Recensioni per
Se io potessi scrivere tutto, farei stupire il mondo
di Adeia Di Elferas

Questa storia ha ottenuto 530 recensioni.
Positive : 530
Neutre o critiche: 0


Devi essere loggato per recensire.
Registrati o fai il login.
[Precedente] 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 [Prossimo]
Recensore Master
16/07/17, ore 11:17

Buongiorno.
Ormai Giovanni, nonostante la sua ancora giovane età, è davvero ridotto molto male...
La malattia lo sta consumando, e sempre più velocemente.
Si nota, comunque, il suo spirito generoso e da vero cavaliere...
Il dolore deve essere lancinante, però la vicinanza della sua Sforza lo fa stare parecchio meglio... almeno gli distoglie un po' la mente dal male che ha in corpo.
Penso che Caterina gli starà a fianco. E' così solo, così bisognoso di un po' di vicinanza umana...
E, intanto, anche la faccenda del sale è andata a finir bene.
Buona domenica e buona giornata :) a presto!

Recensore Master

Buongiorno.
Che figura, quella di Caterina Sforza!
Insomma, sembra che ormai la Contessa abbia perso anche sé stessa... è molto triste notarla in questo stato, mentre girovaga alla ricerca di giovani sudditi da far entrare di notte nelle sue stanze, e mentre rifiuta chi le vuole più bene...
Tommaso non fa per lei... no, Tommaso è un uomo che ormai è finito. Non ha più nulla da dare e non ha più voglia di vivere.
Credo però che, se Caterina gli avesse concesso almeno una calda cortesia, lui sarebbe stato un po' meglio.
Giovanni ormai si è fatto avanti anch'egli, ma è stato inizialmente rifiutato, ed ora non soffre più solo fisicamente...
Insomma, la Sforza rifiutava tutti i pretendenti che l'avvicinavano, accettando solo giovani sconosciuti... credo sia un modo un po' perverso e falso per non avere obblighi e doveri con nessuno, e non doversi legare a qualcuno...
Buon fine settimana e a presto :)

Recensore Master

Ancorabuna volta Caterina fugge. Da Tommaso e dai ricordi, da Giovanni e dal futuro. Troppa paura di soffrire o di mostrarsi debole. E come ogni notte trova sollievo con uno sconosciuto.
Bello il ritratto del Feo, fedele ad un amore impossibile anche dopo tutti gli anni di rifiuti da parte della Contessa, bello il dialogo tra Caterina e Giovanni, ormai separati solo dall'orgoglio della Sforza.
Unica cosa che mi inquieta, la malattia di Giovanni. Temo che nel momento in cui Caterina finalmente si renderà conto dei sentimenti verso Giovanni lo perderà a causa della salute. Non so come veniva curata la gotta e se era una malattia mortale e ho paura di andare a scoprire quando muore Giovanni Medici...
Ciao e a presto
K

Recensore Master
13/07/17, ore 11:27

Buongiorno.
Insomma... quanti problemucci...
Gli Orsini non potranno resistere in eterno. Anzi, con delle truppe del genere, sarà già dura poterci sperare, dopo aver sfidato anche il pontefice...
Resta il fatto che Bartolomea non si lascerà fermare facilmente, anche se la sua sarà una vera e propria impresa.
In casa degli Este la situazione resta drammatica, con la coppia dei giovani e prossimi eredi che sembra proprio non riuscire a comprendersi.
A Forlì, si preparano matrimoni, e la gente spettegola... basterà offrire pettegolezzi al popolo, e qualche piccolo divertimento, per sanare il ricordo degli orrori da poco compiuti dalla Contessa, e che hanno creato una frattura tra lei e la sua città? Questo lo si potrà solo constatare in futuro... quando ce ne sarà l'occasione.
Buon proseguimento di giornata e a presto :)

Recensore Master
11/07/17, ore 16:56

Virginio e Bartolomea Orsini dimostrano un carattere ferreo, non cedono alle imposizioni del a costo di rimetterci la vita. Due veri combattenti, come anche Bartolomeo D'Alviano che è riuscito addirittura a fuggire.
Simone Ridolfi, invece, si vende subito per i soldi ad un matrimonio di interesse con una sconosciuta, molto diverso dagli Orsini. Ma diverso anche da Giovanni che pensa al matrimonio per amore e non per interesse.
Ottimo lavoro
A presto
K

Recensore Master
11/07/17, ore 14:35

Buon pomeriggio.
Uh, uh, Giovannino se la gioca tutta con la sua profondissima cultura ^^
Non c'è che dire, il Medici era la persona giusta e retta che capitava proprio al momento giusto a Forlì. Quello che mancava a Caterina, ed in effetti, la cultura non era proprio una buona compagna di percorso dei suoi precedenti mariti xD
Il Ridolfi è cotto senza neanche conoscere la futura moglie xD penso che i piani iniziali dei Medici di Firenze siano andati un po' all'aria, sotto questo punto di vista. Amore ovunque, naturale xD
Per gli Orsini, credo sia finita qui. Mi dispiace, questi valorosi personaggi hanno formato una generazione che ha saputo combattere come poche altre, molto coesa, eppure tutto si sta concludendo, in fretta e in modo spietato, mentre i poveretti hanno ormai già una certa età... han combattuto per tutta la vita, ed ora ecco la ricompensa del destino...
Buon proseguimento di giornata e a presto :)

Recensore Master
08/07/17, ore 16:22

Cesare Borgia vuole dimostrare al padre di valere più di suo fratello, anche se Rodrigo non ci crede. Questa gelosia farà da forza trainante per l'ascesa e la caduta poi del Borgia.
Lo sfondo della prossima guerra è costruito molto bene con i passaggi da una corte all'altra, Mantova, Milano, Roma, Firenze e Forlì e stai dando al lettore tutti i fatti per capire quello che avverrà in futuro.
Complimenti come sempre
K

Recensore Master
08/07/17, ore 11:07

Buongiorno.
Ciò che Cesare Borgia ha nel suo cuore è qualcosa di devastante; sempre secondo di fronte ai suoi fratelli, che sembrano con i piedi ben più piantati al suolo di lui, il giovane sa bene che dovrà impegnarsi per guadagnare il supporto paterno che finora gli è mancato. Anche Juan è sempre più suo nemico...
Inoltre, ancora non sa che di lì a poco il destino gli offrirà in pasto tutti i soggetti che odia.
Ma questo è un altro discorso... a me come personaggio storico non piace, tu hai fatto un ottimo lavoro ricostruendolo per bene, ma davvero non mi va giù per tutto il patatrac che ha saputo combinare ^^
Firenze sembra che ormai debba legarsi molto a Forlì. Tutti i fiorentini di spicco che arrivano in città trovano l'anima gemella come se niente fosse xD
Buon proseguimento di giornata e buon fine settimana :) a presto!

Recensore Master
06/07/17, ore 11:21

Buongiorno.
Di certo, il pontefice in questi giorni aveva tante cose a cui pensare... e presto ne avrà tante altre, e sempre più gloriose, per la sua famiglia.
L'avvicinamento tra i Medici e la Sforza di Forlì è qualcosa che potrebbe aiutare il piccolo Stato romagnolo a far fronte con maggior serenità al futuro imminente, siccome non è del tutto autosufficiente, e purtroppo il clima è quello che è. Credo che Caterina debba rendersi presto conto di quanto Giovanni sta facendo per lei, mettendo in gioco anche il suo nome.
Ottaviano, come sospettavo, ormai è bollato e incapace di contenersi. Un certo tipo, a soli diciassette anni... omicida, cospiratore ai danni della madre, violento e frequentatore di bordelli... scialacquatore di denaro... mah, credo che la Sforza abbia ragione, non riuscirà a trovargli una qualche sposa tra le famiglie nobili. Il giovane si è rovinato da solo.
Buona giornata e a presto :)

Recensore Master
05/07/17, ore 22:00

Ci siamo? Caterina si sta innamorando di Giovanni, un amore maturo, fatto di cervello oltre che di passione.
Ottaviano, invece, non ha risolto le sue difficoltà psicologiche, anzi, con la prigionia si sono aggravate e farlo sposare diventa sempre più difficile.
Troppi pensieri nella testa della Tigre.
Bene come sempre
Ciao
K

Recensore Master
02/07/17, ore 18:32

Accidenti, anche le lettere false si facevano. Un periodo veramente interessante della storia italiana che stai illustrando magistralmente. Tutto si muove verso la guerra imminente, Firenze, Mantova, Milano, Napoli, il Vaticano tutti coinvolti. E in mezzo Caterina e il suo amore nascente per Giovanni.
Complimenti come sempre e a presto
K

Recensore Master
02/07/17, ore 11:21

Buongiorno.
Bona è riuscita a sfuggire alla pazzia dei signori di Milano, al contrario della sposa di suo figlio, e madre dei diretti eredi del ducato, ancora prigionieri; eppure, mi sembra così sola... così lontana da quella che era stata la sua vita, per molto tempo.
Savonarola è sempre più nei pasticci, ormai è inviso a tutti.
A Forlì, Caterina ha più tempo per sé stessa e per i suoi ricordi; anche lei paga caramente quelle sue debolezze, e il suo bisogno di compagnia la spinge sempre ad avvicinarsi al Medici, e pare che i due stiano sempre di più, e sempre meglio, assieme.
Certo che il cugino di Giovanni era davvero un pettegolo affamato di gossip. xD un po' fastidioso, speriamo che non irriti la Contessa. Vuol sapere troppe cose xD
Buona domenica e a presto :)

Recensore Master
01/07/17, ore 11:17

Buongiorno.
Firenze è tutt'altro che un astro nascente; la sua difficile situazione interna e i suoi problemi la portano ad essere molto lontana dalla sua condizione ottimale e dall'essere una grande potenza...
Però, l'influenza che i Medici stanno ricercando in giro e negli Stati confinanti è qualcosa che stuzzica molto la fantasia delle signorie del Nord Italia.
Penso che Savonarola abbia sempre più le ore contate.
A Forlì, il cugino dei Medici sta rischiando di guastare gli sforzi fatti da Giovanni fino a questo momento. Parla in un modo che può solo irritare la Sforza, ed allontanarla dai suoi piani. E poi, chi accetterebbe di mandare l'esercito del proprio Stato a farsi massacrare per altri, soprattutto dopo tutti gli sforzi fatti per renderlo decente e addestrato a dovere...?
Bene, un altro bel capitolo.
Buon fine settimana e a presto :)

Recensore Master
30/06/17, ore 14:21
Cap. 306:

Buon pomeriggio.
Sposare Ottaviano Riario sarà una vera e propria impresa; non solo il ragazzo è un disadattato, ma tutti conoscono la sua storia personale, in modo più o meno preciso, e quello che gli è accaduto...
Per i Bentivoglio sarebbe stato un interessante legame matrimoniale; ma non solo, a questo punto gli accordi della Sforza di Forlì e Imola puntano a creare un unico legame tra tutti i signorotti romagnoli, in modo ingegnoso. Ma Ottaviano ormai è macchiato per sempre...
E' incredibile quanto la Contessa abbia sfiorato un successo mai visto prima. Insomma, la vicinanza con Firenze, con Bologna, Faenza, l'approssimativa alleanza con Rimini e col pazzo Malatesta, il dominio incontrastato sulle sue città... una potenza, quasi! Però, questa volta le cose non stanno andando come dovrebbero e la giovane Bentivoglio ha scelto altrimenti. D'altronde, per la sua famiglia non sta andando bene, a riguardi di matrimoni.
Giovanni e Caterina, ormai, sono cotti a puntino xD
Buon fine settimana e a presto :)

Recensore Master
29/06/17, ore 20:28
Cap. 306:

Il rapporto tra Caterina e Giovanni sta crescendo, lei deve solo lasciarsi andare e accettare che Giovanni è l'uomo giusto per lei.
Sinceramente capisco benissimo Isotta, Ottaviano non ha certo una bella fama e noi sappiamo che forse un po' della pazzia di suo padre l'ha ereditata. Se poi tutte le sue sorelle sono state maritate con gente strana, non ha tutti i torti a non fidarsi delle scelte del padre.
Ciao e a presto
K

[Precedente] 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 [Prossimo]