Recensioni per
You & Me: Fucking Soulmates
di Fuuma

Questa storia ha ottenuto 12 recensioni.
Positive : 12
Neutre o critiche: 0


Devi essere loggato per recensire.
Registrati o fai il login.
Nuovo recensore
22/01/21, ore 23:36

Ciao, finalmente riesco a recensire le tue ff su Knives Out, le lessi l’anno scorso e le avevo trovate accattivanti. Da quando ho recuperato il film (l’anno scorso), non posso fare a meno di amarlo, un giallo moderno scritturato con intelligenza e con un cast di personaggi interessanti.
Vedo di non essere l'unica ad apprezzare Ransom Drysdale XD. Ma come si fa a resistere all’interpretazione di Chris? Ci voleva un ruolo così insolito, astuto (nulla da togliere a Capitan America) per farlo impegnare in qualcosa di innovativo per la carriera.
E poi quel maglione bianco, ormai iconico.
Ok sto sclerando troppo, meglio passare alle cose serie.
La trama è ben collegata agli eventi del film, con dei colpi di scena lineari. Lo stile di scrittura è audace, accompagna perfettamente Ransom, per come si esprime tra azioni e parole e di come vuole ottenere le cose, non avendo consapevolezza sulle conseguenze.
Non ho visto il film ma ho sentito molto parlare del libro e da come ci viene presentato Charles, sembra l’avversario ideale per Ransom; tra l’altro è interpretato da Sebastian Stan (Bucky), le coincidenze proprio.
Tra i due c’è una perfetta sintonia, l’uno che soddisfa l’altro, si stuzzicano a essere cacciatore e preda, un’alchimia vincente.
I miei complimenti per questa sorpresa, corro a commentare l’altra ff 😉

Recensore Veterano
18/01/21, ore 23:53

Ciao, eccomi qui per lo scambio libero.
Vorrei tanto riassumere tutto in una parola, ma poi che divertimento c'è? Cmq, per la cronaca, la parola è WOW!!!
Sì, perché hai reso benissimo il personaggio di Ramson, ambiguo e calcolatore, oltre che spudorato e senza morale. Lui è così, cattivo, cattivissimo e ancora ci vado leggera. Lo è nel profondo, non può farne a meno.
Ho amato la scena del risveglio. Lui che pensa di essere con l'ennesima donna rimorchiata e che quando scopre di essere con un uomo, non si scompone minimamente anzi... è preoccupato per il fatto di esserselo portato nel suo letto e non in un anonimo albergo.
Ma la scena più bella si ha quando, poco dopo, lui gli intima di andarsene e Charles se ne frega anzi... lo prende in parola quando lui lo sfida a rinfrescargli la memoria e lo fa letteralmente impazzire. Hai descritto una scena perfetta e bellissima, che in pochi libri trovi (e io ne ho letti tanti, tanti, tanti, molti erotici) e che ti fa patteggiare per Charles che riesce a rendere Ramson inerme sotto il suo assalto.
Mi è molto piaciuto come Charles riesca a prevalere su di lui, pur rimanendo distaccato e freddo, a spiazzarlo e tenerlo in suo potere.
Ramson a poco a poco - e sempre più stupito - ricorda di avergli spifferato tutto e, con stupore, scopre che lui è disposto ad aiutarlo per denaro.
Diciamo che trova un complice inaspettato e che gli somiglia molto.
Spero davvero che vorrai scrivere ancora di loro perché mi è piaciuta molto questa storia.
A livello grammaticale non ho trovarono nulla, ma ti faccio i complimenti per avere usato il corsivo parlando dei ricordi del loro incontro. Forse, andava solo staccare di un rigo, per fare capire ancora meglio che si tratta del passato.
Alla prox, buona notte e ciao, Chiara.

Recensore Master
03/12/20, ore 21:28

Ciao!

Ok, io non credo di essere molto lucida, sappilo e perdonami in anticipo. Ma mi pareva di ricordare che sul tuo profilo ci fosse qualche storia su Knives Out, e così, più o meno la mattina dopo aver visto il film (che mi è piaciuto tantissimo, tra l’altro, quindi grazie di avermi ricordato della sua esistenza e del mio proposito di guardarlo) sono corsa (sì, tipo una piccola stalker, esattamente così) sul tuo profilo, perché avevo bisogno di non lasicare andare i personaggi. E, ecco, “Abbiamo sempre vissuto nel castello” è uno dei miei libri preferiti, ma io vivo nelle grotte e nemmeno sapevo che avessero fatto un film (ho già aggiunto alla lista delle cose da recuperare pure quello, comunque). Però ho letto la trama su wikipedia, e mi sembra che il film sia molto aderente al libro, per cui dovrei essere stata capace di seguire la storia e di riconoscere Charles senza troppi problemi.

E, ecco, arrivo finalmente alla storia: io non so come hai fatto, ma questa era esattamente la fanfiction di cui non sapevo di avere bisogno. Ed è il crossover di cui non sapevo di avere bisogno. Cioè, davvero, non mi sarebbe mai passato per la testa che potesse esistere un crossover del genere, ma ora che ho letto questa storia non riesco a pensare ad altro. 

Insomma, ho amato tutto, tutto tutto di questa storia.
In primo luogo, il modo in cui hai saputo entrare nella testa di Ransom: lo hai caratterizzato davvero in maniera perfetta. E la cosa bella è che non solo tutte le sue azioni e le sue parole sono perfette per questa carogna che resta carogna fin nel midollo (ecco, anche questo l’ho apprezzato molto: spesso nelle fanfiction - e io sono la prima a cadere in questo tranello - si tende a umanizzare troppo i personaggi come Ransom, trovando a tutti i costi delle giustificazioni al loro essere stronzi galattici, o per lo meno dando loro un cuore nascosto, e rischiando così di travisare tutto. ecco, no, tu non lo hai fatto, ma hai rispettato in maniera sublime il personaggio, e niente, vorrei quasi ringraziarti per questo, perché è davvero un gesto bellissimo). Dicevo, la cosa bella è che Ransom è irriediabilmente Ransom anche nei suoi pensieri, nella narrazione che è tutta modellata sul suo punto di vista e sul suo modo di vedere il mondo. Insomma, ho amato tantissimo il tono tagliente del tuo stile, le immagini che usi per descrivere il mondo visto dal punto di vista di Ransom, la sua assoluta sfacciataggine, la totale mancanza di qualsiasi rimorso, il modo così sprezzante e arrogante con cui si serve degli altri (cioè, quando ha detto a Charles di chiamarsi Huges, proprio come se lui fosse un elemento della servitù avrei voluto mettermi a urlare o a fare le fusa). Tutto emerge in maniera così vivida che, davvero, sono rimasta incantata.
Le interazioni tra i due sono meravigliose: è un rapporto sporco, un rapporto cattivo, non c’è mai tenerezza (ma c’è tanto desiderio, ed è un desiderio descritto in maniera sublime: non leggo spessissimo cose a rating rosso, soprattutto non in italiano, ma tu sei straordinaria. Hai sempre uno stile molto pulito, ma non hai paura di usarlo anche per descrivere un sesso sporco, spontaneo, che non teme di scendere nei dettagli ma riesce comunque a restare godibilissimo dal punto di vista narrativo). Cioè, seriamente, non credevo di aver bisogno di amare questa ship, ma dopo questa storia non riesco più a pensare a uno senza immaginare anche l’altro, perché nel loro modo storto e contorto sono veramente due anime gemelle. 

Ho amato tantissimo anche come hai ricostruito il loro essersi trovati e i motivi che li hanno portati a passare la notte assieme (a parte il sesso, dico): è bellissimo come Ransom ricordi poco a poco, ed è bellissimo come tu faccia pian piano emergere la vera natura di Charles.

Ci sono poi dei dettagli che impreziosiscono il testo che ho amato assolutamente (cioè, io quel maglione bianco me lo sogno ancora di notte, metterlo addosso a Charles mi ha tolto per un attimo ogni facoltà mentale, io te lo dico).

Insomma, questa storia è bellissima, grazie davvero di averla scritta e condivisa qui.


Uh, e quasi dimenticavo: la grafica è qualcosa di meraviglioso, me n'ero innamorata già quando l'avevi proposta nel gruppo e io ancora non conoscevo minimamente i personaggi. Ora che li conosco, non posso che apprezzarla ancora di più!

Recensore Veterano
08/09/20, ore 10:41

Lessi questa fanfic quando ancora non avevo visto Cena con delitto perciò ovviamente rimandai il momento della recensione a quando avrei potuto capire tutto meglio, me ne dimenticai, leggasi sono pigra e adoro procrastinare... e niente: finalmente ho ripreso in mano questa storia e quello che ti volevo dire.
Prima di tutto ho amato il modo magistrale con cui hai gestito il punto di vista di Ransom. Sin dalle prime righe c'è un'ironia, una sfacciataggine e soprattutto un'indelicatezza che è così da lui e per cui ti faccio i miei più vivi complimenti perché sei stata incredibile nell'entrare nella sua mente e mostrarcela esattamente come è. Ci sono frasi qui e là che sono davvero delle piccole perle e così ic, così 100% da lui.... AMO come riesci a trattare personaggi così diversi fra loro, senza confonderti, senza confonderci. Bellissimo il paragrafo sul sesso e sul centrare un buco, o ancora la frase 'fuori uno, avanti il prossimo', o ancora quanto mi hai fatto ridere sui capelli biondi e il risolvere il problema alla radice!!! Che frase!! Che scene!! Il tuo Ransom è di una perfezione incredibile e pensare che la prima volta che ho letto questa fanfic nemmeno ero riuscita a rendermene conto! Fortuna che poi ho visto il film e mi sono potuta godere questa fanfic sublime.
Per quanto riguarda Charles come ti avevo già accennato l'ho trovato anche lui perfettamente IC. Nel libro è un personaggio che si auto invita e che nemmeno chiede per favore ma si prende i suoi spazi e come un virus, rimane a fare il parassita e a vivere sulle spalle altrui. E il tuo Charles è esattamente così. Geniale il primo dialogo fra loro due: Ransom che vuole mandarlo via e Charles che invece è pronto a comprarsi la benevolenza dell'altro per scroccare un posto e anche molto di più. La scena è quasi surreale, ma l'hai gestita così bene, come se niente fosse, e loro due sono così perfetti in una scena simile... che il risultato è una boccata d'aria fresca, in cui maleducazione, sfrontatezza e oscenità si mescolano per creare qualcosa che stranamente funziona, non offende, ma diverte e sorprende e mi fa troppo ridere. Complimenti: gestito benissimo. I cliché maschilisti erano dietro l'angolo, ma tu non sei mai scivolata e hai giocato sul filo del rasoio in modo sublime con loro due e sinceramente mi hai tenuta incollata per tutta la fanfic al mio cellulare. Sono rimasta incantata, divertita, sorpresa e ne vorrei ancora!
E forse la cosa migliore è che in sè la scena è indecente, i pensieri di loro due sono indecenti... ma la tua scrittura rimane come sempre così elegante!
E ci tengo a fare un'altra annotazione: è più facile trovare una cosa simile in inglese, ma a parte il fatto che in italiano ovviamente trattare l'osceno in modo non osceno manco a parlarne, quello che volevo sottolineare è che secondo me è più difficile in lingua italiana fare queste cose, un po' per come siamo abituati a pensare alla nostra lingua, un po' per mancanza di esempi... ma è davvero una bella sfida è quello che sei riuscita a fare è fantastico.
Quanto è bello Charles con il maglione bianco di Ransom? Ho un debole per i personaggi che indossano i vestiti dell'altro e quel maglione è iconico e Charles ce lo vedo proprio come lo hai descritto tu: piccolo e tenero <3
Il finale è l'ennesimo lampo di genio. Charles che sa, che tratta la sua parte e loro due che si fanno a vicenda minacce di morte: adoro!
Infine come ti avevo già accennato: sì, è bellissimo questo senso di come siano fatti l'uno per l'altro, ma soprattutto quanto Ransom voglia possedere Charles e Charles farsi possedere, me l'ero dimenticata, o forse non l'avevo notata, ma che bella dinamica!

Recensore Veterano
10/02/20, ore 18:40

Io ti amo. Ti amo. Ora leggo la storia sul serio, ma volevo premettere con il dirti che questo è il crossover che non sapevo di volere. Scriverò qualcosa di più sensato a lettura ultimata ma so già che adorerò tutto.

-----
Eccomi di ritorno. Ti dico solo che sono lieta di aver letto questa storia nella tranquillità delle mie mura domestiche e non in pubblico, perchè più di una volta sono scoppiata a ridere fragorosamente e sarebbe stato difficile spiegare "oh niente, sto solo leggendo un crossover smut esilarante" senza sembrare del tutto fuori di testa.
Non so da che parte cominciare. L'idea è grandiosa.
Ma quello che amo di più nelle tue storie - ormai ne ho lette un po', quindi sto inziando a farci più caso - è la tua cura dei dettagli. Ogni riferimento ai film, ai libri, ogni minimo gesto è misurato alla perfezione, riuscivo ad immaginarmi ogni scena come se l'avessi davanti agli occhi. (insomma, "Abbiamo scopato, sono sicuro che sia stato fantastico… non c’è di che» si sfiorò la fronte con la punta di due dita, fingendo di togliersi un immaginario cappello"... c'è del genio in questo passaggio). In generale tutta la focalizzazione di Ransom è azzeccatissima. I riferimenti al detective che ha assoldato, a Joni, al processo con il quale spero di diventare ricco, il fatto che durante il sesso menzioni casualmente di essere in procinto di commettere un omicidio... davvero, io sono ammirata, quindi immaginami pure mentre mi sfioro la fronte con la punta di due dita, fingendo di togliermi un immaginario cappello.

Ps: ma dove sei riuscita a guardare Siamo sempre vissuti nel castello? perchè io lo sto aspettando da quando sono uscite le prime fotografie dal set, quindi almeno un paio di anni fa, ma non riesco a trovarlo da nessuna parte :(

In ogni caso, sei la migliore e non mi stancherò mai di ripetertelo. Buona serata, cara, e alla prossima
(Recensione modificata il 10/02/2020 - 06:55 pm)

Recensore Master
07/02/20, ore 19:20

Ciao! Non amo il rating rosso e non ho visto I have always lived in the castle, ma ho recuperato la settimana scorsa Knives Out e non potevo proprio perdermi una storia su Ransom! Lo hai reso davvero bene in questa storia: il suo modo di parlare me lo ha ricordato benissimo e anche l'ironia che pervade i suoi pensieri dall'inizio alla fine per tutto il corso della storia - già da quando crede di avere nel letto una ragazza. Questo Charles, poi, gli tiene decisamente testa, sorprendendolo in più modi e mostrandosi davvero la sua "fucking soulmate"! Sono curiosa di recuperare anche questo film ora, devo dire. Anche la parte finale in cui si svela il modo in cui senza filtri Ransom ha rivelato il suo piano omicida è secondo me perfettamente in linea (diciamo la verità, Ransom ha tante buone idee ma si applica male alla vita ahah ce lo vedo succube di passioni più terrene, al punto da perdere di vista il fattore segretezza e guadagno). Lo stile anche mi è piaciuto, molto incalzante e scorrevole. Hai fatto un buon lavoro e sono stata davvero contenta di aver potuto leggere qualcosa su Knives out. Alla prossima storia!

Recensore Veterano
29/01/20, ore 22:30

Questa storia è la mia nuova ossessione del momento; davvero, l'ho riletta già tre volte, e non penso che il conteggio si fermerà qui.
Devo dire che Chris Evans nei panni di un personaggio come Ransom, così meschino, menefreghista e strafottente, è stata una boccata d'aria fresca, e credo possiamo concordare tutti che ci abbia fatto sentire cose, ecco.
Se poi ci aggiungiamo anche Charles, abbiamo davvero la combinazione perfetta. Ammetto che il mio personaggio preferito interpretato da Seb finora – oltre a Bucky, ovviamente – rimane TJ Hammond, ma questa fic ha assolutamente aumentato il mio già esistente apprezzamento per Charles.
Della trama mi è piaciuto veramente tutto: dal loro incontro alla confessione di Ransom dettata da un senso di affinità, dalle scene piccanti al finale intrigante e promettente... veramente fantastico!
Spero vivamente che tu scriva altre fic su questi due personaggi perché fanno scintille, in tutti i sensi; intanto questa finisce assolutamente tra le preferite!
Un bacio,
Federica ♛

Recensore Master
28/01/20, ore 00:45

Carissima Fuuma!!
Io sono ammaliata, infinitamente, da questa shot! Ammetto di non aver mai bisto We Have Always Lived in the Castle e di non conoscere il personaggio di Charles Blackwood, ma non è importante. Ho comunque goduto della lettura con una certa soddisfazione letteraria e tutto anche grazie alla meravigliosa caratterizzazione che hai dato a Ransom. Stronzo, strafottente, doppiogiochista, egocentrico e lussurioso.
Hai creato una trama che inizia con un Ransom col potere in mano. Si scopa chi vuole, dove vuole, ottiene tutto ciò che desidera ma ciò che più intriga è questo buco, questo vuoto di memoria dato dall'alcol del giorno prima, che solo alla fine ci viene svelato e che riattacca insieme i pezzi e fa rimanere decisamente di stucco, e sono quasi felice di non sapere chi sia Charles, perché all'inizio ero davvero convinta che fosse il tipetto dolce, accondiscendente, che si discosta un po' troppo dal carattere più duro e schiacciante di Ransom. Charles fa tutto quello che dice, sembra quasi un succube, uno che ha trovato l'amore e non vuole lasciarselo sfuggire, così si dedica all'altro al 100%.

Le scene erotiche – ho già avuto modo di dirtelo – sono sempre d'impatto, e se ci mettiamo che Ransom, appunto, della lussuria ne fa una regola di vita, qui nasce qualcosa di bollente, che mantiene un ritmo di sensualità e prese di potere, che personalmente ho apprezzato sia per come è stato scritto che per come mi è arrivato. WOW. Davvero, wow ♥
Il colpo di scena finale, poi, con questo Charles che sa già del piano di Ransom, che non è accondiscendente, ma solo un figlio di buona donna che sa esattamente quali tasti toccare per rendersi irresistibile.
Sono le due facce della stessa medaglia, e il fatto che Ransom gli abbia raccontato tutto, anche se sotto l'effetto dell'alcol,la dice lunga su quanto Charles non sia assolutamente come gli altri. Che in qualche modo abbia fatto scattare qualcosa in lui. Due stronzi crudeli, che si sono trovati e che, dei giochi di potere, ne fanno un vero e proprio divertimento. Una storia cattiva, piccante, disonesta, che vede due disonesti scendere a patti.
L'ho amata, sul serio, e la tua caratterizzazione di entrambi mi ha conquistata totalmente *_* Non so che dire, riesci sempre a stupirmi e a portarmi alla fine di ogni tua storia con gli occhi a cuoricino. Poi mi spieghi, per favore, come fai?
A presto, molto presto, mia cara **
Grazie per questa perla,
Miry

Recensore Master
16/01/20, ore 16:45

Cara, eccomi qui per lo scambio del Giardino! (almeno credo tu sia una ragazza... oddio, quando non so identificare qualcuno in base al nome, vorrei che in italiano ci fossero delle forme neutre lol ma cosa sto scrivendo? Passiamo avanti XD)
Allora, non so bene come iniziare: hai presente quei momenti in cui senti di avere tante cose da dire, ma ne hai talmente tante da non avere la minima idea di come articolarle? Bene, perche' mi trovo esattamente in questa situazione.
E' talmente raro trovare un tale stile, curato ma scurrile, in qualche modo, che sia pero' soave e delicato, da non avere parole, davvero.
Questa storia mi ha piacevolmente spiazzato: proprio perche' a rating rosso, mi aspettavo uno stile delicato, non volgare, e non avevo minimamente preso in considerazione che potesse esistere una storia con un po' di entrambe le cose, e che allo stesso tempo mi facesse rimanere incollata allo schermo, affascinandomi.
Si', forse e' proprio cosi' che reputerei il tuo stile: affascinante.
Solitamente, almeno ne ero sicura fino ad ora, con le scene erotiche il rischio di incappare in banalita' e volgarita' aumenta: questo discorso pare totalmente inutile davanti a una storia del genere, perche' la volgarita' c'e' (la banalita' neanche per scherzo!), pero' e' una volgarita' cosi' piacevole, cosi' delicata da impedirti di non apprezzare fino in fondo.
E' meravigliosamente volgare, volutamente immagino, delicatamente intrisa di un linguaggio semiscurrile pronunciato da personaggi viscidi e meravigliosamente meschini.
Ci tengo a precisare che ovviamente non si tratta di una critica, anzi.
Come linguaggio mi stupisce, ma positivamente; appunto, mi affascina.
Il livello e' alto, la trama bellissima e costruita alla perfezione, nel suo piccolo (dal momento che si tratta di una One Shot)... il film non l'ho visto, purtroppo, anche se mi affascinava parecchio e dopo questa storia DEVO assolutamente vederlo.
In ogni caso, non mi e' risultato affatto difficile cogliere ogni sfumatura: sei stata chiara, semplice ma raffinata.
E' difficile descrivere un tale stile, so solo che ne voglio ancora, un po' come Ransom.
Non credo sia facile scrivere cosi', bisogna avere una buona dose di talento, dunque ho deciso di inserirti tra gli autori preferiti per non perdermi i tuoi aggiornamenti, perche' e' davvero un piacere leggerti.
Non sono abituata a questo stile, pero' mi piace moltissimo e non credo di potermi mai stancare di ritrovarlo in qualche storia.
Davvero, hai guadagnato una lettrice appassionata ^^
Complimenti anche per l'immagine inserita all'inizio: io a malapena riesco a inserire le immagini normali, figuriamoci quelle "animate"!
Davvero, nonostante la particolarita' che la caratterizza, non c'e' nulla che non mi sia piaciuto di questa storia, anzi!
Davvero complimenti!!! ^^

Recensore Master
08/01/20, ore 14:29

Ieri notte, prima di andare a ninna, ho dovuto leggere perché mi avevi troppo incuriosita, perché Knives Out mi è piaciuto un sacco (e Chris Evans cattivo mi ha fatta sogghignare per tutto il tempo, praticamente come la tua storia), e perché non ho ancora tra le grinfie We Have Always Lived in the Castle (ma l'avrò presto).
Questa storia è bellissima! XD Davvero, come già detto, ho sogghignato per tutto il tempo. E poi i dettagli sono una meraviglia, dal segno del morso sulla spalla sinistra di Charles alla precisazione che Ransom è tinto!
L'erotismo spregiudicato è la ciliegina sulla torta. ♥
Alla frase "ricordava poco o niente del sesso; ma a dirla tutta nemmeno quello era un gran problema, il sesso, come la si metta, è sempre sesso: centri un buco, avanti e indietro per un po’, ti svuoti e voilà, l’unica fatica era quella di ricordarsi di usare un preservativo, le sorprese non gli erano mai piaciute." ero già innamorata di questa storia.
(Ora però fila a scrivere qualcosa che attende un seguito o un finale, perché io li aspetto! >.<).
Leggerti crea dipendenza. Prenditi le tue responsabilità e va' a scrivere! :)
A presto. ^^

Nuovo recensore
08/01/20, ore 02:54

Ohohohoh, ma questo è oro colato. Meraviglioso. "Knives out" l'ho visto e sto ancora cercando di farmi andare a genio Chris Evans bad boy, ma posso dire senza vergogna alcuna che grazie a te potrebbe essere diventato una nuova obsession. Non ho avuto la fortuna di vedere "we have always lived in the castle". Merita *. *? Ora che hai descritto un sebastian dtan così spudorato mi sto letteralmente mangiando le mani.

Recensore Veterano
07/01/20, ore 23:59

Senti... No seriamente... Vuoi uccidermi? Vuoi eliminarmi? Per qualche oscuro motivo hai iniziato ad odiarmi e mediti di farmi fuori?? Caaaaaaaaaxxo!! Io ho un ENORME problema con Ransom... E Charles vabbè che parlo a fare?? Come diavolo ti è venutal'idea di mettere in piedi un porno con ste due carogne meravigliose?? Ah già, sei un geniaccio!! Ti adoro, lo sai già, ma dopo questa io boh... Fuggiamo insime?? XDXDXDXDXD!! A parte i miei scleri che posso aggiungere?? Scrivine altreeeeeeeeeee!!!
Ti abbraccio forte!
Chia