Storie originali > Fantasy
Segui la storia  |       
Autore: The Lone Soldier    14/09/2022    0 recensioni
Johnny Kruger si appresta a girare il quarto film della saga, da lui interpretata, dedicata a Jimbo Jambo, un soldato reduce di guerra e in questo film dovrà vedersela con il Dr. Neumann, un personaggio appartenente ad un altro universo cinematografico.
Dietro le quinte, però, le cose non vanno proprio per il meglio
Genere: Azione | Stato: in corso
Tipo di coppia: Nessuna
Note: Cross-over | Avvertimenti: nessuno
Capitoli:
   >>
Per recensire esegui il login o registrati.
Dimensione del testo A A A
Universo 25
Hollywood, 13 Aprile 2016
Set del film Jimbo Jambo 4: l’arrivo del Dr. Neumann
Gli studi cinematografici erano stati allestiti per la realizzazione della quarta pellicola dedicata all’eroe di guerra Jimbo Jambo, sempre interpretato dall’attore Johnny Kruger che, per questo film, riveste anche il ruolo di aiuto sceneggiatore e produttore esecutivo.
Il film in questione presenta una novità: lo scontro con un personaggio appartenente ad un altro filone di film, ovvero il Dr. Neumann interpretato da Frank Vitaliano; costui interpreta uno scienziato pazzo che crea dei mostri per cercare di conquistare il mondo ma viene sempre sconfitto a causa della sua inadeguatezza.
La pellicola, quindi, rappresenta un crossover tra due saghe e le aspettative sono altissime per la riuscita e il successo.
 
Johnny Kruger era nel suo camerino e sostava dinanzi al suo specchio e osservava i suoi capelli castani tirati indietro con il gel, gli occhi verdi, il petto nudo e scolpito, le sue braccia muscolose, il tatuaggio di Bruce Lee nella parte alta del braccio sinistro, i guanti neri e i jeans attillati.
Indossò un paio di occhiali Ray Ban e rimase fisso, immobile.
All’improvviso partì una canzone: Cult of Personality dei Living Colour.
Strinse i pugni e i nervi si contrassero.
Qualcuno bussò alla porta e sbuffò. Spense la radio che teneva vicino allo specchio e si diresse alla porta. L’aprì e si trovò davanti il regista, un uomo sul metro e sessanta, capelli cortissimi, occhiali con montatura rossa e vestito con una maglietta grigia e pantaloni neri.
-La pausa è finita e dobbiamo girare la scena in cui lei deve uccidere un gruppo di zombie! –
Johnny sorrise. Si tolse gli occhiali e guardò in malo modo il regista.
-Sai non avevo nemmeno intenzione di fare questa quarta pellicola perché sentivo che con Jimbo Jambo, dopo una splendida trilogia terminata con me che mi portavo a letto una bellissima donna bionda e formosa, avevo dato tutto ma la produzione ha voluto insistere, e non solo: ha ordinato che il mio personaggio condividesse lo schermo con un idiota di un film di serie b. Per cosa? Per attirare più pubblico? Io attiro pubblico, non lui. –
Voltò le spalle al regista ma poi si fermò, come se avesse qualcos’altro da dire.
-Tra l’altro ho chiesto io che la regia venisse affidata a te, James! Se non era per me tu non eri nemmeno qui perciò abbi rispetto per chi ti ci ha portato. Torna alla tua sedia e fammi finire la mia seduta. Poi girerò la miglior scena che tu abbia mai visto e nella mia carriera ne ho fatte tante; anzi, quando Johnny recita è poesia in movimento.
Levati! –
Johnny intimò al regista di uscire dal camerino e di andarsene e così fece.
 
Quindici minuti più tardi, il sig. Kruger uscì dal camerino così com’era e imbracciava un fucile d’assalto.
A circa dieci metri da lui c’erano degli zombie, i quali erano delle comparse truccate con effetti prostetici e dietro loro il Dr. Neumann: capelli neri e ricci, una benda sull’occhio destro, un camice bianco e sotto una tuta nera.
-Uccidete Jimbo Jambo purtridi vermi! -  disse Frank con accento tedesco
Gli zombie andarono verso Jimbo il quale, prima ancora che sparare appoggiò l’arma a terra, tirò fuori un sigaro e lo accese.
-Vi farò fuori! – disse tenendo il bocca il sigaro
Raccolse da terra l’arma utilizzando il piede destro, la prese al volo, urlò con ferocia e si mise a sparare colpi su colpi.
I nemici caddero sotto i suoi proiettili e lui indicò il Dottore.
-Jimbo Jambo non fa sconti a nessuno. Ti ucciderà! –
Suonò la campanella: la scena era riuscita al primo ciak e la battuta sopracitata era un marchio di fabbrica del personaggio.
Frank si avvicinò a Johnny e disse:
-Mi sono state riportate certe cose che sono uscite dalla tua bocca. Non solo non mi interessa ciò che dici ma sappi che i tre film del Dr. Neumann mi hanno divertito e mi ha permesso di crescere a livello professionale. Sui set, poi, non c’è mai stata competizione tra noi! –
Johnny alzò il dito medio.
-Per forza: le vostre pellicole sono uscite sempre in dvd o videocassetta, non come il sottoscritto che è uscito al cinema, e non solo con Jimbo Jambo ma sono stato un attore drammatico in “Il Ponte”. Vai a fare lezioni a qualcun altro, pivello! –
Frank non rispose ma in lui montò la rabbia.
-Giriamo l’ultima scena e consegnate la pellicola! – disse Johnny
 
Frank, professionalmente, si prestò a girare l’ultima scena in cui veniva bucherellato da diversi colpi di fucile.
L’ultima scena vedeva Johnny che teneva un piede sul tronco del Dr. Neumann, a terra e morente.
-Ancora una volta Jimbo Jambo salva il mondo! –
Alzò l’arma al cielo e sparò, urlando e divertendosi nel farlo.
 
Il film fu così terminato e portato alla produzione per il lancio nelle sale cinematografiche.
   
 
Leggi le 0 recensioni
Segui la storia  |        |  Torna su
Cosa pensi della storia?
Per recensire esegui il login oppure registrati.
Capitoli:
   >>
Torna indietro / Vai alla categoria: Storie originali > Fantasy / Vai alla pagina dell'autore: The Lone Soldier