Recensioni per
La cittadina
di Jasmine54

Questa storia ha ottenuto 9 recensioni.
Positive : 9
Neutre o critiche: 0


Devi essere loggato per recensire.
Registrati o fai il login.
Nuovo recensore
31/07/22, ore 18:08
Cap. 7:

“Spesso i loro figli, seduti sulla parte posteriore della macchina, ben vestiti e con aria annoiata, salutavano i propri amici, sbuffando senza ritegno.” Mi sono immaginata degli adolescenti con vestiti di marca e l’ultimo modello di smartphone che si lamentano di quanto siano insoddisfatti della loro vita. Magari, al contrario, i “vacanzieri” sul fiume hanno molto meno, ma sono più che contenti di quello che hanno. Tutto sempre molto realistico.

Nuovo recensore
31/07/22, ore 16:46
Cap. 6:

Credo che un personaggio un po' eccentrico esista in ogni cittadina, tutti li conoscono almeno di vista.
Flavia e il marito sono proprio una bella coppia, il ritratto del matrimonio felice e romantico che tutti vorrebbero avere.

Nuovo recensore
31/07/22, ore 16:40
Cap. 5:

Le perpetue sono fastidiose come pochi, tanto nel racconto quanto nella vita reale. Si sentono in dovere di giudicare tutto e tutti, sentendosi sempre un gradino al di sopra. Sei sempre brava a narrare lo scorrere della vita in una piccola città, fin nei dettagli di tradizioni secolari che vengono portate avanti ancora oggi, con gli stessi ritmi rimasti invariati.

Nuovo recensore
31/07/22, ore 16:33

Sono tornata dopo un po' e ho scoperto con piacere che hai continuato ad aggiornare, pertanto a poco a poco recensirò tutti i capitoli.
Questo capitolo è parecchio forte, racconta di un dramma quotidiano che purtroppo è vissuto da molte persone, le quali spesso rimangono in silenzio. Sei riuscita a raccontarlo in modo delicato e rispettoso, dando voce alle vittime di questi abusi.

Nuovo recensore
15/07/22, ore 00:40

Ciao! Sono un ragazzo e ci ho pensato un po’ prima di recensire. Alla fine ho deciso di farlo perché questo capitolo merita davvero un paio di parole e anche più di un paio. Sono cose che capitano tutti i giorni e spesso vengono silenziate per tanti motivi tra i quali la mentalità generale. Non entrerò nel merito del fatto in sé perché credo e spero che su questo siamo tutti d’accordo, ma a me quello che ha shoccato di più è il commento degli uomini che non credono che i fatti siano andati davvero così. So che ci sono ancora persone che la pensano in questo modo e io ritengo che sia molto triste. Tu sei stata molto brava a raccontare la sofferenza di questa povera ragazza. Aspetto i prossimi capitoli.

Nuovo recensore
14/07/22, ore 21:43

Ciao Jasmine,
sono nuova sul sito e mi sono imbattuta casualmente nella tua storia, cercando una lettura leggera per la sera. Parto col dirti che mi piace il modo leggero e fine che hai di scrivere, i capitoli seppur brevi si leggono piacevolmente.
Di norma, avrei aspettato di leggere l'ultimo capitolo prima di postare una recensione, ma dopo la svolta inaspettata di questo capitolo mi sono detta: "No, ok, stop... devo fermarmi e lasciare un commento." Quindi, eccomi qui.
Sono molto sensibile al tema della violenza, soprattutto quando è rivolta a donne, bambini e animali (ovviamente, è da condannare anche in tutti gli altri casi, in ogni sua forma). La scena e le dinamiche che hai descritto tu sono parecchio forti proprio perché lasciano intendere quello che c'è dietro, che tu hai ricreato sapientemente con un "detto-non detto". Sei stata brava anche a smorzare il dramma con un velo di ironia: "Insieme salirono in macchina e si diressero verso la casa di Marisa, questa volta portando la copia delle chiavi dell’appartamento della ragazza e - non si sa mai - il mattarello di legno."
Che dire infine dell'ultima parte, del giudizio della gente? Niente, si commenta da sola. Tutto molto reale, purtroppo...
Sono contenta di avere trovato per caso questo racconto. Un saluto,
Ginevra

Nuovo recensore
13/07/22, ore 18:27

Simpatico il professore. Purtroppo, nelle piccole città di provincia, la mentalità è quella che hai descritto tu.

Nuovo recensore
08/07/22, ore 13:06
Cap. 2:

Capitolo simpatico che mi ha fatto fare un tuffo nel passato, a quando andavo al mercato con mia mamma e mia nonna. Mi piacciono molto le tue descrizioni degli ambienti, brava!

Nuovo recensore
07/07/22, ore 00:27
Cap. 1:

È un inizio promettente, hai descritto molto bene il luogo e i personaggi sembrano i “vicini della porta accanto”, molto realistici. Attendo il seguito!