Serie TV > Shadowhunters
Segui la storia  |       
Autore: Sleepesleep    23/09/2022    1 recensioni
Alexander Lightwood è un coglione, un vero idiota, in tutti i suoi 25 anni si è sempre vantato di essere quello ragionevole in famiglia, il tipico bravo ragazzo un po’ nerd che preferisce le biblioteche polverose ai pub. Lui è sempre stato così, noioso...
Genere: Fluff, Romantico | Stato: in corso
Tipo di coppia: Slash | Personaggi: Alec Lightwood, Magnus Bane
Note: AU | Avvertimenti: nessuno
Capitoli:
 <<  
Per recensire esegui il login o registrati.
Dimensione del testo A A A
Magnus era un uomo capriccioso ma sempre corretto o almeno quasi sempre, era pienamente consapevole di aver appena assunto un intero gruppo di avvocati solo per aver Alexander al suo fianco, per costringerlo a passare del tempo con lui. Una mossa scorretta senza dubbio ma in sua difesa era davvero un uomo capriccioso e a volte il suo buon senso si dimenticava di ricordargli le regole. Sospirò mentre la macchina entrava all’interno del parcheggio privato, aveva quasi la sensazione di vedere Raphael con le braccia conserte e lo sguardo duro attenderlo per fargli l’ennesima lavata di capo, aveva di nuovo agito in maniera sconsiderata, è pensare che solo qualche giorno fa il suo migliore amico lo aveva elogiato per essere maturato. Se era fortunato, l’ispanico non aveva avvisato la sua cara amica d’infanzia, Catarina non andava per il sottile, era certa che lo avrebbe picchiato, l’avrebbe pregata almeno di evitare di mirare alle sue parti basse, gli sarebbero servite presto o così sperava. Scese dalla macchina già esausto, si diresse annoiato nel palazzo, la receptionist gli fece un leggero saluto professionale, lui si limitò a ricambiare educato. L’ascensore raggiunse velocemente il suo piano e Magnus si godette il silenzio che alleggiava ancora per poco. Raphael era immobile rigido davanti al suo ufficio, niente braccia incrociate ma aveva un cipiglio in volto che non presagiva nulla di buono. << Entriamo prima >> disse l’asiatico piano e aggiunse << In mia difesa era un’opportunità da non perdere >>. L’ispanico scosse la testa infastidito e ribatte << Vorrei che qualche volta ragionassi con la testa e non con il cazzo, ma ormai ci ho fatto l’abitudine >> e aggiunse serio << Qualsiasi cosa accada tra te e l’avvocato non mi interessa, cerca solo di evitare di ripetere il medesimo errore fatto con la tua ex moglie, non ti tirerò fuori da quella merda di nuovo >>. Magnus inclinò leggermente la testa sorpreso, non si aspettava una resa così veloce, era strano per uno dal sangue caldo come Raphael << Cosa non so? >> chiese a brucia pelo. << Vuoi la verità? >> ribatte Raphael. L’altro uomo annuì e lui riprese << Fino ad ora è il più decente tra gli uomini con cui sei stato, non ha scandali e forse riuscirà a metterti un po’ di sale in zucca >>. Bugia, ecco gli stava mentendo, ne era certo, il suo migliore amico era un buon bugiardo ma questa volta era così misera come giustificazione da farlo quasi ridere << Allora cosa non so? >> ribatte ancora. Raphael gli regalo un mezzo sorriso furbo << Lui potrebbe ripulire la tua immagine da playboy, immagina se i tabloid scoprissero che esci con un Lightwood, la gente adora storie come questa. Metà degli stupidi film che si vedono al cinema parlano del cattivo ragazzo che si redime per amore della puritana di turno e nel frattempo tu potrai divertiti a giocare con un verginello >>. Magnus alzò gli occhi al cielo e lo rimproverò << Non è nulla di simile >>. L’altro sembrò dubbioso << Davvero? Credevo che lo avessi scelto per il suo bel faccino pulito >>. Era vero o almeno era così la notte che si erano incontrati, Alexander gli era parso un angelo pulito avvolto dalle ombre e lui era stato avvolto dall’egoistico bisogno di rovinare quella purezza, quella pelle pallida. Nulla da più piacere che sporcare un angelo ma in quella singola notte passata insieme era accaduto qualcosa, con alta probabilità Alexander era troppo ubriaco da ricordare le loro conversazioni, quelle fatte a mezza voce nel buio della stanza del più grande mentre erano placidamente accoccolati dopo il sesso, in quel momento si era sentito in pace con se stesso e dopo anni di insonnia aveva dormito beato avvolto da quella quiete acquisita, non sapeva se fosse opera della situazione o di Alexander ma era determinato a scoprirlo. Quel ragazzo era come una sirena che emergeva dal mare di volti insignificanti chiamandolo a sé, quando l’aveva rincontrato ogni fibra del suo corpo si era tesa verso di lui e le sue mani avevano formicolato al ricordo di quel corpo sotto il suo, era davvero curioso fin dove quell’inspiegabile desiderio potesse condurlo, forse si sarebbe spento come molti altri o forse no, infondo non aveva davvero nulla da perdere nel tentare, giusto? Dipende, mio caro stregone, quanto vale il tuo cuore? Per alcuni è solo un pezzo di antiquariato, per altri solo un oggetto come altri, facile da perdere ma difficile da ricomporre.

Alec rientrò a casa senza dir nulla, il suo corpo era in modalità automatica, lavorare a fianco di quell’uomo gli sembrava una follia, poteva davvero farcela? Forse non era così disperata la situazione, infondo non era nulla di grave, doveva solo cercare di fare il suo lavoro in maniera decente e stare il meno possibile da solo con lui, quanto può essere difficile? Sua madre avrebbe certamente seguito l’intero caso di persona, il che era un bene per lui, Magnus non avrebbe osato far nulla con intorno la donna, giusto? La testa gli stava scoppiando a causa di tutto quel casino, perché aveva accettato di uscire a bere con quei due idioti, se non si fosse ubriacato, se non fosse andato a letto con quell’uomo ora sarebbe stata una giornata come un’altra, noiosa e senza troppe pretese. C’erano davvero troppi se nel discorso ma ad Alexander non importavano davvero, prego solo di poter dormire quella notte e dimenticare quegli occhi verdi-marroni così fottutamente piacevoli….
   
 
Leggi le 1 recensioni
Segui la storia  |        |  Torna su
Cosa pensi della storia?
Per recensire esegui il login oppure registrati.
Capitoli:
 <<  
Torna indietro / Vai alla categoria: Serie TV > Shadowhunters / Vai alla pagina dell'autore: Sleepesleep