Recensioni per
Quattro centimetri e mezzo
di Sakuminitan

Questa storia ha ottenuto 13 recensioni.
Positive : 13
Neutre o critiche: 0


Devi essere loggato per recensire.
Registrati o fai il login.
Nuovo recensore
20/07/21, ore 15:19

Eccomi qui, come promesso.

Allora, questa storia è molto interessante. Ci narri una quotidianeità che quotidianeità non è. O meglio, qui la quotidianeità non è la stessa che abbiamo noi. Sono le sfide e le difficoltà che per Marina, oramai, sono un'abitudine. Non deve essere facile vivere in un mondo dove gli oggetti che per noi sono normalissimi appaiono come un qualcosa di gigantesco che potrebbe farti molto male in qualsiasi momento.

Una storia molto piacevole!

Recensore Veterano
19/07/21, ore 21:08

Alloooooora.
Dalla risposta che ho ricevuto, ho capito molto bene che sei fan del maestro gattaro in persona. Molto bene. In un certo senso, so che dovrei preoccuparmi, dato che ora temo che le scene di tensione di questa storia NON saranno quelle di piccoli brividi. Ma allo stesso tempo dai, sarà solo un'avventura introspettiva e più o meno tranquilla, senza gente maledetta dalla Spirale o pianeti con un occhio solo.
Insomma, me lo auguro. Ma comunque sia, come puoi vedere, ti faccio un piccolo spoiler: avevo già letto anche il secondo capitolo qualcosa come dodici secondi dopo il primo, e quindi me lo son già goduto come si deve. E mi tocca rinnovare ciò che ho già detto in quello precedente: Marina probabilmente la metterei sotto stretta osservazione da un gruppo di guerrieri spartani. Non ho mai visto Arrietty - purtroppo - ma più o meno suppongo sia una specie di onoreficienza, giusto? Anche se, devo ammetterlo, dalla fanart ad inizio storia Marina ha ancora più l'aria da scriciolino indifeso che devo proteggere con la mia stessa vita. Da quel vibe da Watamote, anche se non ha tutte le ansie della prima... e non riceve un flirt da ogni singola ragazza viventeTORNIAMO A NOI.
(P.S. esiste un'altro genere oltre ai primi due che adoro alla follia... m-ma dettagli)
E' bello come hai reso il tragitto da cameretta a cucina come letteralmente l'impresa più difficile mai vista prima. Ma in effetti ha perfettamente senso: stiamo comunque parlando di una ragazza grande quanto un mignolo che vaga per la casa.
...
No, non devo pensare che il padre sia l'ape di Bee Movie.
NON DEVO PENSARE CHE- ya like jazz?
Scherzavo, divago. Comunque sia, Luca forse è meglio se sta un pochettino più attento, dato che ha rischiato di trasformare la sorella in una pizzetta. E comunque gran bel coraggio per Marina farsi come amico un ragno. Meno male che non è ambientata in Australia la storia, che già laggiù le bestie sono grandi per gli uomini normali, praticamente in quel caso Marina si sarebbe sentita in Shadow of the Colossus.
E torniamo alla madre, di marina, invece, che la pensa esattamente come qualsiasi altro essere vivente abbia a che fare con una figlia di quelle dimensioni: estremamente protettiva. Onesta.
Onesto anche il fatto che molto probabilmente Marina dovrebbe parlare dei suoi passaggi segreti visto che sta per finire SPAZZATA VIA DA UNA SCOPA.
Urgh... è un finale decisamente che ti tiene sulle spine! Non me lo aspettavo, ma è stata una bella sorpresa.
Molti molti complimenti, è una storia che si legge davvero bene.
Aspetterò con trepidazione il prossimo capitolo! Au Revoire!

- TONIGHT, WE REWIEW! -

Recensore Veterano
19/07/21, ore 19:32
Cap. 1:

Devo essere del tutto onesto: se qualcosa succedesse a Marina in questo momento, ucciderei tutti i presenti in questa stanza, me compreso )cit, più o meno)
E BEN TROVATO! ... o trovata... trovati? Bah, lasciamo perdere: il mio nome, come puoi vedere qua a sinistra, è Tubo Belmont, e sono un terribile cacciatore di vampiri... a forma di tubo. Altra citazione, però molto più arzigogolata. Sono capitato qua in questa storia perché ti ho trovato tra le recensioni di quella di un mio caro amico, e perciò eccomi qua. E sono stracontento di essere arrivato fin qui. Ho un debole veramente potente per gli slice of life e per le commedie (e per l'horror... quindi praticamente sono agli antipodi nella mia stessa testa), per dire, tra i miei manga preferiti Nagatoro e Uzumaki sono praticamente sullo stesso piano.
Ma bando alle ciance, ora: non so quanto sarà comica o altro questa storiella, ma già respiro un'aria di 'feel good story' d'antonomasia. Marina è già l'essere che più vorrei proteggere al mondo e sul serio spero non le accadrà nulla da qui in avanti. Potrei veramente arrivare a fare quello che ho annunciato di fare all'inizio. Inoltre, come primo capitolo-prologo è devvero scritto bene e trasuda pucciosità e diabete da ogni singolo poro.
Spero di riuscire a leggerti - e recensirti - il resto entro oggi! Sono davvero molto contento di questa scoperta.

- TONIGHT, WE REWIEW! -

Recensore Master
17/07/21, ore 11:50

Ciao Sakuminitan. Eccomi a commentare il secondo capitolo di questa tua storia, particolare. Quello che mi ha colpita è come sia inserita Marina in questo contesto familiare. La sua condizione è considerata normale nel suo essere surreale e tutto questo è interessante. Continuiamo a leggere le fatiche di queste ragazza nelle sue azioni di normale vita quotidiana. Bello il suo relazionarsi con il ragno. Cosa succederà adesso? Al prossimo capitolo. Un saluto.

Recensore Master
17/07/21, ore 05:09

Buongiorno,
ma che bella famigliola!
La nostra piccolissima amica sa farsi voler bene anche dagli animali, seppur questi poi lascino... ragnatele ^^
Complimenti alla ragazza, così piccola e con così tanta voglia di vivere e di fare del suo meglio :)

Recensore Junior
16/07/21, ore 17:09

Con la tua premessa, la storia di questa ragazzina (ina-ina) mi ha davvero incuriosita e ho letto entrambe i capitoli. Davvero un'idea originale e sono davvero curiosa di sapere come ti sia venuta in mente. Due capitoli ben scritti, scorrevoli e accattivanti, che fanno venire voglia di saperne di più. Sapremo mai come Marina sia diventata/nata così piccolina? Ma che carina che è la madre a preoccuparsi per lei!
Non vedo l'ora di saperne di più.

Recensore Master
16/07/21, ore 15:42

Ciao Sakuminitan,
eccoci alla grande avventura quotidiana di Marina, l'escursione fino alla cucina per guadagnarsi la colazione. I genitori hanno studiato dei percorsi protetti, ma l'iniziativa della minuscola ragazza, desiderosa di ritagliarsi una piccola enclave tutta sua, sta facendo profilare una tragedia.
L'amicizia della piccola con un ragno è tenera e simpatica, ma ora ci vorrà molta fortuna perchè la distruzione incipiente si limiti all'opera del suo amico.
Si potrebbe consigliare ai genitori della piccola, sempre che sopravviva all'impeto di pulizia materno, di costruirle un piccolo veicolo adattando qualche giocattolo.
La storia è molto carina, aspetto di sapere se e come Marina riuscirà a sfuggire al disastro imminente.
A presto
MaxT :)

Nuovo recensore
16/07/21, ore 14:52
Cap. 1:

Come inizio è molto carino! Scrivi davvero bene ed è davvero molto interessante, incuriosisce e porta il lettore ad interessarsi sempre di più! Continua così! ^^

Recensore Master
15/07/21, ore 16:51
Cap. 1:

Ciao Sakuminitan. Eccomi a recensire questa tua storia che, leggendo l'introduzione, mi ha incuriosita. Un primo capitolo breve, che fa immergere nell'atmosfera che hai creato. Ho ben immaginato, attraverso le tue parole, le azioni di Marina. Tutto amplificato per la sua condizione. Ho apprezzato anche l'immagine iniziale, emblematica nel rappresentare la protagonista. Chissà se in seguito sapremo di più riguardo la vita di Marina a livello profondo. Nell'introduzione mi ha colpita l'espressione "desiderio di realizzare sé stessi", vedremo come si svilupperà il tutto. Al prossimo capitolo. Un saluto.
(Recensione modificata il 15/07/2021 - 04:52 pm)

Recensore Master
14/07/21, ore 18:58
Cap. 1:

Davvero originale questo inizio! Sicuramente non è un qualcosa che si legge tutti i giorni, ho letto con molta curiosità il tutto e le descrizioni che hai fatto sono molto interessanti e, anch'esse, originali! Aspetterò di vedere come prosegue questa storia! :)
Eleonora

Recensore Master
14/07/21, ore 05:48
Cap. 1:

Buongiorno,
ma che idea particolare, molto carina e interessante!
Credo sarà un piacere seguirla.
Curioso di leggere di più a riguardo di questa piccola protagonista ^^

Recensore Master
13/07/21, ore 19:45
Cap. 1:

Ciao :)
Ho un momento libero e sono passato a sdebitarmi per la recensione. Allora, sembra che la storia di Marina sia particolare. Praticamente vive un mondo su misura di gigante, per la sua prospettiva, e fa uso di strumenti di grandezza normale; probabilmente la suoneria del cellulare l'ha messa lei. Spero per lei che abbia annodato qualche laccio di scarpa per scendere a mo' di fune, o la vedo dura arrivare in cucina. A meno che la sua statura non si compensi con una capacità di saltare superiore alla norma, ma qui sto partendo per lei mie solite tangenziali mentali. 
Non rimane che aspettare e scoprire cosa affronterà.
Alla prossima
Ghostro

Recensore Master
13/07/21, ore 15:01
Cap. 1:

Ciao Sakuminitan,
ho dato un'occhiata a questa storia simpatica, ancora al suo inizio. Ricorda vagamente Arrietty, ma mi par di capire che Marina abiti in casa senza nascondersi.
Aspetto di saperne di più.
MaxT :)