Recensioni di Halley Silver Comet

Queste sono le ultime cinque recensioni che l'utente ha lasciato nella sezione nell'ambito del programma recensioni.


Recensione alla storia La morte dietro l'angolo. - 25/04/17, ore 10:31
Capitolo 10: Capitolo 10
Buongiorno, Aven!
Finalmente riesco a leggere anche l'ultimo capitolo della storia sulle avventure di Christian Jackson. È stato un capitolo molto ricco e, sinceramente, non immaginavo che sarebbe comparso anche Robert come special guest.
Anyway, andiamo con ordine. Ho trovato molto divertenti i vari riferimenti che hai lasciato qua e là (da "Forum" a Death Note) e che hanno reso molto comica la situazione (senza però dimenticare la sottile ironia nascosta dietro molte frasi).
Joeffrey è finalmente andato in galera e spero che rimanga per molto tempo. In realtà, si dovrebbe indagare anche sul padre, ma, visto che il giudice ha scritto il suo nome sul famoso quaderno dalla copertina nera, probabilmente presto il questore incompetente non darà più fastidio XD
Sono contenta che Anthony e Whiskers abbiano fatto pace e che siano tornati ai vecchi tempi, quando regnava un'atmosfera di goliardica nullafecenza.
Tanto, poi, è sempre Christian che deve sciropparsi tutti gli enigmi. Ho gradito anche il lieto fine in rosa per lui e Lucinda (direi che era anche ora).
Tuttavia, a quanto pare, Lectala sarà presto scossa da un'altra indagine per risolvere il caso del cadavere nelo stagno del campo da golf.
Un finale con colpo di scena che fa intuire che le avventure del nostro poliziotto preferito non sono affatto finite.
Parlando, invece, di Robert, si è capito che, in realtà, non si è affatto pentito dei suoi omicidi e, forse, è proprio questo che ha spinto Christian a dare sempre il massimo nel suo lavoro. Acciuffare i delinquenti e assicurrli alla giustizia è l'unico modo per far tornare un po' di pace a Lectala (e nel resto del mondo).
Mi è piaciuta questa riflessione velata che hai fatto.
Lo stile con cui scrivi le tue storie è sempre improntato a far ridere e, allo stesso tempo, far riflettere su concetti importanti della vita quotidiana. Qundi, potrei definirlo un umorismo intelligente.
Ho sempre visto più piani di lettura in questi romanzi gialli (parlo per questi perché non ho ancora finito di leggere Romanzo Rosa e non ho letto Romanzo Azzurro), da quello più immediato a quello più bisognoso di riflessioni.
È stato molto piacevole leggere questa seconda avventura di Jackson ed ora sappi che aspetto lo spin-off "Whiskers and Furious" XD
Scherzi a parte, certamente mi dedicherò alla lettura di qualche tua altra creazione ;)
Ancora complimenti per la fantasia e per la capacità di saper raccontare con leggerezza apparente anche cose che, in realtà, non sono affatto leggere, dando la possibilità di rifletterci su con semplicità.
A prestissimo!
*Halley*
Recensione alla storia La morte dietro l'angolo. - 20/02/17, ore 10:03
Capitolo 9: Capitolo 9
Buongiorno!
Finalmente, riesco a passare da te e a proseguire la lettura di questa storia. Mi dispiace che sia rimasto un solo capitolo da leggere, mi mancheranno Christian e le sue folli avventure!
Però, poiché ancora non siamo alla fine, mi dedicherò a recensire per bene questo capitolo.
Ho notato che hai continuato con gli anagrammi di marche di telefoni cellulari per le tue città e paesini (come, ad esempio, Nophie, anagramma di i-phone!) e hai inserito anche una citazione de “Il ritorno del Re” (non è questo il giorno!). Se hai messo anche altre citazioni di serie tv/film/altro mi spiace non averle colte, evidentemente non conosco la fonte.
Per quanto Whiskers si sia sempre il solito (si è visto quando ha fatto pace con Anthony, dopo la promozione), non riesco a farmelo stare antipatico. Alla fine, è lui l'unico vinciitore, anche se Christina e Lucinda avrebbero meritato anche loro una piccola promozione. Sono stati gli unici che hanno assecondato - sotto minaccia, vero - il loro capo, mentre tutti gli altri avevano già voltato la bandiera verso il nuovo superiore.
Insomma, un premio al merito e alla fedeltà, anche se credo che queste qualità non siano molto apprezate a Musgangs (meritocrazia, quella sconosciuta).
Il questore Lampadard ha avuto quello che si meritava, ossia essere pubblicamente svergognato da un figlio psicopatico. Uno che si vanta di essere l'autore di tutti quegli omicidi, tanto a posto non sta.
L'inseguimento è stata la parte che ho apprezzato di più. Whiskers potrebbe ottenere una parte nel prossimo film di Fast and Furious, ammesso che lo facciano, ovviamente. Oppure, potrebbe diventare il protagonista di una nuova serie tv, Whiskers and Furious.
Per quantoo riguarda il processo, a parte la vena comica e volutamente grottesca, la triste verità è che davvero ci sono processi fatti così velocemente, dove innocenti vengono messi in galera e colpevoli scarcerati.
Almeno nella tua finzione, Joffrey è stato catturato (a meno che non evada o il padre lo uccida per coprire la vergogna).
Le tue storie, anche se intrise di vena comica, hanno proprio l'essenza dell'umorismo vero, ossia finita la risata arriva il momento del confronto e della riflessione che porta a pensare alle vere conseguenze degli atti. Come diceva Pirandello, tuo conterraneo.
È sempre piacevole leggere quello che scrivi, perché dà anche spunti per riflettere e capire meglio la nostra società, da te dipinta in vena comica ed estremizzata, ma è proprio quest'eco di assurdità che spinge di più ad analizzare meglio la situazione e a rendersi conto che, purtroppo, le cose vanno proprio così.
Non vedo l'ora di leggere anche l'ultimo capitolo, così da poter vedere, finalmente, come va a finire anche questa storia.
Complimenti e alla prossima!
*Halley*
Recensione alla storia La morte dietro l'angolo. - 28/12/16, ore 20:47
Capitolo 8: Capitolo 8
Buonasera e buone feste, Aven!
Finalmente riesco a passare anche da questa storia che, ormai, è quasi agli sgoccioli. Peccato, mi mancheranno davvero tutti i personaggi, a cominciare da Jackson e Lucinda, ovviamente.
Ma andiamo con ordine. Joffrey, alla fine, è stato intercettato ed erano arrivati anche ad un pelo dal catturarlo. Tuttavia, come ogni criminale che si rispetti, ha messo in atto il famoso piano B.
Solo che ora i nostri eroi, dopo il colpo di cric di Whiskers, devono lanciarsi al suo inseguimento. Ce la faranno? Spero di sì, soprattutto perché manca solo un capitolo alla fine e non vorrei essere costretta a veder vincere il cattivo.
Ho notato che ti sei un po' ispirato alla vicenda di Jack Lo Squartatore. Solo che, mi spiace per Joffrey, ma non incute lo stesso timore del pazzo sanguinario londinese. Anche se ha fatto fuori tutte quelle persone. u.u
Lucinda si è dimostrata una ragazza che sa il fatto suo. Non so se volessi giocare un po' sullo stereotipo della bella ragazza che ha poco cervello (dimostrando il contrario). In tal caso ci sei riuscito.
Per quanto riguarda Anthony, mi spiace per lui e per Mary, ma non hanno saputo concludere un bel niente e si è visto. Anche se non si comporta affatto bene con Christian (e lo ha pure aiutato!), devo ammettere che ci sarà un motivo per cui Whiskers è commissario.
È corrotto anche lui, ma dettagli. XD
Il particolare del controllore, essere raro che, dalle mie parti, si trova raramente sui bus, rende ancora una volta la parodia più intensa e ben scritta. Anche perché è vero che appena sentono che sei figlio di Tizio o caio (se è una persona importante), puoi davvero anche cercato di uccidere qualcuno, certo non ti sbattono in galera!
Inoltre, trovo sempre molto originale e divertente il modo in cui riesci a raccontare di avvenimenti comuni sottolinenando con ironia tutto ciò che non va nella nostra società e nel nostro paese.
È un tuo tratto distintivo che spero coltiverai anche in futuro.
Per il resto, il capitolo è stato molto carino, come sempre. Davvero mi dispiace essere agli sgoccioli, ma spero che, prima o poi, tu possa produrre qualcosa di simile alle avventure di Christian (anche con altri personaggi, ovviamente).
Nel frattempo, mi dedicherò alla lettura del Romanzo Rosa o Azzurro ;)
A presto e... ancora auguri!
*Halley*
Recensione alla storia La morte dietro l'angolo. - 29/08/16, ore 21:15
Capitolo 7: Capitolo 7
Buonasera!
Anche se per qualche ora (diciamo tutto il pomeriggio abbondante) mi hai anticipato, riesco ad approdare qui e a proseguire la lettura di questa storia molto carina.
Ho riso troppo nella sequenza in cui Brad spara prima in aria e poi colpisce la gamba di Whiskers. Possibile che non ci sia una persona sana di mente in quel commissariato? Però, oramai sono abituata a quei pazzi e ci sono molto affezionata.
Ah, poi, la battuta sulla relazione con i funghi è stata esilarante. Un lampo di genio!
Dunque, finalmente Joffrey si è palesato per quello che è: il perfido killer dei numeri! Sapevo che era lui, troppo sospetto e troppo odioso!
Christian e Lucinda hanno fatto quadrare tutti i tasselli e sono arrivati alla verità. Anzi, devo dire che è stata principalmente Lucinda ad arrivarci per prima e questo mi ha fatto molto piacere. Sia perché è una ragazza, sia perché è una tra i miei personaggi preferiti.
Anthony e Whiskers sono oramai proprio ad i ferri corti e si azzuffano solo che si vedono, anche se, da parte di entrambi, io percepisco una sorta di nostalgia dei vecchi tempi in cui erano compagni di merende (nel vero senso del termine oltre a quello figurato. Solo loro sanno quante iris, cannoli e brioche con il gelato si sono mangiati...).
Comunque, trovo sempre molto originale ed intelligente questo tuo modo di fare satira della nostra società, a cominciare dal fatto che sui social tutti scrivono tutto, anche cose che non dovrebbero. Joffrey che si fa un selfie con il fucile mi ha ricordato molto quelli che fanno del male a persone ed animali e si fanno video e foto per immortalare le loro disgustose bravate.
Ecco, di primo acchito sembra che tu stia esagerando nella narrazione, ma se uno ci riflette meglio capisce che non è affatto così, anzi... A volte la realtà è più finta della finzione.
Sono riflessioni interessanti.
Anche quel modo strampalato di scrivere ricalca molto i ragazzi di oggi e, forse, si potrebbe estendere la considerazione fatta su Joffrey (un ragazzo che non ha valori, si annoia e non ha un vero punto di riferimento) a tutti quei ragazzi che hanno perso la bussola e che si possono incontrare quotidianamente in tutti i luoghi.
Sebbene Musgangs sia solo una città immaginaria, ha molto in comune con le città vere.
Ora mi chiedo cosa combineranno i nostri eroi. Purtroppo, mancano solo pochi capitoli alla fine di quest'avventura e so già che mi mancheranno tantissimo tutti.
Intanto, spero che Jackson possa acciuffare il colpevole e che Anthony e Whiskers facciano pace, perché il commissariato senza loro che si fanno i fatti propri e che sghignazzano senza concludere niente non sarebbe lo stesso.
Ci si potrebbe abituare al fatto che il commissario lavori e concluda qualche indagine XD
Ben fatto come sempre.
Al prossimo capitolo,
*Hallley*
Recensione alla storia La morte dietro l'angolo. - 25/07/16, ore 12:02
Capitolo 6: Capitolo 6
Buongiorno!
Essendo oggi il giorno del ritorno su EFP dopo l'assenza pre-esame, mi sto dedicando a recuperare tutte le storie lasciate in sospeso XD
Dunque, innanzi tutto, ti ringrazio per aver chiamato l'agente dai capelli ricci Julie (non so se sono manie di protagonismo, ma vi ho notato un riferimento a me e per questo grazie. Anche io ho avuto una particina nella risoluzione di questo caso! XD).
Per quanto riguarda, invece, le indagini, possi dire che ormai il figlio del questore ha i minuti contati. Che il losco figuro con il cappotto grigio fosse lui, tuttavia sa di essere "riparato" dal padre.
Se fosse lui si spiegherebbero anche tante cose, ossia perché quest'ultimo omicidio ha dei punti molto diversi rispetto ai precendenti, ma, effettivamente, come hanno notato un po' tutti, potrebbe essere un tentativo di depistare le indagini e anche di farsi beffe della polizia.
Come suggerirebbe anche la location dell'omicidio del tennista.
Whiskers si sta avvicinando alla risoluzione del caso a grandi passi e, devo essere onesta, sono proprio contenta, perché Anthony si sta comportando proprio male.
Capisco la volontà di rivalsa dopo anni di servizio sottoposto a Whiskers, però lui non sembra tanto diverso, in fondo.
Invece, povero Christian è l'unico che sta cercando di darsi da fare, ma viene sempre maltrattato dai superiori. Eppure, l'impegno è praticamente solo il suo e non trovo corretto che non gli sia dato merito.
Lui ha studiato la piantina e lui ha avuto la prima intuizione sul fatto che la non congruità dell'ultimo omicidio fosse solo un tentativo di sviare l'attenzione e confondere le carte in tavola.
Thomas Wiskers (abbiamo saputo il nome!) e Anthony Sanderson dovrebbero mettere un po' da parte i loro caratteracci e collaborare, ascoltando anche le idee di Jackson.
Ho inteso l'intento comico dei due, ma sono un perfetto specchio di molti funzionari che abbiamo nei nostri uffici (non solo di polizia). Pertanto, non posso che complimentarmi ancora una volta con te per l'intuizione avuta nella rappresentazione parodica della realtà.
È un genere che apprezzo sempre e, se fossi in te, valuterei l'eventualità di scrivere una bella serie di romanzi in lingua originale, tipo "Il Commissario Montalbano".
Ovviamente, secondo il tuo stile. XD
te lo dico sempre perché apprezzo ciò che scrivi e sono convinta che anche altri potrebbero farlo.
Che dire, ci stiamo avvicinando sempre di più alla chiusura di questa storia, anche se la cosa mi mette un po' di tristezza, perché ormai sono una fan dello staff del commissariato di Musgangs!
Però sono curiosa di apprendere chi sia il colpevole, se è colui di cui sospettano tutti o se ci sarà un improvviso colpo di scena.
Nell'attesa, ti faccio tanti complimenti e ti saluto,
alla prossima!
*Halley*