Storie originali > Poesia
Ricorda la storia  |      
Autore: Hiril Underhill    20/07/2021    2 recensioni
Ho scritto i miei sogni, su un documento powerpoint, usando una "penna" di un colore che ti appartiene e ho finito per immaginare tutt’altro, al solito!
Genere: Poesia, Romantico, Sentimentale | Stato: completa
Tipo di coppia: Nessuna
Note: nessuna | Avvertimenti: nessuno
Per recensire esegui il login o registrati.
Dimensione del testo A A A
Ho disegnato le mie chimere
fantasie di terre straniere
Sogni alti, preziosi, imbellettati,
a volte sopiti, mai dimenticati
 
son sogni infranti, parecchio mestosi
che nella mente cavalcan riottosi
fonderci insieme, liquidi, indistinti
sudati, deformi, piuttosto succinti
 
insieme, danziamo balletti spinti
i lenzuoli del nostro amore tinti
indomabili sono i nostri istinti
esploriamo, del nostro piacere, i labirinti

mentre una mano risale la china
un’altra nei tuoi anfratti s’infila
a te m’aggrappo, felice, stremato,
era un sogno, sorrido, amareggiato!
  
Leggi le 2 recensioni
Ricorda la storia  |       |  Torna su
Cosa pensi della storia?
Per recensire esegui il login oppure registrati.
Torna indietro / Vai alla categoria: Storie originali > Poesia / Vai alla pagina dell'autore: Hiril Underhill