Lola Baudelaire
  
Membro dal: 23/01/09
Recensore Veterano (232 recensioni)
 
Chi sono? Non saprei dirlo con certezza. Non sono mai stata capace di descrivermi, sarebbe come dare nome a qualcosa che non conosco o semplicemente, definirmi come qualcuno che non sono. Potrei affibbiarmi il nome di poeta, di scrittrice. Di elemento che sosta tra i vari orbitali alla ricerca di un'equilibrio, o semplicemente, di una ragazza che si arrovella su problemi inesistenti come scusa per isolarsi del mondo.
E che ci sta riuscendo perfettamente.
Sono... molto confusa, su chi sono, a dire il vero. Ma anche il caos più totale presenta delle certezze. Le mie sono tre, ma ognuna di essa, forniscono sia croce che delizia. Sia soddisfazione che tormento.
Ho aperto gli occhi in questo mondo un triste giorno di Maggio del 1994, ma credo di esser nata davvero solamente all'età di sette anni, quando conobbi e successivamente, cominciai ad amare una dimensione senza la quale, adesso, sarei ancora con occhi plumbei a cercare un senso a tutte le cose che mi ronzano attorno.
E tale dimensione è rappresentata dai libri.
Sono molte le cause a cui devo la mia sopravvivenza, ed una di queste sono senz'altro quelle pagine in grado di farti tuffare in universi prima di allora solamente immaginati, anelati, attesi nei pigri pomeriggi d'inezia. 
Quando iniziai a leggere, iniziai anche a vivere.
Il mondo può pure tenersi tutta la sua sporcizia, affondare nella melma giorno dopo giorno. E' qualcosa che non mi riguarda, non quando mi tuffo in quelle pagine. In cui entro, metaforicamente, in un altro mondo. Uno sì malinconico per certi versi, ma senza tutta quella spazzatura ad opprimerlo. Il mio.
Successivamente, iniziai anche a scrivere. Scrivere per inezia. Scrivere per solitudine. Scrivere per voglia scrivere, senza bisogno di un senso, di una ragione. Da piccola pensavo addirittura di voler pubblicare un libro. Pensiero non accantonato, ma messo sotto attento esame a causa della mancanza di stabilità e di incapacità a portare a termine qualcosa.
Non è così male.
Da tutti gli innumerevoli progetti iniziati, ho cercato di spremere il massimo per ottenere il minimo, come se fossero delle arance non ancora mature e volessi amalgamare il succo in un unico, finale tentativo per creare qualcosa.
Non sono ancora giunta a questo livello, ma ho ancora parecchie "arance" per riempire più di un bicchiere. E per ora, va bene così.
Poi c'è il teatro, mia croce e delizia. Mia gabbia e rifugio.
In un certo senso, se leggere e scrivere mi hanno fatto nascere, questo mi ha salvato la vita in un momento in cui avrei preferito privarmene. Nel quale vedevo tutto nero, e senza la proverbiale luce in fondo al tunnel.
Frequento una compagnia teatrale, un corso atto a privarci della nostra sicurezza e renderci dei piccoli soldati pronti ad abbaiare a comando. No, a parte gli scherzi, un luogo dove la sicurezza, in realtà, ho imparato a conoscerla, nonostante faccia ancora fatica nel trasformarmi. Malgrado non abbia chiaro in mente chi sono, ho difficoltà a comportarmi diversamente, chissà perché.
Il teatro è stato lo scoglio, e anche se a volte rappresenta una tormenta a causa delle mie paure, non mi ha mai fatto affogare nell'oceano della desolazione.
Che altro dire?
Amo:
 Harry Potter. In particolar modo, Ninphadora Tonks, Severus Piton, e Tom Riddle, in assoluto i miei personaggi preferiti. Di questa saga, poi, mi sono innamorata della coppia più incredibile ed ambigua che ci sia, Tonks/Severus. Due faccia di due medaglie totalmente diverse, ma che io amo da impazzire.
Il Signore degli Anelli.
Una serie di sfortunati eventi. Libro erroneamente, a mio avviso, considerato per bambini ma denso di mistero e significati nascosti. Il mio personaggio preferito è Violet, e col tempo ho anche maturato una vera e propria cotta per Il Conte Olaf.
Oh, la coppia strana di questa serie, Violet/Conte, che per me sono perfetti assieme.
Si capisce che amo i rapporti "amore/odio", e accoppiare i personaggi quanto più diversi possibili tra loro, eh?
Dragon Ball, o meglio, da piccola mi piaceva di più, nonostante ami ancora Gohan e nelle mie storie su questo fandom cerchi sempre di farlo cambiare, trovare qualcosa di oscuro dentro di lui, renderlo totalmente diverso da quello che tutti sono abituati a vedere.
Simil cosa faccio con il mio personaggio preferito di One piece, (un'altra cosa che amo) Sanji. Ho sempre immaginato che avesse un passato orribile, e che altrettanto orribile fosse la cosa che nascondesse sotto il ciuffo (anche se poi...), e ammettiamolo, quel cuoco maggiordomo è assolutamente irresistibile.
Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco, ove ho sviluppato un interesse particolare nei confronti di Sansa, che spero cambi e mostri chi è davvero. (Sì, mi sono accorta che la maggior parte di personaggi che adoro sono sottoposti  a film mentali da parte mia, sull'oscurità che nascondono dentro di se, ma in realtà, mi piacciono i personaggi che hanno bisogno di essere rivalutati, o accentuati un po' di più). Amo tantissimo anche Daenerys, e Tyrion. E tifo per la coppia Sandor/Sansa, anche se prediligo Sansa/Tyrion. Non si sarebbe mai detto, eh?
Sono sicura che ci siano altre cose che amo, ma per il momento non ricordo, quindi credo che continuerò in seguito. Per qualsiasi dubbio, chiarimento, o motivi random, potete pure aggiungermi su Facebook: Francesca Rigano.

Chi sono? Non saprei dirlo con certezza.

Non sono mai stata capace di descrivermi, sarebbe come dare nome a qualcosa che non conosco o semplicemente, definirmi come qualcuno che non sono.

Potrei affibbiarmi il nome di poeta, di scrittrice. Di elemento che sosta tra i vari orbitali alla ricerca di un'equilibrio, o semplicemente, di una ragazza che si arrovella su problemi inesistenti come scusa per isolarsi del mondo.

E che ci sta riuscendo perfettamente.

Sono... molto confusa, su chi sono, a dire il vero.

Ma anche il caos più totale presenta delle certezze. Le mie sono tre, ma ognuna di essa, forniscono sia croce che delizia. Sia soddisfazione che tormento.

Ho aperto gli occhi in questo mondo un triste giorno di Maggio del 1994, ma credo di esser nata davvero solamente all'età di sette anni, quando conobbi e successivamente, cominciai ad amare una dimensione senza la quale, adesso, sarei ancora con occhi plumbei a cercare un senso a tutte le cose che mi ronzano attorno.E tale dimensione è rappresentata dai libri.Sono molte le cause a cui devo la mia sopravvivenza, ed una di queste sono senz'altro quelle pagine in grado di farti tuffare in universi prima di allora solamente immaginati, anelati, attesi nei pigri pomeriggi d'inezia.

 Quando iniziai a leggere, iniziai anche a vivere.

Il mondo può pure tenersi tutta la sua sporcizia, affondare nella melma giorno dopo giorno. E' qualcosa che non mi riguarda, non quando mi tuffo in quelle pagine. In cui entro, metaforicamente, in un altro mondo. Uno sì malinconico per certi versi, ma senza tutta quella spazzatura ad opprimerlo. Il mio.

Successivamente, iniziai anche a scrivere. Scrivere per inezia. Scrivere per solitudine. Scrivere per voglia scrivere, senza bisogno di un senso, di una ragione. Da piccola pensavo addirittura di voler pubblicare un libro. Pensiero non accantonato, ma messo sotto attento esame a causa della mancanza di stabilità e di incapacità a portare a termine qualcosa.Non è così male.Da tutti gli innumerevoli progetti iniziati, ho cercato di spremere il massimo per ottenere il minimo, come se fossero delle arance non ancora mature e volessi amalgamare il succo in un unico, finale tentativo per creare qualcosa.Non sono ancora giunta a questo livello, ma ho ancora parecchie "arance" per riempire più di un bicchiere.

E per ora, va bene così.

Poi c'è il teatro, mia croce e delizia. Mia gabbia e rifugio.

In un certo senso, se leggere e scrivere mi hanno fatto nascere, questo mi ha salvato la vita in un momento in cui avrei preferito privarmene. Nel quale vedevo tutto nero, e senza la proverbiale luce in fondo al tunnel.Frequento una compagnia teatrale, un corso atto a privarci della nostra sicurezza e renderci dei piccoli soldati pronti ad abbaiare a comando. No, a parte gli scherzi, un luogo dove la sicurezza, in realtà, ho imparato a conoscerla, nonostante faccia ancora fatica nel trasformarmi.

Malgrado non abbia chiaro in mente chi sono, ho difficoltà a comportarmi diversamente, chissà perché.Il teatro è stato lo scoglio, e anche se a volte rappresenta una tormenta a causa delle mie paure, non mi ha mai fatto affogare nell'oceano della desolazione.

Che altro dire?

Amo: 

Harry Potter. In particolar modo, Ninphadora Tonks, Severus Piton, e Tom Riddle, in assoluto i miei personaggi preferiti. Di questa saga, poi, mi sono innamorata della coppia più incredibile ed ambigua che ci sia, Tonks/Severus. Due faccia di due medaglie totalmente diverse, ma che io amo da impazzire.

Il Signore degli Anelli.

Una serie di sfortunati eventi. Libro erroneamente, a mio avviso, considerato per bambini ma denso di mistero e significati nascosti. Il mio personaggio preferito è Violet, e col tempo ho anche maturato una vera e propria cotta per Il Conte Olaf. Oh, la coppia strana di questa serie, Violet/Conte, che per me sono perfetti assieme.Si capisce che amo i rapporti "amore/odio", e accoppiare i personaggi quanto più diversi possibili tra loro, eh?

Dragon Ball, o meglio, da piccola mi piaceva di più, nonostante ami ancora Gohan e nelle mie storie su questo fandom cerchi sempre di farlo cambiare, trovare qualcosa di oscuro dentro di lui, renderlo totalmente diverso da quello che tutti sono abituati a vedere.

Simil cosa faccio con il mio personaggio preferito di One piece, (un'altra cosa che amo) Sanji. Ho sempre immaginato che avesse un passato orribile, e che altrettanto orribile fosse la cosa che nascondesse sotto il ciuffo (anche se poi...), e ammettiamolo, quel cuoco maggiordomo è assolutamente irresistibile.

Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco, ove ho sviluppato un interesse particolare nei confronti di Sansa, che spero cambi e mostri chi è davvero. (Sì, mi sono accorta che la maggior parte di personaggi che adoro sono sottoposti  a film mentali da parte mia, sull'oscurità che nascondono dentro di se, ma in realtà, mi piacciono i personaggi che hanno bisogno di essere rivalutati, o accentuati un po' di più). Amo tantissimo anche Daenerys, e Tyrion. E tifo per la coppia Sandor/Sansa, anche se prediligo Sansa/Tyrion. Non si sarebbe mai detto, eh?


Sono sicura che ci siano altre cose che amo, ma per il momento non ricordo, quindi credo che continuerò in seguito. Per qualsiasi dubbio, chiarimento, o motivi random, potete pure aggiungermi su Facebook: Francesca Rigano.



Tiffany Doggett, o Pennsatucky- quando si era lì da abbastanza tempo, si finiva col perdere anche il nome- aveva a lungo oscillato tra il dolce e l'amaro di un'esistenza che legava a cappio stretto con la religione, unica consolazione e giustificazione, anche quando questa le si era ritorta contro. Se da una parte i cocci del suo rudimentale impero avevano rischiato di distruggerla, dall'altra aveva fatto si che, nel tentativo di fasciare le proprie ferite, trovasse qualcuno che riuscisse quasi a fargliele apprezzare. Una famiglia di fronte alla quale non aveva paura di mostrarle, e senza le quali, probabilmente, non sarebbe mutata al punto da farne parte. Forse è quando arrivi al punto di non ritorno, che scopri che i tuoi nemici non sono mai stati tali. E che fare un passo indietro a volte è solo un modo per prendere la rincorsa.
(PennsutuckyXBoo)
Autore: Lola Baudelaire | Pubblicata: 30/01/17 | Aggiornata: 30/01/17 | Rating: Verde
Genere: Introspettivo, Malinconico | Capitoli: 1 - One shot | Completa
Tipo di coppia: Nessuna | Note: Nessuna | Avvertimenti: Nessuno
Personaggi: Altri
Categoria: Serie TV > Orange Is the New Black |  Leggi le 2 recensioni

Nessuno aveva le idee chiare circa il "caso Joker". Tutti lo temevano,ma in fondo,si sapeva,i mostri non nascono da soli. La pazzia,quella latente,è presente in tutti e a volte,come lui stesso disse prima di essere catturato,basta solo una piccola spinta per farla uscire. Ma quale onda d'urto era stata così forte da trasformare un uomo,in ciò che tutti,adesso,consideravano un mostro? Cosa,o chi,aveva scatenato tutto? E perché?
Qualcosa si era rotto,dentro il Joker,e da quel qualcosa,era nato un nuovo essere. Totalmente diverso. Ma qual era stata,l'origine?
Ciò che si vedeva all'esterno,era solo superficie. Il nucleo a volte,era sconosciuto perfino a se stesso...
Autore: Lola Baudelaire | Pubblicata: 11/12/12 | Aggiornata: 06/10/13 | Rating: Arancione
Genere: Drammatico, Introspettivo, Malinconico | Capitoli: 3 | In corso
Tipo di coppia: Crack Pairing | Note: AU | Avvertimenti: Contenuti forti
Personaggi: Altro personaggio, Batman aka Bruce Wayne, Joker aka Jack Napier
Categoria: Film > Batman |  Leggi le 8 recensioni

"Forte ed indomabile, l'universo tremerà al ruggito del mio risveglio".
Autore: Lola Baudelaire | Pubblicata: 03/10/13 | Aggiornata: 03/10/13 | Rating: Verde
Genere: Introspettivo | Capitoli: 1 - One shot | Completa
Tipo di coppia: Nessuna | Note: Nessuna | Avvertimenti: Nessuno
Categoria: Storie originali > Poesia |  Leggi le 2 recensioni

Nuova musica nella sua testa. Non più la Stolen music, non più la voce di Paso. Musica nuova, musica che veniva dalla sua coscienza, musica della verità. Musica dolorosa che non avrebbe mai, mai trovato una fine.
L'uomo serrò gli occhi e urlò, urlò tenendosi i capelli tra le mani, urlò fino a quando quell'urlo non riuscì a coprire tutti gli altri suoni della sua testa.
No. Forse Daniel, Jean Loup, uno e nessuno, o Vibo, non era libero, in fin dei conti.
Autore: Lola Baudelaire | Pubblicata: 21/08/13 | Aggiornata: 21/08/13 | Rating: Verde
Genere: Introspettivo, Malinconico | Capitoli: 1 - One shot | Completa
Tipo di coppia: Nessuna | Note: Nessuna | Avvertimenti: Nessuno
Categoria: Libri > Giorgio Faletti, Varie |  Leggi le 1 recensioni

(una serie di sfortunati eventi)E se il tentativo di sventrare il piano malvagio del conte Olaf,allestito per impossersarsi del patrimonio Baudelaire,non andasse e buon fine e Violet,non riuscendo a salvarsi,sposasse davvero quest'ultimo?Che fine faranno i suoi fratelli?Cosa farà il conte Olaf?Ma soprattutto,che ne sarà di Violet?Un'avventura che vede come protagonista la maggiore baudelaire che tra intrighi,tradimenti e pericoli compierà un viaggio non solo alla scoperta dei grandi misteri che avvolgono la sua ambigua situazione ma anche su qualcosa che precedentemente credeva di conoscere ma che alla fine si rivela più complicato di quanto pensasse,se stessa.
Autore: Lola Baudelaire | Pubblicata: 09/02/11 | Aggiornata: 29/05/13 | Rating: Arancione
Genere: Avventura, Drammatico, Romantico | Capitoli: 7 | In corso
Note: AU, What if? | Avvertimenti: Nessuno
Categoria: Libri > Una serie di sfortunati eventi |  Leggi le 33 recensioni

"A volte non amiamo quello che vogliamo, ma quello di cui abbiamo bisogno".
Ed entrambi, Tyrion e Sansa, avevano bisogno di qualcuno in grado di salvarli, di un'abbraccio, di un qualcosa che le ragioni non potevano comprendere. Ma ne avevano dannatissimamente bisogno.
Si erano trovati dopo tanto attendersi, ma senza rendersene conto.
Ognuno con le sue barriere, ognuno con le sue paure.
Ognuno ben nascosto nelle proprie fortezze, sotto strati di ghiaccio pronti a difendersi dal dolore.
Ma se qualcosa riuscisse a scalfire, quel ghiaccio? Se un calore sconosciuto ma intenso, riuscisse a scioglierlo? Che cosa accadrebbe? Dove li porterebbe?
Sansa è sempre stata come una remota fortezza, e Tyrion non era di certo il migliore degli scalatori, ma se un varco si aprisse, riuscirebbe ad entrare? E Sansa? Sansa gli permetterebbe l'accesso?
In un mondo ove la guerra avanza, il caos è all'ordine del giorno, possono due estranei, trovare un'oasi di pace, una casa, l'uno tra le braccia dell'altro?
Autore: Lola Baudelaire | Pubblicata: 14/05/13 | Aggiornata: 14/05/13 | Rating: Arancione
Genere: Malinconico, Romantico, Sentimentale | Capitoli: 1 | In corso
Tipo di coppia: Het | Note: What if? | Avvertimenti: Contenuti forti
Personaggi: Sansa Stark, Tyrion Lannister, Tywin Lannister, Un po' tutti
Categoria: Serie TV > Il Trono di Spade/Game of Thrones |  Leggi le 2 recensioni

La mente umana è uno dei labirinti più complessi e contorti del mondo,pieno di cunicoli,punti ciechi,insidie,misteri e segreti,Inconscie fantasie,desideri irrealizzabili,e paure innominabili sepolti nei meandri più oscuri e impetuosi dell’inconscio che vengono fuori solo attraverso sogni dimenticati,pensieri incoerenti e stupidi lapsus.Segreti che l’umano custodisce gelosamente per paura e riservatezza,o forse che cerca di dimenticare e allontanare il più possibile senza però riuscire a rimuoverli completamente.Cosa accadrebbe se qualcuno finisse dentro questo labirinto?Come riuscirebbe a trovare la fine senza neanche sapere dov’è l’inizio?Come farsi strada in un infinito?Ma soprattutto,è possibile cadere vittima di se stessi?
Quando si è in bilico tra sogno è realtà il confine che divide la normalità dalla pazzia,il paradiso dall’inferno,il bene dal male,la luce dal buio è quasi nullo,indefinibile,insondabile,inesistente.E’… folle.
Autore: Lola Baudelaire | Pubblicata: 07/07/09 | Aggiornata: 30/04/13 | Rating: Giallo
Genere: Dark, Generale, Romantico | Capitoli: 7 | In corso
Note: AU | Avvertimenti: Nessuno
Personaggi: Altri, Gohan, Goku, Videl
Categoria: Anime & Manga > Dragon Ball |  Leggi le 18 recensioni

Tutti prima o poi, giungono alla propria alba. La morte, il vero, unico traguardo al quale ci avviciniamo inesorabilmente, senza rendercene conto. E quando accade, non rimane che una cosa, il rimpianto.
Autore: Lola Baudelaire | Pubblicata: 07/02/13 | Aggiornata: 07/02/13 | Rating: Verde
Genere: Triste | Capitoli: 1 - One shot | Completa
Tipo di coppia: Nessuna | Note: Nessuna | Avvertimenti: Nessuno
Categoria: Storie originali > Poesia |  Leggi le 1 recensioni

L'ultimo fiore. L'ultima battaglia. E gli ultimi pensieri prima di svanire come polvere trasportata nel vento.
Autore: Lola Baudelaire | Pubblicata: 02/02/13 | Aggiornata: 02/02/13 | Rating: Verde
Genere: Angst, Malinconico, Triste | Capitoli: 1 - One shot | Completa
Tipo di coppia: Nessuna | Note: Nessuna | Avvertimenti: Nessuno
Personaggi: Adhara, Amhal, San
Categoria: Libri > Cronache del mondo emerso |  Leggi le 3 recensioni

Si chiedeva - nelle domande affondava - come
il rumore fosse quieto, nella baraonda del suo universo.
Autore: Lola Baudelaire | Pubblicata: 11/01/13 | Aggiornata: 11/01/13 | Rating: Verde
Genere: Poesia | Capitoli: 1 - Flashfic | Completa
Tipo di coppia: Nessuna | Note: Nessuna | Avvertimenti: Nessuno
Categoria: Storie originali > Poesia |  Leggi le 1 recensioni

"Cedric Arthur Black era un ragazzo dalle notevoli capacità,ma dai dubbi valori.
Il suo nome era molto popolare,nell'ambito scolastico. Era lo studente più brillante,il prefetto più organizzato e rispettabile,e un ragazzo silenzioso e,a tratti,addirittura misterioso.
La sua vita era perfetta. Lui,lo era.
Poi c'era il suo titolo, Casanova, e la sua misogina temperanza si trasformava in una vera e propria caccia spietata,i suoi meriti in peccati e le sue glorie,in virtù.
E la sua esistenza si trasformava in un limbo oscuro e impenetrabile,dominato dalla perdizione."
Autore: Lola Baudelaire | Pubblicata: 02/09/12 | Aggiornata: 13/12/12 | Rating: Arancione
Genere: Angst, Erotico, Romantico | Capitoli: 3 | In corso
Tipo di coppia: Het | Note: Lime, What if? | Avvertimenti: Nessuno
Personaggi: Albus Silente, Altro personaggio, Famiglia Black, Nuovo personaggio
Categoria: Libri > Harry Potter | Contesto: Altro contesto | Leggi le 4 recensioni

Smise di vibrare, e in quegl'occhi danzare.
Smise di vibrare, nel tempo appassire.
Smise di vibrare, e nella notte morire...
Autore: Lola Baudelaire | Pubblicata: 04/09/12 | Aggiornata: 04/09/12 | Rating: Verde
Genere: Angst | Capitoli: 1 - Flashfic | Completa
Tipo di coppia: Nessuna | Note: Nonsense | Avvertimenti: Nessuno
Categoria: Storie originali > Poesia |  Leggi le 3 recensioni

Vorrei dimenticarti,perché ricordarti fa male,dannatamente male.
Ma dimenticarti equivarrebbe a farti morire due volte,ed ad uccidere una parte di me.
Forse vorrei solo... non essere schiacciata,continuamente,costantemente,dall'assolutezza della tua assenza.
Autore: Lola Baudelaire | Pubblicata: 29/08/12 | Aggiornata: 29/08/12 | Rating: Verde
Genere: Introspettivo, Malinconico | Capitoli: 1 - One-shot | Completa
Tipo di coppia: Nessuna | Note: Nessuna | Avvertimenti: Nessuno
Categoria: Fanfic su attori > Heath Ledger |  Leggi le 5 recensioni

Paura di provare, paura di fallire.
Paura di essere felice?
O di scivolare nel pentimento?
Una crudele realtà?
Un'amabile bugia?
Pesca la tua carta, dì la tua battuta.
Leggi il testo, spegni la candela.
Spara il tuo ultimo colpo di fiamma.
E uccidimi.
Autore: Lola Baudelaire | Pubblicata: 26/09/11 | Aggiornata: 26/09/11 | Rating: Giallo
Genere: Malinconico, Sentimentale | Capitoli: 1 - One shot | Completa
Note: Nessuna | Avvertimenti: Nessuno
Categoria: Storie originali > Introspettivo |  Leggi le 1 recensioni

Prima così stupendo,quando tra i suoi nodosi ed esili rametti trasportava quelle perle dolciastre,ora così squallido. Così inutile. Così di poca importanza,così di scarso valore.
Così nudo. Così come è adesso la tua anima.
Autore: Lola Baudelaire | Pubblicata: 15/09/11 | Aggiornata: 15/09/11 | Rating: Giallo
Genere: Dark, Drammatico | Capitoli: 1 | Completa
Note: Nessuna | Avvertimenti: Nessuno
Categoria: Storie originali > Introspettivo |  Leggi le 1 recensioni
[Precedente] 1 2 [Prossimo]