Recensioni per
Il demone di Laplace
di _Alcor

Questa storia ha ottenuto 134 recensioni.
Positive : 134
Neutre o critiche: 0


Devi essere loggato per recensire.
Registrati o fai il login.
Recensore Master
25/11/23, ore 18:12

Bene, eccomi qui. In realtà non molto bene, lo devo ammettere: sia Ashley sia Ronye ormai sono due "anomalie" e, nel caso di Ashley, sta ormai perdendo totalmente il controllo di se stessa, tanto che la morte sembra ormai tutto ciò che può fermarla.
Mi viene da pensare che il suo unico modo per salvare Ronye, ormai, sia quello di morire al posto suo e sono davvero molto curiosa di scoprire che cosa tu abbia in mente.
Ottimo lavoro, la tensione è altissima e il cambio di POV che avviene a capitolo in corso l'ho trovato di gran lunga azzeccato. <3

Ti faccio i miei complimenti.
A presto,

Milly

Recensore Veterano
19/11/23, ore 21:12

Ormai ho la conferma che questa storia mi fa ridere e piangere allo stesso tempo. E in questo caso, mi ha fatto piangere troppo.
Buonasera, my friend, il mood è tornato e insieme a lui la Forza Jedi, quindi sì, it’s time, mi sono lanciata in questo capitolo.
E, diamine, forse non avrei dovuto farlo di sera, perché l’atmosfera è ancora più dark e probabilmente mi sognerò ciò che accade qui.
Tutta la prima parte – nonostante la situazione non sia delle migliori e me ne rendo conto – mi ha strappato un sorriso dolce/amaro, soprattutto gli “Oi” per richiamare l'attenzione. E questo, ancora una volta, perché amo dannatamente le interazioni tra i personaggi.
Ormai mi ci sono affezionata e fanno parte della quotidianità, proprio come mi hai detto tu riguardo al Lupo. Io ancora vorrei Yelena come compagna di merende, sebbene a volte la prenderei a schiaffi.
Tutto il dialogo sull’amicizia mi ha fatto intuire che dopo sarebbe accaduto qualcosa di VERAMENTE grosso. Tipo che il lettore si commuove perché ottiene quello che desidera da 20 capitoli e poi quel qualcosa dura tre secondi e viene spazzato via nella scena successiva in un attimo. Qui non è proprio la stessa cosa, che le due sono best friends lo sappiamo da un sacco, ma è quel rafforzativo sull’amicizia che mi ha fatto accendere l’allarme del “Ho un brutto presentimento”.
Non so se mi sono spiegata nei miei deliri.
Ti posso assicurare che, tra tutte le opzioni possibili ed immaginabili, non avrei pensato a QUESTO.
La tua introduzione alla storia parte con Ashley che fa di tutto pur di salvare la sua migliore amica e dove siamo arrivati? Che suddetta amica muore comunque. Con un ulteriore step: è stata lei a causarne la morte.
L’abbiamo persa. Ce la siamo giocata. E qui capisco perfettamente cosa intendevi riguardo la paura di perdere se stessi.
E’ come un cerchio che si è aperto all’inizio e che qui si chiude, ma che ha seguito un percorso perfetto perché lì si doveva arrivare.
Il nostro discorso sull’autore che fa del male ai personaggi amati è ora molto reale.
E non so come sentirmi. Di sicuro sono contenta di aver contribuito in qualche modo a questa storia!
Per il resto, provo emozioni contrastanti, e direi che per una storia è più che ottimo. Significa che è riuscita a colpirmi al cuore.

L’aereo sta per arrivare a destinazione e ora sono proprio curiosa di vedere come il tutto si concluderà dopo una bomba del genere.
Uno dei migliori capitoli in assoluto!

A presto.

SwanXSong

Nuovo recensore
19/11/23, ore 09:16

Eccomi qui, una lunga attesa da parte mia. Inizio subito, allora allora il capitolo inizia non troppo perfettamente secondo me. Anche i dialoghi all'inizio: Ci siamo conosciute in terza elementare, quando ti sei trasferita con i tuo–» Poteva giovare con un poco di sottotesto, così sembra troppo diretto. Però i sentimenti tra le due sono chiare, si conosco da tanto, e quando conosci qualcuno da tanto, sapere che ha qualche nuova capacità, segreto può portarti in confusione, si potrebbe restare e pensare di stare indietro, pensare che siano andati avanti senza di te. Preoccuparti, si sa che non potresti fare niente alle volte, e questo potrebbe distruggerti dall'interno. Ho potuto capire il sentimento del capitolo, è molto interessante, spero ci sia un esplorazione più profonda di tutto ciò. Mentre nella seconda parte, brilla. Il tutto, la sensazione di perdersi, di non capire niente e la paura, sono reali. Una seconda parte buona. Detto questo mi sento di chiedere una cosa... Hai visto per caso life is strange? Alcune cose sembrano simili. Ma detto questo si ci rivede compare.

Recensore Master
18/11/23, ore 19:04

I swear to fucking God.
Tra te e Fiore, mi state ponendo davanti alcune delle sequenze horror più succulente che io abbia mai letto o visto in tutta la mia esistenza da amante dell'horror e delle cose succulente, e sto facendo veramente fatica a quale delle due mi sta facendo impazzire di più.
Gioco la carta del 'che cazzo me ne frega' e dico che vi amo entrambe, anche se per motivi e concept totalmente diversi, in un certo senso.
Ma detto questo, ehilà Alcor! Prima di potermi destreggiare totalmente nel praisare ogni singola sillaba che ho letto fino ad adesso, come va? Spero tutto bene.
Come puoi vedere, oggi ho messo molto più tempo per passare perché ho avuto a mia volta il mio bel da fare - e deve ancora uscire il capitolo 2 che già so mi spaccherà le ginocchia a terra - spero tuttavia di riuscire a lasciarti una recensione decente prima di uscire!
Il brivido dello stare dentro ai tempi, ey?
Che tuttavia... sarò sincero: ho il terrore che qualunque cosa potrò dire farà risultare la mia recensione un'accozzaglia di banalità, e non arrivi perfettamente il messaggio che ti faccia capire quanto CAZZO ho apprezzato questo capitolo.
Anzi, per bruciarmela così, questo, soggettivamente, è in assoluto il migliore capitolo che hai scritto della storia. Forse il migliore pezzo di fiction che hai scritto per adesso - int del fatto che finita st'avventura voglio vederne almeno altre 15 scritte da te. Anche drabble di due righe, solo per vedere altri concept esplorati dalle tue mani di fata - e ti spiego come mai.
Allora, prima le cose meno importanti ma che sono particolari che mi odierei se non punterei out e quindi lo faccio comunque: probabilmente sei ignorante in merito, ma porca miseria mi rendo condo adesso che l'einheri quasi un corrispettivo 1a1 con i Cimeli di Code Vein. Che siamo lì, eh: gente che perde la propria identità per un'insaziabile sete di sangue e poi si trasforma in... qualunque cosa stia diventando Ash, o Lizardman là.
Ora, l'immenso elefante nella stanza.
Così immenso che credo la sua sola esistenza potrebbe comportare l'accartocciarsi totale dello strato stesso della crosta terrestre: il motivo per cui ho amato questo capitolo.
Allora, come dico sempre, l'horror è sia una delle materie più soggettive mai esistite ed uno dei concetti più malleabili al mondo. Soprattutto quando devi raccontare una storia 'dell'orrore' puoi destreggiarti sul tema come cavolo ti pare. Può essere un orrore completamente visivo, o cosmico, o un totale concentrato d'ansia e di aspettativa in cui non sai effettivamente se da quella porta scura, in fondo al corridoio, vedrai comparire qualcosa o se rimarrà semplicemente spalancata per la durata di tutta la notte, senza un particolare evento.
Oppura, l'orrore può essere un concetto, un'idea, un qualcosa che ti fa pensare semplicemente 'non credo vorrei mai prendere il posto di quella persona, in questa situazione'.
COn ciò che hai fatto con Ashley, credo che posso dire con certezza che hai reso la discesa di un personaggio nella follia più grandiosa che io abbia mai letto. Non credo di aver mai sperimentato un concetto di perdita d'identità simile, è come se 'Everywhere at the End of Time' avesse messo su il filtro metal, rompendo ogni singolo vetro dell'edificio dove l'album suonava. Questo credo che sia letteralmente ciò che vuol dire sperimentare la Demenza senile sulla propria pelle, ma a farlo è una ragazzina un po' troppo con il cuore d'oro che, senza volerlo, ha ottenuto poteri semi divini ed è andata completamente fuori di testa.
Diciamo che il concetto del Demone è uno di quelli che ti fa dire 'cazzo, che figata. Immaginati poter vincere ogni singola scommessa perché conosci ogni singolo possibile outcome' e quindi inizialmente sembra figo... e poi, man mano che ci pensi, ti viene in mente 'questo non è un potere che può essere dato ad un semplice essere umano'.
Ashley, in qualche modo, ha rotto una parete che non avrebbe dovuto rompere e, sempre in qualche modo, ha assunto un qualcosa che l'ha fatta impazzire in modo terrificante. Credo che nessun essere vivente, a meno che non sia una divinità - forse nemmeno in quel caso un Dio è al sicuro - può far fronte ad una mole d'informazioni simile. Informazioni che si ripetono e che ti vengono mostrate in uno span di tempo, suppongo, praticamente inesistente.
Sempre cosciente, sempre bombardato da eventi che non succedono, che succedono, che succederanno e che successero.
Non ho dubbi che Ash sia andata fuori di testa. E un po' come il concetto di 'Non ho Bocca e Devo Urlare': un'intera IA creata per essere completamente cosciente, in ogni singolo microsecondo della sua vita, con un potere innimaginabile, ma che non può provare emozioni vere, che non può sentire alcun piacere in nessun modo, e che sfoga tutte le sue frustrazioni torturando cinque poveri stronzi che non c'entrano quasi nulla con la sua terribile condizione.
Qua, in un certo senso, possiamo dire che la follia di Ashley è quasi la stessa. Che in realtà, più o meno: non si tratta di una IA con poteri divini, ma di un essere umano che ha ottenuto poteri divini senza volerlo e che, in qualche modo, l'hanno maledetta.
Ora, il punto di vista di Ash è diventato totalmente quello di un 'unrelaiable narrator' perché la sua mente, il suo corpo, e i suoi pensieri sono un macello. Quelle risate potrebbero essere sia entità exstradimensionali che nemmeno Yel conosce, come potrebbero essere semplicemente gli ultimi spasmi di vita di una mente ormai completamente spezzata.
Anche Ronye li sentiva, certo, ma credo che questi sibili e sussurri siano semplicemente un prodotto della mente da anomalia che è diventata Ash. E come una specie di Elephant Foot su gambe, le sue radiazioni stanno addirittura danneggiando la mente di Rho. Che per spezzare un attimo la narrativa su Ash: tutto il punto di vista di Ronye è stato agghiacciante.
Immaginati vedere la tua migliore amica che impazzisce, ottiene i poteri di modellare l'ambiente a proprio piacimento e diventare, in qualche modo, una qualche forza sadica a cui non importa quanto dolore infligge agli altri, e quando cerchi di aiutarla e di farla rinsavire questa ti fa fuori in, forse, uno dei modi più dolorosi e raccapriccianti che io abbia mai visto. Che per dire, è anche molto confuso, ma suppongo l'abbia tipo fritta viva, giusto? E' quello che penso, quantomeno.
L'unica certezza, è che sicuramente Rho ha provato tutto il dolore del mondo durante quella morte. Che se Lazerin ti stacca la testa con un morso e tutto finisce, Rho è lentamente arsa viva fino a diventare una pietruzza.
Ash, tentando di salvare la sua migliore amica da una morte rapida, ha concluso il tutto facendole passare letteralmente le pene dell'inferno.
E' letteralmente così atroce ed ingiusto e bellissimo e terrificante.
Mi hai fatto un reveal, l'ultima volta, sul ciò che prediligi per una storia... però minchia. Come funziona, adesso? Non credo di aver mai visto un risvolto così bleak e privo di speranza come questo, e la cosa mi terrorizza.
Ma oltre a questo, passando dal terrore psicologico ed esistenziale dello stato mentale in cui si trova Ash al momento, tu infierisci letteralmente mettendo in evidenza che, in profondità così oscure da non riuscire nemmeno a scorgere, Ash è ancora lì. In qualche modo, la sua coscienza è ancora lì. Perché la sua mente sta andando, le sue memorie anche ed ogni cosa letteralmente perde d'importanza e diventa insignificante... ma ancora si prende male sapendo che ha ucciso la sua migliore amica e non riesce a piangere la sua morte.
Letteralmente il come hai reso la sua angoscia interna mentre si rende conte che ha fatto una cosa terrificante, ma non riesce a piangere, è devastante.
Questo capitolo è oro, ma davvero.
E' un cazzo di treno merci che mi passa sulle gambe, ma sicuramente sta caricando diamanti e ne vale la pena.
Che poi abbiamo Yel che, letteralmente, era presente durante tutto il 'Ash diventa un boss finale di Bayonetta' ma non ha esattamente fatto molto, anche se suppongo derivi soprattutto dal fatto che, manco lei, è esattamente al massimo delle sue prestazioni mentali e fisiche.
Abbiamo di fronte un'anomalia che fa arrancare anche una Dea.
E mi chiedo... esattamente, era un rischio calcolato? Perché ho letto anche altri commenti che depictano in qualche modo Yel come una super mega master manipulator, e che in qualche modo l'aver pemesso ad Ash e Rho di fare tutto sto casino è stato tutto un piano super mega oscuro alla Aizen.
E, in retrospettiva, rivedendo tutto quello che succede dico '... eh, potrebbe non essere così lontano dalla realtà'
Ciò che penso anche, però, è che se Yel avesse pianificato tutto questo fin dall'inizio... davvero non ha previsto che le cose sfuggissero così tanto di mano? Davvero ciò che voleva era creare un essere così potente che sorpassasse addirittura anche lei?
Cos'è? Tutto sto macello solo fatto per andare in pensione prima? (accettabile).
Diciamo che... non credo di essere pronto per definire Yel sus. Non ce la vedo come manipolatrice assurda, perché... è un bel lenght da percorrere tutto questo, e tutta sta sofferenza e dolore solo per chissà quale masterplan assurdo. Non ho mai visto intato il fatto che Yel potesse in qualche modo essere una grandissima stronza, prima di vedere altri take sulla storia di altri recensori, almeno. Dall'inizio di tutto, ti ho sempre indicato Yelena come una divnità indiscutibilmente umana, fatta e finita.
Una dea che ha visto così tanta sofferenza e gente che non si arrende nemmeno di fronte alle situazioni più disperate per tutto il resto della sua vita eterna.
Non credo sia una manipolatrice... ma enormemente naive, nonostante tutto. Probabilmente, in Ash, ha visto qualcosa di diverso dal solito: una persona così tanto incentivata ad andare verso cose così estreme solo per salvare un'amica, magari le ha fatto sperare in un futuro diverso. Un futuro diverso in cui non avrebbe più dovuto sacrificare i suoi bambini per poterne salvare altri cento, ed ha deciso, forse perché è una grandissima ipocrita che credeva di aver accettato il male che fa come un male necessario, di seguire quest'umana così dannatamente ostinata in questa specie di folle crociata, con la speranza di vedere un outcome diverso e meno terribile di tutti quelli a cui ha pensato.
E ora, ogni singola speranza si è infranta.
Ora Yelena è tornata disullusa, ed ha scoperto che come in Madoka Magika 'there's only suffering'.
Libero di essere contraddetto il prossimo capitolo (in cui si scopre che Yel è tipo una super neo nazista che vuole controllare l'intero multiverso, che ne so) ma per adesso mi esprimo solo con quello che penso nei suoi confronti, sperando di non avere torto perché vedere una delle tre che si rivela essere una villain mi spezzerebbe veramente il cuore.
COmunque sis, posso solo dirti che sono lusingato. Il fatto che Let it Die, che ti ho consigliato solo for shit and giggles, abbia in qualche modo influenzato la creazione di uno dei miei capitolo preferiti di Laplace, è forse uno dei più grandi onori che io possa ricevere.
Quindi ti ringrazio, sia per questo, che per il capitolo.
In conclusione, carissima, alla prossima!

- TONIGHT, WE REWIEW! -

Recensore Veterano
17/11/23, ore 23:35

And this... this hurt me. I want mor-
Salve Alcor! Qui Mixxo a recensire!
Ultima volta al luogo di relax post inseguimento con lucertoloni criomanti, lancio un d20 per vedere quanta gente è morta. 2 . Per i meme Wyatt e Marilee.
Ronye si rende conto che la cosa è andata troppo oltre primo perché ha notato tramite Ash gli atteggiamenti aggressivi che ha lei stessa. Poi dal fatto che ormai Ash è una Chimera-Avatar. E poi il dolore.
Ora, io sono passato da Mortal Kombat. Sbudellamenti, gabbie toraciche appiattite, occhi fuori dalle orbite. (I fatal blow sarebbero più che sufficienti per uccidere una persona normale anche). Ma l'ho sentità questa morte di Ronye. Forse perché quando accade nel gioco è tutto molto rapido. Qui invece ci hai infilato chiodi nel cuore mentre rosolavi Ronye. Grazie, ouch ma grazie.

La menzione d'onore a Yelena per essere passata nella mia testa da figlia di una coppia moderna che si addormenta prima delle mamme, a pensionata in doposbornia quando si alza per sistemare Ash, a direttamente naufraga quando supera la "bolla di tempesta". Ma grazie al cielo ha finalmente detto "Basta". Ultima chance, vada come vada. O probabilmente stanno per far riaccadere il primo capitolo, con la frustrazione per Ash di non poter fare nulla per promessa e non per impossibilità come all'inizio. Farà male. E sarà stupendo.

Null'altro da aggiungere, vostro onore.
Alla prossima!
Mixxo

Recensore Veterano
17/11/23, ore 17:06

Allora, un po' ti sto odiando e un po' ti sto amando, sappilo. Vedere che tu fai sforzi per salvare qualcuno, e quel qualcuno poi muore proprio a causa degli sforzi che TU hai fatto per salvarlo, e che peggio ancora sei TU la causa della sua morte, mi spezza sempre il cuoricino da dentro. (Sono sicura di aver visto una cosa del genere in un anime o in una serie tv, ma non ricordo esattamente. Thanks per avermi fatto rivivere quel trauma :D)
Allora, applausi a Rho che ho sempre detto essere quella con più buonsenso lì dentro, finalmente nota che qualcosa decisamente NON VA, e finalmente capisce che della Guardiana non ci si può fidare esattamente, giuro. Rho si riconferma personaggio migliore lì dentro (ed è per questo che voglio ucciderti, sappilo)
Tralaltro, fa veramente male vedere come Rho sia quella che nota di più la time-line psicosi (citazione di dovere a Cyberpunk Edgerunners e allo strazio che la trasformazione di David mi ha dato), ma altresì quella con i momenti di buio più spaventosi, soprattutto con quegli scatti d'ira e di improvvisa violenza. Ed è anche quella che li teme di più. Forse sarà perché la trasformazione mentale di Rho è più improvvisa, più forte, ed è come se ci stesse lottando contro, mentre Ashley ne sta avendo una così graduale che non se ne accorge nemmeno... un po' come il paradosso della rana messa a bollire, no, quello che se ci metti subito la rana nell'acqua bollente quella salta via, ma se dai a quella rana il tempo di abituarsi all'aumento di temperatura quella si lascerà cuocere senza farsi troppi problemi. Un po' come sta succedendo a queste due... chiamiamole amiche, va, ma non ci crede nessuno ;)
Su Ashley non so, lei sta diventando ben più di un'anomalia, sembra quasi che si stia elevando al ruolo di vera e propria divinità essa stessa, la scena sulla spiaggia è stata meravigliosamente descrittiva, sembrava quasi un film Marvel dei tempi d'oro (e non chiedermi i perché, ma per tutto il tempo mi immaginavo Ashley con gli occhi azzurro-bianchi e la voce tutta frammentata tipo distorsore). Sulla sua personalità, mi spaventa vedere quanto sia finita in fondo al baratro. Fa tristezza. Così come fa tristezza vedere che non gliene freghi più nulla di Rho, nonostante sia diventata quello che è proprio per salvarla.
E ANCORA Yelena insiste per riavvolgere la timeline nonostante il suo einheri sia ridotto ormai in poltiglia, e questo conferma la mia teoria sul fatto che ci stia nascondendo qualcosa di grosso e che vuole usare Ashley per i suoi scopi in qualche modo... scommetto quello che vuoi che il villain finale sarà lei, o che comunque metterà in moto qualcosa (anche perchè l'alternativa è pensare che sia completamente scema e non mi sembra un'opzione accettabile) D'altra parte, penso che tra un po' arriveremo a capire come nascono le Guardiane, minimo anche Yelena è a modo suo un'anomalia.
Provo un senso di gioia, comunque, nell'averti suggerito qualcosa, anche di piccolo, per la tua storia, mi fa sentire parte di qualcosa di più grande e questo mi da un piacere enorme.
Unico appunto: "ma se la lascio fare rischio di lasciare che venga fatta fuori." io proverei a sostituire uno dei due lasciare con un'altra parola o frase, non so spiegarti benissimo, ma due parole uguali attaccate mi ha sempre stonato vederle nella stessa frase.
È stato davvero un bel capitolo, denso di emozioni e di scene d'azione, mi è piaciuto.
Alla prossima <3