Recensioni per
La Battaglia di Aguillon
di Lady_Crow

Questa storia ha ottenuto 18 recensioni.
Positive : 18
Neutre o critiche: 0


Devi essere loggato per recensire.
Registrati o fai il login.
[Precedente] 1 2 [Prossimo]
Recensore Master
12/12/22, ore 15:29

Lo sapevo! Sapevo che Philippe Gaston non avrebbe mollato, che avrebbe trovato uno dei suoi modi per seguire il fratello e saperne di più. Mi è piaciuto molto come racconti dello stato alterato e febbricitante di Gerard, le immagini più vivide i colori e le cose rallentate, conseguenza della febbre e del malessere della guardia... spero che Philippe riesca a trovarlo e che riescano a fuggire.
A presto
Ladyhawke83

Recensore Master
12/12/22, ore 15:25

Oh mamma mia! Che ansia! Non vorrai dirmi che quest’incubo è più di ciò che sembra, più di un sogno, un presagio? Con Isabeau incinta e Navarre che sogna il vescovo e la maledizione che torna, non c’è proprio da stare sereni. Avranno mai un po’ di gioia questi due amanti peregrini?
Bravissima come sempre!
A presto
Ladyhawke83

Recensore Master
12/12/22, ore 15:22

Eccomi qua, adesso che ho tempo.
Mi piace molto il personaggio di Gerard sai? Pur essendo originale, trovo che lo hai inserito talmente bene con il resto da sembrare Canon.
Molto bello e azzeccato poi tutto il pezzo che riguarda il suo pensare a Philippe, alle cose che lo
Accomunano come fratello, a quelle che invece li differenziano, appunto: il gatto e il topo.
È ferito ed è prigioniero e c’è un accampamento di nemici, le cose si fanno ancor più complicate di come sembrano, speriamo che sappia cavarsela.
A presto!
Ladyhawke83

Recensore Master
12/12/22, ore 15:16

Ciao carissima! Avevo già letto questo capitolo tempo fa ed ero sicurissima di aver già recensito, invece sono stordita e la recensione non l’avevo ancora fatta.
Mi è piaciuto questo capitolo, soprattutto il richiamo di Isabeau alla sua vita di prima, la sua semivita, che adesso è una vita completa, ma non esente da pericoli perciò. Capisco bene il suo disagio nell’abitare le stanze che furono del vescovo e dal diversi guardare continuamente le spalle. Ma che bella rivelazione però: Isabeau è incinta! Inaspettato ma bello, chissà come gestirà la cosa... e Imperius, beh non poteva essere che lui il primo a saperlo.
Complimenti e volo a leggere/recuperare il resto!
Tua Ladyhawke83

Recensore Master
21/04/22, ore 04:26
Cap. 13:

Pensare a Navarre che ride o sorride è sempre bello, ma mi fa un po’ di malinconia, perché penso al compianto Rutger Hauer che a lui dava il volto e che, per me, sarà sempre Navarre...
Certo nemici in Aguillon, e come non averne? Anzi è già ben strano che non si siano palesati prima. Spero che quel dettaglio sfuggito al nostro capitano non venga fuori troppo tardi, altrimenti davvero per questi due amanti #maiunagioia
Sono in pensiero per i fratelli Gaston, sappilo...
A presto
Tua Ladyhawke83

Recensore Master
21/04/22, ore 04:20

Che bello vedere che comunque, nonostante non siano mai stati veramente “fratelli” vissuti insieme. Gerard e Philippe si cercano e già ci tengono l’uno all’altro. Che angoscia pensare a Philippe di nuovo in prigione o peggio... sapevo che avrebbe tentato la fuga, ma sono immensamente dispiaciuta per Gerard che è stato colpito.
Mi piace molto come hai descritto il tutto, il loro incedere, la fatica, il paesaggio, il peso del silenzio... riesci a rendere tutto vivido, interessante e perfettamente coerente con la storia che tutti conosciamo... seppur questa sia una parte diversa e nuova, sembra uscita direttamente dalle atmosfere del film...
A prestissimo. Volo a leggere l’ultimo aggiornamento!
Tua Ladyhawke83

Recensore Master
21/04/22, ore 04:09

Oddio! Decido di riprendere da dove avevo interrotto per farmi compagnia a causa dell’insonnia, e cosa trovo? Una piccola sorpresa, direi totalmente inaspettata, ma coerente e che mi ha emozionato tanto. Un fratello, Philippe ha un fratello? Che emozione! Ma adesso? Adesso sono curiosa di sapere tutto!
Hai descritto le emozioni di Philippe in maniera perfetta e poetica, a leggere di lui qui, mi pare quasi che sia il tuo personaggio più riuscito, quello a cui tieni di più, perché riesci a dargli quella profondità e sfaccettatura che lo rende più vivo, più tuo. Insomma un topo, resta un topo, ma se ne scrivi tu diventa quasi un piccolo eroe...
Complimenti per questa tua nuova idea e scusa il ritardo epico con cui ho letto e recensito!
A presto
Tua Ladyhawke83

Recensore Master
19/11/21, ore 04:07

Eccomi tesoro! Come sempre insonne, ma stavolta è perché ho marito infortunato a casa e bimba con tosse notturna...
Sai quanto io ami Philippe, mi è serie piaciuta la sua sfacciataggine, la sua intraprendenza, che però faceva a pugni con l’idea di sé di non valere niente, di aver timore di Dio, di vivere davvero. Di essere qualcuno...
Leggendo di lui che viaggia di notte con un soldato sconosciuto che non è Navarre devo dirtelo un po’ mi inquieta.
Poi da fangirl e boyslove quale sono ho pensato a svariate robe che non sono riproducibili in questa sede. Sappi che, per assurdo, ho addirittura pensato ad una ship Philippe /Gerard e ti ringrazio per questo. Mi fai sognare con questa storia, mi fai immaginare cose e situazioni, mi fai venire la curiosità e l’aspettativa. Il che non è impresa facile, dato che conosco ogni cosa del film. Insomma davvero mi piace come stai sviluppando tutto, anche se sono un po’ folle a volte a pensare a certi scenari...
Notte e grazie per aver scritto di loro e di continuare a scriverne!
Ladyhawke83

Recensore Master
11/11/21, ore 06:18

Eccoci al dunque. Ed ecco che mi sono messa in pari finalmente! Ma ora sto peggio perché voglio sapere come continua e dovrò aspettare!
Molto bella questa scena conviviale con loro quattro, mi è piaciuta molto perché nel film loro quattro, da umani, interagiscono poco e solo alla fine del film.
Mentre qui cenano e parlano come amici e confidenti e l’ho amato davvero questo dettaglio.
Alla fine la visione è giusta e Navarre alla fine è costretto a credere... e Philippe, che in realtà è sempre stato il fulcro di tutto, ma non si rende conto della propria importanza, accetta di andare in missione di avanscoperta per vedere chi e cosa sta marciando su Aguillon...
Bello, bello, bellissimo!
Aspetterò fiduciosa il prossimo aggiornamento.
Lo sai già quanto io sia entusiasta di questa tua idea e storia!
Un abbraccio
Ladyhawke83

Recensore Master
11/11/21, ore 06:06
Cap. 8:

La percezione dell’alba e del tramonto resta nei nostri due amanti. Come Navarre percepiva, nella maledizione, il calar del giorno, anche Isabeau lo faceva per l’alba. E questa cosa è rimasta, come potrebbe essere altrimenti? Quando la tua vita umana è legata al ciclo degli astri, in un maleficio, non puoi non subirne gli effetti anche dopo che questo scompare...
Quindi sia Isabeau che Navarre sono assorbiti loro malgrado dal dovere verso Aguillon? Come tutti i signori che si rispettano, ascoltano il popolo e prendono decisioni, però immagino quanto possa essere dura governare una città che per tanto tempo non è stata casa tua e che temevi.
Per fortuna arrivano i nostri due folli a dare supporto e refie.
Philippe e Imperius sono addirittura nelle ballate del villaggio?
Non so perché ma mi fa sorridere l’idea di un Philippe coraggioso e epico...
Portano notizie non buone e non vedo l’ora di leggere come reagiranno Isabeau e Navarre cal racconto di Imperius: gli crederanno? Davvero li aspetta un brutto presagio?

A presto
Ladyhawke83

Recensore Master
11/11/21, ore 05:54

Leggendoti ho proprio avuto nostalgia del film!
Che bello leggere di un Imperius così lucido e determinato nonostante l’età, gli acciacchi e tutto il resto!
Così ha avuto una visione? Abbastanza chiara direi... i lupi rappresentano i fratelli Marquet, Leroy e il pericolo imminente su Navarre...
Che bello lo scambio di battute finali tra Imperius e Philippe, proprio da loro, in una parola: perfetto.
A presto!
Ladyhawke83

Recensore Master
11/11/21, ore 05:47
Cap. 6:

Che bello questo spaccato sui pensieri di Navarre, la sua angoscia e i suoi ricordi dolorosi, la sua esperienza di assenza del volto di lei nei ricordi è tangibile ...
Mi sono sempre chiesta come si può restare uniti, restare fermi nel cuore, pur con tutto l’amore che c’è, per due anni senza potersi vedere e vivendo braccati.
Il tuo capitolo un po’ mi risponde: ci si riesce con un enorme sforzo di volontà, ma per farlo si sacrifica qualcos’altro, per forza.
Navarre ha sacrificato nelle lunghe notti della maledizione la luna, ma ora che può stare con Isabeau, sembra che comunque la serenità non torni e che l’angoscia si faccia ancora più grande, come la paura di perdersi di nuovo.
E chi non la avrebbe?
Si potrebbe chiamare disturbo da stress post traumatico, ma per abbreviare lo chiameremo “cattivo presagio”.
Il nostro caro vecchio Imperius poteva mancare? E Philippe? Certo che no!
Ritornano ad Aguillon quindi, sperando che non rischino la pelle anche loro...
Complimenti anche per questo capitolo, ma ormai lo sai, sono “persa in questa storia”.
A presto
Ladyhawke83

Recensore Master
11/11/21, ore 05:37
Cap. 5:

Eccomi! Sono un po’ insonne, quindi ne approfitto per leggere e recensire la tua storia... sono rimasta un poco indietro e ho voglia di recuperare... in fondo in dieci anni su Efp, sei la prima che scrive una così bella e lunga storia sul mio film preferito di sempre ...
Questo capitolo mi è piaciuto molto, perché introduce qualcosa che nel canone non c’è.il fratello di Marquet, ma anche le dinamiche con Roma, la chiesa di allora e il Papa.
Ho adorato i dettagli, i pensieri di Leroy, la sua introspezione, esteticamente ho potuto figurarmelo perfettamente...
Capisco la sua posizione e mi inquieta un po’ la chiusa sul pensiero che Navarre muoia sulla sua spada, perché da proprio la sensazione che voglia ricalcare le orme esatte del fratello, ossessione per Navarre compresa.
Davvero un ottimo capitolo e sviluppo. Sono veramente entusiasta di poter leggere e confrontarmi con te su qualcosa che finora interessava a me sola e a poco altri...
Tra l’altro tutto è scritto magnificamente, senza errori, quindi è davvero una gioia per me leggerti!
A presto!
Tua Ladyhawke83

Recensore Master
20/10/21, ore 19:42

Ehi, scusami, sono la tua più affezionata lettrice eppure riesco a recensire solo ora. Tu non si che gioia mi da non essere più l’unica a scrivere in questo fandom e con una tale conoscenza del film, quale hai anche tu.
È proprio una di quelle gioie da occhi a cuore...
Comunque tornando al capitolo, ti devo confessare che io ho un certo blocco, non riesco a scrivere di loro in maniera erotica o sensuale, di chiunque altro sì, ma su isabeau e Navarre provo un pudore esagerato, e dall’altro lato penso che non vorrei rovinare qualcosa che appare perfetto nel film come il loro amore.
Ma come ne scrivi tu lo adoro, loro che si risvegliano insieme, felici appagato, insomma è tutto bello è perfettamente coerente con loro due.
E poi, poi ci metti pure l’angoscia, il ricordo, il segreto macabro nella stanza del vescovo... insomma penso proprio non sarà l’ultima cosa che capiterà a loro due, ma apprezzo che IsAbeAu non abbia avuto timore di esplorare qualcosa di così sinistro. D’altra parte lei ha vissuto solo nei boschi per due anni, dovrebbe aver paura di una segreta?
Mi è piaciuto tutto tanto tanto, bravissima!
Non sia quanto sia entusiasta di questa tua storia e di questa tua idea, quindi da fan e da scrittrice di fandom desolato, devo solo dire che mi hai dato una gioia e me la tengo stretta!
A presto
Ladyhawke83

Recensore Master
23/09/21, ore 12:10

Ciao tesoro, passo adesso che ho un attimo di tempo.
Interessante questo tuo sviluppo nel considerare Navarre come il nuovo Signore e Isabeau come la nuova Signora (dico signora perché Re e Regina mi suona male, dato che Aguillon non è un regno, ma una città) ed è comprensibile che Isabeau non se la senta di restare o di prendersi responsabilità. Chi vorrebbe mai restare a governare un luogo che è stato per anni fonte di sofferenze umane e spirituali?
Comunque sia, mi piace la tua reinterpretazione di tutta la vicenda.
Complimenti e a prestissimo.
Ladyhawke83

[Precedente] 1 2 [Prossimo]