Anime & Manga > Ranma
Segui la storia  |       
Autore: Valetomlavy    13/10/2022    3 recensioni
In giappone, quando un oggetto in ceramica si rompe, lo si ripara con l'oro, perchè un vaso rotto può divenire ancora più bello di quanto non lo fosse in origine.
tante storie indipendenti, per un finale comune, tante crepe si insinueranno per creare un nuovo vaso...sarà meglio di prima?
Genere: Romantico | Stato: in corso
Tipo di coppia: Het | Personaggi: ranma/akane
Note: Raccolta | Avvertimenti: Triangolo
Capitoli:
 <<  
Per recensire esegui il login o registrati.
Dimensione del testo A A A
Seduto a gambe incrociate su una roccia gelida, sotto l'impeto di una piccola cascata, si sentì rinfrescato, 
all'inizio soffrì per la trasformazione del suo corpo ma poi si sentì più calmo quando l'acqua lo avvolse come una seconda pelle.

Da quando suo padre lo aveva trascinato in montagna, per uno stupido allenamento, la sera sentiva un caldo insopportabile, un ansia dolorosa
e una forte tensione nei muscoli ma, la cosa che lo infastidiva di più, era quel pensiero fisso: Akane, Akane, Akane!!!

Tutto questo gli succedeva dopo quella sera,quando era solo con lei in corridoio e poi nella sua stanza e poi loro...
Loro...

Ranma ha avuto difficoltà a ricordarlo,il suo viso arrossì fino a quando non fu più possibile nasconderlo e il suo corpo divenne ancora più preda di quella follia.

Se prima era innamorato di quello stupido maschiaccio, ora non riusciva a smettere di immaginarla e di provare un dolce rammarico per tutte le volte che l'aveva tenuta stressa a sè,
magari per scappare da nemici o presunte fidanzate,per ogni volta che l'aveva avuta così vicina, a portata di finestra, da entrare di notte nella sua camera da letto e...

Ad akane mancava tanto quanto a lui?

Da quando l'aveva guardata la prima volta aveva capito che era speciale, per lui, per il suo cuore.

Adesso lei era sua e lui era suo...era sempre stata qualcosa per cui lottare,per cui vivere...per cui morire!

Non riusciva più a smettere di pensare a lei, al suo viso,ai suoi occhi, a quel gesto misto di paura e tenerezza che scoprì quella notte per la prima volta in lei...
e che sarebbe stato solo per lui,nessuno l'avrebbe vista mai così, solo lui!

Ricordò il suo collo,le spalle nude, il reggiseno che scivolava sotto la pressione delle sue dita tremanti...
Gli occhi chiusi di lei, imbarazzata ed ansiosa, aspettando lui, solo lui!

Un urlo del suo stupido vecchio lo fece rinsavire.

"Che stai facendo figliolo? Non ti ho mai visto così demotivato prima!"

Ranma lo fissò ma non rispose.

Era vero, mai come allora avrebbe voluto rincasare dopo essere stato trascinato via cosi violentemente dalla sua unica fidanzata.

Gli erano sempre piaciuti gli allenamenti, sopratutto in montagna, l'aria fresca che sà di libertà, la natura incontaminata,
 la tranquillità di esercitarsi con kata sempre più complessi...ma ora tutto aveva un sapore più amaro...tutto lo allontanava da lei!

*******

Akane ha scritto, o pensava di averlo fatto dopo essere stata interminabili minuti con la penna in mano a fissare il foglio sul suo taccuino.

Seduta alla sua scrivania si sentiva così strana,le sue giornate trascorrevano molto lente da quando quel baka era andato ad allenarsi in montagna con suo padre.

Non riusciva a ricordare nemmeno le sue conversazioni a scuola con i suoi amici ma, solo l'imbarazzo e la rabbia quando gli chiedevano come mai
Ranma non era presente! Già come mai?

Perchè era fuggito! Chissà se a lui sarebbe mancata tanto quando mancava a lei!



Si ricordò di essersi addormentata abbracciando il suo baka, una cosa che aveva sempre voluto fare! 

Come se fosse il suo cuscino,come avrebbe desiderato fare tutte le sere per il resto della sua vita.

Le braccia di Ranma erano state il piu confortevole dei rifugi, e il profumo del suo collo fu come una droga, intensa ed irrinunciabile.

Erano stati due sprovveduti, si erano addormentati dopo aver suggellato il tutto con dolci promesse ... e il mattino seguente fu il caos!

Non ebbero nemmeno il tempo per vergognarsi delle proprie nudità o di parlarsi, lo stupido non l'ha nemmeno baciata dopo.

Sono scappati entrambi, lei si è vestita rapidamente e ha tolto le lenzuola incriminanti, lui dopo essersi ricomposto è volato dalla finestra e si è tuffato
nello stagno sperando  che il cambiamento con la maledizione cancellasse tutte le prove.

Akane dal canto suo, corse poi in bagno, si cambiò il pigiama ancora impregnato del suo odore e sprofondò con la faccia sul cuscino.

Era possibile innamorarsi ad ogni sguardo? per lei era così!
e ora?


cosa sarebbe successo?
   
 
Leggi le 3 recensioni
Segui la storia  |        |  Torna su
Cosa pensi della storia?
Per recensire esegui il login oppure registrati.
Capitoli:
 <<  
Torna indietro / Vai alla categoria: Anime & Manga > Ranma / Vai alla pagina dell'autore: Valetomlavy