Storie originali > Drammatico
Ricorda la storia  |      
Autore: felinala    18/11/2021    5 recensioni
La nebbia nasconde, la nebbia in riva al fiume porta solo guai sotto forma di incontri ravvicinati con creature splendide, misteriose, forse letali...
partecipa al contest "5 passi del delirio" indetto da Setsy sul forum di efp
Genere: Mistero, Sovrannaturale, Suspence | Stato: completa
Tipo di coppia: Nessuna
Note: AU | Avvertimenti: Gender Bender
Per recensire esegui il login o registrati.
Dimensione del testo A A A
I SEGRETI DELLA NEBBIA
 



Di ritorno, una sera, un cavallo, la nebbia….


Tardo imbrunire; la bruma s'alzava, rapida quanto la luce morente del pallido sole che quel giorno non aveva riscaldato granché.
Brendan stava affrettandosi a rientrare dopo lunghe scorribande con amici; fischiettava, unico suono oltre il mormorio del fiume che stava costeggiando. 
D'improvviso un rumore, un lamento, attirarono la sua attenzione. 
Sbirciò attraverso la nebbia sempre più fitta, scorgendolo: simile a visione celestiale, un cavallo bianco gli stava andando incontro. 
"Favoloso, sarà una cavalcatura superba!" Pensò il giovane, nato da povera famiglia. 
Si avvicinò, afferrando contemporaneamente una corda dalla tasca della logora giubba.
Sorrise alla splendida creatura, e la creatura di rimando sorrise a lui, prima di scaraventarlo nel fiume profondo. 


 

Rientrando, tra la nebbia, una sera..

Tardo imbrunire; la nebbia s’alzava, ricoprendo ogni cosa, rapida quanto il pallido sole che quel giorno scendeva senza aver scaldato granchè.
Bree stava affrettandosi a rientrare dopo una giornata di ricamo tra amiche; cantava, unico suono oltre il mormorio del fiume lì accanto.
D’improvviso udì un lamento, come di creatura ferita: sussultò.
Sbirciando attraverso l'impenetrabile coltre, la scorse: una magnifica cavalla candida stava china sul ciglio del fiume.
“Magari è ferita, forse se la portassi con me...” Pensò la giovane, povera ma caritatevole.
Si avvicinò piano per non spaventarla, alzando la lunga gonna.
Sorrise alla splendida creatura, accarezzandola, e la creatura sorrise a lei, prima di gettarla nel gelido fiume.    

 



La nebbia, la fretta e...


Tardo imbrunire; i fari della macchina faticavano a penetrare la coltre di nebbia che s’alzava, rapida quanto la discesa del pallido sole autunnale.
Brendan imprecò: era quasi a casa dopo una giornata di baldorie con amici, il rombo del motore lo accompagnava, cancellando quello del vicino fiume.
D’improvviso un’ombra attraversò il suo campo visivo: troppo tardi, troppo vicina: rumore secco di schianto, interrotti motore e pensieri.
“Accidenti, chissà cos'era!” Mormorò, scendendo dal veicolo.
Sussultò: un cavallo bianco era steso a margine della strada, bellissimo, immobile.
Corse accanto alla creatura, poi sorrise, sollevato nel percepire un respiro. La creatura gli sorrise, prima di afferrarlo e portarlo nel gelido fiume con sé.  


 


Il cacciatore, la nebbia e...


Tardo imbrunire; la foschia aumentava, rapida quanto il calare del pallido sole che aveva scaldato poco la giornata.
Brendan sibilò contrariato a quell'apparizione che offuscava ogni cosa sulla sponda del fiume: tornava veloce e arrabbiato a casa dopo una giornata di caccia fallimentare con amici.
D’improvviso udì un rumore come di zoccoli ed un gemito.
Eccitato dalla possibile presenza di una preda, scrutò la foschia fino ad individuarlo: un maestoso cavallo bianco sostava vicino alla riva, abbeverandosi.
Lesto, afferrò il fucile e sparò alla creatura; un tonfo, il corpo cadde nell’acqua. Sorrise, l’uomo, ma gli ululati della tempesta scatenatasi poi, risuonarono in cupi echi simili a quello della candida creatura.  



 
Amici di caccia


Tardo imbrunire; finalmente la notte prendeva il sopravvento sul pallido sole d’autunno che non aveva scaldato comunque granchè.
La nebbia era ormai alta tra i prati in riva al fiume, avvolgeva ogni cosa, ma non aveva impedito a Brendan di godere del plenilunio che gli aveva donato pelliccia, artigli. zanne... sete di sangue.
Un rumore di zoccoli attirò l’attenzione della creatura che, incuriosita, avanzò nella foschia.
Un cavallo candido, maestoso e possente, si confondeva con la bruma, ma, Brendan lo sapeva bene, di candido quell’apparizione aveva solo il manto.
Spiriti affini si riconobbero, sorrise il lupo mannaro all’amico Kelpie, si scambiarono un cenno di rispetto, ed ognuno proseguì la caccia.







NA: lo so, è un po’ cupa un po’ bizzarra, maaaaa, è venuta così…..
Setsy cara, ci tenevo a partecipare almeno una volta a un tuo contest, quindi ci ho provato, a prescindere dal risultato ti ringrazio per questa possibilità e opportunità!
Il contest consisteva nel creare 5 drabble: una drabbòle base, una con presenza di gender blender (cambio da maschile a femminile dei personaggi) una AU!storica (che però nel mio caso è la AU moderna…. Per quanto non so quanto si capisca dal contesto, le quattro drabble dovrebbero essere ambientate indicativamente nell’autunno  del 1912 in una remota e sperduta campagna irlandese) una drabble con bashing/reverse bashing (il cattivo doveva diventare buono e viceversa) e una AU!Horror con presenza di creature soprannaturali
Il cavallo bianco che attira le vittime nel fiume ha preso ispirazione dalla figura del Kelpie (come ultima drabble svelerà) qui le info di questo interessante spirito del folklore:   

https://it.wikipedia.org/wiki/Kelpie

Garzie a tutti dell’attenzione e alla prossima!
Nala
 
  
Leggi le 5 recensioni
Ricorda la storia  |       |  Torna su
Cosa pensi della storia?
Per recensire esegui il login oppure registrati.
Torna indietro / Vai alla categoria: Storie originali > Drammatico / Vai alla pagina dell'autore: felinala