e toccante, i miei complimenti.

Recensore Junior
23/06/22, ore 10:48

"Erano le uniche due ad avere venticinque anni, l’età in cui potevano diventare madri, le altre o erano più grandi o più piccole, perché figlie di altre fate. Nascevano quasi sempre femmine dai fiori.
Anche Janos, i genitori di Mirabel e le altre fate vennero a vedere la primula.
“Sono sicura che, quando sboccerà, sarà bellissima” disse Regina.
“Ora dobbiamo lasciarla riposare nel silenzio” asserì Mirabel e tutti si dileguarono."

Riprendendo i brani che mi sono piaciuti di più della tua favola: Molto poetica questa idea nella quale la vita di una fata concepita è collegata alla nascita di un fiore che nasce con una simbiosi naturale.

“Genitori non si nasce, si diventa” disse lui. “Non si è mai pronti, quando si ha un figlio per la prima volta e capisco le tue paure, ma vedrai che ce la faremo.”
Lei sorrise.

Veritiera anche questa paura che spesso è manifesta e spesso inconscia di non essere dei buoni genitori. Come giustamente scrivi, nessuno può sapere se è un bravo genitore prima di esserlo effettivamente, come tutte le cose della vita. Se non ci provi non lo sai! Di sicuro fa la differenza informarsi bene, impegnarsi al cento per cento, imparare dai propri errori e modificare i comportamenti sbagliati. Questo breve brano racchiude una grande saggezza piena di significati ed esperienze di vita.

"Per fortuna nel bosco, pur essendo in montagna, non c'erano cinghiali o lupi che avrebbero potuto far del male alla neonata, una volta che fosse nata."

Attualmente nei boschi è pieno sia di cinghiali che di lupi ma questi non si azzardano ad avvicinarsi alle persone. Il rapporto uomo-natura vede ciascuno nella sua posizione ecologica. I lupi non hanno mai attaccato un essere umano in Italia, ma molti uomini hanno ucciso i lupi. I cinghiali proteggono i loro piccoli e possono diventare aggressivi se l'essere umano sbaglia comportamento quando se li trova davanti. Io vado sempre per boschi e ci ho dormito la notte, quando gli animali escono. Non sono mai stato attaccato e tantomeno ho mai visto lupi, nonostante li abbia cercati appositamente (lavoravo per un progetto del Parco Nazionale dell'appennino Tosco Emiliano).
Attenzione a quello che dici, soprattutto se la tua favola vuole essere per bambini.

Nel complesso mi piace la tua composizione, contiene molti valori di grande importanza. La grane sfida del nostro tempo è di riconciliarci con la Natura, anche con quella parte che ci appare ostile ma che in realtà così non è

Recensore Master
12/06/22, ore 10:03

Ciao Crazy lion. Amo l'ambientazione con le fate e il bosco. Posso immaginare il desiderio di Mirabel dove tutto converge in quella primula. Scopriamo che invece di una femmina nasce un maschio, evento molto raro in questo contesto che hai descritto. Posso immaginare la felicità dei genitori e ho ben percepito il tutto attraverso le tue parole. Un saluto.
(Recensione modificata il 12/06/2022 - 10:04 am)

Recensore Veterano
10/06/22, ore 19:03

Che bello! Mi piace molto come hai unito una vera gravidanza alla nascita del bambino da un fiore!
Trovo molto bello il modo in cui le madri fate scoprono da quale fiore nascerà il loro bambino!
È stata una vera sorpresa quando è nato un maschietto invece che una femminuccia come si aspettavano in molti!
Dustin sembra proprio un bambino bellissimo! Sono molto felice per Mirabel e Janos!