Storie originali > Poesia
Ricorda la storia  |      
Autore: fenice64    18/06/2022    5 recensioni
Le parole hanno un grande potere che, se non adeguatamente usato, può creare anche delle conseguenze dagli svariati risvolti.
Le parole danno forma al nostro pensare, costruiscono visioni, incantano, guariscono persino.
Ma le parole possono anche ferire, offendendo, ingannando, distruggendo tutto ciò che si trova entro il loro raggio di azione. Sta a noi discernere, dando il giusto peso ad ogni singola parola.
Genere: Generale, Introspettivo, Slice of life | Stato: completa
Tipo di coppia: Nessuna
Note: nessuna | Avvertimenti: nessuno
Per recensire esegui il login o registrati.
Dimensione del testo A A A

Le parole hanno il potere di distruggere e di creare. Quando le parole sono sincere e gentili
possono cambiare il mondo.
(Buddha)
 
Parole, così innocenti e innocue come sono, scritte sul dizionario,
quanto potenti possono diventare nel bene e nel male
quando sono nelle mani di chi sa come combinarle.
(Nathaniel Hawthorne)


Parole.
Tante parole.
Troppe parole.
Dapprima sussurrate,
poi pronunciate
e infine urlate.
Era stata una manciata di parole,
buttata lì,
senza rifletterci troppo sopra,
a incidersi nella mente,
a scalfire il cuore,
a scardinare i tasselli della coscienza,
e a scompaginare i confini di sicurezza.
Duro l’impatto da assorbire.
Ma era stata una nuova manciata di parole,
quella in grado
di ristabilire l’equilibrio,
smarritosi in lande desolate.
E le parole erano diventate gesto immaginario.
Una salvifica carezza,
asciugava una lacrima sfuggita,
riportando il sorriso sulle labbra,
mentre cancellava rughe pensierose dalla fronte.
Non servivano parole per la Gratitudine.
Ma le parole
avevano mostrato tutto il loro potenziale,
distruttivo o benefico che fosse,
nonché quante sfaccettature potessero assumere.
Bastava solo sapere come porsi in ascolto,
distillando,
dal Caos,
piccole gocce di Armonia,
affinché lo spirito si rinfrancasse,
stemperando la negatività.
 
 
   
 
Leggi le 5 recensioni
Ricorda la storia  |       |  Torna su
Cosa pensi della storia?
Per recensire esegui il login oppure registrati.
Torna indietro / Vai alla categoria: Storie originali > Poesia / Vai alla pagina dell'autore: fenice64