Recensioni per
Potrebbe sempre andare peggio
di Duchessa712

Questa storia ha ottenuto 4 recensioni.
Positive : 4
Neutre o critiche: 0


Devi essere loggato per recensire.
Registrati o fai il login.
Recensore Master
02/02/23, ore 18:37
Cap. 1:

Ciao! Non credo di aver mai detto nulla di te e effettivamente non capito così spesso nelle originali, lerciò ne approfitto per recuperare questa fic del gruppo di scrittura.
La prima cosa che ci tengo a dire che mi piace molto il tuo stile di scrittura, la lettura è molto fluida è volata via però allo stesso tempo pregna di significato e di cose da dire.
Un'ombra che torna dal passato, in questo caso molto più di un'ombra, una figlia addirittura, penso che sia una cosa che davvero in pochi saprebbero affrontare per il meglio e in questo caso Lacey ha ovviamente rischiato di crollare. Ho percepito davvero la sua ansia, le sue domande, i suoi dubbi e quelli del marito che improvvisamente si trova di fronte a un segreto così importante.
Ti faccio ancora una volta i complimenti perché la tua è stata una lettura che ho apprezzato molto! Niente, al prossimo 15 febbraio!

Recensore Master
23/01/23, ore 14:18
Cap. 1:

Ciao!
Arrivo qui dopo aver letto la tua presentazione sulla challenge di Severa: vorrei risucire a partecipare anche io, ma non sono sicura di farcela come autrice, quindi almeno da lettrice spero di riuscire a essere costante.
La tua presentazione mi aveva incuriosita moltissimo, e devo dire che questo capitolo, se possibile, lo ha fatto ancora di più: non credo di aver mai letto nulla di tuo, ma qui ho trovato uno stile molto preciso, capace di mettere perfettamente a fuoco le situazioni e gli stati d'animo dei personaggi (cosa non facile quando si tratta di presentare personaggi de tutto nuovi al lettore in uno spazio tutto sommato ristretto), e mi è piaciuto molto come hai subito saputo "appoggiare" la situazione, utilizzando piccoli dettagli per descrivere al meglio i personaggi e le loro situazioni.
Lacey mi ha fatto molta tenerezza sin dal momento in cui ce la presenti a giocare con il cibo che non riesce a mangiare proprio come fa il suo bambino, soprattutto perché ben presto diventa chiaro che il suo è tutt'altro che un capriccio per non voler mangiare la verdura.
Insomma, la sua è una situazione davvero complessa, e credo che chiunque avrebbe difficoltà a parlarne, soprattutto dopo un silenzio durato tanti anni. Mi ha soprattutto stretto il cuore quel piccolo vuoto, quella distanza che descrivi tra Lacey e Nolan prima ancora che arrivi "la bomba": che è realistico, perché l'amore è una questione complessa e non dura mai intatto e solidissimo come quando siamo appena innamorati, ma ha comnque fatto un po' male.
Così come ha fatto male vedere Nolan incapace di sostenere davvero la moglie, o anche solo di litigarci come un marito, nascondendosi dietro i ragionamenti del poliziotto. La cosa interessante è che anche la sua posizione, in un certo senso, è perfettamente comprensibile. Insomma, è umana la sua mancanza di empatia davanti a un segreto del genere, e sono curiosissima di vedere come si evolveranno le cose tra di loro, se questa figlia appena ricomparsa rappresenterà una rottura insanabile oppure se sarà il punto di partenza per la loro crescita come coppia.
Come sono ovviamente curiosissima di conoscere il resto della famiglia di Lacey, che qui compare solo in qualche accenno ma che risulta comunque estremamente interessante.
Insomma, spero che il 15 di febbraio arrivi presto!

Recensore Master
16/01/23, ore 15:48
Cap. 1:

Ciao Duchessa,
ho approfittato di un po' di calma per leggere questo primo capitolo dopo essere stata letteralmente catturata dalla presentazione che hai fatto della tua storia nel post della challenge.
Sarà perché adoro questo genere di storie corali, sarà perché anche io vengo da una famiglia numerosa (siamo quattro fratelli), probabilmente è per via del tuo stile che mi è piaciuto dalla prima riga, ma ho davvero amato questo primo capitolo. Lacey sembra un personaggio interessante: ha una storia difficile alle spalle, eppure sembra aver trovato la propria serenità, per lo meno fino a che questa figlia che lei stessa aveva archiviato riappare 18 anni dopo la sua nascita. Nolan mi da l'impressione di essere un personaggio tutto d'un pezzo, un uomo che magari non si lascia andare facilmente, ma che ama profondamente la moglie e la famiglia che si sono creati insieme.
Come lui mi chiedo come mai la figlia sia riapparsa proprio ora, anche se immagino che ci si faccia tante domande quando si viene dati in adozione in questo modo. Mi piace credere che lei voglia davvero solo capire da dove viene, ma forse la visione più cinica di Nolan potrebbe essere corretta.
Inutile dirti che non vedo l'ora del prossimo capitolo e i fare la conoscenza del resto dei Davenport, in particolare di Robert, che come piccolo di casa (proprio come me) mi intriga così a pelle.
A presto,
Francy

Recensore Master
15/01/23, ore 15:02
Cap. 1:

Ciao Duchessa!
Sono passata a leggere questo capitolo introduttivo, incuriosita dalla presentazione che hai fatto sul gruppo!
Che dire, le premesse sono interessanti e i temi che hai scelto di affrontare sono importanti. In questo primo capitolo tu ci presenti il personaggio di Lacey, la secondogenita che a 18 anni ha avuto una gravidanza indesiderata e ha deciso di lasciare la bambina che, sul più bello, si è presentata nuovamente nella sua vita. Nolan il marito è un personaggio interessante e mi piace questo aspetto razionale che ha, come mantiene la lucidità e la calma. In questi momenti, è bene che nella coppia ci sia qualcuno che compensi l'altro, proprio perché Lacey non è in grado di rimanere lucida. Voglio dire, una cosa del genere è un colpo per chiunque!
Quello che mi ha incuriosito di più è che le sorelle non sappiano niente e questo dice molto sui genitori e sul controllo che hanno sull'immagine dei figli. Voglio dire, tua figlia a 18 anni rimane incinta, non abortisce (anche qui, perché? Visto che poi la versione ufficiale all'interno della famiglia è che ha abortito...), la mandano a New York, si disfa della figlia e il segreto rimane custodito tra tre persone (suppongo) per tutti questi anni.
A questo punto, credo che nei prossimi capitoli scopriremo molto di più sui genitori dai pov delle altre sorelle e del fratello che, per l'appunto, a New York ha trovato la sua dimensione.
Mi piace molto il tuo stile narrativo, mi sono immersa sia nei dialoghi che nelle descrizioni che, attraverso pochi elementi, caratterizzano il personaggio.
Aspetterò con curiosità il prossimo capitolo, metto la storia tra le seguite e vado a segnare la tua consegna anche nel post del forum! xD
Un abbraccio grande,
Sev