Libri > Stephen King, Varie
Ricorda la storia  |      
Autore: Miravel0024    01/05/2021    1 recensioni
It - Reddie
Fix It, ovvero il finale che tutte noi Reddie shippers avremmo voluto vedere.
Genere: Romantico, Sentimentale | Stato: completa
Tipo di coppia: Slash
Note: What if? | Avvertimenti: nessuno
- Questa storia fa parte della serie 'Writober'
Per recensire esegui il login o registrati.
Dimensione del testo A A A
Era finita, era davvero finita. Eravamo salvi, c'è l'avevamo fatta! Niente più clown assassini, niente più paura di una morte violenta e improvvisa, solo pace e la fine di un capitolo durato fin troppo.  Ero così felice che quasi riuscivo a non pensare al fatto che ci stessimo lavando in dell'acqua sudicia, contente chissà quanti batteri, e che avevamo tutti delle ferite aperte che si sarebbero potute infettare e saremmo morti a causa di acqua sporca dopo essere sopravvissuti ad un clown alieno assassino mangia persone. E stavo nuovamente andando a spirale, dovevo respirare, non pensare a dov'ero e alle possibili ed orribili conseguenze e concentrarmi sulle cose positive.  Eravamo vivi, avevamo sconfitto It, stavamo tutti bene e stavamo sostituendo l'acqua di fogna con acqua vagamente più pulita.
< Ah che cazzo! > Mi voltai e c'era Richie che frugava nell'acqua come un disperato.
< Cos'è successo Richie? > Ben, sempre il più gentile. Ci eravamo tutti avvicinati e ci stavamo guardando intorno confusi.
< Ho perso i miei cazzo di occhiali, dannazione. > Tipico, solo lui poteva perdersi gli occhiali, senza i quali non vedeva praticamente nulla, nel mezzo di una pozza d'acqua.
< Tranquillo, li cerchiamo noi. > Bill, sempre il primo a farsi avanti. Dopo di lui, uno per uno, tutti i perdenti si immersero a cercare gli occhiali... tranne io ovviamente, non mi sarei mai immerso in quell'acqua disgustosa, non più di quanto già non fossi comunque.
Notai Richie che mi fissava, o almeno che ci provava.
< Cosa? Non ti aspetterai che mi immerga in quest'acqua schifosa per cercare i tuoi occhiali, hai già quattro persone che se ne stanno occupando. > Il suo sorriso da mangiatore di merda gli si estese sul viso e scoppiò in una grossa e fragorosa risata.
< Sei sempre il solito Eds, nonostante tutto lo schifo che ci siamo beccati oggi, ti preoccupi ancora per i germi. >
< Certo che mi preoccupo idiota, siamo sopravvissuti per miracolo ad un clown assassino, non ho voglia di morire per un'infezione proprio ora, specialmente non prima di essere riuscito a divorziare da Mira. > Gli occhi di Richie diventarono enormi.
< Hai davvero intenzione di lasciare tua moglie? >
< Uh si? Insomma se sono stato abbastanza coraggioso da affrontare un mostro mutante alieno mangia persone, credo di poterlo essere abbastanza da lasciare mia moglie, che è un inquietante copia perfetta di mia madre, il che rende il tutto ancora più malato e disgustoso. Dio... non so nemmeno cosa avessi in testa quando lo sposata. > Avrei potuto continuare a divagare per ore sulla mia stupidità e su quanto sarebbe stato effettivamente difficile lasciare Mira - probabilmente sarebbe stato meglio farlo a distanza se non volevo rischiare che i suoi occhioni e i suoi lacrimoni mi intrappolassero nuovamente - ma mi ritrovai stretto tra le grosse braccia di Richie in un abbraccio.
< Questo è fantastico Eddie! Sono così orgoglioso e contento per te amico. > Dannazione, era fottutamente piacevole stare tra le braccia di Richie. Dio, ora avevo il coraggio di ammetterlo, almeno a me stesso, ma avevo sempre avuto un enorme cotta per Richie e ora che ci eravamo rivisti le cose non erano minimamente cambiate, anzi potevo dire che negli anni, anche se non mi ricordavo di lui, i miei sentimenti si erano intensificati.
Non l'avevo detto, ma uno dei motivi che mi aveva spinto a decidere di chiedere il divorzio erano proprio i miei sentimenti per lui e ciò che mi aveva detto prima di entrare definitivamente nella tana del mostro. 
Si scostò leggermente, ma senza smettere di abbracciarmi, e mi rivolse il sorriso più luminoso che avessi mai visto. Era così bello con la luce dell'alba che gli incorniciava il viso, i ricci disordinati e gli occhi socchiusi nel tentativo di mettermi a fuoco. Dio, ero così fottutamente innamorato.  Qualcosa prese possesso del mio copro e prima che potessi rendermene conto stavo baciando Richie. Io Eddie fottuto Kaspbrack stavo baciando Richie fottuto Tozier, immersi nella melma e sporchi di chissà quali espletanze corporali.
Eppure era bellissimo.
Dovevo essere impazzito, probabilmente un qualche virus era entrato da una delle mie ferite e mi aveva fritto il cervello, non c'era altra spiegazione. Mi scostai di scatto, imbarazzato a morte e pronto a perdere nuovamente il mio migliore amico.
< Cristo Richie mi dispiace così tanto, non avrei dovuto farlo, non sono cosa mia sia… >Forse non mi sarei dovuto preoccupare così tanto. Le labbra di Richie erano nuovamente sulle mie, e non si stava di certo trattenendo, le sue mani sulla mia vita e tra i miei capelli mi tenevano premuto contro il suo petto. Era il momento più bello della mia vita, non avrei mai creduto possibile che Richie ricambiasse i miei sentimenti. 
Il magico momento fu presto interrotto da una coppia di fischi acuti. Quando mi resi effettivamente conto che Bill e Mike, con Bev e Ben avvinghiati a loro volta, ci stavamo fissando e fischiando entusiasti, non potei fare a meno di arrossire come un pomodoro e nascondermi contro il collo di Richie, che per suo conto se la stava godendo ridendo come un matto, troppo felice e troppo Richie per essere in imbarazzo. Ammetto però che sentire la sua risata riverberare contro il mio orecchio era qualcosa di meraviglioso. 
< A quanto pare oltre la morte di It dovremo festeggiare la nascita di due nuove coppie all'interno del nostro gruppo. Complimenti ragazzi! E detto sinceramente…  era proprio ora. >
   
 
Leggi le 1 recensioni
Ricorda la storia  |       |  Torna su
Cosa pensi della storia?
Per recensire esegui il login oppure registrati.
Torna indietro / Vai alla categoria: Libri > Stephen King, Varie / Vai alla pagina dell'autore: Miravel0024