Recensioni per
L'Impero della Vita
di Vanya Imyarek

Questa storia ha ottenuto 201 recensioni.
Positive : 201
Neutre o critiche: 0


Devi essere loggato per recensire.
Registrati o fai il login.
[Precedente] 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 [Prossimo]
Recensore Veterano
20/12/20, ore 15:26

Ciao Vanya,

Davvero bello il tuo modo di esporre le informazioni di questo tramite un dialogo, che appare molto naturale perché sulle questioni religiose è normale che ci si possa infiammare e si voglia istruire uno sconosciuto ignorante, anche se il suo atteggiamento risultasse fastidioso.

C'è un aspetto che mi colpisce di Corinna, e che me la rende particolarmente gradita: anche se ha imparato pure lei come il suo atteggiamento ribelle possa essere piegato dalla corda coi nodi, non si nota nel suo modo di ragionare una disperazione per la situazione in cui si trova.
Affronta Simay a muso duro, senza partire con l'idea di inamicarselo, anzi, lo manda pure a quel paese.

E mentre per lei si intravvede una possibilità di salvarsi, Choqo si caccia nei guai.
Davvero una bella concusione

Recensore Veterano
13/12/20, ore 19:51

Sei partita da lontano, ma ora si arriva a confrontare la storia ufficiale di Corinna con quel che lei stessa ha scritto.

Posso dirti tranquillamente che non sei stata particolarmente cattiva con lei, in fondo le hai fatto solo patire un po' di freddo (che non poteva esser troppo, altrimenti la merce si guastava) e qualche odiosa palpata, ma le è andata bene che si sono fidati del fatto che fosse vergine (e se quelli l'avevano verificato - pur con tutti i dubbi sulla validità del controllo - allora è stata fortunata ad esser rimasta casta).

Interessante il continuo sorgere di speranze che poi si infrangono e riemergono, però, davvero, mi vien da domandarmi se una ragazzina di sedici anni potesse davvero avere tutta la lucidità di pensiero dimostrata da Corinna mentre veniva spogliata da tre uomini.
Davvero intrigante lo scoiattolo gigante... immagino di dimensioni pari a un elefante, e qui, devo dire che Corinna è stata decisamente ingenua a non cercare di nascondersi prima che quello gli si fosse avvicinato troppo.

Mi ha fatto anche sorridere il pensiero di poter usare la stoffa di uno zaino per farne un vestito... penso che al massimo potesse ricavarne un gonnellino. E di una stoffa sintetica poi così leggera che non credo le avrebbe giovato molto.

Buon capitolo anche questo.

So che ti ci vorranno anni per andare avanti, ma se farai un piccolo "recap" nel momento in cui ripartirai, allora non sarà un problema continuare a seguirti.

Ciao!

 

Recensore Veterano
09/12/20, ore 21:53

Capitolo davvero sorprendente. Beh, tutto potevo immaginare, tranne l'origine della protagonista.
Trattandosi poi di una giovane ragazza, lo scenario economico e politico non merita affatto di essere deriso.
Ora si capisce chiaramente perchè lo stile della regina nello scrivere è così vicino a quello di Choqo nel pensare. Una è una giovane ribelle di nobile famiglia, l'altra una giovane ribelle di un'Italia contemporanea, che, diventata sovrana in un altro universo, mantiene ancora saldi nel suo cuore i ricordi della sua vita precedente.

Ovviamente non mi potevo aspettare nulla di simile, ed è stato divertente leggere di questa ragazza italiana e di come poi sia finita nell'altro mondo. Una rivincita degli elementi... che non hanno coscienza, ma un po' di spirito di vendetta sì.

Davvero tutto molto originale, un po' troppo "esteso", magari, perchè un'introduzione così lunga non me la sarei aspettata... non su un'altro universo così lontano dalle lotte di potere su cui Corinna voleva far luce... a meno che le conoscenze distribuite qui non si possano rivelare utili nei prossimi capitoli.

Ovviamente, mi aspetto che, voltando pagina, troverò Corinna all'inizio della sua esperienza da regina.

Complimenti

Recensore Veterano
29/11/20, ore 18:18


Ciao Fan of The Doors!

Vedo che la tua attività di scrittrice è in pausa da marzo, perciò mi chiedo come te la stai passando.

Venendo alla tua storia. Ho trovata il tuo stile molto chiaro e piacevole, e seguire i pensieri di Choqo è stato anche divertente. Mi è spiaciuto scoprire alla fine che non è lei la protagonista.

Non ho notato neppure errori, tranne uno: "prfittevole". Quindi ti faccio i miei complimenti anche per la cura che hai messo nel rivedere il testo.

Come forse avrai già capito, ho apprezzato il fatto che tu abbia fatto scoprire il tuo universo fantasy al lettore tramite gli occhi e i pensieri di Choqo, la giovane ribelle.
Ho trovato molto interessante la tua versione innovativa del matrimonio combinato, sebbene, come evidenzi tu stessa, neppure scegliere i candidati in base alle loro attitudini può bastare per ottenere un matrimonio felice (o che appaia tale per la promessa sposa).

Posso poi dirti che i genitori non sono necessariamente i migliori insegnanti per i loro figli, ed anche qui sembra evidente che Choqo preferirebbe nascondersi piuttosto che farsi insegnare qualcosa da sua madre.

Arriviamo al messaggio trovato nella tomba. Data la situazione che hai descritto, era più facile che a trovarlo fosse un becchino, piuttosto che Choqo, ma il caso o una volontà divina possono benissimo aver intrecciato gli eventi per portare a questo.

Tra il testo ritrovato e Choqo c'è un vero e proprio dialogo che non mi è dispiaciuto affatto. Poi non è solo il suo contenuto a incuriosirmi, ma anche come il libro sia arrivato sulla tomba e perché Corinna abbia scelto quel modo per infastidire i sacerdoti (sperando forse che il ritrovamento avvenisse prima?) e non ci abbia pensato lei stessa.

Recensore Junior
24/09/20, ore 23:02

Ciao :D
Sono Vale e sono inciampata per puro caso nella tua storia xD
Devo dire che è tutto molto interessante e che mi hai già offerto un sacco di spunti che potrebbero rendere il racconto davvero intrigante :D
come il culto del passato, della memoria e dei morti oppure un' accennata lotta per il femminismo, o l'oppressione religiosa, la schiavitù (la protagonista sembra molto legata ai diritti delle donne, senza accorgersi di avere delle schiave... particolare e umano!)
Anche se immagino ora la storia si sposterà a più di 300 anni fa xD
Continuerò sicuramente a leggere con piacere, sono stata molto soddisfatta di averti trovato :)
Qualche svista che ho trovato, se può interessarti:
"Un sistema molto più prfittevole"
"Per quanto la sua ribellione 'avesse galvanizzata"
"Si ricordò dell'aria seca"
A presto :)
(Recensione modificata il 24/09/2020 - 11:03 pm)

Mancava un capitolo... Che cavolo, finiamolo xD
Anche se questa storia subirà quello che deve subire. Si può tranquillanti affermarre che sia finita una di X parti, e che sia finita molto bene.
Si inizia col botto, Linca, che implicitamente afferma che Sayre ha più o meno fregato il pantheon in qualche modo. Si continua sottolineando quanto l’orafo, finora invincibile e macchiavellico, sia umano quando lo metti di fronte a un Pov; il che sottolinea quanto di buono hai fatto finora, facendolo sembrare una divinità inarrivabile.
Due dei tre più astuti strateghi sono messi in difficoltà da questa Dama Azzurra, assassina di cui conosciamo il nome da tempo e che tutt’ora rimane anonima. Sarà un’organizzazione o un’entità potente, e se sì di che genere? Guerriero, Sacerdote, Rogue? Un insime dei tre? Da brividi pensare che Mat possa doverla/o affrontare con una mezza falce; si chiama Dama Azzurra, ma se non fosse una dama, né una nel senso proprio?
In ultimo, Corinna riceve una strigliata fondamentale e, proprio per questo, un po’ mi è dispiaciuto che sia stata affrontata in un modo un po’ casuale. Mi spiego: dopo tutte le elucubrazioni sulla Dama, il testo si è spostato subito su Corinna. Senza accenni, se all’inizio con Choqo e comunque. Senza che Linca specifichi granché, sebbene a inizio racconto specifichi che la faccenda della Dama fosse una premessa.
Insomma, ha avuto un effetto un po’ smorzato, quello che è sicurate il momento topico della passara Corinna, quello che la mette sulla strada dell’impero.
Ad ogni modo, il discorso di Sayre è oro, e da bravo orafo lo modella creando una scultura aurea dal nulla ;)
Alla prossima
Spettro94

Recensore Master

Ciao ^^
In pausa e stremato dal diritto, non è il modo migliore di affrontare una recensione. Mettiamola così: sto nella stessa situazione di Corinna, solo che al posto del senso di colpa c’è una rabbia represse di afferrare il libro e sbatterlo contro il muro xD
Anyway, il capitolo sarà anche piatto come dici, ma la mazzata è stata bella tosta; aggiungici anche Sayre che gongola donandole gli orecchini, e capisci bene perché persino una come Corinna a fine capitolo si trova giù di morale; e di energie, ma dirlo sarebbe un po’ come dire che non si può mettere la mano sul fuoco per le azioni dell’Incendiario, giusto?
Ah, e rispondo io a Corrinna, visto che ha rotto la quarta (tre e mezzo) parete: sono tutti e tre. I bambini, il mercante; e giurerei che, se esistessero i deltaplani, Sayre avrebbe come spia anche il tizio che a caso passa per il cielo e scruta con un cannocchiale. Insomma, se credi che abbia spie, pensa che lo siano tutti e datti alla paranoia. Magari ci si ricava qualcosa.
Anche perché nelle magie ancora non eccelle, ed è comprensibile che le sacerdotesse inizino a preoccuparsi un attimino. Giustamente, la recluta piu controversa e articolata degli ultimi tempi non quaglia, se non nella danza, e a meno che non impari a scatenare l’elettricità attraverso le reazioni biochimiche scatenate dal ballo, cosa che sarebbe... fichissimo, per adesso siamo ai livelli dell’apprendista stregone.
Anzi, forse peggio. Quel povero vecchietto... È dispiaciuto anche a me, ma non totalmente. Non crediate che sia senza cuore, mia giovane lady, è solo che, se Tizio è un così caro fervente, mandacela almeno una Sempronia che sia sacerdotessa; insomma, come si fa notare, tecnicamente lei i voti non ce li ha. Sarebbe come se a darmi l’estrema unzione venisse un quasi-prete che a malapena conosce le preghiere.
Ciò non toglie che dispiaccia. Diciamo che se Corinna prova un 100% io provo un 70 risicato.
Oh, e finalmente...
Aaaaaaspetta, aspetta, aspetta. É passato troppo tempo. Quelli su cui stanno viaggiano sono gli scoiattoloni giganti di inizio libro, vero? Non è che mi confondo? Dall’ipad non posso tornare indietro e controllare, mi salterebbe tutta la recensione :’( 
Ma se lo sono, wow. Mi mancavano :D
Ah, e Simay mi ha sorpreso. È passato da... “dobbiamo fare quello che dice Waray” a “Cosimo, vai a Roma con Lorenzo e fai eleggere un Papa compiacente” (cit. i Medici). Ha capito. Ha capito. 
Finalmente si sta indirizzando sulla strada giusta: i Sacerdoti di Achesay hanno bisogno di un pastore, altrimenti non sanno proprio che pesci prendere.
Alla prossima
Spsttro94

Recensore Veterano
10/05/20, ore 13:02

Ciao! Rieccomi.
È bello vedere contrapposte l'ignoranza della Corinna adolescente riguardo il nuovo mondo e la consapevolezza della Corinna adulta, anche se la lettrice Choqo, dall'alto della sua saggezza adolescenziale, trova adorabile la Corinna bimbaminkia e odiosa quella Imperatrice. Bah.

“Ho fatto un piccolo aggiustamento ai tuoi neuroni” mi informò quella con tutta la calma del mondo. “Non voglio problemi linguistici a intralciare l’esperimento. Capirai tutto quello che la gente ti dice, e loro ti sentiranno parlare nella loro lingua” Uh-uh, qua ci piace vincere facile eh?

Vabbè, poi ovviamente Corinna è atea fin da piccola perché così è più chic, ma a questo punto sono proprio curiosa di scoprire qualcosa di più su questo Ente, se sia una sorta di surrogato delle nostre divinità monoteistiche o se sia più un postulato ontologico.
Le cose si mettono subito male per la nostra protagonista, che si fa dare il benvenuto dal nuovo mondo finendo nelle mani di un manipolo di schiavisti che bazzicano il mercato della prostituzione. Grandioso. Non capisco cosa ci facessero ad una simile altitudine, - come se fosse normale trovare fanciulle su una strada ferrata a caso - ma non importa. Durante il viaggetto Corinna ha modo di vedere per la prima volta Simay, che se non sbaglio è colui che è destinato a diventare suo marito, giusto? Sì, visto che viene confermato da Choqo circa due righe dopo.
Una cosa però te la devo dire: non mi piacciono i titoli dei capitoli 🙈 Lo so che è assolutamente ridicolo che venga qui a dirtelo dopo 33 capitoli pubblicati, però ecco volevo essere sincera.
Ho notato solo qualche errore di distrazione:
vote --> volte
oro --> loro
arua --> aria
Sono anch'io curiosa di leggere di questo Malitzin, sembra qualcosa/qualcuno di importante!
Alla prossima,
~Talia

Recensore Veterano
26/04/20, ore 20:44

Ciao! Rieccomi.
Capitolo di introduzione sul manoscritto trovato da Choqo che vede narrare in prima persona la nostra protagonista, Corinna Saltieri, una terrestre che un bel giorno si è ritrovata magicamente catapultata in un altro mondo per mano di un ente misterioso che si fa chiamare Energia.
Bellissima la parte in cui una Corinna ormai adulta si mette alla berlina di quando era ragazzina e si riconosce per quello che era: una zarretta che pensava di avere il mondo contro e si sentiva speciale solo per due ciocche di capelli colorati e qualche borchia.
Punto a sfavore di Corinna: non le piacciono le materie classiche. Mi chiedo se fosse un asso in quelle scientifiche, ma non credo visto che non ne parla. Non vedo l'ora di leggere l'evoluzione di questa ragazzina insopportabile in quella che diventerà l'imperatrice di Tahuantinsuyu. Molto azzeccata la parte in cui rimpiange di non aver speso meglio il suo ultimo giorno sulla Terra e, soprattutto, di non essersi congedata con più affetto dai suoi genitori.
Per ora è tutto, mi hai proprio incuriosita!
~Talia

Ps: ahi ahi ahi, Annaqualcosa?! Penso che tu abbia appena beccato l'unica persona su efp che si chiama Annachiara XD
Pps: dai, Paint it Black? Da una Fan of the Doors mi aspettavo come minimo una People are Strange 😏

Recensore Veterano
11/04/20, ore 12:48

Ciao! Sono Talia.
Comincio questa recensione dalla fine, ossia dalle note, perché volevo segnalarti un aspetto che mi ha colpito e su cui sono perfettamente d'accordo: hai fatto benissimo a non spiegare il perché e il per come di tutte le cose a noi "sconosciute" citate nel capitolo, per il motivo che hai detto anche tu: se l'avessi fatto, per il momento, si sarebbe trattato solo di inutile infodump.
Chiusa questa piccola parentesi, passiamo al prologo vero e proprio. Anzi no.
Un'altra cosa che mi intriga è l'idea della cornice che serve come "pretesto" per raccontare la storia principale (espediente che ha i suoi precedenti illustri e non solo nella letteratura fantastica, da La Storia Infinita al Decamerone).
Il testo ritrovato da Choqo, "mezzana" in questo caso non d'Amore ma della tua storia, solleva molta curiosità. Oltretutto questa doppia immersione nel tuo mondo (quello ai tempi di Choqo e quello ai tempi di Corinna) crea un po' di spaesamento, ma uno spaesamento piacevole, quello di quando ti tuffi a capofitto in una nuova avventura.
Bella anche l'aura latino americana che avvolge l'ambientazione. Insolita, oserei dire!
Unico appunto, lo stile mi sembra un po' troppo informale. Capisco che si tratti del pov di una ragazzina, ma a meno che tu non ricorra esclusivamente a discorso diretto libero (pensieri e battute) certe frasi un po' troppo "parlate" non si dovrebbero leggere.
Ma quando la smettevano i genitori di parlare, salutarsi... --> ma quando l'avrebbero smessa i genitori
Per il resto tutto bene.
Ti anticipo che al momento sono impegnata con la lettura di un'altra long (decisamente molto long) che credo proprio conosca bene anche tu, quindi non posso assicurarti né quando né la frequenza con cui potrò continuare a recensire questa storia. Però ecco, volevo darci un'occhiata e l'impressione positiva c'è stata.
Un saluto,
~TaliaMorrissey

Recensore Master

Rieccomi ^^ 
Non posso iniziare senza chiedere come va. È un periodo difficile. Spero che la quarantena proceda senza intoppi D:
Piano piano si risale e, anche se il tempo non manca, mi sono accorto di essere ancora piuttosto indietro. Rimediamo.
Allora, ero rimasto con Mat e Sayre che mettevano in pratica un gran bel piano e sono tornato cho Mat e Sayre che lo mettono in pratica ai danni di un'inconsapevole Corinna. Che continua a fare "faville" con la magia di base - cosa che, per il principio che il protagonista parte male ma poi piotta una cifra, la farà sicuramente diventare una sorta di Avantar nel giro di qualche anno - ma spicca per doti di danzatrice, vedo! Non è male come cosa. Anche a me piacerebbe danzare, ma per rispetto verso la mia ipotetica compagna di danze mi sono sempre trattenuto; possiedo la cordinazione di un elefante in equlibrio su una cordicella, non so se mi spiego T.T 
Comunque, quei ceffoni li ho sentiti pure io. Sospetto che sia stato quel rumore a svegliare il vicinato XD Tipo Bart Simpson quando mette un megafono vicino all'altro e parla scatenando un boom sonico...
Potrebbe essere un potere alla sua portata in un ipotetico futuro O.O...?
Dimostrano, comunque, di sapere che sia opera di Sayre ma non riescono comunque a reagire. Praticamente sono dei mini-Manco che vengono malleati (?) dall'Incediario un po' come vuole. Normalissimo, per carità, ma fossi il loro mi preoccuperei un attimino. Anche perché, come giustamente Simay fa notare, non è neanche così scontato che Sayre debba per forza seguire il sentiero più ovvio e non quello, nascosto, che si è scavato in via preventiva. 
Se giocassimo a Risiko, Sayre riuscirebbe persino a corrompere i dadi. Meglio non averci niente a che fare.
Quanto a Quialla, vale il discordo del capitolo precedente, ma è giusto che tu l'abbia fatto notare con energia (questa parola mi è uscita in modo assolutamente casuale xD) da Corinna. Sono quiei dettagli che danno profondità alla storie e i personaggi, e non possono essere ignorati.
Davvero un bel capitolo. Adesso tutti dallo zio di chi sappiamo per dargli altri ceffoni sonici ^^
A presto!
Spettro94 

Recensore Veterano

Ciao!
Corinna mi fa tenerezza per quanto impegno ci mette per venire e capo di questo “caso” e cercare al contempo di scagionare l’amica e il suo love interest (e sé stessa, of course), anche se ho il sospetto che l’incendiario sia molto più furbo di quanto sembri e che non sarà affatto semplice incastrarlo andando solo per esclusione.
Il ragazzino in cui si imbatte è assai sospetto e mi sa che è stato mandato lì apposta per mettere la pulce nell’orecchio a Corinna, il che farebbe sospettare di Alasu.
Il megacomplottone è una pista possibile ma più persone sono coinvolte più diventerà difficile ricostruire tutta la rete di connessioni. E aumentano anche i pericoli, visto che chiunque potrebbe essere implicato nel complotto, anche in maniera inconsapevole. Volendo anche Llyra potrebbe essere una marionetta nelle mani di questa creatura, messa lì proprio a quello scopo.
Bella la parte in cui vengono descritte piante e animali, tutte interessanti e mediamente letali: ma in che mondo vivono questi qua? Il Coronavirus all’Ago di Luce je spiccia casa!

Recensore Master
22/01/20, ore 16:39

Rieccomi ^^
Allooooor... Ah, Chica sa effettivamente come comandare una conversazione. Certo... si parla di mezzi popolani in lutto e ansiosi di scoprire la verità, quindi con un coltello puntato contro, ma, considerato che il marito di Chica pare il diavolo in persona (non so, ho questa impressione) e che Llyra è una figura da cui assimilare, non dovrei esserne così sorpreso. La vita di palazzo richiede un certo charme. Quantomeno, chiunque ci viva dovrebbe essere in grado di far passare parole da un orecchio all’altro dell’interlocutore, legarle con lo spago, intigere di miele e ricominciare; ha senso quello che ho detto? 
Facciamo che ha senso ^^’ 
L’esca per la Dama Azzurra é stata lanciata... Che sia quella signorina che Chica riteneva vanesia e ingenua? Qualcuno deve pur essere. Se così vicino alla vita di palazzo, tanto meglio. Significherebbe però che almeno uno tra Llyra e Sayre sappia chi è la Dama Azzurra. 
L’unica certezza è che la famiglia di Nuala farà detonare la bomba. Ma sarà la bomba che ucciderà Manco? Presto per saperlo.
Passando a Simay. Primo: ci credo che la fiamma ardi viva all’iniziazione di questo Sommo Sacerdote, quando il suo nome è simile a quello della Dea della Terra (massimo picco di venerazione possibile.) Secondo: questo sacerdote, per riuscire nella non semplice impresa di riuscire a mettere una pezza ai casini di Salvin... ehm, volevo dire Waray, dev’essere abbastanza pratico davvero. A Sayre non appartiene, ricco non è... Ma di Llyra? Potrebbe essere una sua creatura? Si penserebbe di no, a una prima occhiata. Ma mai dire mai.
Ho pensato invece alla leggenda di Mat su Sulema. Sul fatto che non è una reincarnazione, a Yrchille, ma una statua che imprigiona la Dea depotenziata. Statua = pietra e roccia = terra = Dea della Terra. Il fatto che Simay ragioni su edifici ignifughi potrebbe significare un effetto contrario? Ad esempio, pomendo che la maledizione di Sulema/Sayre sia di plasmarsi in una persona e non entrarci, come Sayre suggerisce, Simay potrebbe liberare Sulema dalla sua gabbia di carne e ossa? Non mi sento in tutta onestà di dare per vera ogni cosa esca dalla bocca di Sayre, in un dialogo.
E arriviamo alla parte di Quialla. È evidente che i pensieri di Simay sono estremi, ma come tu stessa dici, e come io stesso devo ripetermi quando scrivo di Wilfred, bisogna prendere il personaggio per quello che è, tradizioni incluse. Detto questo, quello che è stato fatto alla poveretta è grave. Germi di Kisnar, ritorno alla famiglia d’origine... Forse nemmeno Waray ha subito una pena simile. Poveretta D:
Sicuramente la sua storia non è conclusa qui. Vediamo cosa succede.
A presto!
Spettro94
(Recensione modificata il 22/01/2020 - 04:39 pm)

Recensore Master

E per l'appunto, felice anno nuovo ^^
Allora, la vicenda si è spostata verso una direzione univoca e strategicamente sensbile. 
Ma prima, vorrei fare una considerazione. Mi pare che quello di Itzen sia il primo "racconto" a voce e non tratto da un manoscritto. Si formalizza come una sorta di discorso molto lungo, con Choqo che lo ascolta e fa domande che non vengono rivelate durante la narrazione; sempre che le abbia fatte. Ora, come soluzione la trovo interessante e corretta, anche perché l'alternativa era un dialogo lungo un capitolo intero. La pecca è che il racconto suona troppo specifico per non sembrare un Pov di Mat con il video-commento del Sacerdote della Vita. L'idea non è male, ribadisco, solo è una situazione che, a mio parere, un adattamento più approssimativo premierebbe davvero tanto. Non so, ad esempio evitando dialoghi e favorendo i pensieri, magari lasciando trasparire chi è realmente il Pov, cioè Itzen; si era Mat il tuo obiettivo, ma effettivamente è il sacerdote a esporre la vicenda.
Sicuramente questo avrebbe tolto il piacere del bel dialogo tra Sayre e Mat, e capisco che sarebbe una perdita grave.
Perché Mat fosse intelligente e attaccato alla vita si sapeva. Che Nuala fosse invischiata con Sayre si sapeva. Che il vecchio guardiano fosse furbo o iper fortunato... no lo sapevo, ma a meno che non sia Patchu reincarnato non ci perderò il sonno xD Ma il loro dialogo è oro colato. I loro pensieri sono limpidi e coerenti, e soprattutto agli antipodi e concordi. Vita e volontà, che è a sua volta vita ma che può facilmente scontrarla. Precisamente, Mat venera la vita come un dono, mentre il concetto dell'orafo è più come una spinta dello spirito, quell'impulso, che spinge gli esseri viventi a essere. Uno spirito che può corrodersi o fiaccarsi, ed lì per scatenare il cambiamento. Semplicemente, si potrebbe definire il rapporto tra i due come le piante e il Sole. La vita cresce saziata dalla luce della fiamma, intesa come volontà, ma il Sole è un ciclo che prima o poi si estingue e brucerà la vita stessa che con tanta fatica aveva alimentato. In pratica, Mat è nemico di Sayre tanto quanto ne è alleato. Ha senso quello che ho detto? Beh, a conti fatti il Sole alla fine è esploso su Yrchille, dopo che la luce della scienza portata da Sayre l'aveva alimentata fino a farla prosperare. Manco sarà anche il tramite materiale, ma guarda caso l'Incendiario sta operando nell'Impero che ha distrutto il regno di Lycue.
Alla fine... penso proprio che Sulema abbia vinto la partita.
È un caso che consideri Mat una lei?
Per ora, i due sono alleati contro Llyra, ma non metto in dubbio che le carte in tavola possano cambiare presto.  Dopotutto, anche se la morte da vita, Mat non da l'impressione che approverà a oltranza questa... "legittima difesa".
A presto e in bocca al lupo per gli esami
Spettro94

Recensore Master
20/01/20, ore 17:47

Buon... Natale...? Beh, risolviamola con un semplice: felice anno nuovo ^^
Lo so, ancora una volta sono uscito dai radar, ma finalmente ho risolto una questione di principio. Perciò rieccomi.
Con un capitolo che... Sì, lo ammetto, scoprire che il Pov era di Chica mi ha fatto fare una faccia più o meno così "T.T". La signora ha l'abitudine di essere Smithers e per quanto sia da una parte giusto che la idolatri (ha sangue divino praticamente, Llyra) preferisco caldamente capitoli su Corinna o Simay. Ad ogni modo, in questo resoconto sono uscite fuori alcune cose interessanti. La Dama Azzurra, praticamente l'assassina Pro di cui si parlava a inizio storia (roba che Datrici di Morte levateve) potrebbe essere usata, tramite voci su possibili maltrattamenti di Nuala, quindi rivolgendo lo strumento di Sayre contro Sayre - forse - per uccidere Manco. In pratica il doppio piano sarebbe coprire l'incendio scatenato per il tentato omicidio di Simay alzando un polverone ancora più grande assassinando un imperatore. Soluzione, ahimé, che sa molto d'incendio, quindi puzza inevitabilmente di Sayre. Non che questo dica granché: tutto puzza di Sayre. Non mi sorprenderei se Patchu fosse in realtà una forma alternativa di Sayre che si è divertito a giocare con Corinna perché sì.
Llyra ha avuto due bambini, di fatto Quisquis da erede da difendere è diventato un erede che potrebbe essere. Povero. Ma ciò che più importa è la nascita della signorina, vero e proprio elemento di sblocco di questo grande caos che sta per scatenarsi. Perché Manco adesso è inutile, ed è tutt'ora un ostacolo che lo sappia o meno sul cammino per Simay. Certo uccidendolo si rischia che se la piccola muoia per qualsiasi circostanza resti fregata alla stragrande, ma è tardi ormai per non prendersi dei rischi.
Dall'altro lato c'è Corinna. Ok, sono fresco di visione di The Witcher, perciò associarla a una mini-Yennefer che cresce mi riesce facile. Considerati poi i danni a momenti permanenti che le hanno riservato le prove...
Ora però ho una domanda: perché le Sacerdotesse di Patchu non hanno conquistato il mondo conosciuto? Seriamente, ai livelli professionali ti ammazzano con uno schiocco di dita, hanno elisir che fungono da sostanza dopante assurda e sono più agili delle gazzelle. Al livello Master possono polverizzarti col potere della mente... E c'è gente che va ancora appresso alla divinità della Terra? Seriamente? O.o Dovessi scegliere tra tunnel per terra e sparare fulmini la scelta è facile. E se dovesse Corinna essere una sorta di prescelta di Patchu... Quanto può essere smontata l'ipotesi che lei possa un giorno controllare mentalmente Simay? (Ok, non avrebbe motivo nè probailmente è possibile... ma mai dire mai.)
Che dire. Mi sa che ai Kisnar bisogna stare leggerissimamente attenti. Sai com'è, hanno la sgradevole affiliazione a una certa Sulema...
A presto!
Spettro94

[Precedente] 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 [Prossimo]