Film > Ladyhawke
Segui la storia  |       
Autore: Lady_Crow    15/09/2021    0 recensioni
Siamo fatti della stessa sostanza di cui sono fatti i sogni. Ma di cosa sono fatti i sogni? Cosa significa: “Vissero per sempre felici e contenti”?
 Isabeau e Navarre sono finalmente insieme, ma i loro guai non sono finiti. Marquet, il Capitano della Guardia al servizio del Vescovo, è ormai stato sconfitto; tuttavia, a Roma, suo fratello Leroy preme perché gli vengano assegnati degli uomini, in modo da poter riconquistare Aguillon e vendicarsi.
Genere: Avventura | Stato: in corso
Tipo di coppia: Het
Note: nessuna | Avvertimenti: nessuno
Capitoli:
 <<  
Per recensire esegui il login o registrati.
Dimensione del testo A A A

Dentro la cattedrale, lo sgomento per la cruenta morte del Vescovo non durò che qualche istante; qualcuno si sarebbe preso cura delle sue spoglie, se non altro per dovere cristiano, ma perlopiù la folla seguì Isabeau e Navarre verso la luce del giorno è verso l’aria fresca, così diversa da quella che aleggiava nella chiesa, intrisa di sangue e di morte. Per la maggior parte, i soldati della guardia tirarono un sospiro di sollievo vedendo il loro ex capitano uscire vincitore dallo scontro, giacché Marquet era stato da loro temuto, ma di certo non amato. L’ormai defunto capitano della guardia, già ben poco popolare fra i suoi uomini, aveva seminato ulteriore malcontento e timore con l’uccisione di Francesco, da lui spinto sulla spada sguainata di Navarre, reo di essersi rivolto a lui attribuendogli un titolo che non gli apparteneva più. Allorquando Etienne aveva ricoperto la sua stessa carica era stato irascibile e severo, ma mai, mai, ingiusto; tantomeno nelle sue azioni si era mai scorsa traccia di crudeltà.

Per un attimo il cavaliere guardò quelli che un tempo erano stati i suoi uomini, cercando di capire se potessero — e soprattutto se volessero — tornare ad esserlo. La risposta arrivò dopo qualche istante, quando si misero sull’attenti, salutandolo come nuovo capitano.

“Sì, ma della guardia di chi?” pensò Isabeau nervosamente, pur mantenendo un impeccabile contegno, tradito solo dalla rapidità con cui i suoi occhi limpidi si spostavano da una parte all’altra della fila di soldati che si parava loro davanti.

Anche in questo caso la risposta non si fece attendere, poiché vedendo l’appoggio dei soldati nei confronti di Navarre, la folla acclamò: “Lunga vita a Etienne Navarre e Isabeau D’Anjou, re e regina di Aguillon!”.

I due innamorati si scambiarono uno sguardo incredulo.

Entrando in quella cattedrale, Navarre era stato consapevole che ne sarebbe uscito da vincitore o da morto e che, persino qualora ne fosse uscito da vincitore ma senza essere riuscito a spezzare la maledizione, si sarebbe poi tolto la vita per raggiungere Isabeau; di certo uscirne da re, con la sua amata accanto in forma umana, era al di fuori di ogni possibile previsione.

Respirò profondamente nel tentativo di non farsi sopraffare dall’emozione, nonché dall’orgoglio, e di rimanere razionale.

“Brava gente di Aguillon!” tuonò, sovrastando il clamore “Brava gente di Aguillon!” chiamò ancora, e le voci intorno a loro si ridussero a sussurri “Non è per questo che ho ucciso il Vescovo; ne siete tutti testimoni”.

Uno dei monaci dietro di lui, con voce fioca, prese la parola: “Ne siamo tutti testimoni, Navarre. Il Vescovo era un uomo corrotto nello spirito e non vi ha lasciato altra scelta”.

La folla sembrava essere d’accordo.

Il monaco parlò ancora: “È naturale e giusto che siate voi, coloro che hanno sconfitto la personificazione del male nella bella Aguillon, a prendere il suo posto e il suo palazzo”.

“Noi considereremo l’offerta” mormorò Isabeau con tono tanto incerto che persino Etienne, che la stringeva a sé, la sentì a malapena, ma già li spingevano verso quella che era stata la dimora del Vescovo, e nelle loro menti si faceva spazio la consapevolezza che, in ogni caso, non avevano un piano alternativo a quello del popolo di Aguillon riguardo a come trascorrere il resto delle proprie vite.

   
 
Leggi le 0 recensioni
Segui la storia  |        |  Torna su
Cosa pensi della storia?
Per recensire esegui il login oppure registrati.
Capitoli:
 <<  
Torna indietro / Vai alla categoria: Film > Ladyhawke / Vai alla pagina dell'autore: Lady_Crow