Recensioni di ThePirateSDaughter

Queste sono le ultime cinque recensioni che l'utente ha lasciato nella sezione nell'ambito del programma recensioni.


Recensione alla storia Perfecto - 16/11/13, ore 13:35
Capitolo 1: Perfecto
Giuro che non vedevo l'ora di vedere questa storia finalmente pubblicata su EFP, perché potessi darti il mio giudizio non solo come """beta""" ma anche come fangirl e recensitrice (?).
Io l'ho AMATA. L'ho amata in maniera viscerale perché è diversissima dal solito e... No, ok, riprendiamoci un attimo, Pirats, e stiliamo una recensione coerente.
Innanzitutto, complimenti a profusione sullo stile, sul quale sei enormemente migliorata rispetto alle tue precedenti, già buone storie. Ma qui sei stata spettacolare; hai usato uno stile calmo, semplice, ma capace di darti i brividi. Una cosa indice di grande maesHtria e bravura è stata la maniera in cui ti sei spostata su registri linguistici diversi; ad esempio, per descrivere gli invitati che ballano e la maniera in cui Alejandro li trova ridicoli, ti sei tenuta sul campo semantico degli animali ed è una cosa che si nota e per la quale non cesserò mai di prostrarmi ai tuoi piedi con adorazione ^_^ *si asciuga le lacrimucce*.
Inoltre, un sacco di complimenti per come hai saputo strutturare trama e personaggi: non abbiamo più solo due adolescenti bastardelli, ma due adulti a loro modo maturati, smussati e che continuano ad amare l'altro. Tutto, oddio, è intriso di amarezza che si trasmette anche al cuore del lettore che riesce a immedesimarsi in maniera distruttiva *si accascia sulla sedia, piangendo tutte le sue lacrime*.
Alejandro e Heather sono in un IC distruttivo, che ti fa male proprio nei feels D: . Lui che scansa tutti pur di riuscire a raggiungerla; lei che è "stufa di ballare in quel punto, o forse delle persone che erano in quel punto" (xD, azzeccatissima); loro che riescono a scambiarsi frecciate anche mentre stanno ballando, per poi degradare in una confessione finale. LE. MIE. LACRIME. I. MIEI. SENTIMENTI. La maniera in cui Heather (ma anche Alejandro!) sono entrambi colpiti dalle parole dell'altro, provano a scappare e poi... Oddio, qui devo decisamente fare la citazione, mi spiace.

"
“Vuoi sapere perchè, Alejandro, vuoi sapere perchè non ci ho mai nemmeno provato? Va bene, te lo dico. Io non ci ho mai provato perchè sapevo che sarebbe stato inutile, che non avrebbe mai funzionato “
“Io ero perfecto per te lo dicevano tutti! I giornali, i blog...insomma siamo uguali! Siamo due perfidi, gelidi manipolatori no ? La pensiamo allo stesso modo e...”
“Appunto.” Heather lo interruppe “siamo o comunque siamo stati due bastardi, no? E sai dove funzionano le storie fra due manipolatori? Nei film, nei telefilm, nei blog malati di Sierra forse ma non nella realtà”"


'Sta frase fa MALE, Kaleido. Quando l'ho letta la prima volta è stato come se mi si abbattesse un masso sui feels, sono rimasta tipo frozen innanzi al computer, con i primi feels che si sgretolavano. E, a pensarci, è vera come cosa ed è indice della maturità che Heather ha raggiunto.
E Alejandro che si sente sconfitto per la prima volta? *uggiola*
Quando entrambi buttano l'orgoglio alle ortiche e si abbracciano pensavo di aver raggiunto l'apice dell'angst, ma si vede che non avevo ancora letto dopo. Le righe seguenti sono tipo l'essenza angst della Aleheather: Alejandro prova a confessarsi "schermandosi" con lo spagnolo e Heather arriva prontamente a rimbeccarlo; lui allora abbassa qualsiasi difesa e anche Heather avrebbe potuto dire qualcosa se quel diamine di James non fosse sopraggiunto! *rincorre brandendo una clava*. La disperazione finale, poi, venne raggiunta con "Yo también". No, ma GRAZIE, eh. Tutti i miei feels sono distrutti.
E la storia è l'AMORE più TOTALE, voglio che tu lo sappia. Triste e perfecta (citazione doverosa ;) )
Che tu sia lodata in eterno per averla scritta ^___^
Complimenti in ogni dove,
Pirats :)
Recensione alla storia Flam of the clam - 14/11/13, ore 22:51
Capitolo 1: Flam of the clam
Ma io *____________________________*
Ma cos'è questa?!
Ma tu sei l'aMMMMore *_____________________*
Io non ce la posso fare.
ODDIO.
Calma, ricomponiamoci.
E come ti ricomponi innanzi a una cosa così?
Cioè.
*_______________________________________*


Saggiolo bellissimo, CIOE'. Una mia recensione è d'obbligo, dacché *le swisssh* il prompt è farina del mio sacco E DACCHE' la storia che hai saputo cavarne fuori è semplicemente l'AMORE, la bellezza, la perfeTzione e l'amore!
Allora, sì, partiamo con le cose "trivial": lo stile. Cioè, oltre che essere la solita bellezza, semplice e interessantissimo, qui è proprio aderente all'atmosfera di divertimento puccioso che permea tutta la storia, dimodoché riesci a sorridere anche in momenti di "suspense" come in quello della presunta sparizione di Lindsay. (Poi vabbè, io ridevo anche perché sapevo già cosa sarebbe successo, ma details :3 ).
La trama è sensazionale, a prescindere dal prompt e da come l'ha necessariamente condizionata: ho ammmmato la maniera in cui hai saputo costruire il tutto, incastrare genialmente ogni pezzo, i minisketch di ogni pairing (ALEHEATHER <3 <3 <3 TRABOCCAVA DI ALEHEATHER E IO POTREI STARE QUI A DISQUISIRE DI QUANTO SIANO STATI BELLI T.U.T.T.I. I MOMENTI ALEHEATHER MA QUESTA E'MAINLY UNA TYLSAY E IO STO URLANDO, quindi premo Caps Lock e passo oltre), le gag e la bellezza e io non smetterò mai di gettare coriandoli sulla tua pucciosa et ricciolosa cabeza quale celebrazione della tua CCCenialità :3
E, una cosa importanterrima [e già notata in TDF (che sarebbe carino aggiornare) però vabbè]: che tu sia ricoperto di lode e complimenti per la maniera in cui riesci a gestire scene con una tonnellata di personaggi, ma riuscendo a dare il giusto spazio e spessore ad ognuno di loro! E'una cosa wonderful e indice di grande bravura et attenzione e io ti invidio tanto per questo *_______*, sì.
Detto ciò, oddio, la meraviglia dei Tylsay. 
La meravigliosa dolScezza iccì di costoro: Lindsay che inzacchera il vestito da sposa mentre raccatta le cozze e recupera le promesse nuziali dalla scollatura; la bellezza di Tyler che la vede sorridere, scatta in avanti e, puntualmente cade; la bellezza di Tyler che molla tutto e la sposa là, con bellezza e pucciosità, regardless of avere già tutto pronto in chiesa, lasciando il povero parroco a lamentarsi con il Crocefisso sull'uso dei cellulari nella casa del Signore, DonCamillo-style [... non ho la minima idea di come mi sia uscita questa. Però il prete è l'amore, dai.In quella un cellulare prese a squillare, infrangendo il silenzio della chiesetta: il parroco, un ometto magro e tremebondo, sospirò e si guardò attorno. -Niente telefoni cellulari nella casa del Sign...- -Pronto? Lindsay? Dove sei?- Rotolavo. Parliamoci chiaro: rotolavo.]

Io non so cosa dire, ma seriamente. OH, e a coronare il tutto: la bellezza e lo SPLENDORE del momento -azzeccatissimo e usato divinamente!- in cui Heather sbatte Chris giù dall'albero ("Bel colpo, querida!" *_______________________________________*). Ecco.
Saggius, ma cosa dovrei dire innanzi a ciò? Sono oltremodo lieta e felicerrima che il prompt ti abbia ispirato e sono ancora più felicerrima del fatto che da un'idea così sHtupida sia uscita fuori una storia sì bellerrima et meraviLiosa che, per inciso, finisce tra le preferite. [Oddio, ma erano SECOLI che non ponevo una storia Tiddìosa nelle preferite, chissà come mai. L'ultima è stata "Malachite", toh guarda :3 ]
Ti ricopro di complimenti complimentosissimi e mi prostro con adorazione innanzi alla tua saggezza.

Pirats ^_^



Oh, asHpetta, PIESSE!
-Ha davvero detto 
marinate?- domandò Courtney a Duncan, mentre questi ridacchiava senza ritegno: la ragazza si accigliò e gli diede uno scappellotto.
-Si può sapere cos'hai? È da ieri che non fai altro che sghignazzare ogniqualvolta apro bocca!- sibilò irritata,

Tu non puoi farmi queste cose. Ora io passerò i miei giorni a chiedermi PERCHE' Duncan sghignazzi e COSA Courtney abbia fatto di sì ridicolo, indi PRETENDO uno spinoff sull'addio al nubilato! 
Con la partecipazione straordinaria di Nubilato, obviously ^______________^
Recensione alla storia Due anni dopo... - 06/11/13, ore 21:42
Capitolo 1: Due anni dopo...
... come prego?
"Ah, non ce l'HTML: quindi se non volete non leggete, non voglio che nei commenti me lo facciate notare però^^"?!
Cara mia, una storia senza HTML, oltre che essere una grave dimostrazione di incuria verso la storia e di inciviltà verso i lettori -che dovranno ciecarsi nel qual caso vogliano decidere di leggere qualcosa che non hai manco avuto la voglia di impaginare-, va contro il regolamento. Indi, o poni il detto HTML o sei segnalabile.
Non penso proprio che ci voglia una scienza.
E poi, perché non dovremmo fartelo notare nei commenti? Innanzitutto, un recensore è liberissimo di scrivere il diamine che vuole; secondariamente, è espresso dovere e responsabilità di un recensore farlo notare. Ma guarda te se qualcuno deve mandare gli accidenti per leggere qualcosa di non impaginato.
Ribadisco: sei segnalabile, indi ti consiglio vivamente di metterlo, 'sto benedetto HTML.

 
Recensione alla storia La chiamerò Gwen! - 15/09/13, ore 14:43
Capitolo 1: La chiamerò Gwen!
Credo che ora la mia sola ed unica opzione sia ridurmi in una manciata di cuori.
*Si riduce in una manciata di cuori*.
QUANTO E'L'AMORE, TUTTO CIO', OH MIO SIGNOR SAGGIO? QUANTO? MI VUOI SPIEGARE CON ESATTEZZA QUANTO?!
Gesù mio *asciuga lacrimuccia* io io io... ma GUARDALI! Sono così perfetti, santo cielo. E'tutto perfetto, dalla descrizione della loro vita insieme, nelle primissime righe, quelle pochissime, primissime righe che sembrano tracciarti davanti agli occhi loro che FINALLY si sono uniti per tutta la vita (o, come magistralmente da te scritto - e molto in stile Heather-:"finché la di lui morte non li avesse separati"), fino alla fine.
*Tira fiato*
E Amanda. MIO. DIO. Amanda. Quanto è la bellezza, quella piccina piccina e calcolatrice come i suoi genitori, con i capelli NERI e gli occhi VERDI *muore* che porta un disegno alla mamma convalescente e riesce a tenere il cagnolino proponendo di chiamarlo GWEN?
E, come si scopre a fine fic, non c'è stato nemmeno il bisogno di un coinvolgimento del padre *ALEJANDRO E'PADRE, LUI E HEATHER HANNO PROCREATO, IL MONDO E'BELLISSIMO* perché Amanda se ne uscisse proprio con quel nome: e ciò non fa che accrescere la pucciosità della storia e del momento in sé, regalandoci momenti bellissimi come Heather che sorride di orgoglio. Per la bimba. Che è sua. E di Alejandro. E ha lo stesso calcolo *urla*.
Ho la netta sensazione che questa recensione non abbia né capo né coda, che altro non sia che un'accozzaglia di deliranti pensieri fangirlici, ma è tutta colpa tua u___ù
Posso tentare di salvarla dichiarando questa storia l'AMORE più totale del mondo. La bellezza di Heather e Alejandro insieme come solo loro sanno essere e la dolcezza materna di Heather che, ovviamente, non può essere la solita acida innanzi a quel concentrato di calcolatrice dolcezza che è la bambina *ama*. E ho assolutamente AMATO la malignità amorevole di Heather che acconsente a tenersi in casa qualcosa denominato Gwen. "Malignità" perché, appunto, gusta il piacere di poter trattare come bestia qualcosa che porti il nome dell'odiata darkettona. E "amorevole" perché, DAI, ha tenuto in casa una "Gwen" per amore della figlia.
Saggio, tutto è intriso di una genialità che percorre ogni parola di questa storia, legando tutto assieme, creando anche questi sottolegami (tipo questo da "malignitàamorevole") che uno non individua immediatamente, ma che poi ama profondamente, una volta soffermatosi sulla storia. Ed è quello che caratterizza le storie bellissime, quindi sia tu amato e ricoperto di corone d'alloro, cuoricini e pucciosità *ricopre di amore, corone d'alloro, cuoricini e pucciosità*.
Mi scuso ancora per la recensione poco connessa, ma sai ormai cosa mi succede quando commento qualcosa che ho ammmmmato profondamente. Inoltre i miei feels sono un'accozzaglia aggrovigliata da ieri sera, quando ho finito la quarta stagione di Doctor Who e uno non può finire la quarta stagione di Doctor Who senza sentire i feels aggrovigliati (quando ci arriverai, PERCHE'CI ARRIVERAI, poi mi saprai dire).
Però è scontatissimo aggiungere che ho assolutamente amatoadoratolovvato questa tua creazione ai limiti dell'ammmmore, quindi onore su di te e onore sulla tua mucca :3
Complimentissimissimissimi dalla Pirats ^______________^
Recensione alla storia 5 A.M. - 01/09/13, ore 19:46
Capitolo 1: 5 A.M.
*O*
... Allora.
E'bene che tu sappia, oh signora Mimì, donna pucciosissima e cucciola, che lessi codesto tuo esempio di pucciosità stamattina: a lavoro ultimato, piena di feelings e di ammmore, avevo solo una domanda: "dove sono le recensioni?!".
(Poi il fatto che le recensioni siano arrivate e che una sia assolutamente immotivata e priva di senso *coffcoff LA PRIMA coffcoff* è un altro discorso).
Quindi non potevo lasciare questo esempio di bellezza tutto solo e senza una recensione da parte mia *ma chi ca*zo sei, Pirats, chi ti vuole, vattene via*. No, ecco, per dirti che ho amato tanto tanto tutto ciò, ecco <3.
Innanzitutto voglio farti tanterrimi complimenti PERCHE'ti sei cimentata su una Trewen assai bella e pucciosa, anche se preponderi di più per la Gwencan: dimostra che sei una scrittrice eclettica e che, soprattutto, sai affrontare storie diverse con pairing diversi, stile diverso eccetera eccetera. E CI RIESCI BENE. No, sai, in maiuscolo, giusto perché tu capisca.
La storia è dolcissima, anche volendo sorvolare sulla scelta del pairing: si sente in ogni parola l'affetto che lega questi due, affetto più forte per il signor Trent ed altrettanto forte MA PIU'implicito per la signorina Gwen: ciononostante uno avverte perfettamente (rima <3) quanto questi due tengano l'uno all'altro e quanto pesi loro separarsi. Ogni scena è trattata con la stessa sopracitata dolcezza di sottofondo, che permette di vedere chiaramente questi due abbracciati sotto il lampione, lei avvolta dalla sciarpa blu. Ho amato particolarmente la descrizione dell'odore di Trent e di come lei ci si aggrappi, ad esso e ai ricordi. "L’odore di Trent era particolare: sapeva di artista, di stravagante, di eccentrico. Un profumo che la rassicurava, riportandole alla memoria abbracci, pianti e sorrisi dedicati solo e soltanto al suo migliore amico.". Madonna mia, i miei feelings <3.
Insomma, un crescendo di dolcezza che uno non può fare a meno di amare. Curata perfettamente, chiara e comprensibile (CHIARA E COMPRENSIBILE), a modo suo originale... Per poi arrivare al finale. E, volendo citare la mia diletta Pascalina qui sotto: CUORI! Cuori, cuori, cuori <3.
Io boh, mi piacerebbe scrivere una recensione di quelle serie, di quelle che riescono a commentarti perfettamente tutto quello che il lettore ha amato, arrivando diritto all'essenza, ma non ci riesco. Nel senso che mi mancano le parole, non saprei nemmeno da dove cominciare. E'tutto così dannatamente perfetto, damn.
Quindi, nulla da dire. Bandiera VERDE e un'inenarrabile quantità di complimenti che possa abbattersi sulla tua testolina pucciosa.
La Pirats ^_^