Recensioni per
Your worst nightmares
di I_love_villains

Questa storia ha ottenuto 10 recensioni.
Positive : 10
Neutre o critiche: 0


Devi essere loggato per recensire.
Registrati o fai il login.
Recensore Junior
25/07/21, ore 22:35

Ciao,

Is it too weird to write this review in English? It doesn't really matter, I suppose... it will be a bilingual review as the text ;)
This story blew my mind! I'm going to tell you why.

Ho letto il testo ascoltandone la canzone, poi ho riletto senza scinderlo.
Ma che diavolo! O come direbbero i nostri amici: what the hell! Credo, no, sono sicura di non aver mai letto una storia di zombie dove qualcuno mantiene una coscienza umana, (anche se di umano qui ci vedo ben poco... voglio dire, ma serviva?! xD)
In realtà non c'è molto altro che posso aggiungere, tranne che l'ho trovata un'idea molto originale. Una follia mascherata da romanticismo... gli ha rubato il cuore... letteralmente! Hai rubato anche il mio: sei ufficialmente nella mia top 3 di autori del genere horror!
Gli zombie sono fra le mie passioni, ma avrei apprezzato comunque questa storia per, ripeto, l'originalità. Inoltre anche il mio anelare al macabro avrebbe, e ha, trovato terreno fertile!
Non mi resta che farti i complimenti.

See ya soon,

-Agp.

Recensore Junior
25/07/21, ore 21:51

Ciao,

Sono tornata. Ero molto curiosa di leggere anche questa storiella per via del titolo, banalmente, e meno scioccamente perchè le precedenti storie mi erano davvero piaciute. Bando alle ciance!

Questa storia è terrificante... Linnie non solo può interagire materialmente col mondo fisico, -scoperta alquanto inquietante, dal momento che pensavo fosse solo una manifestazione che unicamente la Tina fosse in grado di “apprezzare”- inoltre questa creatura ha poco o nulla di angelico! Questo è un demone... un demone infantile che s'improvvisa giustiziere, violando gli stessi concetti che si illude di difendere. Come se tutto questo non fosse sufficiente, infine viene rivelato il suo “vero” aspetto, tutt'altro che grazioso...
Mi chiedo quanto sottile possa essere il confine che la separa dal far del male alla stessa Tina, magari quando la giovane non si comporterà più da “vittima”, quando non lo sarà più. O quando Tina collegherà le sue fortune con le tragiche sfortune dei suoi “rivali”...
Tina non potrà mai davvero maturare se tutte le sue vittorie sono frutto di violenza. Il dialogo è la vera mancanza in tutto questo, perché anche delle minacce sarebbero state più costruttive della morte... in essa, infatti, non ci vedo nulla di costruttivo, ma qualcosa di solo e unicamente distruttivo... fine a sé stesso.
Non so perché la creatura si sia legata a lei, so solo che la sua presenza non infonde sicurezza... anzi...
Un'altra storia meritevole di lode! Piacevolmente disturbante e sbagliata!

A presto,

-Agp.

Recensore Junior
19/07/21, ore 12:27
Cap. 3:

E sono ancora qua!

No, vabbè... va bene tutto, ma "sono atei" mi ha fatto morire dal ridere! Non riesco...! xD Geniale! Bibbia e rosario... sono atei ahahah! Questa storia è una piccola perla!
Mi do un contegno. Penso che tu abbia reso benissimo quelle situazioni random in cui ti becca la paura di punto in bianco. Mi ci sono ritrovata appieno! Un'altra valanga di complimenti.
Grazie, mi hai intrattenuta e mi hai fatto ridere come un'ebete!
Per ora mi fermo qui, ma questa raccolta va dritta nelle mie "seguite". Non so come farai a mantenere un simile livello, ma qualcosa mi dice che non rimarrò delusa!
Brava, davvero.

A presto,

-Agp.

Recensore Junior
19/07/21, ore 12:08
Cap. 2:

Rieccomi,

Ehm...? Go on, get your revenge, girl! (Meglio non inimicarsela questa.)
Pensavo che gli avrebbe fatto mangiare qualcosa tipo blatte ecc. Anche se dato lo scatto d'ira con cui si è aperta la vicenda mi sembrava poco credibile, lo ammetto.
Comparse le formiche ho pensato che al massimo si sarebbe fatto una scorpacciata di vitamine e proteine... ma se fossero state rosse allora probabilmente sarebbe soffocato a causa delle punture velenose e brucianti (possibile?). A proposito, di cosa è morto? Shock anafilattico o gli è preso un coccolone? Trauma cranico? Non ho capito xD
Psicopatica questa!
"...ed ebbe perfino il tempo di pulire il pavimento" mi ha stesa, comunque!
Mi ha molto divertita anche questa storiella, un altro po' di complimenti meritati!
Spero non ti dispiaccia, io continuerei a leggere e commentare.

A presto,

-Agp.

Recensore Junior
19/07/21, ore 11:41

Ciao,

Wow! E' una storia che si legge in breve tempo eppure esso si dilata per la mole di informazioni che il lettore è costretto a ricevere. Informazioni e immagini che mi hanno fatto venire un senso di nausea che continua anche ora che ti scrivo...!
Pensavo che fosse solo un delirio... ne ero assolutamente convinta. Quando si ha la febbre alta, soprattutto da bambini, sono incredibili le cose che ci mostra una mente confusa. Quando ho letto che si svegliava, mi son detta: "bene, ora si sveglia (dall'incubo)!" Ho pensato che nel delirio si fosse messa a camminare per casa e si fosse ritrovata nel salotto. Un corno! Era tutto reale...
Penso che tu abbia fatto davvero un ottimo lavoro! I complimenti sono sinceri, quasi d'obbligo.
Penso che andrò a leggere anche le altre... togli il penso.

A presto,

-Agp.

Nuovo recensore
22/06/21, ore 15:19

Se l'obiettivo era "dare qualche brivido" direi che l'hai raggiunto eccome. Un racconto davvero inquietante. Non ho capito se è parte di un progetto più lungo, ma leggerò senza dubbio altre cose. Stile scorrevole, descrizioni efficaci e grande attenzione per l'atmosfera. Ottimo.

Nuovo recensore
26/05/21, ore 09:43

Sì, sicuramente gli amici saranno leali e non si faranno uccidere, come no, ahaha!

Ma è di tua invenzione? Perché è davvero bello, ci sono dei rituali proprio stupidi o soprattutto senza benefici, ma questo è inquietante sul serio!

Molto bello.

Nuovo recensore
25/05/21, ore 21:14
Cap. 2:

Ciao.

Mamma mia, io ho il terrore delle formiche, non so come abbia potuto lei raccoglierle, vendetta o meno! Povero Rob, mollalo e basta, no? Che incubo assurdo, mi è venuto da grattarmi XD.

Nuovo recensore
16/08/16, ore 21:57

Premetto che è la mia prima recensione.La cosa che più mi ha colpito della tua storia è la tua scrittura così evocativa. Ho visualizzato nella mia mente ogni dettaglio da te descritto, e in certi frangenti mi è sembrato di percepire sulla mia pelle quello che la protagonista stava vivendo: il senso di nausea quando apre gli occhi, la consistenza della cicatrice, e la consapevolezza di essere sul punto di morire. 
Complimenti davvero! 

Recensore Veterano
27/06/16, ore 15:46

Sì, direi decisamente inquietante... Povera ragazza, per una semplice febbre si ritrova ridotta ad un colabrodo umano! Nom chiamerei più un medico se non fosse che non ne ho mai avuto bisogno: sia mia madre che mio padre lo sono quindi sto tranquilla XD.
Molto carina, ne aspetto un'altra
L_A_B_SH