Storie originali > Soprannaturale
Segui la storia  |       
Autore: Allen Glassred    30/04/2021    0 recensioni
INIZIATIVA INDETTA DAL GRUPPO FACEBOOK " scambio libero recensioni EFP ".
Ogni storia è fine a sè stessa ed eventualmente collegata ad altre long, quindi potrete decidere di recensire quella che volete senza tener conto delle altre. Spero che questo originale Writeapril sia di vostro gradimento e che vorrete lasciarmi un vostro parere sulle storie che più gradirete.
Genere: Generale, Sentimentale, Sovrannaturale | Stato: completa
Tipo di coppia: Het, Shonen-ai, Shoujo-ai
Note: OOC | Avvertimenti: Incest, Tematiche delicate, Violenza
Capitoli:
 <<  
Per recensire esegui il login o registrati.
Dimensione del testo A A A
Day 30: Gocciole
Storia: Bloody Sunset
Personaggi: Serena Klyne, Valentina e Castiel
 
Questo prompt è un regalo ad un'amica, che ha inserito nella serie canonica la sua pg di cui si legegrà in questa storia.
 

La giovane dalla chioma bruna rimane seduta al tavolo, mangiando distrattamente alcuni biscotti. Precisamente, gocciole al cioccolato: le sue preferite e, per ironia della sorte sembrerebbero essere anche le preferite del bimbo o bimba che porta in grembo. Infatti, ogni volta che lo sente particolarmente nervoso o agitato mangia alcuni biscotti e, come per incanto la sua creatura si calma subito. Riflette: non sa se anche i bimbi umani facciano così, ma certamente il Nephilim che cresce dentro di lei ha davvero un modo singolare di quietarsi. Colei che si rivela essere Valentina si accarezza amorevolmente il pancione di ormai nove mesi, riflettendo: tanti eventi si sono susseguiti da quando ha scoperto di essere incinta. Il padre del suo bambino è niente poco di meno che Raphael, Arcangelo dell’Aria e della Guarigione e figlio di Dio. A causa del “ peccato “ che avrebbero commesso, lui è stato processato in Paradiso e tutt’ora non può ritornare sulla Terra. Non aver sue notizie ha lasciato la fanciulla nello sconforto più totale per mesi, fino a quando il Padre non ha deciso di farle una sorta di regalo: ha permesso che suo fratello gemello Castiel ritornasse da lei e si prendesse cura, oltre che della sorella anche della creatura che porta in grembo. E fu di lì a poco tempo che un miracolo accadde: non appena Castiel toccò il ventre della sorella, lei avvertì subito che il bimbo o la bimba aveva scelto suo fratello come padre, un padre scelto che avrebbe fatto le veci di Raphael e, probabilmente, anche quando ritornerà continuerà ad essere un secondo padre per la creatura. Perché sì, il suo amato ritornerà pensa Valentina: tornerà, deve farlo. Lei ha fiducia in questo, confida che in fine il Padre lo perdoni e che gli permetta di tornare sulla Terra, da lei e dal loro bimbo. Dopo aver addentato un altro biscotto la donna si alza, o meglio questo è il suo intento: improvvisamente ha una potente fitta, le gocciole rimanenti si riversano tutte sul tavolo mentre lei porta una mano al pancione. “ Oh no… “. Sussurra, accorgendosi con sorpresa della rottura delle acque. “ Oh no… Castiel? Castiel?! “. Inizia ad agitarsi, chiamando istintivamente il fratello: la prima persona che le è venuta in mente, il solo che in quel momento vorrebbe al suo fianco. “ Castiel?! Dove sei?! “. Lo chiama ancora l’Incarnazione terrena di Giustizia. Qualcuno le mette una mano sulla spalla e lei, sussultando, si volta di scatto verso chi è dietro di lei.

“ Valentina “. Sussurra solamente il giovane dalla chioma corvina: ha sentito il richiamo della donna e, ovviamente, si è subito precipitato da lei.

“ Castiel! “. Fa semplicemente lei, felice di vederlo mentre lui la sorregge, vedendola debole.

“ Sorella, cosa ti sta succedendo? È per il bambino? “. Chiede, mentre lei annuisce semplicemente mentre, istintivamente, si aggrappa con forza al maggiore per evitare di cadere.

“ Si: credo sia ora, fratello “. Sussurra, prima che una contrazione la faccia gridare: non c’è più spazio per i dubbi, il bambino vuole venire al mondo. “ E’ come se avesse aspettato il tuo ritorno per nascere “. Mormora semplicemente la bruna, mentre lui la guarda per poi annuire.

“ Ora sono qui: non vi lascerò nemmeno un istante, non temere “. La rassicura, anche se di fatto è un po' teso: è la prima volta che si improvvisa ostetrico, non sa nulla di come si fanno nascere i bambini. Ma suo figlio, loro figlio ha deciso di venire al mondo ora e lui lo sa: non può deluderlo, o deluderla. Fa sdraiare a letto la sorella, cercando di metterla quanto più comoda possibile e sistemandole i cuscini. “ Va meglio? “. Chiede poi, mentre istintivamente la donna stringe forte le mani del gemello nelle proprie

“ Dimmi ancora cos’hai visto, in quella visione… “. Sussurra semplicemente l’incarnazione di Giustizia, riferendosi alla visione avuta dal fratello quando, mesi prima, seppe della gravidanza e toccò il ventre di lei, percependo appunto che il bambino o la bambina aveva scelto lui come secondo padre.

“ Ho visto il Paradiso, tutte le cose belle che questo bambino creerà: un futuro di pace e speranza, senza dolore e senza sofferenza. Lui o lei, è il nuovo Messia: redimerà questo mondo e noi saremo lì ad assistere, ad aiutarlo. Era un futuro bellissimo “. Continua, incoraggiando la gemella che fa cenno affermativo con il capo: le parole di Castiel le stanno dando nuovo coraggio e nuova forza per ciò che la aspetta: tra poco dovrà dare tutta sé stessa, impegnare ogni sua energia per dare alla luce questo bambino o questa bambina e, allo stesso tempo, preservare la propria Grazia e la propria vita.

 

Dopo ore ed ore di intenso e doloroso travaglio, Castiel tiene tra le braccia una bimba in perfetta salute: Serena Klyne, la figlia di Valentina e Raphael ma, di fatto, anche sua figlia essendo lui suo padre scelto. La bambina percepisce il contatto con colui che comunque ritiene essere suo padre e si appoggia dolcemente a lui, mentre lo sguardo del maggiore dei gemelli Belzenia si appoggia sulla gemella per poi allagarsi di lacrime. Il motivo di tali lacrime, se gioia o disperazione, non è ancora dato saperlo: perché è vero. Partorire un Nephilim avrebbe potuto significare la morte per Valentina, lo sapevano sin dall’inizio. Eppure, una scintilla di speranza non sembra volersi ancora spegnere.

 
   
 
Leggi le 0 recensioni
Segui la storia  |        |  Torna su
Cosa pensi della storia?
Per recensire esegui il login oppure registrati.
Capitoli:
 <<  
Torna indietro / Vai alla categoria: Storie originali > Soprannaturale / Vai alla pagina dell'autore: Allen Glassred