Recensioni per
Minor Arcana
di fedefilli

Questa storia ha ottenuto 4 recensioni.
Positive : 4
Neutre o critiche: 0


Devi essere loggato per recensire.
Registrati o fai il login.
Recensore Master
13/07/24, ore 22:40

Bello bello bello 😍😍😍😍

Tu, con le tue rime inglesi assolutamente pazzesche, come ci riesci proprio non lo so, è magia pura.

E poi B. che ancora una volta ha superato se stesso.

Accoppiata formidabile, complimenti!

Recensore Master
13/07/24, ore 07:29

Sono felice per essere stato eletto al ruolo di artista di accompagnamento nel concertone dei tarocchi minori.
Non me l’aspettavo, perché non sempre fa piacere che qualcuno si intrometta in manifestazioni così intime e personali come la poesia.
Mi aspettavo di più una breve risposta diplomatica.
Hai dato segno di grande elasticità mentale, ma quella già era evidente dalle poesie e dalle recensioni.

Un caro ringraziamento.

Recensore Master
10/07/24, ore 08:12
Cap. 1:

Hai beccato un soggetto quanto mai interessante e affascinante, quello dei tarocchi, che cola arte da tutte le parti: nei disegni, nella storia, nell”esoterismo, nella genesi stessa dei mazzi e nel loro utilizzo - dalla rimescolazione alla stesa. Tutto quanto per carpire verità di cui non siamo padroni.
Si tratta di un’attività squisitamente femminile oltretutto, tutta intrisa di un’affabulazione di dita e di carte navigate che giocano in ambienti spesso psicogeni o quanto meno fortemente suggestivi.

Insolita - da quanto ho potuto rapidamente leggere prima di recensire - la scelta di quattro carte, anche se perfettamente logica: viene presa in considerazione una carta per seme.
Carinissima da leggere quella specie di adattamento alla vita personale di chi scrive.

Per come la vedo io il Re di Denari è il più desiderabile ma tende a trascinare in una dimensione troppo materialistica per i miei gusti. La più saggia, istruttiva, scaramantica carta - la mia preferita fra le quattro - è il terribile Dieci di Spade.

P. S. La considero una gran bella poesia, ma da completare con piccoli espedienti che possano avvicinare una materia a molti estranea. Aggiungerei un’immagine delle quattro carte estratte, e una traduzione “poetica” (in rima e metrica) da affiancare all’inglese (anche perché i tarocchi non sono cosa tutta inglese).

Nuovo recensore
10/07/24, ore 07:58
Cap. 1:

Non sono esperto di tarocchi, però mi hanno sempre affascinato, soprattutto le immagini al di sopra delle carte stesse. Questa poesia mi ha fatto immaginare una sorta di tacito patto tra te e le suddette carte, soprattutto l'ultima strofa.

Benissimo! Continua così, che le poesie in questa lingua ti riescono particolarmente bene.

AP.