Recensioni per
I progetti del Destino
di Nina Ninetta

Questa storia ha ottenuto 3 recensioni.
Positive : 3
Neutre o critiche: 0


Devi essere loggato per recensire.
Registrati o fai il login.
Recensore Master
10/08/22, ore 14:42

Prima delle tre recensioni premio relative al contest “Manuale di Sopravvivenza Vol.2”

E poi dicevano a me che ero un killer seriale di personaggi... È proprio assurdo. Un giorno prima scrivi una storia di qualche amichevole ragazzuotto di quartiere che si fa un mezzo camposcuola, poi la gomma dell’autobus scoppia e tanti saluti a più di mezza classe, amici di una volta. E poi, e poi... a furia di stare col Ghostro zoppo s’imparava a massacrare. Un po’ qua, un po’ là. Tu l’hai fatto in una sola ma non importa: l’importante è rompere il ghiaccio.

Cose random a parte, questo racconto è iniziato, si è sviluppato, e sta continuando in modo strano. È diverso dal solito. Johanna è un personaggio molto... metodico, rigido in certe sue sfumature del carattere, forse anche per l’essere un insegnante. Si direbbe che questo genere di personaggio, in una situazione come quella del finale, possa perdere la bussola. Invece la signora dimostra di avere un coraggio e una lucidità rare. Nonostante la morte di così tanti, e della sua migliore amica in primis. Ha messo da parte tutto per quando sarà il momento e si è, praticamente, addossata il fardello di essere la colonna per quei pochi che sono rimasti.
Quello che adesso mi chiedo è: che succede adesso? Ci sarà una storia d’amore, un mistero? Un thriller? O una semplice avventura introspettiva nei boschi?
Lo scoprirò. 
Al prossimo capitolo.
Ghostro!

Recensore Master
28/07/22, ore 22:30

Rieccomi^^
Ero certa che la scena finale del capitolo precedente avrebbe avuto un continuo, ma vado con ordine.
Siamo nel mezzo della storia, la parte più drammatica, dove i superstiti devono ricorrere a tutte le loro forze per sopravvivere e non perdere la speranza.
La prima parte del capitolo è più introspettiva, dedicata al rapporto tra Johanna e James e ai ricordi passati. I due sono stati sempre uniti da un rapporto profondo e sincero, e anche da un amore reciproco rimasto inconfessato. Il destino ha voluto separare le loro vite, ma qualcosa oltre all'amicizia è rimasto.
James ha un passato tormentato, costituito da perdite e traumi che ancora non ha trovato la forza di superare. In tutto questo Johanna resta un punto fermo nella sua vita, ciò che prova per lei non è mai cambiato nel tempo.
La situazione si aggrava senza di più con la scomparsa di Sara, e ovviamente Johanna non può fare altro che partire alla sua ricerca.
Significativa la risposta di Jim, in cui non può promettere a Johanna di non correre in suo soccorso, anche se questo significherebbe mettere in pericolo la sua vita e quelle degli altri ragazzi.
James segue il suo istinto e per fortuna giunge in tempo per salvare Johanna e Sara. Tra mille pericoli in un ambiente ostile incontrare un animale feroce e selvaggio è sicuramente una delle eventualità peggiori. Il tempestivo intervento di Cooper è stato sicuramente provvidenziale.
Alla fine di questa terribile disavventura i nostri riescono ad essere soccorsi in tempo.
Molto dolce e commovente il finale, in cui i due protagonisti si ritrovano, condividendo il dolore reciproco. Insieme riescono a farsi forza, sostenendosi e confortandosi a vicenda. Nella tragedia i due hanno avuto modo di comprendere a fondo l'importanza del loro legame, e finalmente hanno trovato il coraggio di amarsi.
Complimenti, è stato un racconto intenso, che ha saputo alternare la drammaticità e romanticismo.
Bravissima e alla prossima! :)

Recensore Master
28/07/22, ore 22:25

Ciao^^
E' da tantissimo che non passo dalle tue parti, ne ho approfittato con questo nuovo racconto.
Mi ha incuriosita soprattutto l'ambientazione e il tema della sopravvivenza.
Inizialmente la situazione appare tranquilla, ci presenti una gita di classe allegra e spensierata, dove gli adolescenti pensano a divertirsi, mentre gli insegnanti possono godersi qualche momento di tranquillità.
I tuoi personaggi sono sempre molto realistici, riesci a mostrare anche con piccoli particolari i vari aspetti della loro personalità e del loro carattere.
Johanna tiene molto al suo lavoro, si vede che ha una vera a propria passione per l'insegnamento, inoltre ha a cuore il rapporto con i suoi studenti. E' una donna dolce e altruista, si vede anche dal legame che ha con i suoi colleghi-amici.
James appare più spavaldo e spensierato, ma dietro a questo suo atteggiamento più superficiale si nasconde un profondo dolore.
Nel mezzo della vacanza ecco che accade la terribile tragedia. La parte dedicata all'incidente è davvero drammatica, ho apprezzato il realismo anche nel descrivere l'orrore tra sangue e cadaveri.
Ho trovato molto realistiche anche le reazioni degli studenti, che nonostante la gravità della situazione trovano comunque il modo per mostrarsi immaturi.
La morte dei giovani e di Monica ha giustamente sconvolto Johanna, ma nonostante tutto la donna ha come priorità proteggere e aiutare i suoi ragazzi. Per fortuna può contare sul supporto di Cooper, che dimostra sangue freddo ed è altrettanto determinato a portare tutti in salvo.
I sopravvissuti non possono far altro che contare l'uno sull'altro.
Complimenti, la storia mi ha subito coinvolta.
Corro al prossimo capitolo!
A presto! :)