Storie originali > Introspettivo
Ricorda la storia  |      
Autore: Zephyr49    04/09/2021    0 recensioni
Genere: Introspettivo | Stato: completa
Tipo di coppia: Nessuna
Note: nessuna | Avvertimenti: nessuno
Per recensire esegui il login o registrati.
Dimensione del testo A A A

Sei mia come questo barattolo di yogurt vanigliato, sigillato con un coperchio argenteo, sigillato però dalla ruggine, come il tuo cuore, che rovina l’intero involucro. Mi appari come questo latte, il bianco nutrimento degli infanti, che mi bagna le labbra e mi riempie di dolcezza. Sei mia come questa acidità che mi consuma le membra, che m’impedisce di amarti come vorrei, che mi fa dire sconcezze, aspre come limoni, parole logorroiche, consumatrici e irritanti, al punto tale da farmi venire sfoghi sulla pelle: una miriade di punti rossi che ricoprono le mani e le braccia abbronzate, abbronzate dal sole estivo e allo stesso tempo bruciate dal tuo calore. Sul volto lentiggini che mi coprono gli occhi scuri, in contrasto con l’azzurro del mare, la cui acqua salata mi purga, mi bagna e mi scioglie in essa.

   
 
Leggi le 0 recensioni
Ricorda la storia  |       |  Torna su
Cosa pensi della storia?
Per recensire esegui il login oppure registrati.
Torna indietro / Vai alla categoria: Storie originali > Introspettivo / Vai alla pagina dell'autore: Zephyr49