Recensioni per
Ombre dal passato
di eddiefrancesco

Questa storia ha ottenuto 16 recensioni.
Positive : 16
Neutre o critiche: 0


Devi essere loggato per recensire.
Registrati o fai il login.
[Precedente] 1 2 [Prossimo]
Recensore Junior
20/09/21, ore 20:13
Cap. 17:

Oh Dei dell'Olimpo.
Cosa non è successo in questo capitolo. Ed ora come farò ad attendere domani per sapere il prosieguo.
Partiamo dall'inizio. Amy, oramai, si è arresa a questa sua attrazione; il fatto che il conte sappia essere galante ed, al tempo stesso, anche un po' bruto la eccita tremendamente, e ne risveglia i sensi, come mai le era capitato. Lei con Marc si sente al sicuro; addirittura - nel momento di fragilità e smarrimento che affronta in questo capitolo - con rimpianto pensa alle scelte che ha fatto in passato, e a come vorrebbe fosse stato lui l'uomo che ha incontrato anni prima.
Ma ora veniamo al meglio. Questo capitolo ha un super colpo di scena. Si mette tantissima carne al fuoco.
Come avevo immaginato, questo fidanzato di Lucinda è un farabutto della peggior specie, e - sempre come avevo intuito - si tratta niente di meno del marito della povera Amy. E questo soggetto, inoltre, non solo vive di espediente e di furti, ma approfitta anche delle donne con cui si intrattiene per i suoi loschi affari; e ha addirittura coinvolto Amy (suo malgrado) in queste illegalità. Lei si sente terribilmente in colpa: razionalmente sa che non ha fatto nulla di proposito, ma in cuor suo si sente responsabile di averlo - non volendo - aiutato a derubare delle persone. Anche qui, però, lo affronta con grande coraggio: è andata a questo incontro fa sola, senza avvertire nessuno; e non ha paura di fronteggiarlo.
Quello che non mi aspettavo è la legalità del matrimonio tra Amy e James; credevo lui avesse celato la sua vera indentità anche ad Amy, e che alla fine quetso matrimonio non fosse valido. Ed invece lo è (anche se, come ho capito, è un matrimonio non consumato ed anche questa è una eventualità che avevo paventato; lo stesso Marc - appena la vede - avverte in lei un senso di ingenuità e di purezza).
Te lo dico, ora non sto più nei panni per sapere il seguito.
A domani mia cara, ti mando un abbraccio affettuoso.

Recensore Junior
20/09/21, ore 00:05
Cap. 16:

Ciao cara amica di penna, stasera mi hai colta alla sprovvista con la pubblicazione di due capitoli.
Non me ne ero accorta in prima battuta, è stata la tua risposta alla mia precedente recensione che mi ha aperto gli occhi; e mi sono subito precipitata a leggere il nuovo capitolo.
Ormai la storia di Amy e Marc mi ha provocato dipendenza. Devo sapere cosa accade.
Mi diverto molto a lasciare queste recensioni, perché credo che sia più bello leggere e commentare in compagnia che da soli. Io davvero parteciperei a dei circoli letterari se avessi più tempo.
Detto questo, chissà cosa è accaduto tra Colborough, Tweedy e lady Hawkridge, non è stato detto. E io che mi aspettavo uno scontro tra titani, mannaggia; alla fine è rimasta solo la contessa super soddisfatta di quello che è accaduto, e Tweedy che si è dileguato.
Tolto questo magnifico trio, questo capitolo è stato interamente dedicato ai pensieri di Amy. Anche lei, piano piano, sta abbattendo le difese, e sta scoprendo questo nuovo affetto e l'attrazione che la sta legando all'uomo. Lo trova, addirittura, bello da farle fermare il cuore.
Percepisce il desiderio negli occhi di lui, e al contempo si accende del suo stesso desiderio. Quello che maggiormente la turba è questa volontà di abbandonarsi al conte: lei è sempre stata una donna forte ed indipendente, che ha dovuto contare solo su se stessa; vicino al conte, invece, riscopre questa sua debolezza e il senso di abbandonarsi a qualcuno. Che poi, per me, l'amore è anche questo: non dover portare più il mondo sulle spalle da soli, ma sopportarne il peso in due.
E con questa mia ultima riflessione, vado a cena. Eh si, non ho sbagliato, devo proprio cenare ancora. È una lunga storia, ma sono rimasta senza mangiare e se non addento subito qualcosa difficilmente dormirò😂😂😂
Ti auguro una buona notte, ed a domani.
P. S. Non sai quanto mi abbiano reso contenta 2 capitoli, mi hai fatto proprio un regalo. E capisco, effettivamente, che durante la settimana questo sia impossibile perché ognuno ha i suoi impegni, ed immagino che anche i tuoi siano molteplici. Anzi, fai già tantissimo perché comunque, ogni giorno, pubblichi almeno un capitolo.
Un bacione
(Recensione modificata il 20/09/2021 - 01:41 am)

Recensore Junior
19/09/21, ore 17:13
Cap. 15:

Ciao carissima, buona domenica.
Mi hai letto nel pensiero ed anticipato la pubblicazione del capitolo, dato che stasera sarei arrivata un pò in ritardo al nostro consueto appuntamento.
Devo dire che questo caldo mi sta sfianchendo, troppi caffé non li posso prendere e il thé non mi piace. Non potendo sempre riempirmi di cioccolata (anche se vorrei, ma poi i mie fianchi non gradirebbero), attendo la stagione delle tisane per poter gustare queste dolci storie che hai la pazienza di pubblicare.
Tolta la mia inutile digressione sulle bevande, questo capitolo è stato - sul piano dei pensieri e delle riflessioni di Marc - davvero profondo.
Immaginavo che lui si fosse allontanato dalla sua casa dopo la morte dei genitori, per non soffrire: della serie lontano dagli occhi, lontano dal cuore. Eppure, cercava disperatamente una ragione per tornare: ed oggi, questa ragione è data da Amy. Ho proprio provato una bellissima emozione quando, vedendola con quel bambino in braccio, lui ha desiderato vederla ancora così con un bambino che fosse il loro. Un pensiero di una dolcezza sconvolgente, che stride talvolta con i suoi istinti un pò animaleschi: mentre la immaginava come la madre di un suo potenziale erede, poi desidera possederla stesso nella stalla, sulla paglia. In lui coesistono due personalità: da un lato il conte, così educato ed a modo, capace di pensieri di una profondità estrema; e dall'altro un vero e proprio uomo della caverne. Non smetterà mai di stupirmi.
Amy è ancora riottosa. Vorrebbe raggiungere quella confidenza in più - che lui, in un certo senso si sta prendendo e vorrebbe anche lei si prendesse - e poi si tira sempre indietro quando è ad un passo dal lasciarsi andare. Anche questo fatto che quasi stava per chiamarlo con il suo nome di battesimo - assaporando il suo che quel nome ha pronunciato da lei - e poi subito ritorna in sé e pronuncia quel "milord" per mantenere un distacco che ormai non è più certa di voler provare.
Non vedo l'ora di leggere il prossimo capitolo, quasi non sto più nella pelle a che arrivi domani. Prevedo un vero e proprio scontro tra titani, ossia tra lord Colborough e Tweedy, il che immagino averrà sotto lo sguardo compiaciuto della contessa, che ha questo voleva arrivare. Ha detto proprio che vuole concludere una cosa rimasta in sospeso da tantissimo. Questo ha acceso tutta la mia curiosità, e confermo che lady Hawkridge è una vecchia volpe, come si fa a non amarla.
P.S. La contessa si è da subito accorta dell'interesse del nipote per Amy, e ne è davvero felice. Lei ha a cuore il benessere del nipote, ed è sinceramente affezionata alla sua dama di compagnia, tant'è che appoggia questo rapporto pienamente (fa di tutto per far sì che Marc possa passare del tempo con Amy), andando oltre quelle che possono essere convenzioni sociali e differenze di classe. Il che non è cosa da poco visto l'epoca in cui il romanzo è ambientato; un vero esempio di modernità. La contessa è davvero avanti, non trovi anche tu?
A presto cara amica di penna, al prossimo capitolo e al/la prossimo/a caffé/thé/cioccolata/tisana o qualunque altra bibita.

Recensore Junior
18/09/21, ore 19:24
Cap. 14:

Ciao carissima, come stai?
La prima parte di questo capitolo è stata intensa come si era concluso il precedente.
Amy e Marc sono entrati a tal punto in confidenza da raccontarsi i reciproci dolori. Anche lui si porta dietro una grande sofferenza, dovuta alla tragica morte dei genitori e dei genitori del suo migliore amico. Da qui, anche la sua necessità di intervenire tempestivamente ogni volta che c'è un problema o una situazione potenzialmente pericolosa; si porta dietro il rimorso di non essere intervenuto per tempo, ed ora non vuole più che questo possa accadere.
È stato uno scambio di confidenze molto bello, e che ha portato entrambi ad un livello ulteriore nel loro rapporto.
Lei, in questo caso, avvertiva la necessità di stargli accanto, almeno emotivamente.
Lui ha deciso di corteggiarla, ma l'impresa non sarà semplice: Amy ha avuto una infanzia ed una vita difficile, per cui conquistarla richiederà tempi e pazienza, e Marc non mi sembra ne abbia tantissima; lui la vuol subito. Ed è stupendo: parla di sposarla. È strano davvero folgorato da questo sentimento, che lo ha colto in pieno.
La povera Amy cerca di stargli lontano il più possibile, ma se lo ritrica dappertutto. Lei sta cercando di mettere a tacere quello che prova, però però sotto sotto lo fa perché si sta iniziando ad infatuare. Solo vederlo passare, anche di sfuggita, trascorrere del tempo con lui o ricordare il moldo in cui le ha baciato la mano, ha il potere di riscaldarla, di farla arrossire, e di renderla più fragile e tenera. Esattamente come immaginavo: a lei piace il conte, solo che la vita le ha insegnato a dipendere solo da se stessa, e non se la sente di adagiarsi a nessuno. Vedremo quanto continuerà a resistere a questo corteggiamento, che si preannuncia serrato: la vedo difficile che Marc accetti un no come risposta.
P. S. E così lady Hawkridge intende far ingelosire lord Colborough??? Hai capito la nonnina, altro che povera vecchietta ricurva su se stessa e che non sa difendersi da sola dagli approfittatori. Questa donna è una vecchia volpe, io la adoro.
A domani cara amica di penna, ti auguro un felice fine settimana.

Recensore Junior
18/09/21, ore 00:14
Cap. 13:

Ciao mia cara amica di penna.
Questa sera sono in un ritardo tremendissimo, ma purtroppo è stata una giornataccia e solo ora - e guarda che ora è - sono riuscita a buttarmi sul divano e rilassarmi un po'.
Sono felice di averlo fatto leggendo questo capitolo stasera, e non rimandarlo a domani.
Questo capitolo è stato davvero stupendo.
La prima parte veramente esilarante. Il conte Marc mi stupisce ogni volta: in lui coesistono due personalità, il conte galante e premuroso, e il troglodita che brandisce la clava. Il modo in cui ha tirato via Amy perché oggetto di troppe premure ed attezioni maschili mi ha fatto sbellicare dalle risate. Veramente è un gelosone, e lei non è nemmeno la sua fidanzata o sua moglie; non oso immaginare. Alla fine ero ridotta come il suo amico Pel, schiantata in due dalle risate.
La parte sulla casa per le madri e i bambini è veramente bella. Una iniziativa molto nobile da parte della contessa: questo è un bel modo di impiegare il piuttosto denaro (piuttosto che stare dietro a quei quattro artisti falliti che vogliono solo spillarle un botto di soldi).
Il mio momento preferito, però, puoi immaginarlo riguardare direttamente Marc ed Amy.
Lui è arrivato alla conclusione di amarla. Ha fatto un passo in più, non è solo una attrazione devastante che lo ha colto, ma è un sentimento ben più profondo. E lui, sotto sotto, è dolcissimo, perché lo ha capito quando l'ha vista circondata da bambini, incantato come loro a sentire il suono della sua voce (ma perché uomini così esistono solo nei romanzi uffa).
Mi piace tantissimo, poi, la sua premura, ed il rispetto che ha per lei e la sua storia. La considera una vera signora, e non ha alcun pregiudizio per le sue umili origini. Anzi, lei è entrata a far parte di quella cerchia di persone che lui vuole proteggere: vuole sapere la sua storia non più per smascherarla, ma per aiutarla.
Amy ha avuto una vita durissima. Da qui la sua diffidenza (soprattutto nei confronti degli uomini) e la sua necessità di essere indipendente. Alla fine, ha dovuto cavarsela sempre e solo con lei sue forze.
Però, di Marc si è fidata. A lui ha raccontato la verità (tranne una parte che ancora si ostina a tenere nascosta). Ma non durerà a lungo. Anche lei prova un sentimento, e se ne sta piano piano accorgendo: si è sentita in sintonia con lui, sembrava quasi che avesse bisogno di qualcuno a cui affidarsi e a cui parlare sinceramente.
Entrambi si sono riconosciuti e consolata a vicenda, anche senza dire troppo, perché condividono lo stesso dolore per la perdita di qualcuno di caro.
È stato proprio un bel capitolo, mi sono consolata.
A domani mia cara, buona notte e grazie per aver condiviso con noi lettori questa bella storia.

Recensore Junior
16/09/21, ore 21:46
Cap. 12:

Ciao carissima, come stai?
Questa sera - come promesso - eccomi per il nostro solito appuntamento serale.
Oggi per me è stata una bella giornata e quindi sono particolarmente euforica.
Il capitolo è stato un andirivieni di persone. Il povero Marc vuole disperatamente passare un po' di tempo con la giovane Amy, ma viene costantemente interrotto.
Ad un certo punto sulla scena c'era praticamente tutto il villaggio.
Il vecchio Colborough è davvero burbero e molto diretto; però secondo me è sinceramente affezionato a Lady Hawkridge, ho visto che si preoccupa molto di questo Tweedy che le ronza pericolosamente intorno (e ne ha ben donde, visto che questo tizio è un approfittatore della peggior specie).
Anche se io virrei spezzare una lancia in favore della contessa: è una vecchina che sicuramente tante volte è stata ingenua e troppo buona, ma secondo me non è così ingenua come vuol credere, la trovo bella svelta come personalità e sveglia di mente.
Alla fine, Amy ha optato per una mezza verità. In un certo senso, gli ha rivelato più di quanto immaginassi: credevo avrebbe inventato totalmente qualcosa, non che gli confessasse, effettivamente, di essere stata minacciata da Tweedy, attraverso quella lettera e quel ritaglio di giornale.
Marc è davvero preso dalla bella Amy. Ha avuto proprio un morto di gelosia nei suoi confronti, di fronte alle innocenti attenzioni del suo amico. E mi piace tantissimo di come si preoccupi per lei, sebbene finisca, con il suo tono, per volerle imporre la sua protezione. Ma Amy è una donna indipendente, che non vuole sentirsi così. Lo abbiamo già detto, e in questo capitolo lo dimostra ancora.
Ho adorato questo passaggio: <>. Ho letteralmente adorato.
Ma non credi che Marc, per quanto rude e troppo diretto a volte, sia super passionale? Secondo me è molto dolce ed è un amante appassionato. Secondo me rivelerà delle belle sorprese.
A presto, ci sentiamo domani. Un abbraccio

Recensore Junior
16/09/21, ore 11:54
Cap. 11:

Ciao carissima, come stai?
Ieri ho mandato al nostro consueto appuntamento serale, ma a mia discolpa posso dire che sono stata davvero impossibilitata da una giornata infernale.
Però, ho recuperato prima della pubblicazione del prossimo capitolo.
Ed eccomi qui, a commentare con te questo capitolo, estremamente interessante.
C'è stato un passo avanti importante tra Marc ed Amy.
Un certo avvicinamento, sia pur ancora minimo. Amy tiene il freno a mano tirato, sotto il peso dei segreti che si porta dietro e di una vita davvero difficile, in cui ha dovuto imparare a cavarsela da sola.
Lui è, ormai, irrimediabilmente attratto da lei, e cerca ogni scusa per restare soli. Non più solo per interrogarla, ma per conoscerla. Lui vuole davvero sapere chi è lei, la sua vita ed aiutarla; vorrebbe che lei si fidasse di lui e che le permettesse di aiutarla ad uscire dal pasticcio in cui lei si trova.
Ma lei è ancora lontana dal lasciarsi andare, perché ha paura delle conseguenze e perché è una donna indipendente. Una di quelle che non si poggerebbe mai ad un uomo (adoro questo, cosi moderno per quei tempi: Amy non si abbandona a nessuno, perché lei è forte e può farcela da sola).
E però, quell'uomo la intriga tremendamente. Lei, alla fine, ne è attratta e cerca di stargli lontano il più possibile perché sa, che con lui vicino, perde un po' la ragione e potrebbe lasciarsi andare più di quanto fa. E poi, ha visto quanto lui sia una persona protettiva con quelli che ama (lo ha visto con la nonna prima, e con i suoi nipoti dopo).
Marc è davvero sveglio, ed ha subito capito quanto la donna sia turbata e come quel ritaglio di giornale nasconda la chiave per capire. E non demorderà fino a quando non avrà saputo qualcosa. Chissà Amy che si inventerà per accontentarlo.
A stasera, un abbraccio

Recensore Junior
14/09/21, ore 22:05
Cap. 10:

Ciao carissima, bentrovata.
Ci salutiamo anche questa sera.
Mi piace commentare questi capitoli con te, è un po' come se fossi seduta davanti ad un caffè a commentare una piacevole lettura. Una sorta di caffè letterario che fa sempre tres chic.
Questo capitolo è stato, per lunga parte, leggero e frizzante.
Veniamo prima alle dolenti note però. Tweedy sospetta, anche se crede che Amy sia una donna che vuole derubare la contessa (proprio come vorrebbe fare lui), ed ha praticamente minacciato Amy. Qualcosa sa, sicuramente, ma non tutto: lo ha detto Amy, e per ora (tranne te che lo avrai già letto) solo lei sa la verità (io per ora faccio solo congetture).
Per il resto il capitolo è stato divertente. La povera Amy, ebbra a causa della champagne e piuttosto alticcia, era uno spasso, molto più rilassata. Povero Marc, voleva una passeggiata all'aria fresca con la bella Amy, ed è sttao interrotto dalla sua ingombrante famiglia. La giovane Lucinda è davvero fuori di sé per questo amore, e la madre Augusta difende davvero troppo questi figli (pessima cosa davvero😂😂).
La parte finale è stata esilarante. La scena di lei che sta sul tavolo per colpa del ragno fa morire dal ridere (conosco una persona che avrebbe fatto esattamente così, quindi è come se avessi visto la scena davanti ai miei occhi). E Marc ha dovuto fare il cavaliere, salvandola dal mostro feroce che avrebbe potuto aggredirla (un povero ragnetto innocente 😂). Ora lei è bloccata sul tavolo perché ha paura delle altezze: Marc si è trattenuto molto dal riderle in faccia più di una volta, è da apprezzare.
P. S. Sempre quella osservazione sugli occhi di Amy, interessantissima.
A presto cara, un abbraccio

Recensore Junior
13/09/21, ore 21:17
Cap. 9:

Ciao carissima, come stai?
Questo capitolo mi ha lasciato con il fiato sospeso fino alla fine. Percepivo la tensione della povera Amy, che voleva tanto nascondersi tra le falci per sbirciare questo fantomatico fidanzato della giovane Lucinda, ed invece veniva costantemente invasa da persone che facevano troppe, ma troppe domande.
Per fortuna ci è riuscita alla fine, e ha potuto osservare ciò che voleva. Per ora il suo segreto è al sicuro (ma sarà davvero così???) lo scopriremo.
La contessa, comunque, è veramente una forza della natura, per la sua età ha una forza vitale e di spirito incredibile e questo dialogo con lore Colborough è stato uno spasso. Gli ha preso il bastone e lo ha lanciato via, mitica proprio, lasciando sbigottito questo povero vecchio che, in quanto a fisico, sembra una vecchia carcassa, ma di mente è davvero super giovanile anche lui.
Interessante l'osservazione sugli occhi di Amy, tutto da scoprire.
A presto, un saluto affettuoso.

Recensore Junior
12/09/21, ore 22:55
Cap. 8:

Ciao carissima.
Allora avevo ragione: è un Harmony anche questo, per altro un po' vecchiotto. Secondo me quelli più vecchi sono i migliori, avendo avuto modo di sbirciare qualche trama di alcuni più recenti, che non tanto mi hanno intrigato (però ovviamente ne ho visti giusto un paio, quindi non posso generalizzare).
La storia sta entrando nel vivo e il rapporto tra Amy e il conte si è evoluto in modo significativo. Si piacciono, ed anche tanto.
Bellissima la frase in cui lui dice: è lei, la donna che ha aspettato. Un po' come se avesse riconosciuto la donna che vuole al suo fianco.
E quella stessa attrazione la prova anche Amy: al sorriso di Marc lei ha sentito il suo cuore riempirsi di un senso di felicità.
Però, Amy è ancora sull'attenti, non si lascia andare ed è controllata perché ha un segreto bello grosso da nascondere. E penso di aver intuito quale sia (già in parte lo avevo capito) e che siamo molto vicini a scoprire quale è.
La giovane Lucinda è davvero una ragazzina infantile, alle prese con un primo amore e, credo, anche oltremodo ingenua. Oltre che viziata al massimo (mi faceva un sacco ridere quando sbatteva i piedi a terra come una bambina). Ho adorato questa conversazione a tre tra Amy, Lucinda e Marcus: è stato carinissimo vedere Marc come uno zio in ogni caso affettuoso e pronto a squadrare da capo a piedi questo signorotto che sta cercando di ingannare la nipote (sono certa sia un inganno), e la complicità tra Amy e Marc.
La nonnina è una vecchietta veramente arzilla e sveglia di mente: avevo ragione che lo ha fatto apposto a lasciare il nipote solo con la sua dama di compagnia, perché lei aveva già capito tutto (le nonne sanno sempre tutto e sono un passo avanti).
Adesso vediamo questa serata come si svolgerà.
A presto, un abbraccio

Recensore Junior
11/09/21, ore 20:10
Cap. 7:

Ciao cara, è un piacere ritrovare questo bel racconto, ed anche te naturalmente. Ti ringrazio per aver notato la mia passione per la scrittura: in effetti si, scrivere e leggere mi piace molto; e se avessi più tempo mi piacerebbe dilettarmi nello scrivere e pubblicare un racconto tutto mio, ma al momento non mi è proprio possibile. E poi, in franchezza, non so se ne sono completamente in grado: una cosa è scrivere una recensione ad un lavoro altrui, un'altra è scrivere un racconto tutto proprio. Chissà, in futuro si vedrà. In ogni caso, non importa che tu non sappia scrivere. Sei comunque una amante della lettura, e leggere arricchisce molto. Per quanto riguarda il mio essere intuitiva, da ragazzina leggevo tantissimi Harmony, quindi un po' questo tipo di storie le conosco. Venendo al capitolo, devo dire che non mi aspettavo dal conte un attacco tanto frontale alla giovane Amy. Ha perso tutto il suo essere un signore, e ha davvero assaltato le labbra di Amy. Lei, comunque, è fortissima. Mi sarei aspettata uno schiaffo (ci stava tutto), ma un pugno proprio no. Ha un bel caratterino tosto. La cosa bella di questo capitolo è che, ad entrambi, questo bacio è piaciuto più di quanto si aspettassero. Lui non credeva possibile di aver ceduto così ai suoi istinti; lei, invece, pur avendolo trovato in cavernicolo nel suo cuore vuole condividere con lui la caverna (frase simpaticissima, quindi complimenti all'autore che non so chi è). Secondo me, la signora nonna trama qualcosa. Sta cercando di lasciarli soli, perché prima la sceneggiata in sala da pranzo, e poi il giorno dopo non si fa trovare dalla sua dama di compagnia. Per quanto riguarda di nuovo quel bacio, lei si è sentita offesa credendo che lui la stesse trattando come una donnaccia, perché figlia illegittima (a quei tempi, era facile che fosse così), invece penso che verrà stupita dalla risposta del conte (che immagino, ma mi riservo di dirti se era quello che sospettavo). Fortissimo che lei si era chiusa dentro la biblioteca, e lui è sbucato da un passaggio segreto. Ho adorato veramente. Un ulteriore agguato in piena regola. P. S. Ho sempre più di un sospetto su questo sfortunato matrimonio di Amy. Il bacio l'ha sconvolta molto, perché ha detto che nulla di quello che le era accaduto prima e dopo con il marito poteva prepararla a ciò, e questo mi fa pensare. Ho delle congetture, ma anche qui mi riservo a tempo debito 😂 A presto

Recensore Junior
10/09/21, ore 21:52
Cap. 6:

Ciao, bentrovata.
La tua risposta alla mia precedente recensione mi ha fatto davvero sorridere molto.
Si, diciamo che dopo giornate di studio, quando mi butto nella lettura dei racconti alla sera ho bisogno di svagare. E la mia testa vola, facendo un sacco di congetture.
Anche se, sono sempre più convinta che Amy sia invischiata in un segreto un po' pesante, e che questo suo matrimonio qualcosa di nebuloso lo nasconda.
In ogni caso, questo capitolo è stato davvero frizzante. Lo scambio di battute di Marcus ed Amy è molto sagace, si tengono testa e si stuzzicano molto. Tra di loro c'è tensione, sicuramente, ma non solo perché lui sta indagando e lei si sta difendendo, ma percepisco una certa tensione anche fisica tra di loro, una attrazione.
Lei, sicuramente, avverte delle sensazioni di "calore" quando lui la sfiora, anche se questo suo indagare la infastidisce e la stare sul filo del rasoio.
La nonna - lady Hawkridge - è una macchietta, sembra una vecchina svampita e non in grado di cavarsela da sé, ed invece ha fatto questa scenetta a tavola, fingendo un malore, e si divertiva molto della risposte di Amy ai danni del nipote. Voleva, per qualche ragione, lasciarli soli, chissà perché.
Mi ha divertita comunque molto.
Infine, credevo che lui sarebbe stato furioso per il non il fatto che Amy non si fosse presentata all'appuntamento che lui - non tanto gentilmente - le aveva imposto. Immaginavo che sarebbe rimasto ad aspettarla, invece mi ha proprio sorpreso che l'abbia seguita, e anche molto divertita. Così come è stata divertente la battuta un po' piccante che lui le ha fatto, e la sagace risposta di lei.
Sono uno spasso questi due insieme.
A presto

Recensore Junior
09/09/21, ore 22:20
Cap. 5:

Ciao, bentrovata.
Questo capitolo è stato molto interessante. Si è scoperto un nuovo aspetto della vita personale di Marcus: era fidanzato con la giovane Ketty, che lo ha lasciato così, di punto in bianco, ad un giorno dalle nozze. E - con il carattere che si ritrova lui (così austero ed inflessibile) - mi ha stupito trovarlo così dolce e affettuoso con la giovane che lo ha lasciato praticamente ad un passo dal matrimonio, oltraggiando anche la sua persona e la sua famiglia (a quei tempi, una cosa simile era un vero scandalo, anche se siamo sinceri non piacerebbe a nessuno, nemmeno nell'era moderna, essere lasciati sull'altare insomma). Questo mi fa pensare che dietro questo fidanzato e le nozze mancate ci sia ben altro, che non è mai venuto fuori visto che le pettegole del paese hanno detto che i motivi della rottura sono tutt'ora ignote.
Venendo allo scontro tra Marcus ed Amy, lei dovevo dire che ha davvero carattere da vendere. Non solo risponde a tono al conte, ma ha anche osato non presentarsi ad un appuntamento che lui aveva fissato, con un cipiglio piuttosto autoritario. Non era un invito, era praticamente un ordine. E lei ha ormai già preparato bene delle risposte da dare, e a guardasi le spalle, così da non essere più colta di sorpresa. Il che mi conferma che ha un segreto che vuole tenere ben celate: solo chi ha qualcosa da nascondere ha paura che altri possano fare domande troppo insistenti.
A presto, non vedo l'ora di leggere il prossimo capitolo, perché immagino ci sarà una reazione da parte di Marcus a questi comportamenti della dama di compagnia della nonna. Insomma mi aspetto un contrattacco

Recensore Junior
08/09/21, ore 19:51
Cap. 4:

Ciao cara, bentrovata.
Trovo adorabile che tu abbia usato come nickname il nome di tuo figlio, e che lui ti appoggi in questa passione.
In ogni caso, ti ringrazio per le belle parole che mi hai rivolto. E le ricambio allo stesso modo: si capisce subito che sei dolcissima e di buon cuore.
In ogni caso, sei appena diventata la mia consulente in fatto di racconti storici, mi affiderò a te per cercarne di carini.
Detto questo, il capitolo 4 è stato molto più dinamico del precedente.
Interessante davvero il dialogo tra Marcus ed Amy. Lui è davvero un uomo sfrontato, e sicuramente diretto. Non gira molto intorno con le parole a costo di risultare davvero offensivo. Molto ammirevole la preoccupazione per la nonna. Sicuramente è scaltro, perché ha fatto domande precise e mirate, e ha un buon intuito: la giovane donna ha molti più segreti di quanto abbia rivelato.
Amy, dal canto suo, non si è lasciata (in apparenza) intimidire dalla figura imponente e dalle parole dell'uomo (sebbene le sue minacce, ed il suo indagare abbia messa in apprensione). Ha reagito in modo molto composto alle evidenti provocazioni che ha dovuto subire; ed è stata altrettanto diretta anche lei, nel non fingere di non capire dove il suo interlocutore volesse andare a parare. In ogni caso, il suo passato per ora è molto oscuro, e molto lacunoso il profilo relativo al suo defunto marito: mi dà (curiosamente) da pensare.
Vedremo come andrà a finire.
A presto

Recensore Junior
08/09/21, ore 00:25
Cap. 3:

Ciao, bentrovata/o.
Non avevo capito che non fosse un tuo racconto, ma per me non è assolutamente un problema: se una storia è bella resta bella, a prescindere da chi l'abbia scritta.
Anzi, trovo molto carino che tu - come altri autori - vogliate condividere con i lettori di questa piattaforma, gratuitamente, delle storie che vi hanno colpito o vi sono piaciute.
Devo dire allora che, come me, sei un appassionato del genere storico.
In ogni caso, continuerò a leggere il racconto.
In questo capitolo c'è un dialogo interessante tra nonna e nipote. La signora è davvero una donna di buon cuore, perché ha accolto una giovane nella sua casa, come dama di compagnia, senza informarsi minimamente di quale sia la sua storia e se essa corrisponda a verità. Comprendo, allora, la preoccupazione del nipote, che giustamente teme che la povera nonna si sia imbattuta in una truffatrice che vuole solo dilapidarne il patrimonio e approfittarsi della sua bontà. Io anche credo che la giovane Amy nasconda ben più di un segreto, e non vedo l'ora di scoprire quale sia.
Dal canto di Marcus, mi è parso di capire che anche lui abbia un passato di sofferenze.
Al prossimo capitolo.
P.s. Non preoccuparti per l'impostazione della pagina, era giusto un suggerimento per rendere più agevole la fruizione della lettura ma se non ci sei riuscita ci accontentiamo ugualmente. Tanto non sarà questo a scoraggiarmi.
A presto

[Precedente] 1 2 [Prossimo]