Recensioni di KarenHumbert

Queste sono le ultime cinque recensioni che l'utente ha lasciato nella sezione nell'ambito del programma recensioni.


Recensione alla storia Rimasugli di pensieri - 14/04/19, ore 20:58
Capitolo 88: Le gabbie d'oro
Ma buongiorno!
Un'altra poesia tragica, prima di iniziare a leggere avevo paura ahah.
In realtà mi è piaciuto il tema, in maniera più o meno velata l'ho trattato spesso nelle mie storie, è incredibile il paradosso dell'essere umano che spesso vuole una cosa e anche il suo opposto, in questo caso le classiche e odiate catene lo imprigionano ma lo fanno anche sentire al sicuro.
Fantastica metafora e fantastico tema!!
Continua così!
Un bacio,
Karen.
Recensione alla storia Rimasugli di pensieri - 11/04/19, ore 14:39
Capitolo 87: Amore
Ma buongiorno!
Torno alle poesie, e vedo che il tuo stile non è cambiato, ahah. Ancora drammatico, ancora malinconico.
Sinceramente non sono d'accordo con la massima che le persone si avvicinano per scopi personali e poi gettano via; o almeno, alcune persone sono di certo così, ma non mi piace generalizzare, specie se nel corso della mia vita ho incontrato sì persone negative ma anche tante persone che ci tengono a legarsi, a fare del bene. Mi chiedo se a volte non ci sia un problema di fondo nello stringere rapporti umani. O, più facile, avvicinarsi a persone che non ci meritano e ci maltrattano.
Le tue poesie restano sempre fonte di grande riflessione, oltre che un gran lessico.
A prestissimo!
Un bacio,
Karen.
Recensione alla storia NEMICA GIURATA - 19/02/19, ore 15:37
Capitolo 1: NEMICA GIURATA
Per un attimo mi era sfuggito che stavi parlando ancora con "la voce di Heather", ti consiglierei, se si tratta dello stesso filone, lo stesso personaggio e quindi la stessa raccolta/storia, di aggiungere i capitoli tutti nella stessa pagina, sennò i lettori potrebbero perdersi.
Ma veniamo a noi, sembra che Heather, dall'alto dei suoi problemi legati al suo fisico e l'immagine che ha di sé, abbia scritto/dedicato queste parole colme di disprezzo a sé stessa, come sé stessa fosse la sua nemica giurata.
Se è la giusta interpretazione, molto forte come concetto, personalmente penso che non ci sia niente di peggio di avere il nemico dentro, non so se mi spiego.
Ben fatto!!
Un bacio,
Karen.
Recensione alla storia MIO DIARIO - 06/02/19, ore 11:41
Capitolo 1: MIO DIARIO
Ma buonsalve!
Allora, secondo me è il problema di cui si parla è una forma di depressione, o almeno è questa l'idea che ho avuto leggendo la poesia, ma poi in descrizione e in alcune risposte ti ho sentito parlare di cibo spazzatura, quindi immagino problemi di bulimia o obesità o simili, visto che si tratta di qualcosa molto diffuso negli USA. Spero di scoprirlo presto.
Mi ha un po' rotto il ritmo poetico il termine "o alza, il culo, // domattina!", sbucato all'improvviso, ahah, e non perché mi turbano i termini volgari, io stessa ne uso in quantità abbondanti per rendere l'idea nei miei racconti, ma perché in un testo così dolce e poetico (anche il "sbaglio, orario, // già, fottuta,) mi spiazza.
In ogni caso penso che tu abbia avuto una bellissima idea (E scelto un bellissimo nome, e sembrerà una cosa stupida, ma un bel nome in poesia la trovo una chicca, la ciliegina sulla torta).
Ottimo, un bacio,
Karen.
Recensione alla storia Se la depressione avesse un colore - 03/02/19, ore 16:20
Capitolo 1: Se la depressione avesse un colore
Uh, wow, sono rimasta colpita.
Non riesco a credere di non aver mai intercettato questa tua poesia, oltretutto dedicata ad un tema che anche nelle mie storie, specie in TRE, ho trattato spesso.
Che dire, penso che hai usato perfettamente la maggior parte dei termini di paragone, forse solo quella del matrimonio disfunzionale più che altro perché questo genere di situazioni di solito trasmettono sentimenti, che sia rabbia, tristezza, vergogna ecc invece la depressione sono solita vederla come il nulla, l'assenza di voglia, stimoli, scintilla. Una pagina bianca appunto, in attesa di essere riempita.
Per il resto, mi hai commosso, e per un tema così delicato mi piace che non hai usato regole o schemi.
Purtroppo, si tratta della storia di molti, di persone che si possono trovare dovunque e leggere dappertutto.
Sei stata davvero toccante e letale, complimenti.
Un bacio enorme,
Karen.