Serie TV > Star Trek
Ricorda la storia  |       
Autore: oscuro_errante    30/04/2021    1 recensioni
All'indomani della guerra Klingon-Federazione, gli ammiragli Katrina Cornwell e Jonathan Turner lottano con il senso di perdita causato dalla morte di Gabriel Lorca e con alcune decisioni prese durante gli ultimi mesi della guerra. Riusciranno a venire a patti con se stessi e con i loro sentimenti reciproci?
Genere: Guerra, Introspettivo, Science-fiction | Stato: completa
Tipo di coppia: Het | Personaggi: Christopher Pike
Note: AU, Missing Moments | Avvertimenti: Spoiler!
Capitoli:
   >>
Per recensire esegui il login o registrati.
Dimensione del testo A A A

Terra, Parigi, 2257

Il Vice Ammiraglio Jonathan Turner, Comandante in Capo della Sicurezza della Flotta Stellare, era seduto alla sua scrivania e stava seguendo con molta attenzione la cerimonia tenutasi quella mattina in onore dell'equipaggio della U.S.S. Discovery, durante la quale alcuni membri dell’equipaggio erano stati insigniti della Medaglia al Valore della Flotta Stellare.

Al momento, stava ascoltando attentamente le parole pronunciate da Michael Burnham, reintegrata al suo grado di Comandante, graziata per tutti i crimini commessi e scelta come nuovo Ufficiale Scientifico Capo della U.S.S. Discovery: «Alla vigilia della battaglia, in una fredda notte senza vento, un vecchio generale si rivolse a un giovane soldato. "Domani", disse l’uomo più anziano, "conoscerai la paura". Il giovane soldato, che non aveva ancora sperimentato l'agonia della guerra, guardò il generale con occhi interrogativi. "Come farò a conoscere la paura se non so che aspetto ha?". Il generale rispose: "Conoscerai la paura perché parla molto velocemente e parla molto forte". Se la paura agisce così, riconoscerla è facile. Ma mentre il giovane soldato considerava il consiglio del generale, si pose la domanda che dobbiamo porci ora. "Una volta conosciuta la paura, come posso sconfiggerla?"».

Dopo una brevissima pausa, la donna aveva continuato: «Non siamo più alla vigilia della battaglia. Tuttavia, vengo a pormi la stessa domanda che il giovane soldato fece al generale tanti anni fa: "Come posso sconfiggere la paura?". La risposta del generale? "L'unico modo per sconfiggere la paura è dirle di no". No, NON prenderemo scorciatoie sul sentiero della rettitudine. No, NON infrangeremo le regole che ci proteggono dai nostri istinti più bassi. No, NON permetteremo alla disperazione di distruggere l'autorità morale. Sono colpevole di tutte queste cose. Qualcuno dice che non ci sono seconde possibilità. L'esperienza mi ha detto che è vero, ma possiamo solo guardare avanti [...]».

L'imponente ammiraglio interruppe la registrazione proprio in quel punto, pensieroso, dopodiché si alzò e attraversò l'ufficio fino a raggiungere una delle finestre che adornavano la stanza. La guerra contro i Klingon si era finalmente conclusa dopo più di un anno di combattimenti, ma a quale prezzo? La Federazione aveva quasi raggiunto un punto di non ritorno nel momento in cui venne presa la decisione di distruggere Qo'noS e commettere un genocidio contro la sua popolazione. Solo grazie al pronto intervento di Burnham e dell'equipaggio della Discovery si era evitata una tragedia di proporzioni immense, che avrebbe sicuramente distrutto tutto ciò per cui la Federazione aveva combattuto fin dalla sua creazione.

Cosa stavamo per fare?, si chiese mentre riprendeva a camminare per la stanza. E cosa abbiamo fatto?

Prima di diventare il nuovo Capo della Sicurezza della Flotta Stellare, Turner stesso aveva combattuto e comandato una delle ultime poche navi sopravvissute non solo agli scontri, ma alla guerra stessa; durante la sua ultima battaglia, era stato fatto prigioniero durante un combattimento ravvicinato con una squadra di Klingon che aveva abbordato il suo vascello, trasportato a bordo di una delle loro navi e torturato fino quasi alla morte. Solo grazie al pronto intervento dell'ammiraglio Katrina Cornwell, catturata mesi prima e liberata grazie all'intervento di L'Rell e Burnham, era stato salvato e portato al centro medico più vicino, dove aveva ricevuto un trattamento medico specifico per le sue deboli e precarie condizioni. In quel fatidico giorno molti degli uomini e delle donne sotto il suo comando erano morti in combattimento, altri erano stati torturati a morte, ma la maggior parte era riuscita a salvarsi, anche grazie alla presenza di spirito del suo Primo Ufficiale. Gli era sempre sembrato che solo troppo pochi del suo equipaggio fossero sopravvissuti, anche se i rapporti che aveva letto gli dicevano il contrario.

Ma nonostante tutto lo spargimento di sangue, tutte le sofferenze che lui (ma non solo lui, tutti) aveva passato e la sua sopravvivenza che aveva del miracoloso, continuava a non approvare l'idea di un genocidio di un'intera specie e non poteva credere che la Federazione fosse stata sul punto di farlo solo per evitare il completo annientamento. Gli ideali della Federazione, come Burnham aveva sottolineato quella stessa mattina, erano altri. E tutti loro erano colpevoli quanto lei all'inizio di tutto quel disastro.

Per quanto Turner protestasse con forza contro la proposta di commettere un tale crimine, questo non fu sufficiente e l'ordine fu dato. E sebbene avesse ricoperto il suo nuovo incarico per un tempo relativamente breve, avendo ricevuto la promozione al suo ritorno al servizio attivo, aveva seriamente considerato di firmare una lettera di dimissioni non solo dal suo incarico, ma dalla Flotta Stellare stessa. Eppure non l'aveva fatto. Ancora una volta Katrina Cornwell gli aveva impedito di perseguire una linea d'azione che certamente non lo avrebbe aiutato, dandogli l'impressione che in fondo neanche lei approvava l'idea.

Così rimase. Ma continuò anche ad andare regolarmente a vari appuntamenti con Consiglieri esperti per poter in qualche modo superare questo problema, aggiuntosi alle altre problematiche che lo attanagliavano da quando era ritornato cosciente, non ultima la notizia della scomparsa e probabile morte di Gabriel Lorca, Ufficiale Comandante della U.S.S. Buran e uno dei suoi migliori amici. Scoprire che l'uomo con cui aveva interagito in quegli ultimi mesi, durante la guerra, non era altro che un impostore di una realtà alternativa alla sua, l'Universo dello Specchio, lo aveva disorientato e addolorato molto più di quanto volesse ammettere a se stesso e agli altri.

Chissà come l'avrà presa Katrina, pensò improvvisamente tra sé. Quando la Discovery era tornata dalla sua, a dir poco, interessante esperienza nell'Universo dello Specchio, Katrina era stata tra i primi a sapere cosa era successo al vero Gabriel Lorca.

Si sedette di nuovo alla sua scrivania, chiedendosi se valesse la pena parlarne con lei adesso, dopo tutto lo stress e le difficoltà di quegli ultimi mesi, la fine della guerra e tutte quelle ultime settimane in cui non erano mai riusciti a trattare l'argomento come avrebbero dovuto, anche se non mancavano le occasioni per farlo. Guardò due delle poche foto "vere" che aveva sulla sua scrivania, vicino al terminale del computer, foto che ritraevano una coppia di persone, lui e Katrina Cornwell, giovani guardiamarina appena diplomati all'Accademia; e un trio, lui, Cornwell e Lorca il giorno in cui lui e Lorca erano stati promossi al rango di Capitano. Non sempre erano riusciti a tenersi in contatto, ma il loro rapporto era stato così forte che erano riusciti a non perdersi con il passare degli anni e i diversi incarichi ricevuti, anche nei posti più assurdi.

Con un sospiro si passò una mano sugli occhi e pensò che forse era il momento di andare a farlo. Niente più ripensamenti, in questo momento lei ha bisogno di te più che mai. E tu hai bisogno di stare con lei. Era importante per entrambi e tu lo sai.

Ma chi stava prendendo in giro? Sapeva qual’era il problema, anche se non voleva ammetterlo a se stesso: ciò che lo metteva più a disagio in quella situazione erano i suoi sentimenti per Cornwell. In tutti quegli anni non si era impegnato con nessuna donna perché non erano lei e perché era innamorato di Katrina Cornwell, anche se non si era reso subito conto dei suoi sentimenti per lei.

Finalmente si alzò e lasciò l'ufficio per andare a cercare Katrina Cornwell.

   
 
Leggi le 1 recensioni
Ricorda la storia  |        |  Torna su
Cosa pensi della storia?
Per recensire esegui il login oppure registrati.
Capitoli:
   >>
Torna indietro / Vai alla categoria: Serie TV > Star Trek / Vai alla pagina dell'autore: oscuro_errante