Storie originali > Introspettivo
Ricorda la storia  |      
Autore: Onda nel silenzio    20/11/2022    0 recensioni
Spegni tutto, non ascoltare più le voci che t'infestano i giorni, i sogni, la vita.
Genere: Angst, Malinconico, Poesia | Stato: completa
Tipo di coppia: Nessuna
Note: nessuna | Avvertimenti: nessuno
Per recensire esegui il login o registrati.
Dimensione del testo A A A




Luci d'autunno,
bagliori lividi d'incendi,
riflessi rossi rotti stanchi, come visioni

di sangue che trema nelle vene, sotto le palpebre, fra le dita – intermittenze, fate silenzio – sobbalzi – nebbia, battiti, voi non potete restare

fuori sincrono, fuori luogo,

dovete andarvene

– mia,
è mia la casa, voi non potete –


Resta – calma –
inspira ed espira,
guarda in alto verso il cielo.


Afasia del corpo, afasia del cuore,
sei rotta come un paesaggio d'autunno sfasciato dalla pioggia,

eppure adesso è bello restarsene quaggiù, sospesa su sentieri di foglie in fiamme che sembrano
piangere e bruciare
(come –)

Nebbia sulle colline, nella testa, fra le mani,
nebbia che raggela risveglia rabbuia risana,
nebbia che culla cancella copre cambia.

Spegni tutto,
non ascoltare più le voci
che t'infestano i giorni, i sogni, la vita.

Ascolta invece la pioggia
che cade sulla natura ferita e morta
per ricordarti che non è ancora finita,
che c'è vita

dopo la tempesta,
dopo il buio,
dopo loro.


Afasia, non sei –
Luci d'autunno, bagliori lividi d'incendi –
Sobbalzi –
Resta – calma –
Non –

Chiudi gli occhi,
ascolta la pioggia,
loro (invasa, t'hanno invaso la vita ma non t'hanno uccisa) se ne andranno

– presto
(manca ancora troppo),
se ne andranno per non tornare
(via via via lontano lo giuro non torneranno mai più –)

Aspetta –
Afasia –
Non –

Il tuo cuore pulsa e brucia
come un sentiero d'autunno
rosso fiamme sangue
che aspetta di tornare estate.

 
 
 

 
  
Leggi le 0 recensioni
Ricorda la storia  |       |  Torna su
Cosa pensi della storia?
Per recensire esegui il login oppure registrati.
Torna indietro / Vai alla categoria: Storie originali > Introspettivo / Vai alla pagina dell'autore: Onda nel silenzio