Recensioni per
Sotto il cielo del Nord
di Star_Rover

Questa storia ha ottenuto 117 recensioni.
Positive : 117
Neutre o critiche: 0


Devi essere loggato per recensire.
Registrati o fai il login.
[Precedente] 1 2 3 4 5 6 7 8 [Prossimo]
Recensore Master
07/02/23, ore 11:40
Cap. 21:

Carissima,
è bello come hai reso il cambiamento interiore dei personaggi dopo l'esperienza della guerra. Commovente leggere come ciascuno di essi non abbia perso di vista gli affetti, ma che ralora lì stia guardando con occhi diversi.
Verner è forse quello che ha affrontato il mutamento più radicale, vedere coinvolto il fratello lo preoccupa e lo rende fiero. La lezione di Aleks è indelebile e non vuole vivere forse lo stesso strappo.
Jari torna con tutti gli onori in una Finlandia confusa e scossa dalle rivolte, sa che non è il momento di riposare e magari si sta interrogando su quali siano i veri nemici della Patria. Trova effimero conforto tra le braccia di Bernhart ma qualche indizio mi persuadere che la sua mente sia altrove.
In mezzo a tutto ciò, Yrijö è come un'isola di pace. Spero continui a fare il medico, a conservare la sua sensibilità e soprattutto non si perda d'animo per i sentimenti che prova per Kaija.
Un capitolo che ho apprezzato particolarmente.
Un bacio e alla prossima! ^^

Recensore Master
07/02/23, ore 06:43
Cap. 21:

Buongiorno
Dura la lotta per la libertà, il cammino verso una nuova realtà.
Certo che quindici anni sono un po' pochi per avere una perfetta coscienza di ciò che si fa, si è impetuosi e a volte un po'infantili. Tuttavia... I tempi sono questi e la patria ha bisogno di coraggiosi e pronti a rischiare.
Per il resto un capitolo riflessivo, con tante consapevolezze vecchie e nuove in sottofondo.

Recensore Master
01/02/23, ore 15:21

Ciao carissima,
attraverso le avventure dei tuoi personaggi assistiamo alle grandi correnti che hanno delineato la fisionomia del secolo scorso.
Aleks non riesce più a stare nascosto nei boschi finlandesi, deve tornare al suo paese, partecipare a un'azione che intuisce di importanza immane. Non può pensare di restarsene semplicemente nascosto mentre la storia della sua Patria ha una svolta così importante.
Come per lui, anche per altri tuoi personaggi è il momento della verità e delle decisioni irrevocabili, e tu riesci a creare magistralmente il senso di irresolutezza e di ansia dell'aver fatto una scelta dalla quale non si può più tornare indietro.
Come sempre la ricostruzione storica è eccellente, alla prossima!

Recensore Master
31/01/23, ore 17:30

Ciao Star_Rover. Emozionanti i ricordi di Aleks e ho immaginato il suo stato d'animo. Mi é piaciuta la scena con la lupacchiotta. Commovente anche quanto scritto riguardo Kaija e Kris. Anche se vedo Kaija di piú con il medico. Un capitolo di partenze. Saró curiosa di leggere di Jari e Verner. Al prossimo capitolo. Un caro saluto.
(Recensione modificata il 31/01/2023 - 05:31 pm)

Recensore Master
28/01/23, ore 12:20

Carissima,
scusa il ritardo!
Il nostro Aleks abbandona la via sicura per tornare a casa dai suoi: penso che la scelta rischiosa non sia dettata solo dalla nostalgia, bensì anche dall'aver conosciuto Verner. Probabilmente in lui ha rivisto il se stesso degli albori o addirittura il volto del figlio, che sta crescendo senza un padre. Difronte ai sentimenti non c'è azzardo che tenga, così affronta neve e nemici per ricongiungersi a chi ama.
Kaija invece è costretta a salutare un po' alla volta tutti i suoi cari: dopo il fratello è il turno di Kris, un buon diavolo ma non credo oggetto d'amore da parte della ragazza. Sarà che continuo a sperare che l'uomo della sua vita sia Yrijo (non tenerci troppo sulla corda con la faccenda della tubercolosi!) e che si conoscano dal vivo.
Dei suoi affetti fa parte anche Hjalmar, che si è cacciato in un guaio più grande di lui, anche se il fine ha tutta la nobiltà del mondo. Spero che la lepre continui a saltare.
Temo che la polveriera sia stata innescata e che la storia volga al suo deflagrante nucleo.
Un bacione e alla prossima! ^^

Recensore Master
27/01/23, ore 05:11

Buongiorno
Tutto improvvisamente cambia. Così è la storia, così sono i grandi eventi .
I problemi in Russia sono una notizia importante per i nostri amici.
Un figlio è il dono d'amore più grande della vita, spero quindi che Aleks possa un giorno avere più tempo da dedicargli.

Recensore Master
19/01/23, ore 08:48
Cap. 19:

Ciao carissima^^
gli affetti in guerra hanno sempre vita difficile. Sia che si tratti di una passione "proibita" nata tra i ranghi, sia che si tratti di un amore innocente per l'immagine di una ragazza. La guerra, del resto, non tiene conto dei sentimenti, e l'unico che ci si trova approssimativamente a suo agio è Lauri, che infatti non ha alcuna "persona speciale" ad attenderlo e si butta anima e corpo nella battaglia.
Ora però arriva un nuovo nemico, ben più subdolo di quelli in carne e ossa: la tubercolosi. All'epoca non c'erano ancora terapie, l'unico modo di "curare" i pazienti erano i sanatori, per cui non so come se la caveranno...
Come sempre sei bravissima nel dipingere per noi immagini vivide e suggestive, a presto!

Recensore Master
18/01/23, ore 18:43
Cap. 19:

Ciao Star_Rover. Suggestiva la descrizione nella parte iniziale del capitolo. Ho letto con interesse il dialogare tra Jari e Bernhard dove sono rimasta colpita anch'io dalla freddezza di quest'ultimo. Ma poi scopriamo di piú riguardo il suo tormento. Mi é piaciuto immaginare Yrjö nel chiedere un ritratto di Kaija. Emozionanti le parole che ha scritto Yrjö ma purtroppo accade qualcosa di terribile e deve tornare al suo dovere. Al prossimo cpaitolo. Un caro saluto.
(Recensione modificata il 18/01/2023 - 06:47 pm)

Recensore Master
17/01/23, ore 11:14
Cap. 19:

Carissima,
nonostante l'atmosfera tesa, le scene sulla spiaggia sono bellissime. Anche il dialogo concitato, a prescinderedai termini pacati, tra Winkler e Jari è una brezza. Temo però che nasconda una tempesta e il flashback del primo ci regala un indizio. L'uomo è evidentemente in guerra con sé stesso e forse tenere lontano il giovane per cui prova qualcosa è una strenua forma di difesa.
Più Yrijö per tutti, che dire! È fortunata Kaija a possedere il cuore di un uomo come lui, spero ricambi il suo affetto e che possano incontrarsi dal vivo.
Ma ora il giovane è chiamato a occuparsi di un avversario infido come la tubercolosi. La situazione è davvero drammatica.
Attendo con ansia il prossimo aggiornamento. Un bacio! 😊

Recensore Master
16/01/23, ore 17:44
Cap. 19:

Buona sera
Il capitolo si conclude con una pessima novità... Una malattia letale, spietata... Se si dovesse diffondere ...
Le spie non sono mai soggetti che diventano pieni di gloria. I più hanno fatto una fine pessima. Vediamo come e quali saranno le scelte future.
Insomma, qui è ancora tutto da scrivere, in una vicenda che non ha porte chiuse ma solo finestre su un futuro reso nebuloso dal conflitto in corso e dagli istinti più patriottici.

Recensore Master
04/01/23, ore 16:09

Ciao, mia carissima Star^^

In questo inizio d'anno non potevo che fiondarmi sul tuo profilo per recuperare qualche lettura arretrata. ❤️

Arrivati a questo punto del racconto voglio farti i miei più sinceri complimenti per come stai gestendo la trama. Stai affrontando vicende molto intricate, si è scritta una Storia molto importante a seguito degli eventi che stanno vivendo i tuoi personaggi. Lo penso per ogni cosa che scrivi e questa storia è un'ulteriore prova del tuo dinamismo, hai tantissima abilità nel muoverti nello spazio e nel tempo; gli eventi che tratti sono da te descritti a 360°. Insomma, in sostanza, le tue storie sono meglio di qualsiasi manuale scolastico per conoscere e comprendere la Storia!

Ora mi addentro negli eventi di questo capitolo.
La prima parte infonde tantissima ansia e a crearla è questo costante timore di essere scoperti dal nemico, ogni passo potrebbe essere fatale per loro. Verner ha passato "il battesimo del fuoco" con successo, ma si ha la percezione che il peggio debba arrivare dopo l'omicidio; sta vivendo sulla propria pelle il dramma della latitanza, non è più un civile che subisce il destino del popolo, lui ha deciso di scrivere quel futuro.
Si respira aria di guerriglia e ci mostri il punto di vista di tutti gli attori chiamati in causa. La guerra e la violenza diventano gli unici strumenti per liberarsi dall'oppressore, ma non dimentichi l'altra faccia della medaglia, il resto della popolazione subisce disordini e li teme, comprensibilmente. Su questa tematica Verner si mostra molto razionale, non condivide questi disordini, non li considera come il giusto prezzo da pagare per raggiungere la libertà. Mi piace molto che Verner non perda contatto con la realtà, che non si lasci guidare solo dall'odio verso il nemico e dal desiderio di liberarsene; sa ancora distinguere ciò che è giusto e ciò che è sbagliato, commette l'omicidio in mancanza di alternative migliori, non perché condivida il gesto. Verner si mostra molto più prudente rispetto a Jussi; entrambi mirano a obiettivi di libertà per il proprio paese, ma non sono entrambi disposti a vendere del tutto la propria morale, la coscienza di Verner sembra ribellarsi, sicuramente preferirebbe trovare alternative alla violenza per ottenere ciò che desiderano. Verner mostra sempre un animo puro, scende a compromessi con la coscienza solo perché si sente obbligato dagli ideali a cui aspira. E poi persiste il pensiero di Jari, i loro cuori restano legati da una promessa che appartiene intimamente a loro. Non dimentica nemmeno l'affetto che lo lega al fratello minore; lo ha salutato nutrendo sensi di colpa nei confronti della sua famiglia, la scelta che ha preso è stata molto sofferta.
Spendo subito due parole sulla parte finale solo per collegarmi al personaggio di Verner. Nel confronto tra Jussi e Aleks ho trovato molto interessante la posizione di Verner, sembra quasi super partes; non mette in discussione gli ideali, solo la via che dovrà scegliere per raggiungerli.

Terminata con grande sollievo la paura per i due fuggiaschi, ho apprezzato molto l'approfondimento sulla moglie di Lauri e sul fratello di Verner; i loro cari stanno vivendo esperienze diverse al fronte e in patria, ma altrettanto drammatiche.
Ci hai sempre detto che il matrimonio di Lauri e Marja è costruito sull'amore. Confermi che ciò che provano l'uno per l'altra sia davvero un amore puro, pronto a disconoscere qualsiasi formalità sociale pur di stare insieme. Non ho alcun dubbio che Lauri accanto a Marja sia diventato un uomo più onesto, maturo e pronto a creare una famiglia; sono anche certa che sarà disposto a mettere da parte la reputazione della sua famiglia d'origine pur di vivere con la donna che ama, ma al pari di Evert temo questo suo attaccamento alla divisa, ha espresso più volte il desiderio di non abbandonarla nemmeno tornato in patria...su questo aspetto ho qualche timore e mi metto nei panni di Marja.
Il clima di tensione si accende anche a Helsinki e Evert non è così sorpreso da ciò che sta accadendo. Istintivamente dico che non avremmo diritti sociali se nella storia non ci fossero stati uomini e donne che hanno lottato per ottenerli, se invece mi attengo al destino dei tuoi personaggi, ho il timore che per Marja arriveranno nuove preoccupazioni.
Parlando di Hjalmar, sento che farà morire i suoi cari di crepacuore. Senza ombra di dubbio, nelle sue vene scorre il coraggio del fratello, è in gamba e non se la sente di restare a guardare; sono certa che la sua motivazione vada oltre il mero guadagno economico. Il padre ha lasciato a questi due fratelli un'eredità molto importante che condiziona la loro vita.

Ho impiegato tantissimo per leggere questo capitolo, ma questa storia non smette mai di appassionarmi. ❤️❤️

A presto!
Un abbraccio grande
Vale (sempre tua affezionata lettrice)

Recensore Master
28/11/22, ore 12:46

Ciao carissima^^
scusa il ritardo con ci ti commento, è un periodo un po' incasinato^^
Siamo di nuvo, direi, al punto focale della tua storia: fino a dove è lecito spingersi in nome di un ideale? Quanto è possibile sacrificare della propria vita e dei propri affetti?
Tutti i tuoi personaggi si trovano in questa situazione, devono fare delle scelte che condizioneranno per sempre la loro vita futura, scelte che magari alle volte comportano sacrifici anche estremi. Sei sempre molto brava a rendere le varie sfumature dello stato d'animo con cui tali scelte vengono ponderate e affrontate.
Complimenti e a presto!^^

Recensore Master
23/11/22, ore 12:16

Ciao Star_Rover. Ho immaginato lo stato d'animo di Verner nella prima parte del capitolo dove mi ha colpita l'espressione riguardo il fatto dei grandi ideali di indipedenza e libertà che sembrano per il ragazzo con avere nulla a che fare con i crimini commessi dai suoi compagni. Poi il pensiero a Jari come scritto con i sentimenti contrastanti. La situazione di Marja non é facile tra l'amato e il fratello e tutto quello che puó sperare é che non succeda qualcosa di grave a nessuno dei due. Anche Hjalmar si trova in una situazione pericolosa. Tutti i personaggi vivono situazioni non facili che si intrecciano tra di loro e ogni volta leggo con interesse. Poetico nel finale quel panorama notturno. Al prossimo capitolo. Un caro saluto.
(Recensione modificata il 23/11/2022 - 12:18 pm)

Recensore Master
21/11/22, ore 06:09

Buongiorno
In effetti il capitolo mi è sembrato una sorta di approfondimento, abbiamo i nostri giovani in fuga, ma a parte il momento d'azione è stato un capitolo utile al lettore.
Come ogni rivoluzione e cambiamento, ogni tessuto della società ne assorbe ed evolve le conseguenze, dai più giovani ai più anziani.

Recensore Master
20/11/22, ore 15:05

Carissima,
tutto il capitolo è pervaso dalle prime scintille della rivolta. Sono inneschi di piccolo calibro, ma pare che siano destinati a deflagrazione in grande stile.
Verner è impegnato a riflettere sulle proprie azioni: dell'omicidio al suo rapporto con l'amato lontano, al senso ultimo della loro separazione.
Gira rigira, finisce da Aleks. L'uomo costituisce inconsapevolmente il suo (nuovo) punto fermo e forse è un bene che il giovane si sia rifugiato lì in un momento di tensione personale e crisi interiore. La chiusura lascia intendere il recupero del sentiero intrapreso.
Ciò che mi ha colpito di più di questo capitolo è il coinvolgimento più o meno diretto dei ragazzini: Hjalmar si ritrova a fare da staffetta per caso e la scelta di continuare non è certo dovuta alle monete. Evert sa già annusare l'aria ed esprimere opinioni di un certo livello nonostante la giovane età.
Sono curiosa di scoprire il destino dei tuoi personaggi.
Al prossimo aggiornamento! Un bacio! ^^

[Precedente] 1 2 3 4 5 6 7 8 [Prossimo]