Storie originali > Generale
Ricorda la storia  |      
Autore: Miravel0024    30/04/2021    0 recensioni
Una ragazza ricorda l'amata storia che la madre le raccontava da bambina.
Una storia su due alieni che devono trovare una nuova casa per la loro gente.
Genere: Fantasy | Stato: completa
Tipo di coppia: Nessuna
Note: nessuna | Avvertimenti: nessuno
- Questa storia fa parte della serie 'Writober'
Per recensire esegui il login o registrati.
Dimensione del testo A A A

 

C'era una storia che mia madre mi raccontava sempre quando ero piccola. Parlava di una coppia di Alieni, il qui pianeta stava lentamente morendo. Provarono di tutto per salvarlo, ma senza successo. Così gli alieni più importanti del pianeta si riunirono e decisero di mandare trenta coppie ad esplorare i pianeti circostanti, nella speranza di trovarne uno abitabile. Nel caso in cui fosse già occupato, dovrebbe trovare una soluzione di "convivenza". 
Una di queste coppie approdò su un pianeta azzurro, pieno di vita ed estremamente adatto alla vita, credevano di aver trovato la loro nuova casa. Ma si accorsero presto di non essere soli. Il pianeta azzurro era già popolato da creature senzienti, che camminavano su due zampe, con palle bianche - sulla parte superiore del loro corpo - che gli permettevano di vedere e avevano delle cavità da qui uscivano strani suoni. Esseri mostruosi e terrificanti.
Ma dovevano salvare la loro gente e per quanto ne sapevano quello poteva essere l'unico pianeta vivibile nella zona. 
Così osservarono per moltissimo tempo i comportamenti e gli usi delle strane creature ed impararono ad imitarli, sia nell'atteggiamento che nell'aspetto. Presto riuscirono ad integrarsi nella società, trovarono un lavoro, una casa, degli amici, riuscirono a rifarsi completamente una vita in questo nuovo pianeta, dimostrando che era possibile la convivenza con questa strana specie. 
Quando riuscirono a contattare il loro pianeta natale scoprirono che erano gli unici sopravvissuti alla missione, e di conseguenza i primi ed unici ad aver avuto successo. Purtroppo però nella lunga attesa la popolazione si era decimata, non c'erano più molti della loro gente da salvare.
Tutti i sopravvissuti furono presto messi su delle navicelle e mandati alle coordinate concordate.
Ci volle molto altro tempo prima che tutti i sopravvissuti si adattassero alla nuova vita, molti erano estremamente spaventati dalle strane creature che abitavano il pianeta, ma furono presto rassicurati dai loro salvatori, che non c'era nulla da temere. Erano salvi, avevano una nuova casa e i loro "coinquilini" erano abbastanza innoqui.
Sarebbe andato tutto bene. 

Ho sempre amato quella storia e da bambina chiedevo spesso se fosse reale, se quegli alieni esistessero davvero e vivessero ancora felicemente sul pianeta azzurro, ma mamma si limitava a ridere e a spiegarmi che era solo una favola, una storia con un insegnamento al suo interno, un modo per spiegare ai più piccoli un concetto troppo grande per le loro piccole menti.
E io ci credevo, però a volte ... durante la notte, in quel momento tra la veglia e il sonno, mi pareva di sentire delle piccole cose viscide che mi carezzavano il viso e non ero più così sicura.

   
 
Leggi le 0 recensioni
Ricorda la storia  |       |  Torna su
Cosa pensi della storia?
Per recensire esegui il login oppure registrati.
Torna indietro / Vai alla categoria: Storie originali > Generale / Vai alla pagina dell'autore: Miravel0024