Storie originali > Fantascienza
Segui la storia  |       
Autore: The Lone Soldier    05/07/2024    0 recensioni
Serie seguito de "Viaggio nella Dimensione Oscura" in essa vedremo le conseguenze dell'uccisione dell'Altopadre, il creatore del mondo di Nexus Prime, formatosi mettendo insieme realtà morenti provenienti da vari universi governato dal Principe Eron, principale sospettato dell'omicidio per mano dei demoni ed Eviil, lo Stregone Supremo, alla ricerca di Merilinn, la figlia dell'Altopadre rapita
Genere: Avventura, Fantasy, Science-fiction | Stato: in corso
Tipo di coppia: Nessuna
Note: nessuna | Avvertimenti: nessuno
Capitoli:
 <<    >>
Per recensire esegui il login o registrati.
Dimensione del testo A A A
Lo Stregone Supremo Eviil, una volta entrato nel mondo di Nexus Prime, non sapendo dove andare entrò in volo nella prima realtà che si trovava davanti; attraversò uno specchio e si trovò nel cielo tumultuoso sopra un mare dall’acqua chiara. Si voltò un attimo e il sole che irradiava l’ambiente venne oscurato dando un’atmosfera tetra al tutto. Egli, però, notò che in lontananza stava un’isola di medie dimensioni sulla cui sommità si ergeva, maestoso, un palazzo. Volò verso di essa e lo stato dell’isola era di totale abbandono: la polvere era pesante sul terreno, colonne qua e là a terra, rotte, se non rovinate, rampicanti cresciuti qua e là. Si guardò attorno e, di fronte a lui, vide venirgli incontro una bambina dai capelli biondi, occhi azzurri che indossava una veste lunga di colore azzurro sporco e con diversi strappi. Arrivata ai piedi dello Stregone cadde all’improvviso ed Eviil la tirò su. -Mi senti piccola? – -Sei qui per salvarci …da lui? – chiese la giovane. -Lui chi? – Un urlo animalesco echeggiò nei paraggi. Eviil lasciò a terra la bambina e creò una spada di luce, pronto a combattere. Passi pesanti vennero uditi e un’arma trascinata sul terreno. -Fatti avanti! – urlò Eviil. Da sud est si palesò una figura: corpo da umano, muscoli possenti, bracciali in pelle che andavano da sotto il gomito fino alle mani, volto da toro e due grossa corna, due denti affilati, armato di ascia. Eviil, con la mano sinistra, lanciò un raggio di fulmini contro l’avversario ma quest’ultimo non si mosse nemmeno di un millimetro. Urlò e sferrò un pugno sul pavimento, formando un cerchio di medie dimensioni. Eviil indietreggiò molto ma si girò di scatto, cercando la bambina ma non era presente: era fuggita. -L’hai uccisa tu? So cosa sei, e non pensavo esistessi: sei un Minotauro! – Terminò la frase e proprio il Minotauro tentò un attacco con un colpo d’ascia che Eviil evitò alzandosi in volo. Emise un’altra scarica ma non sortiva effetti. Il Minotauro lanciò l’ascia verso lo Stregone ed Eviil divenne invisibile, volando alle spalle dell’essere. Lì ricomparve e prese il bestione sotto le spalle, lo sollevò e gli scaricò addosso altra energia. Con una testata devastante si liberò dello Stregone ed atterrò in piedi sul terreno. Allungò il braccio destro e l’ascia gli tornò tra le mani. Eviil tornò da esso e tentò un attacco con la spada di luce e ruppe a metà la lama dell’ascia. Eviil lo prese per il collo, lo risollevò. -Sei stato tu a distruggere ogni cosa su quest’isola? Sei l’unico che ci vive, presumo! – Il gigante si barcamenò e non rispose. Stanco di non ricevere risposta si rese invisibile, di nuovo, ed entrò nella mente del mostro. Poco dopo ne uscì e guardò il Minotauro. -Figlio di una Regina per punire il Re malvagio Minosse, salvato da morte certa dall’Altopadre e confinato in questo mondo nella speranza di vivere! – Il Minotauro si toccò la testa dolorante ed Eviil andò sopra di esso armato di spada lucente. L’alzò, pronto ad ucciderlo. All’improvviso sbucò la bambina che abbracciò lo Stregone. -Grazie per avermi salvato! – Eviil la guardò ma si distrasse: alle loro spalle ci fu uno specchio e lo risucchiò. Si chiuse poco dopo con la bambina vicina al Minotauro. Poco dopo la bambina cambiò letteralmente aspetto, rivelandosi come il Principe Eron. Scosse il capo guardando il Minotauro. -Mi hai deluso! – Eron si alzò anch’esso in volo lasciando il mostro arrabbiato e fisso a guardare l’ascia distrutta.
   
 
Leggi le 0 recensioni
Segui la storia  |        |  Torna su
Cosa pensi della storia?
Per recensire esegui il login oppure registrati.
Capitoli:
 <<    >>
Torna indietro / Vai alla categoria: Storie originali > Fantascienza / Vai alla pagina dell'autore: The Lone Soldier