Recensioni per
Scheletri
di sallythecountess

Questa storia ha ottenuto 4 recensioni.
Positive : 4
Neutre o critiche: 0


Devi essere loggato per recensire.
Registrati o fai il login.
Recensore Veterano
29/11/21, ore 23:28

Ciaoooo, che bello questo capitolo.
Tra questi due c'è stato un vero e proprio colpo di fulmine. È bastato guardarsi da una finestra per rimanere colpiti l'uno dall'altro.
Rami conduce una vita molto sola ed fuori dal mondo: se controllare il mondo intero dietro lo schermo del compiter gli dà grande potere, dall'altro lato lo priva di tantissime emozioni belle, lo priva della vita e della compagnia di qualcuno con cui trascorrere piacevolmente il suo tempo. E, forse, sta iniziando fortemente a pesargli questa situazione.
Per la pri a volta sta iniziando a desiderare di poter conoscere e farsi conoscere da una persona; o meglio da Julia, così dolce ed ingenua, ma con quel sorriso così bello e luminoso da fargli tremare i polsi.
Vorrebbe, almeno, riuscire a costruire una amicizia, ma è ben consapevole (anche se ha messo a tacere quella voce interiore) che Julia è troppo bella e quelle pulsioni che prova verso di lei vanno ben oltre la semplice amicizia. Per la prima volta nella sua vita rami fa un passo falso: pur di recuperare questo rapporto con Julia -al cui bacio non ha risposto come la ragazza avrebbe voluto -acquista una sim, per avere un suo numer di telefono e darlo a lei, insieme a dei fiori inviati in anonimo. Purtroppo credo che quell'anonimo non abbia permesso a Julia di capire chi fosse il mittente, e credo che la giovane donna potrebbe avere equivocato chi fosse stato a inviarglieli; magari chissà Julia ha pensato potessero esserle stati mandati dal suo ex, ed ecco perché li ha buttati nella spazzatura, quasi con disprezzo, provocando però in Rami una grandissima delusione.
Julie, dal canto suo, si è davvero sentita mortificata per quel dopocena che non è stato accolto da Rami. Le sue colleghe sono state però troppo dure e hanno giudicato così tanto un qualcosa che nemmeno sanno, riproponendo a Julia quei pregiudizi di cui è stata già vittima per essere rimasta incinta di un uomo sposato. Non so, onestamente, come si siano permesse. Nessuno ha il diritto di giudicare i comportamenti, i sentimenti ed il modo di fare, agire e pensare degli altri. Julia ha seguito solo la sua pancia, il suo istinto ed il suo cuore, Rami le piace, lei è giovane e ha voluto semplicemente provarci.
La parte conclusiva è stata dolcissima e molto carina. Julia si è trovata profondamente in difficoltà, con i riscaldamenti rotti e quel freddo che ha gelato l'intera casa, e Julia noj sapeva proprio cosa fare per lei e la sua bambina. E Rami non ci ha pensato due volte ad aprire le porte della sua casa a Julia. Lui non fa entrare mai nessuno nel suo appartamento, ed invece non solo ha fatto entrare Julia e Lauren ma ha anche scoperto quanto gli piaccia avere quelle due femmine nella sua vita. Non ha aperto solo la sua casa, ma il suo intero mondo, il suo io ed il suo cuore. Con la bambina è stato dolcissimo, Rami è un giovane che desidera tanto dare e ricevere amore.
Si sta autoimponendo l'amicia con Julia, ma ora quella giovane donna è nel suo appartamento, ed è nei suoi spazi, e si ritrova a desiderare il suo profumo sul suo letto, tra le sue lenzuola ed addosso alla sua pelle.
Un capitolo veramente bello.
Io adoro Julia, così spontane, vera, senza filtri, che va di pancia e di istinto, una giovane che ancora deve imparare a stare al mondo. È così buffa per quanto è deliziosamente imbranata: più cerca di fare bella figura con rami e più si mette in ridicolo. Ma è dolcissima nel suo sorriso e nei suoi occhi.
A presto

Recensore Veterano
27/11/21, ore 22:21

Ciao cara, veramente corrono questi due, ma proprio sono partiti per la tangente.
Insieme sono carinissimi, teneri da far paura.
Julie è bellissima, ed accanto a lei Rami si sente fortemente turbato. Quella vicinanza, quel calore lo riempiono, il suo profumo lo inebria e quel sorriso è in grado di scioglierlo. Poi il suo abbigliamento lascia ben poco all'immaginazione, mettendo Rami in forte difficoltà. Stare accanto a Julie gli manda in pappa il cervello, tanto che per l'ansia dimentica persino la sua finta identità. Insieme, si completano molto.
Julie ci ha provato in modo spudorato, ma anziché fuggire via, Rami l'ha portata a cena fuori, e hanno riso, mangiato e scherzato in modo molto complice, con lui che l'ha dovuta praticamente imboccare vista l'incapacità di lei di usare le bacchette (e quanto la capisco, io le odio e non ho mai capito come si usano: ogni volta che vado a mangiare sushi ho bisogno della forchetta, mi guardano malissimo quando gliela chiedo ma sti gran cavoli). È stato mooto teneto che abbiano provato a conoscersi: in mezzo a tante bugie, Rami ha desiderato dirle il suo vero nome e qualche verità gli è sfuggita via dal cuore.
Dalla cena al dopocena è stato un attimo. Pur di non interrompere quella serata sono andati a bere qualcosa insieme: lì, però, Rami ha un pò perso il controllo, nel constatare quanto Julie sia ingenua, e facilmente potrebbe trovarsi in una situazione pericolosa, come quella da cui è appena sfuggita. Quella storia della prostituta l'ha molto infastidito, tanto da prestarle il suo cappotto, pur di nin farla girare mezza nuda per la strada; e molto l'ha rimproverata per il fatto che non sappia badare pienamente a sé stessa. In questo Rami si dimostra, tutto sommato, molto dolce e premuroso e decide di aiutare Julie a trovare un lavoro vero.
Inevitabile quel bacio, che entrambi volevano fortemente ma che solo Julie ha avuto il coraggio di fare, salvo poi figgure via.
Rami fa grande tenerezza, si percepisce tutta la sua solitudine e la sua tristezza; anche quando nella sua testa si dice che tra qualche mese andrà via, ho capito che lui forse è stanco di non avere radici, di non poter essere se stesso mai con nessuno, di non potersi fidare, di essere sempre solo. Quanto abbia bisogno di amore gli si legge negli occhi quando parla del suo gatto, che è, di fatto, l'unica compagnia della sua vita.
A presto

Recensore Veterano
26/11/21, ore 13:44

Ciaooo, hai super ragionissima: ci conosciamo già. Ho letto e commentato la storia di Mrs V, però sto talmente fusa di cervello che non ho riconosciuto il nickname (è stata una settimana un po' pesante, ed ancora non è finita). Anche se, devo dire, probabilmente non lo avrei ricordato lo stesso, perché ero talmente tanto appassionata a Mrs V, che non avevo fatto tanto caso al nome dell'autore. Ti chiedo scusa, ora farò attenzione per il futuro a non dimenticarlo. In ogni caso puoi essere contenta, seguo le tue storie e le commento perché mi piacciono, e quindi non riconoscendoti ho dato veramente un commento spassionato. Anche se, a primo acchitto, questo stile di scrittura non mi era così nuovo.
Onestamente, questo di Julie è un grandissimo colpo di scena. Non avrei mai immaginato che una ragazza come lei potesse finire a fare l'escort; però quando sei sola e disperata, può capitare di subire qualche raggiro e dopo di non potersi più tirare indietro per paura di perdere la fonte di sostentamento
E Julie mi sembra una ragazza che, davvero, non riesce a cavarsela proprio benissimo da sola, poiché è molto buona ed ingenua ed è facile prenderla in giro o approfittarsi di lei.
Per fortuna, a quella serata c'era Rami che l'ha salvata dal fare qualcosa di cui, dopo, sicuramente si sarebbe pentita perché Julie non è affatto una ragazza che si vende, ma così sognante e desiderosa di amare ed essere amata.
L'incontro con questa ragazza ha dato alla testa a Rami, abbastanza facilmente. Benché sia ben consapevole di doverle stare lontano, visto la vita che conduce ed il lavoro che svolge, Rami si sente davvero attratto da Julie. Ha iniziato ad aprire le finestre, per poterla sbirciare da lontano, nei suoi momenti più privati; e si scioglie quando la vede insieme alla sua bambina, con quel sorriso così dolce. Quando la vede così, si sente solo, proprio come se gli mancasse un pezzo importante in quella vita solitaria che conduce, gli manca qualcuno che gli riempia la vita e la giornata. E, per la prima volta, si è anche sciolto e le ha sorriso, cosa che scaldato il cuore di Julie (poverina, lui era stato non poco sgarbato in precedenza, quindi pensava di non avere molte speranze con quel misterioso ma affascinante vicino: il momento in cui si sorridono dalla finestra e si salutano è stato veramente il mio preferito).
Quando Rami ha visto Julie vestita da accompagnatrice sembrava veramente infastidito del fatto che lei potesse fare un mestiere del genere; e si è anche arrabbiato non poco, perché quella ragazza è troppo ingenua: credo abbia messo ormai da parte l'idea, malsana, che lei sia una spia, rendendosi conto di come sia in realtà Julie.
Però, pur di aiutarla, Rami ha superato la sua più grande paura: quella delle folle. Per lei ha attraversato una sala piena di persone, mettendosi comunque a rischio - è vero che i sistemi di sorveglianza e registrazione erano stati disattivati, però è anche vero che qualcuno ha visto il suo volto. E li lo ha spiazzato, abbracciandolo: un gesto così inaspettato, ma che ha avuto il potere di turbarlo non poco.
Mi ha anche spiazzato il fatto che Rami non abbia voluto indagare più tanto entrando nel cellulare di Julie. Si è sentito un po' in colpa per aver violato la privacy di quella ragazza, e ha voluto evitare di farlo ancora una volta. È un gesto di grande accortezza e che va oltre quelle che sono le paranoie di Rami. Anzi, in un certo senso è come se Rami volesse iniziare a fidarsi di qualcuno oltre il suo gruppo di hacker, che però lui non ha mai visto.
Ci sono tutti i presupposti per un bello sviluppo della narrazione.
A presto

Recensore Veterano
25/11/21, ore 01:30

Ciao, mi presento sono Sunshine6.
Ho iniziato a leggere la tua storia, super incuriosita dal titolo: è un biglietto da visita eccellente avere uno titolo ad effetto, perché smuove davvero la voglia di vedere cosa c'è dietro e sapere il perché di quel titolo.
Che, nel tuo racconto, è presto svelato. Una associazione di hacker informatici, che non si conoscono nemmeno tra di loro, che entra in ogni sistema, potendo conoscere con un solo click la vita di ogni persona. Idea originalissima, ma anche estremamente attuale: mi piace molto quando si affrontano queste tematiche e sono curiosa di vedere come ti distreggerai.
I personaggi che ruotano nel racconto sono davvero agli antipodi.
Julie è una povera squatrinata, che fa piccoli lavoretti e vive di sussidi, per tirare su da sola la sua bambina, nato da una precedente storia con un vigliacco della peggior specie. È una ragazza così ingenua e sembra ancora vivere nelle fiabe, ma dotata di una grande generosità e di un sorriso dolcissimo. Sicuramente, con gli uomini non è una cima, perché non mi sembra abbia un gran fiuto: insomma, finiscono per piacerle sempre dei casi umani.
Rami, infatti, un po' caso umano lo è. Pieno zeppo di soldi, grazie alla sua attività e alla sua abilità è diventato un nemico invisibile ma assai insidioso; e però l'uomo vive una vita di profonda solitudine, ipocondriaco fino al midollo e pieno di continue paranoie, non potendo fino in fondo fidarsi di nessuno. Julie ha un po' aperto una braccia involontaria nella sua vita: lei con il suo sorriso dolce lo ha colpito, tanto da restare ammirato dall'immagine di lei con la sua bambina. Una scena molto carina. E tanto sa spingerlo a superare questa sua paura di credere che lei sia una spia e andare a bussare alla sua porta, per restituirle l'aiuto che lei gli ha gentilmente offerto. E scoprendosi dispiaciuto nel non averla trovata in casa.
Continuerò a seguire quello che scrivi. La storia è carina ed interessante. A presto