Storie originali > Romantico
Segui la storia  |       
Autore: Agueda    25/11/2021    0 recensioni
Decisa,impietosa ,devastante . Chiara Bennett
Architetto di fama , ha dovuto decidere in un attimo la sua relazione sul progetto architettonico che si sta discutendo nella sua azienda! .
Il motivo ?? È tutti altro che professionale !!!
L ideatore è l unico uomo sulla terra che i non avrebbe mai più voluto rivedere.
Vito Gomez è forte ed irresistibile come allora, ma non sa che dopo la bravata fatta un anno mezzo prima , è successo un fatto importante. Lei ..
Genere: Romantico | Stato: in corso
Tipo di coppia: Het
Note: Lime | Avvertimenti: Tematiche delicate | Contesto: Contesto generale/vago, Universitario
Capitoli:
 <<    >>
Per recensire esegui il login o registrati.
Dimensione del testo A A A
7 Novembre
Due settimane dopo

" Livia"

In queste due settimane, io e Vito, facevamo i turni per occuparci di Chiara, se lui faceva la mattina, io facevo il pomeriggio o vice versa.
Spesso Vito  si occupava di lei, la lavava, gli leggeva dei libri, e spesso gli portava dei fiori , ogni due giorni gliene portava di nuovi,  di questo passo, sarebbe nato un giardino, se avesse continuato a portare fiori.
Tutto filava liscio,  ma  sentivo che c era qualcosa di diverso nella aria oggi.

Infatti , ne ebbi la conferma .
Erano le tre del pomeriggio, e come mio solito stavo andando in ospedale da Chiara, quando mi trovai davanti Vito Gomez.
-che ci fai qui?
-vado da Chiara.
-io anche
-scusa,  se tu sei qui,  ed io anche stamattina con lei chi c è stato? ?
-Pensavo ci fossi tu , e infatti stavo venendo a darti il cambio.
-no, no no io pensavo ci fossi tu!
D istinto corremmo verso la stanza di Chiara,  ma arrivati , li ci bloccammo come statue.
Nella stanza di Chiara  c era Betty sue con la piccola Fanny. Entrambe avevano il camice mascherina e cuffia.
Mentre eravamo li a fissare il vetro ci venne incontro il medico.
-di solito, è vietato, fare venir bambini in piccola età, ma è stato un bene per la ragazza .
-in che senso??
-mentre c era la bambina, io ho controllato i parametri vitali mentre la bambina era posata sul lettino, e lei ha reagito bene.
-capito
-comunque dottore i parametri vitali,come sono ???
-sono buoni, ma è il suo corpo che deve reagire agli stimoli.
-comunque possiamo entrare?
-Sì,  signor Gomez ma uno alla volta,  e non fatela affaticare.
-ok.

Il dottore ci lasciò li davanti. Betty sue uscì dalla stanza e diede il cambio a Gomez.
Lui gli chiese di lasciargli Fanny .
Alla inizio  Betty fu perplessa nel farlo, ma poi guardò me è gliela lasciò senza dire nulla.

❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤

Due settimane dopo
7novembre

"Vito Gomez"

Avevo appena finito di riassettare il mio studio, e come da prassi, da un paio di settimane ad oggi , andavo dal mio interstellar in ospedale.
Infatti così fu.
Erano le tre quasi e cinque del pomeriggio quando arrivai  in ospedale , e m imbattei in Livia.
-che ci fai qui?
-vado da Chiara.
-io anche
-scusa,  se tu sei qui,  ed io anche stamattina con lei chi c è stato? ?
-Pensavo ci fossi tu , e infatti stavo venendo a darti il cambio.
-no, no no io pensavo ci fossi tu!
D istinto corremmo verso la stanza di Chiara,  ma arrivati , li ci bloccammo come statue.
Nella stanza di Chiara  c era Betty sue con la piccola Fanny. Entrambe avevano il camice mascherina e cuffia.
Mentre eravamo li a fissare il vetro ci venne incontro il medico.
-di solito, è vietato, fare venir bambini  in piccola età, ma è stato un bene per la ragazza .
-in che senso??
-mentre c era la bambina, io ho controllato i parametri vitali mentre la bambina era posata sul lettino, e lei ha reagito bene.
-capito
-comunque dottore i parametri vitali,come sono ???
-sono buoni, ma è il suo corpo che deve reagire agli stimoli.
comunque possiamo entrare?
-Sì,  signor Gomez ma uno alla volta,  e non fatela affaticare.
-ok.

Il dottore ci lasciò li davanti. Betty sue uscì dalla stanza e diede il cambio a Gomez.

-Betty, potrei tener con me Fanny???
il suo volto divenne bianco, come quello di Livia quando gli domandai chi fosse il padre di Fanny.
Poi dopo qualche istante, mi diede la bambina, ed io entrai nella stanza.

quando entrai pogiai Fanny nel letto vicino a Chiara, ed io mi sedette sulla sedia.

" non spetta a me , dirti cosa devi fare, ma sii almeno cosciente di cosa perderai, se ci lasci.
Betty, Liv, io (anche se mi odi) e Fanny,  soprattutto Fanny abbiamo bisogno di te. Senza te, saremo  persi.
Tu sai benissimo che mi sto comportando da strano, ma almeno fallo per i tuoi. "

Come mio solito stavo per prendere la sua mano, quando ad un tratto sentì una voce..

"cosa. Vedi stando qui divento pazzo, ora sento anche voci"

-perdonami, non sei pazzo, perdonami
-Ossignore interstellar!!! Ti sei svegliata!!!

A un tratto  i macchinari emisero un suono assordante,  lei stava avendo una crisi , infatti i medici mi fecero uscire assieme alla bambina,  per controllare tutti i monitoraggi .
Quando raggiunsi Liv e Betty, erano agitate come me, ci fecero accomodare in sala d attesa. Una cosa c era aveva parlato mi aveva detto " perdonami" .

Angolo autrice...

Ragazzuoli  belli, questo  capitolo è  corto, lo so e vi chiedo di perdonarmi, ma il tempo non è  stato  dalla mia parte.  Mi dispiace lasciarvi con un semplice  << perdonami >>
Ma nel capitolo successivo , si scopriranno molte cose...   Vi lascio con una piccola... Anticipazione...

<< mani nelle mani, vedo due ragazzi dentro un mondo di canzoni e di poesia. Domani, noi domani, ma stanotte tu rimani, non mi chiedere di fari andare via...  Tu sei passione e tormento, tu sei aurora e tramonto. ....(mani nelle mani di Michele zarrillo san remo 2017) >>

<< ti prego, so di aver sbagliato, ma per te andrei anche all inferno.. Pur di saper che almeno tu mi voglia bene. >>

Ragazze a voi l immaginazione di chi potrebbe  dire queste frasi...

   
 
Leggi le 0 recensioni
Segui la storia  |        |  Torna su
Cosa pensi della storia?
Per recensire esegui il login oppure registrati.
Capitoli:
 <<    >>
Torna indietro / Vai alla categoria: Storie originali > Romantico / Vai alla pagina dell'autore: Agueda