Recensioni per
Il ɱio ɳuovo ȵome
di Nina Ninetta

Questa storia ha ottenuto 29 recensioni.
Positive : 29
Neutre o critiche: 0


Devi essere loggato per recensire.
Registrati o fai il login.
[Precedente] 1 2 [Prossimo]
Recensore Master
09/07/24, ore 11:43

Ciao^^
le cose si complicano ulteriormente, adesso la ragazza è stata ferita e rischia di morire dissanguata. Le labbra viola non sono di sicuro un bel segno, tanto che persino un agente immobiliare capisce che deve intervenire subito o sarà troppo tardi.
Il nostro eroe ne ha fatte di tutti i colori da quando ha conosciuto quella tizia, compreso rubare un veicolo minacciandone il proprietario con una pistola (il quale, poveretto, gli aveva anche chiesto se aveva bisogno di aiuto. Garantito che non lo farà mai più nella sua vita!).
In ogni caso, adesso si trova sperduto in Alabama, senza macchina, probabilmente senza lavoro e con una sconosciuta ferita da gestire.
Che casino....^^
Come sempre un bel capitolo d'azione, alla prossima!

Nuovo recensore
09/07/24, ore 11:02

Davvero molto interessante ed intrigante, nonostante a come io abbia compreso questo non sia il tuo genere! Consiglio un maggiore utilizzo della descrizione delle scene o potresti fare un po di confuzione, ma per il resto é tutto molto scorrevole. Leggerò sicuramente il seguito! Apprezzerei se facessi un salto a leggere la intro che ho pubblicato, spero possa essere di tuo gradimento!

Recensore Master
08/07/24, ore 12:05

Ciao^^
beh, non è facile trattare amichevolmente qualcuno (o qualcuna, in questo caso) che spunta fuori dal niente e ti incasina la vita senza nemmeno dirti perché.
Matt è fin tropo gentile ad accompagnare ancora la ragazza. O forse sotto sotto quel brivido di imprevisto un po' gli piace, anche se magari razionalmente non se ne rende conto.
Sono curioso di sapere per quale motivo la ragazza debba a tutti i costi arrivare a Washington!
Complimenti per questo bel capitolo, alla prossima!^^

Recensore Junior
06/07/24, ore 17:23

Ciao Nina, eccoci arrivate al gran finale! *-*
E, come ogni finale, sono felice e nostalgica, perché mi affeziono sempre ai personaggi e alle storie. Questa è stata breve, è vero, ma ha comunque avuto un grosso impatto in me che leggevo. Mi è piaciuta fin dalle prime righe, mi hanno incantato le tue descrizioni così precise, e Matt e Sarah si sono rivelati due personaggi davvero fantastici. Entrambi coraggiosi, e complementari.
Grazie a te per aver voluto condividere questa storia che non ritenevi "nelle tue corde". Sei stata una grande scoperta! ^-^

Sospettavo che Sarah non fosse il suo vero nome, così come immaginavo non si trattasse di una criminale. Nel corso dei capitoli ho scorto una dolcezza, in lei, che non me l'hai mai fatta accostare a un membro della malavita. Mi è piaciuto come hai voluto descrivercela a inizio capitolo. Ancora una volta la scelta del realismo è stata vincente. Perché non si è belle e in ordine dopo che ti sparano a una spalla e hai perso sangue (alcuni film/telefilm sono ridicoli). Adesso Matt sa tutto, e sa anche quanto anche lui sia stato fondamentale. E coraggioso. Credo che questa esperienza gli abbia insegnato molto su se stesso.
La missione di Sarah (sì, continuerò a chiamarla così) ha toccato un punto molto sensibile in me. Sono felice che tu abbia trattato questo argomento. E' quello che, in un certo senso, sto cercando di affrontare anche io nelle mie storie. Il traffico di organi, oltre a quello di schiavi sessuali, è un argomento crudo di cui dovremmo tutti parlare di più. In particolar modo quando si tratta di bambini.
Scopriamo dunque il contenuto dei tablet. Materiale che Sarah ha ottenuto con grande fatica, e dolore. La sua strategia è stata giusta. Solo infiltrandosi fra quella gente poteva entrare in possesso di ciò che le serviva. Ma deve esserle costato molto.

E' stato bello il momento del risveglio. Quando Matt e Sarah si ritrovano, finalmente a volti scoperti. Sarah si è rivelata una donna davvero meravigliosa, con un cuore enorme. Ha cercato di salvare quei bambini, e poi ha provato a salvare anche Matt, tacendogli certe informazioni. La scena finale è stata molto toccante. E sono felicissima che l'invito a cena del "Rosso" sia ancora valido. Sono un'inguaribile romantica... u///u
E si scopre anche il perché del titolo. Adoro quando le storie si concludono così.

Ti faccio davvero i miei complimenti. Per la trama, per la cura, per i dettagli che hanno arricchito questa storia. Ho apprezzato davvero tutto e non ho trovato nemmeno una "sbavatura".
Sicuramente vorrò leggere altri tuoi lavori. Intanto questa storia finisce fra le preferite, e tu anche ^-^

Un caro saluto, e alla prossima
Antagonista

Recensore Master
05/07/24, ore 22:28

Buonasera!
Ho trovato il tuo racconto qualche giorno fa e oggi mi ci sono dedicata. Ho letto tutti i capitoli e alla fine ho deciso di lasciarti un'unica recensione finale.

Per non essere il tuo genere, direi che te la sei cavata molto bene. Hai saputo mantenere la tensione alta dall'inizio fino alla fine e, ancora più importante, sei riuscita a dare credibilità alla vicenda.
Mi è piaciuto il modo in cui hai presentato i personaggi, il protagonista inizialmente alle prese con il suo lavoro poco soddisfacente e con un capo insopportabile; poi Sarah/ Lucia.
Arriva armata e di fatto rapisce Matthew. Non è facile a mio vedere caratterizzare un tipo di personaggio simile come positivo, senza renderlo trash (style bad boy, anche se qui abbiamo una donna). Tu ci sei riuscita alla grande.

Piccola precisazione:
+++ Mattew gli aveva fatto notare che St. Antonio distava circa cinque miglia e che ci avrebbe impiegato almeno tredici ore con la macchina, ma quello aveva fatto spallucce +++
Ho l'impressione che fossero cinquecento miglia, non cinque! XD

+++ La spalla sinistra le pulsava e bruciava, inoltre il sangue si versava copioso dalla ferita. Fece per rimettersi in piedi, ma una fitta lancinante la costrinse ad accasciarsi.
«Accidenti! Accidenti!» Mattew si tolse la maglia e cercò di legarla intorno alla spalla di Sarah per fermare l’emorragia. +++
In quel momento ho pensato che fosse un casino per lei. Credevo ancora fosse una clandestina ed è uno degli status peggiori possibili per necessitare di cure mediche negli States.
Invece no, è un agente segreto e, anche se qualche avvisaglia c'era stata, a dire il vero, sei riuscita a sorprendermi.

Concludo facendoti i complimenti per il tuo racconto. Ottimo lavoro. *-*

Un saluto,
Milly

Recensore Master
05/07/24, ore 10:28

Ciao^^
E si parte con l'adrenalina. Prima una ragazza misteriosa che vuole arrivare fino a Washington, poi un furgone che si affianca e spara, infine una discesa infernale giù per una scarpata: decisamente non ci fai mancare nulla!
Hai descritto molto bene lo smarrimento del protagonista, che da modesto impiegato angariato dal capo si trova all'improvviso catapultato in quello che ha tutta l'aria di essere un gioco di spie.

Recensore Master
05/07/24, ore 10:15

Ciao!^^
E già l'inizio di questa storia si fa interessante!^^
Abbiamo un povero impiegatuccio tiranneggiato dal capo, perso in mezzo alle lande del Texas, che, parlo per esperienza, possono essere davvero desolate e deserte. Come se non bastasse c'è un caldo atroce e il nostro eroe perde anche il pranzo, suicidatosi sull'asfalto...
Cosa potrebbe andare peggio?
Trovarsi una pistola alla nuca mentre si sta guidando per andare a negoziare il prezzo di un ranch sperduto...
Ora sono curiorissimo di leggere il seguito, intanto complimenti per questo incipit così intrigante!

Recensore Junior
04/07/24, ore 17:20

Ciao Nina! ^^
Ero troppo in pensiero per Sarah, quindi mi sono fiondata a leggere il nuovo capitolo!
Matt si è rivelato un personaggio "con le palle", ma nel vero senso del termine. Insomma, preso da una realtà molto normale e ordinaria, si è ritrovato invischiato in qualcosa di sicuramente molto complesso e pericoloso, e la sta gestendo davvero molto bene. Ho apprezzato molto il fatto che sia rimasto per Sarah, e che abbia deciso di proteggere il tablet con la stessa determinazione.

Naturale che arrivasse lo sceriffo. Ho apprezzato, perché ha reso tutto molto credibile. Anche le domande rivolte dall'ufficiale sono state corrette. Ovviamente il primo sospettato non poteva che essere Matt. Tutto fila. Comprensibile anche la confusione del povero Matt.

Ci mancava lo scontro fra sceriffo e primario! xD Be', la vita umana viene prima di tutto, sceriffo, faccia il bravo. Al massimo può mettere due agenti a piantonare il sospettato u_u

Al risveglio abbiamo gli agenti dell'FBI! *-* Oddio, me lo sentivo! Posso dirlo, a questo punto secondo me sono colleghi di Sarah. Non ho mai pensato che lei fosse una criminale. Adesso devo assolutamente sapere cosa si trova in quel tablet!

Un altro ottimo capitolo, complimenti! Anche la parte relativa al centro medico è stata descritta in modo accurato e credibile. Come sai, apprezzo moltissimo le storie ben dettagliate. ^^

Alla prossima, con il gran finale! ^-^

Un caro saluto,
Antagonista

Recensore Junior
03/07/24, ore 18:16

Ciao Nina!
Rimango sempre sorpresa dalla tua capacità di portare il lettore all'interno della trama. Mi piace molto il tuo modo preciso e pulito di descrivere, riesco a figurarmi tutto perfettamente. All'inizio Sarah è sulla difensiva, e ci mancherebbe altro, visto l'incontro ravvicinato con quei ceffi. Il suo modo di guardarsi intorno, di controllare le vie d'uscita, mi ha fatto subito pensare a qualcuno che non si sta improvvisando. Sarah sa quello che fa. Forse non è nemmeno la prima volta che lo fa?
Domande, tante domande.
Ho apprezzato molto la lotta interiore di Matt, che da un lato vorrebbe (giustamente) tornarsene a casa, dall'altro non se la sente di lasciare Sarah. L'ho trovato molto umano.
Purtroppo, però, non c'è tempo per prendere serenamente una decisione, perché i nostri compagni di merende tornando all'attacco. Si mettono addirittura a sparare in un luogo pieno di persone. Ciò che Sarah porta con sé deve essere parecchio importante. Scopriamo, inoltre, che lei non serve viva. Quindi si tratta "solo" dei file. Mi è piaciuta molto la fuga sui binari. Molto d'effetto *-*
Davvero il thriller non è il tuo genere?? Non ci credo! :)
Sarah resta ferita. Inevitabile, ma forse questo può dare loro del tempo.
Matt ladro di auto è stato un super colpo di scena! O.O Incredibile cosa ti porti a fare la necessità, vero? Anche qui sei stata bravissima. Credevo di essere lì. E il tizio nel pick-up (con la pancia che toccava lo sterzo e una sigaretta fumante in bocca) lo hai tratteggiato benissimo! Ripeto: adoro come descrivi.
Mi è piaciuto molto il tragitto in auto, con Matt che cerca di tenere sveglia Sarah, e lei che resiste stoicamente al dolore. L'invito a cena, se riescono a uscirne vivi, ci sta tutto! u_u
Sarah, però, perde i sensi. E io voglio sperare che tu non sia così crudele... Y^Y
Incontrare una spia, vivere un'avventura, diventare il fidanzato di quella spia. Va', che secondo me Matt è stato accontentato! xD

Un altro bel capitolo! Mi sto centellinando questa storia, ma la fine è comunque vicina. Non vedo l'ora di scoprire che cosa ha combinato la nostra Sarah!

Un caro saluto,
Antagonista

Recensore Junior
01/07/24, ore 18:21

Ciao Nina, ritorno da Matt e da Sarah, nei guai fino al collo.
Ancora una volta ho apprezzato le descrizioni, sempre precise e molto accurate. E, finalmente, entriamo un po' anche nella mente della ragazza, scoprendo che in realtà non aveva mai avuto intenzione di fare del male al giovane. Si preoccupa addirittura per lui, vedendolo ferito. Questo cambia decisamente le cose. A questo punto mi pare chiaro che la ragazza stesse scappando, e Matt è stato il "passaggio" trovato al momento giusto.
Sarah è proprio un mistero. Così, a pelle, mi viene da dire che sta facendo qualcosa di buono. Non è una criminale. Vedremo alla fine.
Matt si è rivelato essere un'ottima persona. Non solo non la lascia sola, ma le offre anche del cibo. Devo dire che questo personaggio maschile mi piace davvero tanto.^^
Lei si occupa di medicarlo. E' stata carina. Ma non può raccontargli la sua storia.
«Credimi, meno sai e meglio è per te.»
Mh. Lo credo anche io.
Cosa c'è in quel tablet? Foto e video compromettenti, mi verrebbe da dire.
Quando il viaggio riprende, Sarah è visibilmente nervosa. Sa che i suoi inseguitori la stanno cercando. Forse ha sottratto loro delle informazioni?
Mi è piaciuto l'accenno alla pena di morte, un argomento davvero controverso. Immaginavo che i due avessero pareri discordanti.
Il finale del capitolo chiarisce molte cose. Sarah mi sta a cuore, mi ha conquistata subito come personaggio. Credo stia facendo qualcosa di importante, e sono curiosa di saperne di più.

Ottimo capitolo, complimenti!
Un caro saluto,
Antagonista

Recensore Master
29/06/24, ore 10:12

E niente ammiro molto voi autori che sapete condensare una storia così interessante, vivace e acchiappante in pochi capitoli. Io non una dannata logorroica e una fifona dato che non ho mai scritto una long originale, ma sto provando a buttarne giù una e tra le tante autrici che leggo, sappi che anche tu sei una di quelle che mi ha invogliato a farlo.
Detto questo non mi immaginavo che Sarah/Lucìa potesse essere un'agente speciale, m'immaginavo più qualcuno che avesse trafugato dei segreti alla malavita, che poi non sono andata molto lontana in effetti. Ho apprezzato moltissimo la cura che hai messo anche nelle sue motivazioni. Il traffico d'organi dei bambini è una piaga reale e orripilante. Questa tua scelta narrativa mi ha riportato alla mente un bellissimo film (te lo consiglio) che ho visto poco tempo fa: Sound of Freedom - Il canto della libertà, che narra la vera storia di un agente che s'infiltra in una fitta rete di pedofili che rapiscono bambini per farne schiavi del sesso in Colombia, quindi complimenti per non essere stata scontata con la solita faccenda di droga e per aver scritto una storia davvero ben strutturata e avvincente fino all'ultima riga. Mi è piaciuto anche il velatissimo e accennato momento "quasi romance".
E ti dirò,  piacerebbe anche una sola oneshot su Mattew e sull'effeto che ha avuto su di lui questa avventura, magari come liquida il capo, insomma la gradirei davvero se mai un giorno tu avessi voglia di scriverla, sennò la storia va benissimo anche così, sono io che sono curiosa.
Un caro saluto e ci ritroviamo con l'altra tua storia e ancora complimenti! 🤗

Recensore Master
29/06/24, ore 09:06

Un commento al volo perché non voglio tediarti troppo e perché devo assolutamente continuare.
E meno male che non ti eri mai cimentata nel genere! Complimenti Nina.
Mi piace come stai conducendo le danze, sia dalla parte adrenalitica che da quella chiamiamola di conoscenza tra i due, sono davvero carini, sei davvero molto brava a far interagire i personaggi è una tua caratteristica che apprezzo molto.
Ora corro a leggere perché devo assolutamente sapere come andrà a finire!
A tra pochissimo!

Recensore Junior
26/06/24, ore 17:55

Ciao Nina, eccomi di ritorno! ^^
Si riparte col botto! Che tipo la ragazza dietro al sedile del nostro protagonista, mi è subito piaciuta moltissimo. L'hai tratteggiata davvero bene, fornendoci molti dettagli. Non penso proprio si tratti di una clandestina, ma... Washington?! Un viaggetto da nulla! ^^"""
Lei dice di chiamarsi Sarah. Sarà il nome vero? Be', come dice la diretta interessata: dobbiamo farcelo bastare. u_u E chissà cosa c'è in quella custodia dalla forma rettangolare. Sono sempre più curiosa! *-*
Quando si sono avvicinati a Houston e Matt ha pensato di chiedere aiuto una volta arrivato in città non ho potuto fare a meno di pensare alla frase: "Houston, abbiamo avuto un problema". xD Lo so, non c'entra niente.
Mi stavo giusto godendo il viaggio, empatizzando tantissimo col protagonista, che ecco spuntare il furgoncino con la scritta CARWASH e un pazzo tira fuori il fucile! O.o Povero Matt, non è proprio giornata...
Ho concluso il capitolo con un grosso "Wow". Mi spiego, immagino che i personaggi non se la stiano passando troppo bene in questo momento, ma tu hai realizzato una scena coi fiocchi! Ricordo che nel prologo hai detto che questo non è il tuo genere, be'... io trovo che tu sia stata davvero molto, molto, brava. La scena d'azione è assolutamente ben descritta e credibile.
A breve dovrò affrontare anche io una scena bella movimentata in un capitolo del mio racconto, ma non penso riuscirò a fare così bene.
Tanti, tanti, complimenti! Mi hai tenuto attaccata allo schermo! ^^

Un caro saluto,
Antagonista

Recensore Veterano
25/06/24, ore 14:59

Carissima, wow, i miei sinceri complimenti, questa storia merita tantissimo:)
Penso tu ci abbia trollate tutte (dico così perché siamo tutte donne, eheh) io ero convinta che lei fosse una criminale e non sapevo cosa nascondesse in quel tablet, cioè, nemmeno quando mi sono messa a riflettere ho pensato a una simile genialata. Sappi che hai parlato di un argomento che ho a cuore da quasi un anno, perché quello che hai scritto è reale. Il traffico di organi/essere umani purtroppo esiste e la gente vende le persone come fossero giocattoli. Ho letto un libro (appunto un anno fa) dedicato completamente alla tratta e, ho visto un video di una persona che rubava barboni e vedeva gli organi in un market del dark web. Quindi puoi immaginare la mia sorpresa quando ho letto questo epilogo. Sarah (la chiamo così, ormai mi ci sono affezionata!) è una persona molto coraggiosa e Matt è riuscito a scorgere le sue virtù anche se non la conosceva a fondo. Hanno vissuto un'avventura indimenticabile e si sono trovati. La descrizione di lei in quel letto è davvero spiazzante. Matt grande e grosso non è riuscito a fare nulla di simile, invece quella ragazza così esile ha fatto crollare un'associazione criminale della Columbia. Evviva il girl power, quello fatto bene! Bravissima, davvero. È tutto molto coerente e ben scritto. Alla fine, mi è dispiaciuto dire addio a questa storia, ma è stato un finale agrodolce, in quanto Sarah si è un po' sbottonata e ha rivalutato l'appuntamento. Matt, rosso come una lampadina, ha accettato con imbarazzo. Io, da romanticona ho goduto tantissimo ❣️
La minaccia vale anche per te: io non ti mollo;)
Grazie per questa bellissima storia!
Un abbraccio e alla prossima:)

Recensore Master
25/06/24, ore 13:59

Accetto volentieri la minaccia! XDXD
Carissimaaaaaa! Ma Waaaat?? Che colpo di scena pazzesco! Non me l'aspettavoooo! Sei stata molto brava a mantenere questo dubbio e tensione fino alla fine, non mi aspettavo minimamente che lei fosse un agente, in realtà! Ero fissata sulla criminale, hai ribaltato tutto nel finale, complimenti! E bada che io faccio caso ai dettagli quando leggo gialli/thriller, mi viene naturale. Non c'ero arrivata. Pensavo fossero lì per arrestarla o farle domande, non che lei fosse sostanzialmente una di loro.
Allora ci sta che il protagonista s'innamori di lei! xD Cioè l'ha saputo solo ora, ma ci sta. Facciamo che si applica tutto retroattivamente XD
E cena sia! Mi chiedevo quando sarebbe saltato fuori il titolo, in effetti.
Siamo tutte donne, alla faccia del "Le donne guardano robe da donne come Bridgerton" XD Che io fondamentalmente guardo pure quello, ma mi sparo pure House of the dragon, quindi che significa?
Questo thriller è anche da donne, tiè.

E niente, dopo questi deliri, sposto la storia in preferite perché mi è piaciuta molto. <3
E come promesso ti ho aggiunta in autori preferiti.

A presto, è sempre un piacere conoscere nuove autrici.

Swan

[Precedente] 1 2 [Prossimo]