Carlo Di Addario
      
Membro dal: 22/12/13
Nuovo recensore (36 recensioni)
 

"Una cosa sola riusciamo a scorgere, oltre quel velo. Dei flebili punti lontani, forse stelle e pianeti di un'altro cosmo... solo e soltanto quello... come se la verità che vi si cela non possa esser indagata oltre dall'umanità... e allora perchè siamo stati in grado di vederci oltre, per quanto poco...? Perchè questa briciola di verità cosmica, nelle nostre anime...?"
-Eleonore Nowhere

"E più ci si avvicina alla verità, questo immaginifico e utopico punto che tende all'infinito, tutte le discipline tendono a convergere. E un mago, uno scienziato, un teologo, un filosofo e un mistico non sembrano più cose troppo distinte"
-Ingegnere padre Wilson

"Dove sono?" mormorò, svegliandosi.
"Ovunque, e in nessun luogo" rispose la luminosa creatura.
"Sei... sei un angelo...?" domandò lo scienziato, stranito e spaesato.
"No, non lo sono. Sono una delle infinite coscienze che hanno popolato, popolano e popoleranno il cosmo" rispose, ieratica.

"E alla fin uscimmo a rimirar le stelle... si, ma quali stelle? Stelle maligne, di un buio cielo di un'altro mondo"

"Emily, tutto bene?"
Al ché, quel piccolo momento di piacevole estraneazione fu interrotto.

"Cosa si celi dall'altra parte di quei portali è tutt'ora uno dei più grandi misteri dell'umana specie" rispose uno degl' accademici.
"Varcandolo si va oltre i confini dello spazio e del tempo, oltre i confini della nostra realtà sensibile. Dove si giunga? Chi può dirlo: altri mondi, altre umanità..." continuò un altro accademico.
"Di certo l'umanità non era destino trovasse modo di squarciare il velo di Maya" aggiunse un altro ancora.
"Oltre quella soglia si celano orrori che non possiamo neppure comprendere, manifestazioni stesse dell'irrazionale ordine cosmologico che tutto plasma e riplasma all'infinito" mormorò il quarto.
"Dietro quella soglia si va oltre i limiti della scienza, oltre i limiti dell'esperienza e della conoscenza. Quasi fosse l'Iperuranio Platonico. Anche se Platone non poteva immaginare gli scenari orrorifici e terrificanti che ci si sono parati davanti una volta trovata la chiave di volta per il noumenico della realtà" disse solenne il quinto.
"Ci creda, se le diciamo che nessuno è mai tornato indietro, da quel varco. Come Ulisse trovò la morte oltre le colonne d'Ercole e prossimo alla montagna del Purgatorio, noi la troviamo davanti a quest'arco e prossimi alla comprensione ultima del cosmo" presagì truce il sesto.
"C'è Dio oltre quel varco. Deve esserci..." concluse il settimo.

Seguimi anche su:
Facebook: CarlTales - Racconti & Illustrazioni, Wattpad: Carlo Di Addario e DeviantArt: CarlTales

Del mondo sovralunare si sapeva poco: v'erano cinquantacinque sfere, ognuna mossa da un'energia invisibile, che facevano muovere perpetuamente i pianeti e l'altre stelle attorno al Sole, lucerna del mondo.
Le leggi che governavano ciò che stava oltre la sfera della luna erano per lo più ignote: si parlava di una sostanza invisibile, l'etere, quintessenza dell'universo, nella quale "fluttuavano" gli astri.
Cosa fossero poi, era di acceso dibattito: chi diceva fossero divinità, chi altri mondi popolati da altre forme di vita, probabilmente più perfette di quelle terrestri.
Non c'era certezza, le fonti erano poche e gli strumenti per rivolgere lo sguardo al cielo mediocri: quasi tutto ciò che c'era prima della Guerra dei funghi era andato perduto.
Ma si vociferava che qualche astronauta fosse ancora vivo: sembrava anche solo impensabile, che qualcuno di quei uomini celesti camminasse ancora su questo mondo.
Kápou, che altro non aveva se non la toga, nata in una famiglia che ebbe cuore di insegnarle quel poco che sapeva sul mondo, nacque con una malsana curiosità: avrebbe trovato uno di questi cosmonauti, se ancora ve ne erano, e gli avrebbe chiesto cosa c'era realmente oltre la Luna.
Autore: Carlo Di Addario | Pubblicata: 05/02/18 | Aggiornata: 05/02/18 | Rating: Arancione
Genere: Generale | Capitoli: 1 | In corso
Tipo di coppia: Nessuna | Note: Nessuna | Avvertimenti: Contenuti forti, Tematiche delicate, Violenza
Categoria: Storie originali > Fantasy |  Leggi le 1 recensioni

"Fiocco rosso in capo, occhiali da sole sul naso, cuffie sulle orecchie e musica nella mente, Tetris nel cuore e Pac-Man di sera, bel tempo si spera"
Questa era l'esistenza di Ellen Newman. E tanto le bastava.
Autore: Carlo Di Addario | Pubblicata: 30/01/18 | Aggiornata: 30/01/18 | Rating: Arancione
Genere: Generale, Introspettivo | Capitoli: 1 | In corso
Tipo di coppia: Nessuna | Note: Nessuna | Avvertimenti: Tematiche delicate
Categoria: Storie originali > Storico | Contesto: Contesto generale/vago, Il Novecento | Leggi le 1 recensioni

Serve davvero una introduzione a una poesia da tre lire,
che finisce ancor prima di partire?
Autore: Carlo Di Addario | Pubblicata: 10/12/17 | Aggiornata: 10/12/17 | Rating: Verde
Genere: Generale | Capitoli: 1 - Drabble | Completa
Tipo di coppia: Nessuna | Note: Nessuna | Avvertimenti: Nessuno
Categoria: Storie originali > Poesia |  Leggi le 1 recensioni

Che si muove, pensa e sperimenta.
Autore: Carlo Di Addario | Pubblicata: 03/12/17 | Aggiornata: 03/12/17 | Rating: Verde
Genere: Generale | Capitoli: 1 - Flashfic | Completa
Tipo di coppia: Nessuna | Note: Nessuna | Avvertimenti: Nessuno
Categoria: Storie originali > Poesia |  Leggi le 1 recensioni

"Abbiamo catturato il sole,
in una piccola lanterna d'ottone"
Autore: Carlo Di Addario | Pubblicata: 29/11/17 | Aggiornata: 29/11/17 | Rating: Verde
Genere: Generale | Capitoli: 1 - One shot | Completa
Tipo di coppia: Nessuna | Note: Nessuna | Avvertimenti: Nessuno
Categoria: Storie originali > Poesia |  Leggi le 2 recensioni

La piromane correva.
SBROOOOAAAAM...
Un tuono rieccheggiò cupo.
"Anf... anf..."
Ansimava disperata, mentre la pioggia le sferzava il viso e il vento gelido della tempesta le gelava il sangue nelle vene.
SBROOOOOAAAAM...
Un'altro tuono rieccheggiò, più cupo del precedente.
Autore: Carlo Di Addario | Pubblicata: 25/11/17 | Aggiornata: 25/11/17 | Rating: Arancione
Genere: Angst, Horror, Introspettivo | Capitoli: 1 - One shot | Completa
Tipo di coppia: Nessuna | Note: Nessuna | Avvertimenti: Contenuti forti
Personaggi: Un po' tutti
Categoria: Videogiochi > Don'tStarve |  Leggi le 0 recensioni

E tutti si chiesero in principio, cos'era la gravità? Era assodato l'avesse inventata un certo Isaac Newton secoli prima, con una mela, si, ma come? Nel ginnasio di Bergamo, all'alba della Grande Guerra, un italo-francese e una italo-austriaca tenteranno di rispondere a queste grandi domande sulla natura, in un contesto degradante e degradato, tra cacce al tesoro, alcolici e cigni di cartonato.
-
Storia scritta a quattro mani con SuperGoat.
Autore: Carlo Di Addario | Pubblicata: 01/11/17 | Aggiornata: 01/11/17 | Rating: Arancione
Genere: Generale | Capitoli: 1 | In corso
Tipo di coppia: Nessuna | Note: Nessuna | Avvertimenti: Tematiche delicate, Violenza
Categoria: Storie originali > Storico | Contesto: Il Novecento | Leggi le 0 recensioni

Un giorno si svegliò,
il paesaggio guardò,
e una cosa pensò:
"Io sono la regina,
di questa città,
MUAH AH AH!!"
Autore: Carlo Di Addario | Pubblicata: 05/10/17 | Aggiornata: 05/10/17 | Rating: Giallo
Genere: Generale | Capitoli: 1 | In corso
Tipo di coppia: Nessuna | Note: Nessuna | Avvertimenti: Nessuno
Categoria: Storie originali > Poesia |  Leggi le 1 recensioni

"Un fiammifero è stato acceso, è nata una stella brillante"
Autore: Carlo Di Addario | Pubblicata: 23/09/17 | Aggiornata: 23/09/17 | Rating: Giallo
Genere: Generale | Capitoli: 1 - One shot | Completa
Tipo di coppia: Nessuna | Note: Nessuna | Avvertimenti: Nessuno
Categoria: Storie originali > Poesia |  Leggi le 1 recensioni

Alzare lo sguardo al cielo, quant'è curioso coi piedi ancorati al terreno.
Autore: Carlo Di Addario | Pubblicata: 30/06/17 | Aggiornata: 30/06/17 | Rating: Verde
Genere: Generale | Capitoli: 1 - Flashfic | Completa
Tipo di coppia: Nessuna | Note: Nessuna | Avvertimenti: Nessuno
Categoria: Storie originali > Poesia |  Leggi le 2 recensioni

Il sonno della ragione genera mostri. Il suo lume, forse, può tenerli lontani.
Autore: Carlo Di Addario | Pubblicata: 23/06/17 | Aggiornata: 23/06/17 | Rating: Verde
Genere: Generale | Capitoli: 1 - Drabble | Completa
Tipo di coppia: Nessuna | Note: Nessuna | Avvertimenti: Nessuno
Categoria: Storie originali > Poesia |  Leggi le 3 recensioni

“C’è un gioco: si chiama vita, ed è talmente chimerico nell’infinita molteplicità delle forme che può assumere, che tentare di definirlo e determinarlo sarebbe quanto mai futile e vacuo.
Un gioco contraddittorio, assurdo e irrazionale, al cospetto del quale a volte provo meraviglia e stupore, a volte un senso di estraniamento e confusione, e verso il quale mi angoscia perennemente una sensazione: il non saper giocare."
-------------------------------------------------------
(Sesto racconto della serie "Metafisica Musicale")
Autore: Carlo Di Addario | Pubblicata: 22/06/17 | Aggiornata: 22/06/17 | Rating: Giallo
Genere: Generale, Introspettivo | Capitoli: 1 - One shot | Completa
Tipo di coppia: Nessuna | Note: Nessuna | Avvertimenti: Nessuno
Categoria: Storie originali > Fantascienza |  Leggi le 1 recensioni

Achille non può superare la tartaruga. Eppur la supera.
Autore: Carlo Di Addario | Pubblicata: 18/06/17 | Aggiornata: 18/06/17 | Rating: Verde
Genere: Generale | Capitoli: 1 - Drabble | Completa
Tipo di coppia: Nessuna | Note: Nessuna | Avvertimenti: Nessuno
Categoria: Storie originali > Poesia |  Leggi le 1 recensioni

Era una fresca serata estiva.
Il cielo era terso ma, a parte qualche stella solitaria, buio come la pece: troppo inquinamento luminoso, in quell’angolo di mondo.
Seduti davanti un piccolo tavolino circolare, ricoperto da una raffinata tovaglietta rossa decorata con delle rose rosse, stavano due uomini.
I loro nomi sono tutt'ora sconosciuti, quindi li nomineremo com’erano solito chiamarli i loro conoscenti: l’uomo con i baffi ma senza tuba e l’uomo con la tuba ma senza baffi.
-
[...] Anche l’uomo con la tuba ma senza baffi fece lo stesso: si voltò, contemplando le gigantesche turbine fra le quali si riversavano le acque dell’Oceano Atlantico, che sprofondavano lugubri nei canali costruiti sui secchi fondali di quello che fu il Mar Mediterraneo.
“Pensi, io non ho mai visto com’era il mare, prima che venisse quasi del tutto prosciugato…” commentò meditabondo il filologo, osservando ora il plumbeo cemento che costituiva il corpo centrale della titanica struttura, alta un centinaio di metri e della quale era possibile vedere il prolungamento fino alla linea dell’orizzonte.
--------------------------------------------------------
(Quarto racconto della serie "Metafisica Musicale")
Autore: Carlo Di Addario | Pubblicata: 10/06/17 | Aggiornata: 10/06/17 | Rating: Giallo
Genere: Generale | Capitoli: 1 - One shot | Completa
Tipo di coppia: Nessuna | Note: Nessuna | Avvertimenti: Nessuno
Categoria: Storie originali > Fantascienza |  Leggi le 1 recensioni

[...] svita, arrotola, svita, arrotola, salda, svita, arrotola, svita, arrotola, salda, svita, arrotola, svita, arrotola, salda, svita, arrotola, svita, arrotola, salda, svita, arrotola, svita, arrotola, salda, svita, arrotola, svita, arrotola, salda, svita, arrotola, svita, arrotola, salda, svita, arrotola, svita, arrotola, salda, svita, arrotola, svita, arrotola, salda, svita, arrotola, svita, arrotola, salda, svita, arrotola, svita, arrotola, salda, svita, arrotola, svita, arrotola, salda, svita, arrotola, svita, arrotola, salda, svita, arrotola, svita, arrotola, salda, svita, arrotola, svita, arrotola, salda, svita, arrotola, svita, arrotola, salda, svita, arrotola, svita, arrotola, salda, svita, arrotola, svita, arrotola, salda, svita, arrotola, svita, arrotola, salda, arrotola…
L’impiegato di colpo si fermò: Arrotola…? Dopo “salda”?!
Autore: Carlo Di Addario | Pubblicata: 08/06/17 | Aggiornata: 08/06/17 | Rating: Verde
Genere: Angst, Comico | Capitoli: 1 - One shot | Completa
Tipo di coppia: Nessuna | Note: Nessuna | Avvertimenti: Nessuno
Categoria: Storie originali > Fantascienza |  Leggi le 1 recensioni
[Precedente] 1 2 [Prossimo]