Recensioni per
Sangue Nero
di Cladzky

Questa storia ha ottenuto 13 recensioni.
Positive : 13
Neutre o critiche: 0


Devi essere loggato per recensire.
Registrati o fai il login.
Recensore Master
04/12/21, ore 00:17
Cap. 7:

Allora, devo dire che questo capitolo è stato fra i più interessanti della storia.
Iniziamo dal fatto che è diviso in due punti di vista: quello di Kay la Linaker e del sangue nero stesso. Nello scorso capitolo pensavo che Kay fosse morta, ma con questo mi hai sorpreso mostrando che è viva. Traumatizzata… ma viva, ma anche più combattiva che mai.
E la parte in cui hai raccontato il tutto dal punto di vista del sangue nero era davvero ben scritta, hai mostrato proprio come una creatura del genere che in un certo senso è ‘nata da poco’ possa pensare, che agisce solo seguendo l’istinto. Decisamente molto più diversi dal sangue nero ‘completo’, il buon vecchio Kishin, dato che questo è solo un pezzo di lui.
E il cameo a sorpresa di Szymon… beh, è stata davvero una bella sorpresa

Recensore Master
02/12/21, ore 19:12

Il sangue nero, se avesse un minimo di autocoscienza, probabilmente si starà divertendo un casino al momento. E non solo per il generoso pasto offerto dalla faccia di Cronemberg.
Ora sono curioso di vedere che accadrà di bello in cucina.
Ihih, non vedo l'ora. Continua così, che sta uscendo una roba epica.

-La Follia mi scorre nelle vene.

Recensore Master
02/12/21, ore 18:53
Cap. 5:

. . .
Amico, questa cosa è fottutamente creepy. E la adoro un casino!
Mi spiace per Russel e Cronenberg, il secondo era simpatico, anche se credo che al sangue nero sia piaciuto più di quanto piacesse a me, mwahahah.
Apprezzo come hai voluto dargli un aspetto più scientifico e naturale, e le descrizioni nella parte finale sono così improvvise e inquietanti che potresti scrivere horror.
Complimenti.

-La Follia mi scorre nelle vene.

Recensore Master
02/12/21, ore 02:12

E finalmente una parte nuova da conoscere riguardo la storia. Ovviamente non poteva essere una bella storia di traffici illeciti e contee senza un giramento improvviso della legge e una bella scazzottata stile Bud Spencer. Mi spiace solo per la proprietaria che dopo dovrà ripulire tutto quanto, ihih.

-La Follia mi scorre nelle vene.

Recensore Master
02/12/21, ore 01:57
Cap. 3:

Per fortuna di Russel, non tutti sono il tipico sceriffo violento americano, di cui ho l'impressione che la cosa nel cilindro metallico avrà voglia di un boccone, o anche due, ihih.

-La Follia mi scorre nelle vene.

Recensore Master
02/12/21, ore 01:26

Qualsiasi cosa ci sia dentro quel contenitore, chissà mai, non credo sarà molto contenta di essere rimasta congelata per chissà quanto. E il finale del capitolo è un bel "Eh, volevi", il tipo di finale che più adoro.

-La Follia mi scorre nelle vene.

Recensore Master
02/12/21, ore 01:22

Passa il tempo ma lo sceriffo Vincent non cambia per nulla, sempre molto ficcanaso. Forse in questa storia alla fine avrebbe preferito starsene fuori, ma chissà, scopriremo leggendo.

-La Follia mi scorre nelle vene

Recensore Master
06/09/21, ore 16:10

Questo capitolo può essere considerato il più 'calmo' fra quelli pubblicati finora.
Calmo tra virgolette dato che si rischiava una sparatoria tra Dawn e Dave il quale, a differenza del primo, si è dimostrato meno assettato di sangue e più pronto a prendere le parti di quelli che non possono difendersi, come Cladzky in questo caso. Mi è piaciuta molto la discussione avvenuta tra Dawn e Dave, riguardo i loro modi differenti di vedere la giustizia e di come adoperarla, con Dawn molto più violento nell'adoperarla e Dave che segue sempre le regole. Per un momento pesavo che uno di loro due sarebbe morto (O Dawn sparato da Dave o viceversa) e invece a morire è stata, molto probabilmente, la Linaker. Sei riuscito a sovvertire le mie aspettative in maniera impressionante, i miei complimenti.

Recensore Master
03/09/21, ore 21:18
Cap. 5:

Bene, bene, ecco che inizia la parte ‘horror’ della storia.
Con la morte di Russell era già iniziato il cambiamento di tono della storia e con il ‘è libero’ di Cladzky la storia passa al suo lato ‘horror’.
Sei riuscito a descrivere perfettamente le emozioni dei personaggi alla vista del ‘sangue nero’ e di ciò che è capace di fare, e la parte della lenta e dolorosa morte di Croneberg era così ben descritta che è riuscita a inquietarmi e a farmi stare male per il poveretto. Davvero i miei complimenti.

Recensore Master
31/08/21, ore 11:52

Con questo capitolo abbiamo lo spiegone sulla ‘creatura’ che tutti amiamo e conosciamo. Mi ha dato la sensazione di un mix tra Blob e Alien con la spiegazione di cos’è e di cosa è capace, lasciandomi anche un po’ di inquietudine dato che sappiamo tutti di cosa è capace il nostro amato ‘Sangue nero’ ma spiegato così da una persona comune (o in questo caso, alieno comune) un po’ di inquietudine te la lascia.
Inoltre la parte finale della rissa e del ‘King fu da ubriaco’ è stata molto divertente da leggere, allettando un po’ la tensione iniziale.
Non vedo l’ora di leggere il resto

Recensore Master
31/08/21, ore 11:46
Cap. 3:

Un terzo capitolo un più calmo rispetto agli altri due (calmo si fa per dire, considerando stava per morire male ma questi son dettagli).
Ma nonostante sia più calmo come capitolo, è stato comunque piacevole da leggere con varie citazioni sparse qua e là che son state divertenti da trovare e capire (il personaggio chiamato Cronenberg e il fatto che canti la OST di Blob)

Recensore Master
31/08/21, ore 11:42

Secondo capitolo davvero ben fatto, proprio come il primo.
Con l’introduzione di Russell abbiamo un nuovo personaggio potenzialmente interessante da quel poco che ho visto, e il fatto che Mark è rimasto il solito sassy robot senza peli sulla lingua mi fa molto piacere.
Inoltre sorpreso come lo sceriffo non sia scomparso subito dopo il primo capitolo. Pensavo non lo avremmo più rivisto e invece eccolo qui ad arrestare i nostri amati protagonisti.

Recensore Master
31/08/21, ore 11:38

Niente male come primo capitolo, davvero niente male
I nuovi personaggi sono molti interessanti e ben scritti, con ottime caratterizzazioni che li rendono molto più interessanti e divertenti da leggere.
Inoltre è stato un piacere rivedere Cladzky e Mark dopo così tanto tempo. E se il titolo dice tutto, allora credo proprio di sapere a chi è dedicata questa storia.