Recensioni per
Amores
di Xandalphon

Questa storia ha ottenuto 44 recensioni.
Positive : 44
Neutre o critiche: 0


Devi essere loggato per recensire.
Registrati o fai il login.
[Precedente] 1 2 3 [Prossimo]
Recensore Veterano
12/06/17, ore 18:37

Questa coppia mi è sempre piaciuta quando ne leggevo sui libri di scuola... E hai saputo rendere molto bene l'amore sconfinato che Giustiniano, si diceva, provasse per sua moglie, fino a sfidare ogni convenzione, appunto!
Complimenti!

Crilu

Recensore Master
29/05/17, ore 23:19

Dov'è il cilicio? Tu aggiorni ed io non me ne accorgo?
Una punizione urge e più tardi mi punirò, ma ora veniamo a questa splendida flash...
Me tapina, non conoscevo Onoria, ma tu mi hai davvero incuriosita e andrò a cercare notizie, ma mi piace molto il modo in cui l'hai rappresentata, adoro il suo desiderio di libertà a discapito di tutto quello che la circonda.
Attila è il mezzo attraverso il quale vuole raggiungere il suo obiettivo, lei non lo ama ma lo invidia perché ha qualcosa che lei anela con tutta se stessa.
La capisco benissimo, tutti gli agi di questo mondo non valgono il fatto di poter scegliere il proprio destino, poter vagare libera, correre, incurante di ogni cosa. Una bella sensazione vero?
Un bacione
A presto😘

Recensore Master
09/05/17, ore 23:04

Dunque avevo letto d onoria&della proposta ke ella fa xò nonostante tt m hai sorpreso xciò well done!piuttosto ma come mai anzike mettere2foto,1d lei l'altra d lui,hai messo1foto ke raffigura la protagonista con i suoi parenti serpenti(anke se nn capisco ql sia lei e ql la madre xké nn sembra c sia1differenza d età così grande tra le2)?senti visto ke nel ad1certo punto hai scritto"innamorata? Oh, questa è proprio bella.Non penseranno davvero, gli uomini del futuro, che io abbia mandato una lettera con in pegno il mio anello ad Attila perché ero sinceramente innamorata di lui?"&poi"Beh... Ad onor del vero una cosa io amavo sinceramente di quell'uomo folle che era apparso all'improvviso, con il suo popolo, dalle profondità del nulla"qst2frasi così diverse potrebbero creare confusione vorrei avere x scrupolo delucidazioni(io leggendo m è sembrato d capire ke ella s fosse innamorata d ciò ke egli poteva rappresentare x1nata&cresciuta in1gabbia dorata ergo s sia innamorata nn dell'uomo ma d ciò ke ad ella appariva ovvero la possibilità d essere se stessa,xò magari1pò x l'ora&1pò xke nn sto bene ho capito fischi x fiasci anke xké messa così a prescindere ke c abbia preso o no ribadisco che è alquanto criptica come esposizione)

Recensore Master
30/08/15, ore 16:28

guarda quando nl nda dici"troppe storie a lieto fine fanno male alla salute. Stavo quasi cominciando a pensare che fossero la norma. Poi, preso da questo pensiero, terrorizzato, ho deciso di darmi una botta in testa e ritrovare la retta via. Le storie a lieto fine? Naaah."spero che tu ti riferisca ad altre tue ff,qua l'unica con un vero lieto fine è la precedente a qst mentre in new gen è a tratti più leggera ma da qui a vedere un lieto fine x le varie coppie ne passa d acqua sotto i ponti,cmq spero in altre os allegre qua(tt i cap dl raccolta qst raccolta sn belli,introspettivi e pure struggenti ma se continui così qualcuno potrebbe rischiare la depressione)!
ps:x new gen le immagini che hai inserito nl ultimo aggiornamento sn fantastiche!

Recensore Master
29/08/15, ore 15:21

Ciao Xandalphon!
Mi mancava leggere questa raccolta e mi mancavi tu, bentornato messere, attendevo vostre notizie con ansia.
Mi hai deliziata con una storia decisamente senza happy ending per la coppia, ma come tu stesso hai detto non può essere tutto rose e fiori. Soprattutto l'amore. Ovidio ha scritto bellissima raccolte di poesie, ha gridato al mondo quel sentimento che ho consumava e faceva sentire vivo, ma scoperto il tradimento e ancor peggio la mancanza di amore nei propri confronti, quella fiamma si è estinta lasciando dietro di sé solo legna bruciata, nera, coperta dalla cenere. Giulia lo ha trasformato in un uomo gelido, incapace di amare ancora, ma anche lei ha avuto la sua punizione.
Chi è ora a soffrire di più tra loro due?
Bravo, si sente perfettamente in ogni parola l'odio e la rabbia di Ovidio, più profonde di quelle di Menelao.
Con cosa ci delizierai la prossima volta?
Sono curiosissima!
Un bacione
Meryl

Recensore Junior
07/04/15, ore 13:11

Eccomi! Ce l'ho fatta anch'io. Basta che non mi colpisci con una delle tue spade **schiva per un pelo un attacco** Ok, come non detto xD
Allora... finalmente si legge di una coppia meno drammatica e complicata delle altre. Marahani Devi è una ragazza forte e determinata, in grado di dire in faccia quello che pensa soprattutto al caro sovrano Ashoka. È riuscita in qualche modo a cambiarlo in bene, il che è positivo ma è stato soprattutto lui a voler cambiare. A cambiare per lei. Dimostrandosi così una persona migliore e più saggia rispetto a quella di un tempo.
È raro vedere una persona disposta a cambiare in positivo quello che crede di essere, ma se si trova qualcuno disposto ad aiutarla forse può essere possibile.
Come al solito ti faccio i miei complimenti. Davvero bella ^-^
Alla prossima
Yuna

Recensore Master
06/04/15, ore 00:10

Essere faraone, nell'Egitto antico, significava essere dei in terra e, per una donna, essere dea o regnante sovrana era molto più difficile che per un uomo: quasi impossibile. Hatshepsut regnò altrettanto bene che i suoi predecessori maschi e forse ancora meglio anche se la sua esistenza, nella storia, venne cancellata dai suoi successori probabilmente afflitti da un intollerabile senso d'inferiorità.
Essere donna di potere, nell'antichità, era accettabile solo se si agiva in silenzio ed in segreto, per sostenere in ogni caso un uomo. Lei non lo fece e tenne il potere per sé incorrendo nell'ira di chi quel potere lo voleva per se solo.

Recensore Master
05/04/15, ore 23:59

meno male che finalmente hai scritto qualcosa di non drammatico(meglio tardi che mai).
in ogni caso leggenda o no Maharani Devi mi piace molto il suo  coraggio dato che come hai scritto tu considerato il luogo d'origine&l'epoca storica nn accadeva spesso un evento simile.

Recensore Master
30/03/15, ore 23:02

L'idea di un epistolario d'amore è inusuale e sicuramente interessante. Il tempo passa e la storia svolge le sue spirali ricorrenti ma i sentimenti che legano gli innamorati restano saldi ed immutabili nello scorrere della sabbia nella clessidra.
Non credo che i sumeri nutrissero sentimenti diversi dai nostri e la tua prima epistola è toccante e descrive molto bene il dolore ed i sentimenti di Gilgamesh per la sua donna.
Complimenti all'autore.

Recensore Master
24/03/15, ore 17:53

Ciao, Xandalphon!
Scommetto che quando hai vedrai che ti ho recensito subito cadrai dalla sedia, dal divano o da qualunque superficie su cui ti sei accomodato😉
Stavolta abbiamo un amore ricambiato, diciamo un lieto fine, seppur di certo non è mancato il tuo tocco sarcastico e pungente. D'altronde il carattere della fanciulla che ha stregato questo re indiano è tutt'altro che angelico e mi è piaciuto molto il fatto che nonostante lei sia così insopportabile, il re non possa fare a meno di lei.
Quindi Maharani Devi ha convertito Ashoka, facendolo diventare un sovrano più tollerante e più giusto, facendogli abbracciare il buddhismo? Interessante.
Spesso non sono le persone che ci assecondano a farci crescere, ma quelle che ci contrastano, abbiamo bisogno di sbattere il naso contro un muro ogni tanto. Sono queste le cose che ci portano a maturare.
Per ora direi che è tutto.
Ci risentiamo alla prossima lettera.
Un bacione
Meryl👄

Recensore Master
24/03/15, ore 17:36

e poi dicono che le donne sono il sesso debole. debole un corno.
vedi cosa riusciamo a fare?
devo dire però che sembra troppo irreale un cambiamento così in una persona. però è andata bene al popolo indiano sotto questo aspetto.
una donna a quanto pare può fare miracoli nella vita di un uomo
iaele

Recensore Master
21/03/15, ore 21:52

Ciao Xandalphon!<3
Che sabato tremendo! Non ne posso più di vivere in una casa/cantiere se penso poi che devo aspettare ancora un mesetto buono prima di imbiancare e che ci vorranno quattro o cinque settimane per farlo avrei voglia di gridare!
Tornando a noi, anzi a te e alla tua bellissima raccolta, condivido pienamente la tua opinione che, dopo aver parlato di Alessandro Magno, passare ad un'imperatore come Qui Shi Huang -di che ricerca l`immortalità è una scelta azzeccatissima.
La povera concubina Zhao Zhao, paga caro il suo atto d`amore, scambiato per insolenza e per tradimento, ma alla fine ha ragione lei e nell'aldilà l`imperatore capirà sul serio cosa significa essere immortali. Zhao Zhao, ha messo la salute del suo amato, al di sopra della propria ed ha perso la vita per la propria stoltezza, l`imperatore ha messo davanti a tutto il desiderio di diventare immortale, ma come Icaro con le sue ali di cera, ha accelerato la propria morte invece di liberarsene.
L` avvelenamento da mercurio causa seri disturbi sia a livello intestinale che cardio-circolatorio, porta a debilitazione totale, eppure lui credeva che quella fiala infranta da Zhao Zhao gli avrebbe portato l`immortalità e la felicità: niente di più sbagliato.
Sono curiosa di leggere la prossima "lettera"! Stavolta non hai lasciato indizi!
Un bacione.
Meryl

Recensore Junior
20/03/15, ore 17:58

Ehilà. Da quanto non ci si sente XD. 
Finalmente ho trovato uno straccio di tempo per recensire e lasciare una recensione decente.
Allora, premetto che sulla storia cinese non so praticamente nulla ma ho comunque trovato questa lettera bella quanto significativa (come tutte le altre del resto).
​Essere giustiziati per aver cercato di fare soltanto del bene alla persona amata, mi ha lasciata basita. Sembra quasi irreale una cosa del genere, ma, come abbiamo visto nel corso degli anni e ancora tutt'oggi, l'uomo crede di essere superiore a tutto e tutti fregandosene bellamente degli altri.
Certo le persone non assumono il mercurio liquido per diventare immortali, ma si comportano in modo simile all'imperatore, lasciano alle spalle le cose più importanti e belle della vita, come l'amore e la felicità, per raggiungere sogni irrealizzabili e, alle volte, anche folli.
Mi dispiace solo per Zhao Zhao (spero di averlo scritto giusto ^^"). L'unica sua colpa è quella di aver amato troppo un uomo folle. 
Non vedo l'ora di leggere la prossima lettera. A proposito di che cosa tratta? Sono curiosa xD. 

Comunque i miei complimenti. Davvero bella.
Con affetto 
Yuna

 

Recensore Master
15/03/15, ore 18:43

x la tua domanda finale preferisco nn rispondere perchè la risposta nn credo che sia così ovvia.
certo lui era un,passami per favore il termine,un cretino ma mi dispace per quelli che sono stati i suoi discendenti.
xò se lui ha distrutto ogni libro dove lei veniva citata,come si fa sapere se è esistita x davvero(e ke nn sia una leggenda)?

(Recensione modificata il 15/03/2015 - 06:46 pm)

Recensore Master
14/03/15, ore 18:45

Ok, certe volte bisogna sapersi arrendere all'evidenza che non tutti possono o vogliono essere salvati o aiutati.
Purtroppo le reazioni di queste persone possono essere varie e molto pericolose.
E la nostra concubina l'ha capito nel peggior modo possibile. Mi dispiace per lei.
Al nostro imperatore dico solo che per aver distrutto un considerevole numero di libri "inutili" si è meritato di morire avvelenato dal mercurio. Non è una bella morte. Posso garantirlo.
Se la è cercata. Mi dispiace.
Iaele

[Precedente] 1 2 3 [Prossimo]